Virtus Cassino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
SSD a RL Virtus TSB 2012 Cassino
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
VirtusCassinoLOGO.png
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body virtus cassino 1819h.png
Kit body basketball.png
Kit shorts virtus cassino 1819h.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body virtus cassino 1819a.png
Kit body basketball.png
Kit shorts virtus cassino 1819a.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Colori sociali Rosso e Blu.svg Rosso e blu
Inno Virtus Cassino
Remo Tedesco
Dati societari
Città Cassino
Paese Italia Italia
Confederazione FIBA Europe
Federazione FIP
Campionato Serie A2
Fondazione 2011
Presidente Donatella Formisano
Allenatore Luca Vettese
Impianto Palazzetto dello sport "Città di Frosinone"
(2 800 posti)
Sito web www.bpcvirtustsb.com

La Virtus TSB Cassino, nota per ragioni di sponsorizzazione come BPC Virtus Cassino, è una squadra di pallacanestro della città di Cassino. Milita in Serie A2, il secondo livello del campionato italiano di pallacanestro.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata nel 2011, la società presieduta da Leonardo Manzari inizia la sua attività iscrivendosi al campionato regionale laziale di Serie D 2011-12, acquisendo il titolo del Città Futura, società satellite dell'Eurobasket Roma[1].

Dopo un inizio stagione altalenante la squadra, inizialmente allenata da Antonio Caprile, viene affidata all'esperto coach Mimmo Biello, vecchia conoscenza del basket cassinate[2]. Sotto la sua guida i rossoblù risalgono la classifica e accedono ai play-off, venendo sconfitti ai quarti di finale dal S. Rosa BK Viterbo.

Nella stagione successiva, 2012-13, la squadra viene affidata a coach Luca Vettese. Guidati in campo dall'esperienza di Furio De Monaco, i cassinati lottano testa a testa con la N.B. Sora 2000 e vincono il campionato di Serie D con due giornate di anticipo[3], grazie a 23 vittorie su 26 incontri disputati.

Nel 2013-14 la Virtus si ripete. Ottenuta la wild card per la Divisione Nazionale C, da neopromossa domina il campionato con 25 vittorie su 26 incontri e ottiene la promozione diretta in Serie B, sancita dalla vittoria all'ultima giornata contro i rivali della LUISS Roma[4].

Nel 2014-15 disputa il primo campionato nella terza serie. Si piazza al 6º posto del girone C, ottenendo così l'accesso ai play-off, dove viene sconfitta al primo turno da Montegranaro[5].

Nella stagione successiva, 2015-16 la Virtus conclude la regoular season al terzo posto in classifica e arriva fino alla finale play-off dove viene battuta dall'Eurobasket Roma. Nella stagione 2016-17, dopo un quinto posto in campionato, fallisce nuovamente la promozione in A2, arrendendosi in semifinale play-off contro Cuore Napoli Basket[6].

Nel 2017-18, la Virtus finalmente centra l'obiettivo. Dopo essersi piazzata al terzo posto nel Girone D, raggiunge la finale play-off, dove batte 3-0 Barcellona, accedendo così alle final four di Montecatini. Dopo una prima sconfitta contro Piacenza, i rossoblù vincono lo spareggio contro la Cestistica San Severo: è A2[7].

A seguito della promozione in A2, riceve il premio "Retina d'Oro" 2018 per i meriti sportivi[8][9].

Il 3 maggio 2019 perde nei play out contro Piacenza e retrocede di nuovo in serie B.[10]

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria della Virtus Cassino
  • 2011 · Fondazione della Virtus TSB Cassino con sede a Cassino; acquisizione del titolo sportivo di Serie D dal Città Futura.
  • 2011-2012 · 8ª in Serie D, quarti di finale dei play-off promozione.
  • 2012 · Assume la denominazione AD Virtus TSB 2012 Cassino.
  • 2012-2013 · 1ª in Serie D, Green Arrow Up.svg promossa in Serie C regionale.
  • 2013 · Ammessa alla Divisione Nazionale C.
  • 2013-2014 · 1ª nel girone E della DNC, Green Arrow Up.svg promossa in Serie B.
  • 2014-2015 · 6ª nel girone C della Serie B, quarti di finale dei play-off promozione.
  • 2015-2016 · 3ª nel girone C della Serie B, finale dei play-off promozione.
  • 2016-2017 · 5ª nel girone C della Serie B, semifinale dei play-off promozione.
  • 2017-2018 · 3ª nel girone D della Serie B, vince la finale dei play-off promozione, partecipa e vince nelle final four, Green Arrow Up.svg promossa in Serie A2.
  • 2018 · Assume la denominazione SSD a RL Virtus TSB 2012 Cassino.

Colori e simbolo[modifica | modifica wikitesto]

I colori della maglia della Virtus Cassino sono il rosso il blu.

Il simbolo è composto da un lupo che tiene il pallone da basket tra le mani.

Palazzetto[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Palazzetto dello sport "Città di Frosinone".

La Virtus Cassino ha giocato dal 2011 al 2016 nel Palazzetto "O. Soriano" di Atina, a causa dell'indisponibilità del Palazzetto dello Sport di Cassino[11].

