Serie A2 (pallacanestro maschile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Serie A2
Sport Basketball pictogram.svg Pallacanestro
Tipo club
Federazione FIP
Paese Italia Italia
Organizzatore LNP
Apertura ottobre
Partecipanti 32 squadre (2 gironi)
Formula Stagione regolare, playoff, playout
Promozione in Serie A
Retrocessione in Serie B
Sito Internet Sito ufficiale
Storia
Fondazione 1974 (come Serie A2)
2001 (come Legadue)
2013 (come DNA Gold)
2014 (come Serie A2)
Numero edizioni 3
Detentore Leon. Brescia
Ultima edizione Serie A2 2015-2016 (pallacanestro maschile)
Edizione in corso Serie A2 2016-2017 (pallacanestro maschile)

La Serie A2 è il secondo livello del campionato italiano di pallacanestro, ed è il massimo livello dilettantistico[1]. In passato, il campionato omonimo è stato professionistico dal 1994 al 2001[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Serie A2 (1974-2001)[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 marzo 1974, durante un'assemblea straordinaria della Lega Società di Pallacanestro Serie A, viene esposta per la prima volta la proposta di dividere il massimo campionato in due gruppi. Il 22 maggio si riunisce il Consiglio Federale della F.I.P. e due giorni dopo Claudio Coccia annuncia al Martini Club di Roma l'avvenuta approvazione della proposta[3]. Il presidente della Federbasket espone le novità: le 14 squadre aventi diritto a partecipare al campionato di Serie A 1974-1975 sono inserite nel Gruppo 1 (poi Serie A1), mentre 10 delle squadre che avrebbero dovuto prendere parte alla Serie B 1974-1975 sono scelte tramite dieci criteri per prendere parte al Gruppo 2 (poi Serie A2). Durante la prima stagione, la formula prevede che le prime due della Serie A2 prendano parte alla Poule Scudetto, mentre le restanti otto prendono parte alla Poule Salvezza insieme alle ultime otto della Serie A1. Nel 1976-'77, la formula è simile ma sono introdotti i play-off dopo la Poule Scudetto[4]. Il 12 maggio 1982 si disputa il primo All Star Game tra la rappresentativa dell'A1 e quella dell'A2, allenata da Riccardo Sales[5]. Nel 1992-'93 la Lega decide che dalla stagione 1994-'95 Serie A1 e Serie A2 saranno nettamente separate. Inoltre, dal 1994, entrambe le divisioni diventano professionistiche[6]. Nel primo anno divisa dalla Serie A1, l'A2 introduce i play-off per la promozione. Il 27 maggio 1998 si ratifica la prossima divisione in due leghe per la creazione di una Serie A unica e una Legadue[7]. Il 20 giugno 2001, nasce ufficialmente la Legadue[8].

Legadue (2001-2013)[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Campionato di Legadue.

Divisione Nazionale A Gold (2013-2014)[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Divisione Nazionale A Gold.

Serie A2 (dal 2014)[modifica | modifica wikitesto]

Dalla stagione 2014-2015 il secondo livello del basket italiano torna a chiamarsi Serie A2, venendo diviso in due gironi, Gold e Silver, in vista dell'accorpamento avvenuto nella stagione 2015-2016 con la composizione di due gironi denominati Est ed Ovest[9].

Formula[modifica | modifica wikitesto]

La formula del campionato 2015-2016 prevede la partecipazione di 32 squadre divise nei gironi Est e Ovest. Le prime 8 classificate di ciascun girone al termine della stagione regolare prendono parte ai playoff a 16 squadre per ottenere l'unica promozione in Serie A. Le 14ª e 15ª classificate di ogni girone disputano i playout per evitare la retrocessione in Serie B. La 16ª ed ultima classificata di ciascun girone retrocede direttamente in Serie B.

Partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

Sono 90 le squadre che hanno preso parte alle 23 edizioni del torneo di 2º livello della pallacanestro italiana dalla stagione 1994-1995, primo torneo separato dalla Serie A1. In grassetto le squadre partecipanti al torneo in corso (2016-2017):

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chi siamo, su LNP. URL consultato il 19 giugno 2016.
  2. ^ Storia della LegaBasket (PDF), su Lega Basket. URL consultato il 19 giugno 2016.
  3. ^ Storia della Lega Basket, p. 520 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011.
  4. ^ Storia della Lega Basket, p. 521 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011.
  5. ^ Storia della Lega Basket, p. 522 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011.
  6. ^ Storia della Lega Basket, p. 523 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011.
  7. ^ Storia della Lega Basket, p. 524 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011.
  8. ^ Storia della Lega Basket, p. 525 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011.
  9. ^ Statuto FIP 2014-2015 (PDF), fip.it. URL consultato il 10 agosto 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pallacanestro Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pallacanestro