Serie A2 (pallacanestro maschile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A2
Logo lnp 2013.png
SportBasketball pictogram.svg Pallacanestro
Tipoclub
FederazioneFIP
PaeseItalia Italia
OrganizzatoreLNP
Aperturaottobre
Partecipanti32 squadre (2 gironi)
FormulaStagione regolare, playoff, playout
Promozione inSerie A
Retrocessione inSerie B
Sito Internethttp://www.legapallacanestro.com
Storia
Fondazione1974 (come Serie A2)
2001 (come Legadue)
2013 (come DNA Gold)
2014 (come Serie A2)
Numero edizioni3
DetentoreTrieste
Ultima edizioneSerie A2 2017-2018 (pallacanestro maschile)
Edizione in corsoSerie A2 2018-2019 (pallacanestro maschile)

La Serie A2 è il secondo livello del campionato italiano di pallacanestro, ed è il massimo livello dilettantistico[1]. In passato il campionato omonimo è stato professionistico dal 1994 al 2001[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Serie A2 (1974-2001)[modifica | modifica wikitesto]

Il 15 marzo 1974, durante un'assemblea straordinaria della Lega Società di Pallacanestro Serie A, viene esposta per la prima volta la proposta di dividere il massimo campionato in due gruppi. Il 22 maggio si riunisce il Consiglio Federale della F.I.P. e due giorni dopo Claudio Coccia annuncia al Martini Club di Roma l'avvenuta approvazione della proposta[3]. Il presidente della Federbasket espone le novità: le 14 squadre aventi diritto a partecipare al campionato di Serie A 1974-1975 sono inserite nel Gruppo 1 (poi Serie A1), mentre 10 delle squadre che avrebbero dovuto prendere parte alla Serie B 1974-1975 sono scelte tramite dieci criteri per prendere parte al Gruppo 2 (poi Serie A2). Durante la prima stagione, la formula prevede che le prime due della Serie A2 prendano parte alla Poule Scudetto, mentre le restanti otto prendono parte alla Poule Salvezza insieme alle ultime otto della Serie A1. Nel 1976-'77, la formula è simile ma sono introdotti i play-off dopo la Poule Scudetto[4]. Il 12 maggio 1982 si disputa il primo All Star Game tra la rappresentativa dell'A1 e quella dell'A2, allenata da Riccardo Sales[5]. Nel 1992-'93 la Lega decide che dalla stagione 1994-'95 Serie A1 e Serie A2 saranno nettamente separate. Inoltre, dal 1994, entrambe le divisioni diventano professionistiche[6]. Nel primo anno divisa dalla Serie A1, l'A2 introduce i play-off per la promozione. Il 27 maggio 1998 si ratifica la prossima divisione in due leghe per la creazione di una Serie A unica e una Legadue[7]. Il 20 giugno 2001, nasce ufficialmente la Legadue[8].

Legadue (2001-2013)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Campionato di Legadue.

Divisione Nazionale A Gold (2013-2014)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Divisione Nazionale A Gold.

Serie A2 (dal 2014)[modifica | modifica wikitesto]

Dalla stagione 2014-2015 il secondo livello del basket italiano torna a chiamarsi Serie A2, venendo diviso in due gironi, Gold e Silver, in vista dell'accorpamento avvenuto nella stagione 2015-2016 con la composizione di due gironi denominati Est ed Ovest[9].

Formula[modifica | modifica wikitesto]

La formula del campionato prevede la partecipazione di 32 squadre divise nei gironi Est e Ovest. Le squadre di ciascun girone si affrontano in una prima fase di qualificazione (denominata Regular Season) con gare di andata e ritorno. In base alla classifica finale:

  • Le squadre classificate al 1º posto di ogni girone vengono ammesse alla successiva edizione della Serie A
  • Le squadre classificate dal 2º al 9º posto di ogni girone accedono ai Play Off incrociati che determinano la terza promozione in Serie A.
  • Le squadre classificate al 14º e 15º posto di ogni girone accedono ai Play Out incrociati che determinano una retrocessione in Serie B.
  • Le squadre classificate al 16º di ogni girone retrocedono direttamente in Serie B.

Partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

Sono 96 le squadre che hanno preso parte alle 25 edizioni del torneo di 2º livello della pallacanestro italiana dalla stagione 1994-1995, primo torneo separato dalla Serie A1. In grassetto le squadre partecipanti al torneo in corso (2018-2019):

Partecipazioni Squadra Città Regione
21 Aurora Jesi Jesi Marche
20 A. Costa Imola Imola Emilia-Romagna
16 Scafati Basket Scafati Campania
13 Junior Casale Casale Monferrato Piemonte
13 Basket Rimini Rimini Emilia-Romagna
13 Dinamo Sassari Sassari Sardegna
12 Fabriano Basket Fabriano Marche
11 Reggiana Reggio Emilia Emilia-Romagna
10 Pall. Pavia Pavia Lombardia
10 Trapani Trapani Sicilia
9 Pall. Biella Biella Piemonte
9 Montecatini S.C. Montecatini Terme Toscana
9 Scaligera Verona Verona Veneto
8 Juvecaserta Caserta Campania
8 B.C. Ferrara Ferrara Emilia-Romagna
8 Roseto Roseto degli Abruzzi Abruzzo
8 Trieste * Trieste Friuli-Venezia Giulia
7 Barcellona Barcellona Pozzo di Gotto Sicilia
7 Casalpusterlengo Casalpusterlengo / Piacenza Lombardia / Emilia-Romagna
7 Libertas Forlì Forlì Emilia-Romagna
7 Basket Livorno Livorno Toscana
7 Veroli Basket Veroli Lazio
6 Orlandina Capo d'Orlando Sicilia
6 Basket Napoli Napoli Campania
6 Pistoia Basket Pistoia Toscana
6 Virtus Ragusa Ragusa Sicilia
6 Viola Reggio Cal. Reggio Calabria Calabria
5 Fortitudo Agrigento Agrigento Sicilia
5 Leonessa BS Brescia Lombardia
5 Basket Ferentino Ferentino Lazio
5 Kleb Ferrara Ferrara Emilia-Romagna
5 Latina Basket Latina Lazio
5 Legnano Basket Legnano Lombardia
5 Pall. Mantovana Mantova Lombardia
5 Aironi Novara Novara Piemonte
5 Basket Ravenna Ravenna Emilia-Romagna
5 Derthona Basket Tortona Piemonte
5 Treviglio Treviglio Lombardia
5 Treviso Basket Treviso Veneto
5 Reyer Venezia Venezia Veneto
4 Fortitudo Bologna Bologna Emilia-Romagna
4 Pr. Castelmaggiore Castelmaggiore Emilia-Romagna
4 Gorizia Gorizia Friuli-Venezia Giulia
4 N.P.C. Rieti Rieti Lazio
4 Virtus Roma Roma Lazio
4 Mens Sana Siena Siena Toscana
3 Scandone Avellino Campania
3 600px White with HEX-0434B1 big v-shape.svg New Basket Brindisi Brindisi Puglia
3 Draghi Novara Castelletto Ticino / Novara Piemonte
3 Pall. Chieti Chieti Abruzzo
3 Triboldi Soresina Lombardia
3 Pall. Forlì 2.015 Forlì Emilia-Romagna
3 Messina Messina Sicilia
3 Sutor Montegranaro Montegranaro Marche
3 Napoli Basket Napoli Campania
3 Robur Osimo Osimo Marche
3 Petrarca Padova Veneto
3 Recanati Recanati Marche
3 NSB Rieti Rieti Lazio
3 Eurobasket Roma Roma Lazio
3 Amici Pall. Udinese Udine Friuli-Venezia Giulia
3 Pallalcesto Udine Udine Friuli-Venezia Giulia
2 Basket Agropoli Agropoli Campania
2 Bergamo Basket 2014 Bergamo Lombardia
2 B.blù Bologna Bologna Emilia-Romagna
2 Virtus Bologna Bologna Emilia-Romagna
2 Dinamo Cagliari Cagliari Sardegna
2 Pall. Cantù Cantù Lombardia
2 Basket Cervia Cervia Emilia-Romagna
2 Olimpia Matera Matera Basilicata
2 Pod. Montegranaro Montegranaro Marche
2 Azzurro Napoli Napoli Campania
2 Fulgor Omegna Omegna Piemonte
2 V.L. Pesaro Pesaro Marche
2 Pall. Piacentina Piacenza Emilia-Romagna
2 PMS Torino Torino Piemonte
2 Aquila Trento Trento Trentino-Alto Adige
1 Celana Bergamo Bergamo Lombardia
1 C.S. Borgomanero Borgomanero Piemonte
1 Virtus Cassino Cassino Lazio
1 Benedetto XIV Cento Cento Emilia-Romagna
1 A.B. Latina Latina Lazio
1 Aresium Milano Lombardia
1 Cuore Napoli Napoli Campania
1 Partenope Napoli Campania
1 Pall. Orzinuovi Orzinuovi Lombardia
1 Assi Ostuni Ostuni Puglia
1 U.C. Piacentina Piacenza Emilia-Romagna
1 San Severo San Severo Puglia
1 Sant’Antimo Sant'Antimo Campania
1 Teramo Basket Teramo Abruzzo
1 Auxilium Torino Torino Piemonte
1 Libertas Udine Udine Friuli-Venezia Giulia
1 Varese Varese Lombardia
1 Pall. Vigevano Vigevano Lombardia

(*) 2 come Ginnastica Triestina.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Chi siamo, su LNP. URL consultato il 19 giugno 2016.
  2. ^ Storia della LegaBasket (PDF), su Lega Basket. URL consultato il 19 giugno 2016.
  3. ^ Storia della Lega Basket, p. 520 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011.
  4. ^ Storia della Lega Basket, p. 521 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011.
  5. ^ Storia della Lega Basket, p. 522 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011.
  6. ^ Storia della Lega Basket, p. 523 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011.
  7. ^ Storia della Lega Basket, p. 524 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011.
  8. ^ Storia della Lega Basket, p. 525 (PDF), in Lega Basket. URL consultato il 23 luglio 2011.
  9. ^ Statuto FIP 2014-2015 (PDF), su fip.it. URL consultato il 10 agosto 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pallacanestro Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pallacanestro