Dal 2016 al 2018 i rossoblù hanno disputato le partite casalinghe nel rinnovato Palazzetto dello Sport di Cassino, ridenominato Pala Virtus, con capienza di 400 spettatori[12].

Dal 2018, a causa dell'indisponibilità di strutture con capienza adeguata agli standard minimi richiesti dalla Sere A2, la Virtus gioca le partite casalinghe al Palazzetto dello sport "Città di Frosinone"[13], a 60 km da Cassino.

Roster 2018-2019[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 4 marzo 2019.

BPC Virtus Cassino 2018-2019
Giocatori Staff tecnico
N. Naz. Ruolo Nome Anno Alt. Peso
1 Italia C Ingrosso, Tommaso Tommaso Ingrosso 1992 206 cm 93 kg
5 Stati Uniti Nigeria PG Ojo, Michael Michael Ojo 1989 192 cm 90 kg
6 Italia AG Castelluccia, Luca Luca Castelluccia 1986 202 cm 98 kg
7 Stati Uniti Irlanda AG Hall, Mike Mike Hall 1985 204 cm 102 kg
8 Italia G Primerano, Emanuele Emanuele Primerano 2002 176 cm 73 kg
9 Montenegro AG Razic, Sava Sava Razic 2000 197 cm 92 kg
10 Italia PG Paolin, Francesco Francesco Paolin 1995 190 cm 80 kg
12 Italia A Gambelli, Marco Marco Gambelli 2002 185 cm 74 kg
13 Italia G Montagner, Samuele Samuele Montagner 2002 172 cm 63 kg
15 Italia C Bianchi, Davide Davide Bianchi 2000 198 cm 95 kg
19 Brasile Italia AG Guaccio, Angelo Angelo Guaccio 1998 193 cm 97 kg
20 Italia A Raucci, Davide Davide Raucci (C) 1990 198 cm 106 kg
22 Italia P Sorrentino, Gennaro Gennaro Sorrentino 1985 192 cm 88 kg
27 Italia G Punzi, Alessio Alessio Punzi 2002 177 cm 84 kg
33 Italia P Rossi, Filippo Filippo Rossi 1997 193 cm 85 kg
Allenatore
  • Italia Luca Vettese
Assistente/i
  • Italia Serena Incelli

Legenda
  • Injured Infortunato

Roster

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

  • Allenatore: Luca Vettese Italia
  • Team Manager: Furio De Monaco Italia
  • Preparatore atletico: Giancarlo Pittiglio Italia
  • Medico: Leonardo Manzari Italia

Presidenti e allenatori[modifica | modifica wikitesto]

VirtusCassinoLOGO.png
Presidenti della Virtus Cassino
VirtusCassinoLOGO.png
Allenatori della Virtus Cassino
  • 2011-2012 Italia Antonio Caprile
    Italia Domenico Biello
  • 2012- Italia Luca Vettese

[modifica | modifica wikitesto]

VirtusCassinoLOGO.png
Sponsor della Virtus Cassino
  • 2011 - Banca Popolare del Cassinate

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Basket, Serie A-2: una maestra e un medico rilanciano Cassino, su La Gazzetta dello Sport - Tutto il rosa della vita. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  2. ^ Basket: Cambio di guida per la Virtus TSB: il nuovo coach è Mimmo Biello. I cassinati sfidano i "Campioni d'Inverno" del PASS Roma, su ilpuntoamezzogiorno.it. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  3. ^ Basket: La Virtus TSB Cassino batte, 53-64, S. Cesareo e si aggiudica il campionato, su ilpuntoamezzogiorno.it. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  4. ^ Basket: La Virtus Cassino è in serie B. Battuta la Luiss (ai supplementari) 95-97, su ilpuntoamezzogiorno.it. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  5. ^ Basket: Bpc Virtus Cassino – Dino Bigioni Shoes Montegranaro 54-70, su informazione.tv - notizie dal fermano. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  6. ^ PalaBarbuto in festa: Napoli vince Gara 5 e vola in finale promozione, su sport.ilmattino.it. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  7. ^ BPC Virtus Cassino, il sogno è realtà. Battuta San Severo in finale, conquistata la Serie A2 | Lega Nazionale Pallacanestro, su www.legapallacanestro.com. URL consultato il 15 gennaio 2019.
  8. ^ Consegnata la Retina d'Oro 2018 alla Virtus Cassino, su La Retina d'Oro, 8 novembre 2018. URL consultato il 15 febbraio 2019.
  9. ^ La Virtus Cassino ha ricevuto la Retina d’Oro 2018, su Tuttobasket. URL consultato il 15 febbraio 2019.
  10. ^ Basket, sconfitta per la Virtus Cassino che abbandona la Serie A2, frosinonetoday.it, 5 maggio 2019. URL consultato il 7 maggio 2019.
  11. ^ Virtus TSB Cassino senza casa: nuovo esilio ad Atina, su Sportando. URL consultato il 20 gennaio 2019.
  12. ^ caravince, Cassino, Inaugurato il Palazzetto dello Sport, su interno28.com. URL consultato il 20 gennaio 2019.
  13. ^ La Virtus giocherà a Frosinone. URL consultato il 22 novembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pallacanestro Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallacanestro