K'akhaber K'aladze

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Kakhaber Kaladze)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
K'akhaber K'aladze
Kakhaber Kaladze.jpg
Dati biografici
Nazionalità Georgia Georgia
Altezza 186 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Ritirato 13 maggio 2012
Carriera
Giovanili
Dinamo Tbilisi Dinamo Tbilisi
Squadre di club1
1993-1998 Dinamo Tbilisi Dinamo Tbilisi 82 (1)
1998-2001 Dinamo Kiev Dinamo Kiev 63 (6)
2001-2010 Milan Milan 194 (12)
2010-2012 Genoa Genoa 53 (1)
Nazionale
1994-1995
1995
1995-1996
1996-2011
Georgia Georgia U-17
Georgia Georgia U-19
Georgia Georgia U-21
Georgia Georgia
2 (0)
4 (0)
3 (0)
83 (1)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 maggio 2012
K'akhaber K'aladze

Deputato del Parlamento della Georgia
In carica
Inizio mandato 1º ottobre 2012

Ministro dell'Energia
In carica
Inizio mandato 25 ottobre 2012
Predecessore Vakhtang Balavadze

Dati generali
Partito politico Sogno Georgiano

K'akhaber K'aladze detto K'akha e spesso traslitterato Kakhaber o Kakha Kaladze (in georgiano: კახაბერ კალაძე?; Samtredia, 27 febbraio 1978) è un politico ed ex calciatore georgiano, di ruolo difensore. Dall'ottobre 2012 è Ministro dell'Energia e delle Risorse Naturali e secondo vicepremier del governo Ivanishvili.

È stato il primo giocatore dell'ex-Unione Sovietica, insieme ad Andrij Ševčenko, a vincere la Champions League, e l'unico ad averne vinte due.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Kaladze è socio del ristorante "Giannino" di Milano e ne possiede un altro a Kiev. Inoltre ha anche due alberghi, uno a Kiev e l'altro sul Mar Nero,[1] e nel 2008 ha fondato la "Kala Capital", una holding finanziaria con lo scopo di attrarre capitali esteri in Georgia.[2][3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Difensore dotato di potenza e resistenza fisica,[4] bravo nella copertura e nella marcatura a uomo, può ricoprire sia il suo ruolo naturale di centrale che quello di terzino sinistro.[5]

Carriera sportiva[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Dinamo Tblisi[modifica | modifica sorgente]

Kaladze esordisce nel campionato georgiano con la maglia della Dinamo Tblisi, il più importante club del paese, a 16 anni, nella stagione 1993-1994. In una delle 9 partite disputate in quella stagione riesce anche ad andare a segno. L'anno successivo diviene titolare al centro della difesa e veste la maglia del club della capitale georgiana fino al gennaio del 1998 quando passa alla Dinamo Kiev chiudendo la sua esperienza in patria con quattro titoli nazionali all'attivo.

Dinamo Kiev[modifica | modifica sorgente]

Nella Dinamo Kiev Kaladze trova come allenatore il "colonnello" Valerij Lobanovs'kyj e diviene amico della stella della squadra, il giovane attaccante Andrij Ševčenko.[6] Con la compagine ucraina vince tre campionati consecutivi e nel 1999, arriva in semifinale di Champions League, battuto dal Bayern Monaco. Nel frattempo Kaladze è sempre più un punto fermo della nazionale georgiana e, segnalato al Milan da Ševčenko,[7] nel gennaio del 2001, poco prima di compiere 23 anni, approda in rossonero.

Milan[modifica | modifica sorgente]

Kakhaber Kaladze (a destra) e Giampaolo Pazzini durante la partita di campionato Milan-Fiorentina 0-0 del 6 maggio 2007

Il giovane Kaladze diventa subito un punto fermo della squadra rossonera e sotto la guida di Alberto Zaccheroni prima e di Cesare Maldini poi disputa un ottimo girone di ritorno andando anche a segno per ben tre volte. In maggio però un dramma familiare lo segna e lo colpisce profondamente: dalla Georgia si viene a sapere che suo fratello Levan, a cui il difensore è legatissimo, è stato rapito con la richiesta di 600.000 dollari per il suo rilascio e di lui non si sa più niente. Kakhaber è sconvolto e vivrà per anni nell'angoscia fino a febbraio del 2006, quando il Ministro degli Interni georgiano annuncia che tra i corpi senza vita ritrovati nel maggio precedente era presente anche quello di Levan.[8]

Dal novembre 2001, il Milan passa sotto la guida di Carlo Ancelotti e per il club rossonero inizia un nuovo ciclo vincente di cui Kaladze è tra i protagonisti. È infatti l'inamovibile terzino sinistro della squadra che all'Old Trafford di Manchester conquista ai calci di rigore contro la Juventus la sesta Champions League della storia e anche la Coppa Italia e la Supercoppa europea. Ha invece un ruolo marginale nella squadra che nel 2004 conquista lo scudetto, anche a causa di una serie di guai fisici.[9]

Dopo essere stato sul punto di lasciare il Milan, quasi convinto da Roman Abramovič ad approdare al Chelsea,[10] Kaladze torna nella stagione 2005-2006 a ricoprire un ruolo importante nella squadra grazie alla nuova posizione di centrale di difesa che Ancelotti gli affida a causa dell'assenza dell'infortunato Paolo Maldini.[11][12] L'annata è contrassegnata anche da un gol contro l'Inter che vale al Milan il successo nel derby di ritorno.

Le due stagioni successive viene usato come centrale di difesa, come già avveniva nella Nazionale georgiana, ruolo che ricopre con buone prestazioni, vincendo la Champions League da titolare nel 2006-2007 in coppia con Alessandro Nesta. Dal 2008 in poi viene utilizzato sempre meno anche a causa di ripetuti infortuni.[13]

Genoa[modifica | modifica sorgente]

Il 31 agosto 2010 viene ufficializzato il suo passaggio a titolo definitivo al Genoa, con cui sottoscrive un contratto biennale.[14] per un ingaggio di 1,2 milioni di euro a stagione.[15] Esordisce in maglia rossoblu il 12 settembre 2010 contro il Chievo[16] e il 30 gennaio 2011 segna il suo primo gol per il Genoa[17] realizzando la rete del definitivo 3-1 contro il Parma.[18] Nella prima stagione in Liguria totalizza 27 presenze e un gol.

Il 4 marzo 2011 prolunga il contratto con il Genoa fino al 2013.[19] Nella prima gara della stagione 2011-2012, il 20 agosto 2011 contro la Nocerina nel terzo turno di Coppa Italia, segna la rete del definitivo 4-3 che permette al Genoa di qualificarsi al turno successivo.[20]

Il 12 maggio 2012 dà l'addio al calcio giocato per iniziare la carriera politica in Georgia[21][22] e il 13 maggio seguente ha giocato la sua ultima partita casalinga contro il Palermo finita 2-0, risultato che ha permesso la permanenza in massima serie del Genoa.

Dopo il ritiro[modifica | modifica sorgente]

Deferito per i fatti di Genoa-Siena 1-4 del campionato di Serie A 2011-2012 (pressioni da parte dei tifosi allo stadio con i giocatori che si dovettero togliere la maglia), il 6 ottobre 2012 la Procura federale ha chiesto 30.000 euro di multa per Kaladze e altri suoi 14 compagni di squadra[23], ma il procedimento è terminato con un non luogo a procedere nei suoi confronti il successivo 9 ottobre.[24] Il 30 novembre seguente la procura di Cremona ha chiesto una proroga di sei mesi per lui e altri 32 degli indagati per il calcioscommesse iscritti nel registro nel maggio 2012.[25]

Il 31 maggio 2013 Kaladze ha disputato una partita di addio al calcio cui hanno preso parte gli "Amici di Kaladze" e il Milan Glorie.[26] L'incasso della partita è stato devoluto in beneficenza per i progetti di Fondazione Milan.[27]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Ha esordito in Nazionale il 27 marzo 1996 in amichevole a Limassol contro Cipro e ha segnato il primo (e unico) gol con la maglia della Georgia il 6 febbraio 2007 in una gara amichevole contro la Lettonia.

Kaladze, come Ministro dell'Energia, in un incontro con l'ambasciatore statunitense Richard Norland nel novembre 2012

Durante la gara di qualificazione ai Mondiali 2010 tra Georgia e Italia ha segnato 2 autoreti.

Si è ritirato dalla Nazionale nel 2011 dopo aver disputato 83 partite, di cui 50 come capitano.[28]

Carriera politica[modifica | modifica sorgente]

Dopo il ritiro dal calcio Kaladze è tornato in Georgia e ha intrapreso la carriera politica, aderendo al partito "Sogno Georgiano-Georgia Democratica", fondato dal milionario georgiano filorusso Bidzina Ivanishvili[29] per la sfida contro il presidente Mikhail Saakashvili nelle elezioni politiche del 2012 e a quelle presidenziali del 2013.[30][31]

Dopo la vittoria delle elezioni politiche del 2012 è eletto deputato ed è stato nominato Ministro dell'Energia e delle Risorse Naturali, incarico che è stato confermato il 25 ottobre 2012 quando il governo Ivanishvili ha ottenuto la fiducia dal parlamento georgiano.[32] Inoltre è stato nominato anche secondo vicepremier prima dopo Irakli Alasania[33] e poi, nel febbraio 2013, dopo Giorgi Margvelashvili.[34]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 13 maggio 2012.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1993-1994 Georgia Dinamo Tbilisi UL 9 1 CG  ?  ? UCL 0 0 - - - 9+ 1+
1994-1995 UL 23 0 CG  ?  ? CU 0 0 CSI 2 0 25+ 0+
1995-1996 UL 23 0 CG  ?  ? CU 1 0 CSI 2 0 25+ 0+
1996-1997 UL 12 0 CG  ?  ? CU 4 0 CSI 4 2 20+ 3+
1997-gen. 1998 UL 15 0 CG  ?  ? UCL+CU 3+4 0 - - - 18+ 0+
Totale Dinamo Tbilisi 82 1  ?  ? 12 0 8 2 102+ 3+
gen.-giu. 1998 Ucraina Dinamo Kiev VL 13 2 CU  ?  ? - - - CSI 6 1 19+ 3+
1998-1999 VL 25 3 CU  ?  ? UCL 12 1 CSI 2 0 39+ 4+
1999-2000 VL 25 1 CU  ?  ? UCL 14 1 - - - 39+ 2+
2000-gen. 2001 VL 0 0 CU  ?  ? UCL 7 1 CSI 2 0 9+ 1+
Totale Dinamo Kiev 63 6  ?  ? 33 3 10 1 106+ 10+
gen.-giu. 2001 Italia Milan A 17 3 CI 1 0 - - - - - - 18 3
2001-2002 A 30 4 CI 5 0 CU 11 0 - - - 46 4
2002-2003 A 27 0 CI 4 1 UCL 15 0 - - - 46 1
2003-2004 A 6 0 CI 3 0 UCL 1 0 SI+SU+Cint 1+0+0 0 11 0
2004-2005 A 19 2 CI 2 0 UCL 5 0 SI 0 0 26 2
2005-2006 A 28 2 CI 4 0 UCL 11 0 - - - 43 2
2006-2007 A 18 1 CI 1 0 UCL 7 0 - - - 26 1
2007-2008 A 32 0 CI 0 0 UCL 7 0 SU+Cmc 1+2 0 42 0
2008-2009 A 11 0 CI 1 0 CU 4 0 - - - 16 0
2009-2010 A 6 0 CI 2 0 UCL 2 0 - - - 10 0
Totale Milan 194 12 23 1 63 0 4 0 284 13
2010-2011 Italia Genoa A 26 1 CI 1 0 - - - - - - 27 1
2011-2012 A 27 0 CI 2 1 - - - - - - 29 1
Totale Genoa 53 1 3 1 - - - - 56 2
Totale carriera 392 20 26+ 2+ 108 3 22 3 548+ 28+

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Georgia Georgia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
27/03/1996 Limassol Cipro Cipro 0 – 2 Georgia Georgia Amichevole -
05/12/1996 Beirut Libano Libano 4 – 2 Georgia Georgia Amichevole -
08/12/1996 Beirut Libano Libano 3 – 2 Georgia Georgia Amichevole -
14/06/1997 Katowice Polonia Polonia 4 – 1 Georgia Georgia Qual. Mondiali 1998 -
10/09/1997 Tbilisi Georgia Georgia 0 – 0 Italia Italia Qual. Mondiali 1998 -
24/09/1997 Chişinău Moldavia Moldavia 0 – 1 Georgia Georgia Qual. Mondiali 1998 -
06/02/1998 La Valletta Lettonia Lettonia 1 – 2 Georgia Georgia Amichevole - (Torneo di Malta)
08/02/1998 La Valletta Albania Albania 0 – 3 Georgia Georgia Amichevole - (Torneo di Malta)
10/02/1998 La Valletta Malta Malta 1 – 3 Georgia Georgia Amichevole - (Torneo di Malta)
02/05/1998 Susa Tunisia Tunisia 1 – 1 Georgia Georgia Amichevole -
19/08/1998 Kiev Ucraina Ucraina 4 – 0 Georgia Georgia Amichevole -
05/09/1998 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 0 Albania Albania Qual. Euro 2000 -
10/10/1998 Riga Lettonia Lettonia 1 – 0 Georgia Georgia Qual. Euro 2000 -
14/10/1998 Atene Grecia Grecia 3 – 0 Georgia Georgia Qual. Euro 2000 -
20/03/1999 Tbilisi Georgia Georgia 0 – 1 Ucraina Ucraina Amichevole -
27/03/1999 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 1 Slovenia Slovenia Qual. Euro 2000 -
28/04/1999 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 4 Norvegia Norvegia Qual. Euro 2000 -
20/05/1999 Oslo Norvegia Norvegia 1 – 0 Georgia Georgia Qual. Euro 2000 -
04/09/1999 Lubiana Slovenia Slovenia 2 – 1 Georgia Georgia Qual. Euro 2000 -
08/09/1999 Tbilisi Georgia Georgia 2 – 2 Lettonia Lettonia Qual. Euro 2000 -
09/10/1999 Tirana Albania Albania 2 – 1 Georgia Georgia Qual. Euro 2000 -
29/03/2000 Ascalona Israele Israele 1 – 1 Georgia Georgia Amichevole -
07/10/2000 Kaunas Lituania Lituania 0 – 4 Georgia Georgia Qual. Mondiali 2002 -
11/10/2000 Ancona Italia Italia 2 – 0 Georgia Georgia Qual. Mondiali 2002 -
14/02/2001 Tbilisi Georgia Georgia 0 – 0 Ucraina Ucraina Amichevole -
28/03/2001 Tbilisi Georgia Georgia 0 – 2 Romania Romania Qual. Mondiali 2002 -
02/06/2001 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2002 -
06/06/2001 Budapest Ungheria Ungheria 4 – 1 Georgia Georgia Qual. Mondiali 2002 -
01/09/2001 Tbilisi Georgia Georgia 3 – 1 Ungheria Ungheria Qual. Mondiali 2002 -
05/09/2001 Tbilisi Georgia Georgia 2 – 0 Lituania Lituania Qual. Mondiali 2002 -
06/10/2001 Bucarest Romania Romania 1 – 1 Georgia Georgia Qual. Mondiali 2002 -
21/08/2002 Trebisonda Turchia Turchia 3 – 0 Georgia Georgia Amichevole -
08/09/2002 Basilea Svizzera Svizzera 4 – 1 Georgia Georgia Qual. Euro 2004 -
30/04/2003 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 1 Russia Russia Qual. Euro 2004 -
11/06/2003 Dublino Irlanda Irlanda 2 – 0 Georgia Georgia Qual. Euro 2004 -
27/05/2004 Tbilisi Georgia Georgia 0 – 1 Israele Israele Amichevole -
18/08/2004 Chişinău Moldavia Moldavia 1 – 0 Georgia Georgia Amichevole -
04/09/2004 Trebisonda Turchia Turchia 1 – 1 Georgia Georgia Qual. Mondiali 2006 -
08/09/2004 Tbilisi Georgia Georgia 2 – 0 Albania Albania Qual. Mondiali 2006 -
17/11/2004 Tbilisi Georgia Georgia 2 – 2 Danimarca Danimarca Qual. Mondiali 2006 -
26/03/2005 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 3 Grecia Grecia Qual. Mondiali 2006 -
30/03/2005 Tbilisi Georgia Georgia 2 – 5 Turchia Turchia Qual. Mondiali 2006 -
04/06/2005 Tirana Albania Albania 3 – 2 Georgia Georgia Qual. Mondiali 2006 -
17/08/2005 Almaty Kazakistan Kazakistan 1 – 2 Georgia Georgia Qual. Mondiali 2006 -
02/09/2005 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 1 Ucraina Ucraina Qual. Mondiali 2006 -
07/09/2005 Copenaghen Danimarca Danimarca 6 – 1 Georgia Georgia Qual. Mondiali 2006 -
08/10/2005 Tbilisi Georgia Georgia 0 – 0 Kazakistan Kazakistan Qual. Mondiali 2006 -
12/10/2005 Atene Grecia Grecia 1 – 0 Georgia Georgia Qual. Mondiali 2006 -
12/11/2005 Sofia Bulgaria Bulgaria 6 – 2 Georgia Georgia Amichevole -
16/11/2005 Tbilisi Georgia Georgia 3 – 2 Giordania Giordania Amichevole -
27/05/2006 Alterkirchen Nuova Zelanda Nuova Zelanda 3 – 1 Georgia Georgia Amichevole -
31/05/2006 Dornbirn Paraguay Paraguay 1 – 0 Georgia Georgia Amichevole -
07/10/2006 Rostock Germania Germania 2 – 0 Georgia Georgia Amichevole -
11/10/2006 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 3 Italia Italia Qual. Euro 2008 -
02/06/2007 Kaunas Lituania Lituania 1 – 0 Georgia Georgia Qual. Euro 2008 -
06/06/2007 Auxerre Francia Francia 1 – 0 Georgia Georgia Qual. Euro 2008 -
22/08/2007 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 0 – 0 Georgia Georgia Amichevole -
08/09/2007 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 1 Ucraina Ucraina Qual. Euro 2008 -
16/11/2007 Doha Qatar Qatar 1 – 2 Georgia Georgia Amichevole -
21/11/2007 Tbilisi Georgia Georgia 0 – 2 Lituania Lituania Qual. Euro 2008 -
06/02/2007 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 3 Lettonia Lettonia Amichevole 1
26/03/2008 Belfast Irlanda del Nord Irlanda del Nord 4 – 1 Georgia Georgia Amichevole -
06/09/2008 Magonza Georgia Georgia 1 – 2 Irlanda Irlanda Qual. Mondiali 2010 -
10/09/2008 Udine Italia Italia 2 – 0 Georgia Georgia Qual. Mondiali 2010 -
11/02/2009 Dublino Irlanda Irlanda 2 – 1 Georgia Georgia Qual. Mondiali 2010 -
05/09/2009 Tbilisi Georgia Georgia 0 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2010 - 2 autogol
10/10/2009 Podgorica Montenegro Montenegro 2 – 1 Georgia Georgia Qual. Mondiali 2010 -
14/10/2009 Sofia Bulgaria Bulgaria 6 – 2 Georgia Georgia Qual. Mondiali 2010 -
03/03/2010 Tbilisi Georgia Georgia 2 – 1 Estonia Estonia Amichevole -
11/08/2010 Chişinău Moldavia Moldavia 0 – 0 Georgia Georgia Amichevole -
03/09/2010 Pireo Grecia Grecia 1 – 1 Georgia Georgia Qual. Euro 2012 -
07/09/2010 Tbilisi Georgia Georgia 0 – 0 Israele Israele Qual. Euro 2012 -
08/10/2010 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 0 Malta Malta Qual. Euro 2012 -
12/10/2010 Riga Lettonia Lettonia 1 – 1 Georgia Georgia Qual. Euro 2012 -
17/11/2010 Capodistria Slovenia Slovenia 1 – 2 Georgia Georgia Amichevole -
09/02/2011 Limassol Armenia Armenia 1 – 2 Georgia Georgia Amichevole -
26/03/2011 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 0 Croazia Croazia Qual. Euro 2012 -
29/03/2011 Tel Aviv Israele Israele 1 – 0 Georgia Georgia Qual. Euro 2012 -
06/06/2011 Spalato Croazia Croazia 2 – 1 Georgia Georgia Qual. Euro 2012 -
10/08/2011 Lubin Polonia Polonia 1 – 0 Georgia Georgia Amichevole -
02/09/2011 Tbilisi Georgia Georgia 0 – 1 Lettonia Lettonia Qual. Euro 2012 -
06/09/2011 Ta' Qali Malta Malta 1 – 1 Georgia Georgia Qual. Euro 2012 -
11/10/2011 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 2 Grecia Grecia Qual. Euro 2012 -
Totale Presenze (2º posto) 83 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Dinamo Tbilisi: 1993-1994, 1994-1995, 1995-1996, 1996-1997
Dinamo Tbilisi: 1993-1994, 1994-1995, 1995-1996, 1996-1997
Dinamo Kiev: 1998
Dinamo Kiev: 1997-1998, 1998-1999, 1999-2000
Dinamo Kiev: 1997-1998, 1998-1999, 1999-2000
Milan: 2003-2004
Milan: 2002-2003
Milan: 2004

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Milan: 2002-2003, 2006-2007
Milan: 2003, 2007
Milan: 2007

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2001, 2002, 2003, 2006, 2011
2008

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Serena Gentile e Francesco Velluzzi, Come spendono i calciatori, La Gazzetta dello Sport, 10 novembre 2006. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  2. ^ ANSA, Finanza: Kaladze cerca capitali esteri per sviluppo Georgia, wallstreetitalia.com, 7 aprile 2008. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  3. ^ Alberto Giorni, Il derby Inter-Milan si gioca anche nei ristoranti, a colpi di chef, Il Giorno, 22 gennaio 2010. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  4. ^ Andrea Masala, Milan, c'è Coloccini per affrontare l'emergenza, La Gazzetta dello Sport, 27 aprile 2000. URL consultato il 3 febbraio 2009.
  5. ^ Andrea Masala, Sheva è proprio un fenomeno, La Gazzetta dello Sport, 17 aprile 2000. URL consultato il 3 febbraio 2009.
  6. ^ Enrico Currò, Chelsea all'attacco. Una montagna d'oro per Shevchenko, la Repubblica, 22 giugno 2005. URL consultato il 3 febbraio 2009.
  7. ^ Andrea Masala, Shevchenko, uomo d'affari e di record, La Gazzetta dello Sport, 25 aprile 2001. URL consultato il 3 febbraio 2009.
  8. ^ L'Fbi chiude il caso Kaladze, La Gazzetta dello Sport, 17 febbraio 2006. URL consultato il 4 giugno 2008.
  9. ^ Fabrizio Salvio, Kakhaber Kaladze: "Nell'anno peggiore della carriera, lotterò per meritare il 7 in pagella", La Gazzetta dello Sport, 31 gennaio 2004. URL consultato il 3 febbraio 2009.
  10. ^ Alessandra Bocci e Carlo Laudisa, Kaladze Chelsea, la questione si complica, La Gazzetta dello Sport, 14 giugno 2005. URL consultato il 3 febbraio 2009.
  11. ^ Enrico Currò, Un Maldini che non finisce più. "Ma il Mondiale mi mancherà", la Repubblica, 27 maggio 2006. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  12. ^ La risposta è Kaladze, uefa.comm, 31 marzo 2006. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  13. ^ Giovanni Battista Olivero, Maldini, derby addio. E Nesta si opera oggi, La Gazzetta dello Sport, 16 febbraio 2009. URL consultato il 5 marzo 2011.
  14. ^ Preso Kaladze a titolo definitivo, genoacfc.it, 31 agosto 2010. URL consultato il 31 agosto 2010.
  15. ^ Stipendi Genoa: Toni è il più ricco, calciomercato.com, 8 settembre 2010. URL consultato l'11 maggio 2011.
  16. ^ Genoa-Chievo: Le voci dallo spogliatoio, calciomercato.com, 12 settembre 2010. URL consultato il 31 gennaio 2011.
  17. ^ 51 mesi dopo è di nuovo Kakha gol, genoacfc.it, 31 gennaio 2011. URL consultato il 31 gennaio 2011.
  18. ^ Genoa 3-1 Parma, genoacfc.it, 30 gennaio 2011. URL consultato il 31 gennaio 2011.
  19. ^ Kaladze: "Altri due anni di contratto", genoacfc.it, 4 marzo 2011. URL consultato il 5 marzo 2011.
  20. ^ Marco Lignana, Il Genoa passa all'ultimo respiro. Malesani: "Vincere così è più bello", la Repubblica Genova, 21 agosto 2011. URL consultato il 21 agosto 2011.
  21. ^ Kaladze: "Dico grazie a tutti", genoacfc.it, 12 maggio 2012.
  22. ^ Kaladze lascia il calcio, vuole una poltrona, ma non da allenatore... "Scenderò in politica", goal.com, 12 maggio 2012.
  23. ^ La Procura: 100 mila euro d'ammenda per Preziosi in La Gazzetta dello Sport, 6 ottobre 2012, p. 5.
  24. ^ Comunicato Ufficiale n. 28/CDN (PDF), figc.it, 9 ottobre 2012. URL consultato il 9 ottobre 2012.
  25. ^ Conte, il Pm chiede la proroga, Sport Mediaset, 30 novembre 2012. URL consultato il 2 giugno 2013.
  26. ^ All'addio al calcio di Kaladze è festa rossonera: finisce 3-1 per le vecchie glorie del Milan, goal.com, 31 maggio 2013. URL consultato il 2 giugno 2013.
  27. ^ Kaladze aluta il calcio con la partita del cuore, fondazionemilan.org, 30 maggio 2013. URL consultato il 2 giugno 2013.
  28. ^ Kaladze si ritira dalla nazionale, uefa.com, 12 dicembre 2011. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  29. ^ Dario Pelizzari, Kaladze si dà alla politica, ultimo di una lunga serie di sportivi. Ecco chi sono, Il Sole 24 ORE, 14 dicembre 2011. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  30. ^ Georgia, Kaladze si dà alla politica e punta a battere Saakashvili, blitzquotidiano.it, 12 dicembre 2011. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  31. ^ Kaladze: «Con me la Georgia farà pace con Putin», Il Secolo XIX, 16 maggio 2012. URL consultato il 1º giugno 2012.
  32. ^ (EN) Ivanishvili Confirmed as Prime Minister, civil.ge, 25 ottobre 2012. URL consultato il 2 giugno 2013.
  33. ^ (EN) PM Ivanishvili Demotes Alasania, civil.ge, 23 gennaio 2013. URL consultato il 2 giugno 2013.
  34. ^ (EN) Education Minister to Become Deputy PM, civil.ge, 5 febbraio 2013. URL consultato il 2 giugno 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]