Grand Theft Auto: San Andreas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Grand Theft Auto: San Andreas
Sviluppo Rockstar North
Pubblicazione Rockstar Games
Serie Grand Theft Auto
Data di pubblicazione PlayStation 2[1]

Stati Uniti 26 ottobre 2004
Europa 29 ottobre 2004
Giappone 25 gennaio 2007

Microsoft Windows[2]
Stati Uniti 7 giugno 2005
Europa 10 giugno 2005
STEAM 4 gennaio 2008[3]

Xbox[4]
Stati Uniti 7 giugno 2005
Europa 10 giugno 2005

iOS
Resto del Mondo 12 dicembre 2013

Android
Resto del Mondo 20 dicembre 2013

Windows Phone 8
Resto del Mondo Gennaio 2014

Genere Azione, Avventura dinamica
Tema 1992
Modalità di gioco Giocatore singolo, multigiocatore
Piattaforma Microsoft Windows, PlayStation 2, Xbox, Mac OS X, Android, iOS, Windows Phone 8
Distribuzione digitale Steam
Motore grafico RenderWare
Requisiti di sistema Minimi (PC)
  • Sistema operativo Windows 2000 Professional (SP 1) o Windows XP (SP 1)
  • Processore Intel Pentium III o Athlon 1 GHz;
  • RAM 256 MB
  • Lettore DVD-ROM 8x
  • Disco rigido con 3,6 GB di spazio libero
  • Scheda video 64 MB e driver compatibili con DirectX 9
  • Scheda audio compatibile con DirectX 9

Requisiti consigliati (PC)

  • Sistema operativo Windows 2000 Professional (SP 1) o Windows XP (SP 1)
  • Processore Intel Pentium 4 o AMD Athlon XP (o superiori) 1 GHz
  • RAM 384 MB (o superiore)
  • Lettore DVD-ROM 16x
  • Disco rigido con 4,7 GB di spazio libero
  • Scheda video 128 MB (o superiore) e driver compatibili con DirectX 9
  • Scheda audio con supporto surround compatibile con DirectX 9

Minimi (Linux)

  • Distribuzione con kernel almeno della serie 2.6.24-16
  • DirectX 9
  • Wine aggiornato almeno alla versione 1.0
  • Driver video correttamente installati e configurati per l'accelerazione 3D
  • Processore Intel Pentium 4 o AMD Athlon XP (o superiori) 1 GHz
  • RAM 512 MB (o superiore)
  • Lettore DVD-ROM 16x
  • Disco rigido con 4,7 GB di spazio libero
  • Scheda video 128 MB (o superiore)
  • Scheda audio con supporto surround compatibile con DirectX 9
Fascia di età BBFC: 18
CERO: Z
DJCTQ: 18
ESRB: Ao (PlayStation 2, PC,), M (Xbox)
OFLC (AU): MA15+
OFLC (NZ): R18
PEGI: 18, violenza, turpiloquio
USK: 16
Periferiche di input DualShock 2, tastiera, mouse, controller
Preceduto da Grand Theft Auto Advance
Seguito da Grand Theft Auto: Liberty City Stories

Grand Theft Auto: San Andreas è un videogioco action-adventure open world sviluppato da Rockstar North e pubblicato da Rockstar Games. È il quinto capitolo della serie di videogiochi di Grand Theft Auto ed il terzo in 3D. Originariamente pubblicato il 25 gennaio 2004 solo per PlayStation 2, il gioco fu poi pubblicato anche per Xbox e Microsoft Windows nel giugno del 2005. Successivamente la versione digitale del gioco venne pubblicata il 4 gennaio 2008 su Steam, il 20 ottobre 2008 su Xbox Live per Xbox 360 e l'11 dicembre 2012 anche sul PlayStation Store per PlayStation 3 nella sezione Classici PS2. A partire da dicembre 2013, il gioco è disponibile anche su dispositivi iOS, Android e l'8 gennaio 2014 su Windows Phone.

Complessivamente, il gioco ha venduto 27,5 milioni di copie fino al 2011,[5] diventando così il gioco più venduto per PlayStation 2 di tutti i tempi.

Ambientazione[modifica | modifica sorgente]

Il videogioco è ambientato nel 1992 nello Stato fittizio di San Andreas che è basato su alcune regioni degli Stati di California e Nevada. San Andreas comprende tre metropoli: Los Santos che corrisponde alla reale Los Angeles, San Fierro basata su San Francisco e Las Venturas ovvero Las Vegas.[6] Le tre città sono collegate con vari ponti, autostrade, linee ferroviarie e aeree. Oltre a queste città, la mappa del gioco offre molti altri punti di interesse: tre diverse zone di campagna, un deserto, dodici città rurali, una base militare, montagne, un aeroporto abbandonato e alcuni boschi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Antefatti[modifica | modifica sorgente]

Il protagonista è Carl Johnson, soprannominato CJ, un afro-americano nato e cresciuto a Grove Street nel ghetto di Ganton (basato sulla cittadina di Compton) a Los Santos ma vissuto sulla costa orientale, a Liberty City, per tutti i cinque anni precedenti rispetto all'inizio della storia. Prima della sua partenza, lui e suo fratello Sean "Sweet" Johnson erano a capo di una gang, la Orange Grove Street Families (OGF), insieme agli amici d'infanzia Melvin "Big Smoke" Harris e Lance "Ryder" Wilson. Insieme a loro sembra che anche Brian Johnson, il fratello minore di CJ e Sweet, facesse parte della gang: tuttavia nel gioco non c'è ed è nominato di rado, data la sua morte in un'imboscata dei Ballas, altra gang di strada. CJ venne accusato dagli amici e soprattutto da Sweet di essere in parte responsabile della morte del fratello minore, poiché CJ non fu attento a Brian che venne ingenuamente ucciso dai Ballas. CJ, divorato dai sensi di colpa, decise di andarsene dalla frustrante vita di Los Santos ed andare a vivere a Liberty City, cosa che peggiorò ulteriormente l'opinione che il fratello e gli amici avevano di lui; tuttavia, anche a Liberty City è costretto a fare la vita di un criminale, sebbene meno rischiosa della vita da gangster che conduceva a Los Santos, limitandosi a rubare auto per la Mafia di Joey Leone. CJ trascorre cinque anni a Liberty City dimenticandosi quasi completamente della sua famiglia, finché viene contattato dal fratello Sweet che lo avvisa della morte della loro madre in un'imboscata dei Ballas; vuole quindi tornare a casa per i funerali.

Ed è qui che l'avventura di CJ ha inizio.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Los Santos[modifica | modifica sorgente]

San Andreas, 1992. Carl Johnson è costretto a ritornare da Liberty City per la morte della madre, Beverly Johnson. All'uscita dell'aeroporto viene fermato dagli agenti Frank Tempenny, Eddie Pulaski e Jimmy Hernandez, del corpo di polizia anti-gang "C.R.A.S.H.". I tre accusano Carl di aver ucciso l'agente Ralph Pendelbury (ucciso in verità da loro). Non avendo prove per dimostrare la propria innocenza, Carl viene costretto a "lavorare" per i tre.

Dopo l'incontro, Carl raggiunge la casa della madre a Ganton dove incontra l'amico Big Smoke, che inizialmente scambia Carl per un intruso. Big Smoke accompagna Carl al cimitero dove sono presenti Kendl, la sorella di Carl; Sweet e Ryder, ma al suo arrivo viene additato da questi ultimi due come un codardo, fuggito dalla città per evitare guai, dopo aver causato la morte del fratello Brian. Sarà compito di Carl risollevarsi agli occhi dei compari OGF (Orange Grove Families) nella lotta contro le gang rivali, tra cui i temuti Ballas.
Carl, sotto ordinazione del fratello Sweet, sorveglia la sorella Kendl che si è recata ad un raduno di auto truccate: qui fa la conoscenza di Cesar Vialpaldo, un messicano capo della gang dei Varrios Los Aztecas. Oltre ad essere un grande appassionato di tuning, Cesar è anche il fidanzato di Kendl, ciò causerà piccoli dissapori tra Carl e Cesar all'inizio, ma presto tutto si risolverà in un rapporto molto amichevole.

Insieme ai compari, Carl preleva appena uscito di prigione Jeffery "OG Loc" Cross, altro membro OGF dal carattere debole, con l'ossessione di diventare un rapper. Per conto di Loc, Carl andrà a rubare il quaderno delle rime alla villa di Madd Dogg, il più grande rapper di Los Santos, per poi uccidere il suo manager; si intrufolerà poi in una festa sulla spiaggia per rubare un furgone pieno di apparecchiature musicali. Con il quaderno delle rime e il furgone musicale, Loc organizza un party a Grove Street con la speranza di prendere una buona entrata nel rap, ma nel cantare si dimostra alquanto imbranato a sua insaputa e dai compari viene solo considerato un perdente.

Tra un lavoro e l'altro, Carl guadagna rispetto dai suoi compari quando riconquista Glen Park, territorio dei Ballas, una volta cuore del lavoro degli OGF. In un'incursione Carl uccide Kane, il capo dei Ballas, e lascia così disorganizzati i nemici; a questo proposito Sweet organizza una guerra a campo aperto contro i Ballas sotto il cavalcavia dell'autostrada che conduce alla campagna. Ricevuti numerosi consensi, anche Carl si prepara a dirigersi verso il luogo dello scontro quando riceve una chiamata di Cesar che gli mostra una cosa da non credere. Big Smoke e Ryder, i suoi amici con la quale è nato e cresciuto, sono in combutta con Tenpenny e i Ballas, e a quanto pare sarebbero stati loro ad uccidere la madre di Carl, i quali proiettili di crivella sarebbero partiti da un'automobile verde. Egli capisce di essere stato tradito, insieme a Sweet e tanti altri OGF, proprio questi ultimi ora sono in trappola. Percorrendo la città più rapidamente possibile, Carl arriva al luogo dello scontro, dove troverà diversi membri OGF in difficoltà e Sweet sull'asfalto sanguinante. Dopo aver eliminato numerosi Ballas, arriva anche la polizia che arresta tutti.

Badlands (campagne)[modifica | modifica sorgente]

Mentre Sweet viene trasferito in un ospedale carcerario, Carl viene trasportato dai tre poliziotti Tenpenny, Pulaski e Hernandez in un paese di campagna della contea di Whetstone, lontano da Los Santos. I tre gli promettono la libertà in cambio di un favore, ossia uccidere una spia rintanata sul vicino monte Chilliad; Carl obbedisce. Cesar chiama Carl per informarlo del fatto che ha messo sua cugina Catalina (l'antagonista principale di Grand Theft Auto III) a protezione di Carl stesso. Arrivato in un ristorante nel paesino di Dillimore, nella contea di Red County, Carl apprende che Catalina è una rapinatrice psicopatica, che alterna momenti di isteria ad attimi di sfrenata passione verso Carl, che la aiuterà a svaligiare banche e negozi per metà refurtiva. Carl comincia a lavorare anche per The Truth, un pacifico hippie che fa affari con Tenpenny. Proprio l'agente corrotto chiede a Carl di pagare profumatamente The Truth in cambio di molte partite di marijuana, da utilizzare per incastrare un famoso procuratore distrettuale, che infanga il nome di Tenpenny stesso, quindi Carl ruba una mietitrebbia che serve all'hippie per aumentare il raccolto di marijuana.

Dopo un po' di tempo, Cesar invita Carl ad una competizione automobilistica illegale di corse su strada in campagna, qui Carl conoscerà anche Wu Zi Mu, chiamato anche Woozie, gentiluomo non vedente a capo delle Triadi cinesi di San Fierro e Las Venturas. Alla competizione si presenterà anche Catalina che dirà a Carl che lei non è più innamorata di lui, ma di un altro uomo di nome Claude (il protagonista di Grand Theft Auto III), proprio Catalina, nel susseguirsi del gioco, continuerà a bersagliare di chiamate il povero Carl, per ingelosirlo.
Rapinando insieme a Catalina e dopo aver vinto la corsa, Carl riesce a guadagnare i soldi da consegnare a The Truth per la droga, ma proprio mentre i due finiscono di sistemare la roba sulla "Nave Madre", il furgoncino di The Truth, la polizia effettua una retata alla fattoria col solo scopo di arrestare l'hippie per spaccio di marijuana. Carl aiuta The Truth a bruciare le coltivazioni rimaste e ad abbattere l'elicottero che li sta seguendo usando un lanciarazzi che si trovava dentro la "Nave Madre" per poi fuggire a San Fierro dove la nuova "base" è un garage abbandonato dato come premio da Catalina per aver vinto le gare automobilistiche di campagna.

San Fierro[modifica | modifica sorgente]

Raggiunto a San Fierro da Cesar e Kendl, Carl decide di far sviluppare economicamente il misero garage assumendo al lavoro Jethro, un bravo meccanico, Dwayne, venditore di hot-dog (entrambi già incontrati in GTA Vice City, dove avevano un cantiere navale) e Zero, super esperto di elettronica e noto venditore di modellini radiocomandati, tre vecchie conoscenze di The Truth.

Dopo aver incastrato il procuratore distrettuale con la marijuana di The Truth ed eliminato anche un reporter per conto di Tenpenny e Pulaski, Carl decide di arrivare a capire chi è la mente che dirige quello che poi è diventato il tradimento dei suoi compari più fidati. Insieme a Cesar, Carl pedina coloro che sembrano essere i responsabili di tutto, tra cui c'è anche Ryder, e li fotografa di nascosto durante un incontro ad Angel Pine. Dopo aver sviluppato le foto, Carl chiama Woozie per chiedere se conosce le persone fotografate, gli uomini vengono riconosciuti dall'assistente che rivela a Carl che gli uomini fanno parte di un'organizzazione criminale conosciuta come "Sindacate Loco", dedita al traffico di droga organizzato da Jizzy B, T-bone Mendez, Mike Toreno, Ryder e Big Smoke. Carl decide di sfruttare la fiducia di Jizzy B., padrone del club di spogliarello "Pleasure Domes", per arrivare a conoscere meglio gli altri componenti dell'organizzazione, che sono T-Bone Mendez, capo dei Rifas di San Fierro, e Mike Toreno, spacciatore e capo del Sindacate Loco.
Dopo alcune faccende svolte per conto di Woozie a San Fierro il potere di Carl cresce e con Cesar decide di agire facendo irruzione nel club, uccidere Jizzy B. e prendere il suo cellulare, venendo così a sapere di un incontro al Pier 69 di San Fierro con gli altri membri del Sindacate Loco, i Ballas e Ryder. Insieme a Cesar e alla Triade di Woozie, Carl riesce a rovinare l'incontro uccidendo T-Bone Mendez e il suo ex amico di tante avventure che lo ha tradito Ryder e tutte le guardie presenti (Ballas e Rifa), mentre Toreno riesce a fuggire in elicottero. Successivamente Carl viene informato da Woozie che Toreno è all'eliporto della caserma di polizia in centro e sta per decollare in elicottero. Con l'aiuto di un lanciarazzi, Carl abbatte l'elicottero con dentro Toreno, infine farà esplodere la loro fabbrica di droga.

Deserto di San Andreas[modifica | modifica sorgente]

Poco dopo l'abbattimento dell'elicottero, Carl viene contattato da una strana voce metallica, che gli chiede di presentarsi in un ranch a Tierra Robada. Carl esegue, ma solo dopo aver guidato a tempo di record un Monster Truck su richiesta, si verrà a conoscenza che la voce è di Toreno, e che quindi Carl ne aveva ucciso un sosia. Si verrà anche a sapere che Toreno non è uno spacciatore, ma un agente della CIA infiltrato nelle più pericolose bande di San Andreas con lo scopo di sgominarle. Toreno promette a Carl che farà scarcerare Sweet solo se farà qualche lavoretto per lui: Carl recupera pacchi di merce importante, compra un aeroporto abbandonato nel deserto e impara persino a pilotare aerei e elicotteri. Toreno apprezza i suoi sforzi, rimanendone chiaramente impressionato: così Carl si guadagna la conferma che suo fratello verrà liberato a breve.[7]

Las Venturas[modifica | modifica sorgente]

Arrivato a Las Venturas, Carl comincia a lavorare nel casinò "Four Dragons" di Woozie e i due inizieranno a programmare una rapina al casinò rivale, il "Caligula". Contattato da The Truth, Carl trae in salvo Kent Paul e Maccer, due componenti di una band musicale inglese, che si erano persi nel deserto dopo una sbornia e li porta al casinò Caligula da Ken "Rosie" Rosenberg, che si trova in una brutta situazione: essendo il Caligula's appartenente a famiglie mafiose dei Leone, Forelli e Sindacco, Rosie è stato scelto come elemento neutrale tra di esse, in modo che nessuna delle due abbia più potere sull'altra, in caso contrario, la punizione è la morte; come se non bastasse Rosie è caduto in depressione tale da cominciare a drogarsi. Carl allora decide di lavorare sotto copertura al Caligula's, sotto i comandi di Rosie e del boss Salvatore Leone; hanno quindi una fattibile copertura per la rapina al Caligula's.

In due missioni, Truth chiede a Carl di introdursi nella base militare "area 69" per rubare il "progetto nero", ossia un jetpack, infine dovrà rubare qualcosa di altamente insolito e sconosciuto di congettura militare, noto come "poltiglia verde".

Carl incontrerà nuovamente il disabile Johnny Sindacco (in una missione precedente lo aveva immobilizzato ad un'auto e spaventato a morte guidando pericolosamente), che improvvisamente muore d'infarto dopo aver visto Carl in faccia, la sua scorta si scontrerà invano con Carl e Rosie e la famiglia Sindacco è quindi messa fuori gioco.

Dopo un po', nota una piccola folla che guarda sul tetto di un casinò, dove c'è Madd Dogg che sta cercando di suicidarsi a causa del fallimento della sua carriera dopo la morte del suo manager e del furto del suo quaderno; per fermarlo, Carl prende un furgoncino pieno di scatoloni parcheggiato li vicino ed usa il contenuto di quest'ultimo per attenuare la caduta per poi correre in ospedale, durante il tragitto le parole di Carl fanno capire a Dogg il suo errore e quest'ultimo, per ringraziarlo, lo nomina manager.

Carl viene ancora contattato da Tenpenny, che gli ordina di prelevare un dossier con informazioni gradite alla polizia. Recuperato il dossier, Tempenny darà appuntamento a Carl nella città fantasma di Las Brujas, a Bone County, qui Tempenny preleverà il dossier e stordirà Hernandez con una pala accusandolo di aver spifferato le malefatte della squadra ai servizi interni. Verrà ordinato a Carl di scavare la fossa per Hernandez, Tempenny si va a divertire e ordina a Pulaski di restare per controllare la situazione, uccidere e seppellire Carl nella fossa di Hernandez, come si intuisce quando dice "Hey Carl, ci vediamo nella prossima vita". Ma mentre Pulaski si prepara a sparare, Carl cerca di convincerlo che Tempenny lo sta solo usando, giusto il tempo di permettere a Hernandez di distrarre il poliziotto corrotto (e farsi uccidere) per dare a Carl la possibilità di farlo fuori. Pulaski tenterà di fuggire ma Carl lo farà fuori vendicandosi per tutto quello che l'agente corrotto diceva su di lui e sulla sua famiglia durante la fuga.

Carl liberatosi del problema principale si concentra sulla rapina al Caligula's e comincia a lavorare per la famiglia Leone e il boss Salvatore, che con la morte di Johnny Sindacco hanno preso il controllo del casinò comandando gli indifesi Paul, Maccer e Rosenberg. Per conquistare la fiducia del boss e far allontanare da Las Venturas i Forelli prima della rapina, così avere una sola mafia con la quale combattere, Carl tornerà a Liberty City e ucciderà il boss dei Forelli lasciando così il nemico disorganizzato.

Acquisita la fiducia di Salvatore e fatte fuori le altre famiglie mafiose, Carl ne approfitterà per recuperare industurbato il necessario per la rapina al Caligula's, che andrà in porto portando un sacco di soldi nelle tasche di Carl e della Triade.

Ottenuto il successo al Four Dragons Woozie, Carl e Kendl aprono dei provini per gestire il casinò quando sopraggiunge guarito il rapper Madd Dogg, sconsolato per aver dato la sua villa a Los Santos allo spacciatore messicano capo dei Vagos: Big Poppa, come equivalente a un debito che rendeva il rapper impossibilitato, essendo senza soldi. Carl ritorna quindi innervosito a Los Santos per riconquistare insieme alla Triade di Woozie la villa di Madd Dogg.

Ritorno a Los Santos[modifica | modifica sorgente]

Dopo che Carl ha rubato un caccia "Hydra" da una nave militare per conto di Toreno, Sweet viene finalmente scarcerato. Carl vorrebbe che anche suo fratello facesse parte della sua nuova vita e continuare ad avere successo (garage a San Fierro, casino a Las Venturas e manager di un gangsta rapper famosissimo) ma Sweet fedelissimo al quartiere chiederà di essere riaccompagnato dove sono nati e cresciuti, Grove Street. Ma ormai le Famiglie sono finite di nuovo in rovina, infatti, tutti i territori degli OGF sono andati persi, in mano ai Ballas, compreso Ganton (o Grove) che però verrà riconquistato dai fratelli Johnson che ripuliranno il quartiere dai Ballas e dagli odiatissimi spacciatori e riconquisteranno anche Glen Park e Idlewood per la Famiglia.

Nel frattempo, Dogg vede in televisione OG Loc intervistato, innervosito (non sapendo che è stato Carl a rubargli il quaderno e ad uccidergli il vecchio manager) lo raggiunge insieme a Carl e dopo un inseguimento lo costringe a restituire le rime e pagare i diritti d'autore violati, e così un altro ex compare di Carl, attratto dai soldi e dalla fama, è finito. Carl capisce che deve conquistare parecchi territori per costringere i membri delle gang nemiche a confessare dove si trovi Big Smoke. Nel frattempo, Tenpenny, per mancanza di prove, viene assolto dalle accuse di istigazione alla prostituzione, omicidio, abuso sessuale, spaccio di droga, corruzione e altro ancora. La città va così in rivolta saccheggiando le case altrui e dando fuoco a case, auto e moto. Questo evento nelle ultime missioni del gioco è l'ispirazione della famosa Rivolta di Los Angeles del 1992 scoppiata per motivi razziali. Carl ricambia Cesar per tutti i favori ricevuti dall'amico ed elimina i Vagos rintanati a Southside che hanno approfittato della rivolta per conquistare il territorio dei Varrios.

Carl, solo dopo aver riconquistato vari territori per le Famiglie, viene contattato da Sweet, che è venuto a sapere che Big Smoke si nasconde in una reggia del crack ad est della città. I Fratelli Johnson si preparano ad attaccare per far fuori il loro ex amico e mettere fine alla corruzione di Tempenny una volta per tutte; ma Carl decide di andare da solo in memoria di suo fratello Brian, di sua madre e di suo fratello maggiore, qui Carl riconquisterà tutta la fiducia del fratello, dimostrandogli di non fuggire dalle sue responsabilità ma affrontandole direttamente. Usando un carro SWAT parcheggiato nelle vicinanze, Carl irrompe nella reggia di Big Smoke sfondando il muro e dopo aver eliminato le sue guardie, facendosi strada tra i vari piani dell'edificio, raggiunge la suite all'ultimo piano ritrovandosi faccia a faccia con Big Smoke. Dopo una difficoltosa sparatoria Carl riesce a far fuori l'ex amico. Prima di morire, Smoke rivelerà a Carl di essere rimasto intrappolato nei soldi e nel potere, e che vedeva solo l'opportunità di guadagno.

Ucciso Big Smoke, sopraggiunge Tenpenny che minaccia Carl con un fucile da combattimento e gli fa riempire una valigia con del denaro presente nella cassaforte di Big Smoke, come riserva per il viaggio programmato per fuggire da Los Santos. Carl si salva distraendolo ma Tenpenny spara agli impianti di illuminazione e manda l'intero edificio in fiamme. Aiutandosi con un estintore e facendo fuori i restanti Ballas e Vagos, Carl riesce ad uscire dalla reggia pochi secondi prima della sua esplosione. Sweet vede Tenpenny scappare su un'autopompa e si aggrappa alla scaletta, desideroso di vendicarsi per la madre e per il fratello. Con un'auto decappotabile, Carl afferra Sweet proprio quando una recluta di Tenpenny tenta di farlo cadere giù dall'autopompa. Mentre Sweet si occupa del volante, Carl spara ai poliziotti e ai gangster imbizzarriti. Alla fine, dopo un lungo inseguimento, la corsa si ferma proprio sul ponte sopra Groove Street con Tenpenny che perde il controllo dell'autopompa e cade giù dal ponte, morendo per le ferite riportate.

Carl capisce di aver "battuto il sistema", come gli dice The Truth che ha provato per molti anni a farlo, ma senza successo e, tornati a casa, Carl e la sua famiglia ricevono la visita di Rosenberg, Paul, Maccer e Madd Dogg, quest'ultimo li informa che egli ha vinto il suo primo Disco d'oro per il suo nuovo album gangsta rap, innescando la gioia di tutti. La città non è più in rivolta dopo la fine di Smoke e soprattutto di Tempenny, gli OGF sono tornati la gang di un tempo e il mercato della droga dei Ballas è stato eliminata. Carl decide comunque di uscire a controllare la situazione nel quartiere, dimostrandosi molto legato alla sua gang.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Grand Theft Auto: San Andreas.
Carl "CJ" Johnson

Carl Johnson, per gli amici "CJ" ha vissuto cinque anni a Liberty City per dimenticare la morte del fratello Brian, avvenuta per colpa di Carl che lasciò il fratello in difficoltà contro i Ballas, pur di salvarsi lui. È costretto a ritornare a Los Santos dopo che i Ballas in un'imboscata uccidono sua madre, Beverly.

Sean "Sweet" Johnson

Sean Johnson è il fratello di CJ. Da quando CJ è fuggito a Liberty City, lo ha sempre incolpato della morte del fratello Brian. È il capo della vecchia e ormai in crisi gang Orange Grove Families. È un personaggio molto deciso, coerente e coraggioso e riacquisterà fiducia in CJ, solo quando quest'ultimo dimostrerà di non scappare più dai problemi come ha fatto in passato.

Melvin "Big Smoke" Harris

Melvin Harris è un vecchio amico di CJ e Sweet, membro anche lui della Orange Grove Families, OGF. Sovrappeso ma saggio è il gangster più mite tra gli OGF. Deciderà di mettersi in affari con Tenpenny e con i Ballas, quando gli OGF sembreranno finiti prima dell'arrivo di CJ e organizzerà un traffico di droga con i Ballas e i Vagos, insieme a Ryder che all'inizio non era molto convinto, ma Smoke gli fa capire come per la gang non ci sia più scampo e che in questi casi, così come la gang sta messa, bisogna lasciare da parte l'amicizia e non farsi scrupoli.

Verrà ucciso nell'ultima missione del gioco, dopo un combattimento con CJ, affermando che l'ha fatto perché è rimasto intrappolato nei soldi e nel potere e che anche dopo la sua morte, non verrà scordato.

Lance "Ryder" Wilson

Lance Wilson è un vecchio amico di CJ e Sweet, anche lui membro della Orange Grove Families. Tossicodipendente, noto per il suo carattere menefreghista e violento, è lui che si occupa di procurare le armi alla gang, venendo talvolta aiutato anche da CJ.

Convinto da Smoke, tradirà gli OGF, mettendosi in combutta con Tenpenny e Ballas, ma verrà ucciso insieme a T-Bone Mendez al Pier 69 durante un incontro tra Ballas & Rifas, cercherà di scappare e inseguito da CJ, inizieranno un inseguimento (in barca) dove CJ ne esce vincitore.

Esistono varie ipotesi che, visto che subito dopo l'esplosione ed aver completato la missione, il corpo di Ryder non si veda, ipotizzando che sia scampato all'esplosione e quindi ancora vivo.

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Alla sua uscita, Gamespot lo ha definito come il miglior capitolo della serie realizzato per la console PlayStation 2[8], mentre IGN lo ha decretato come il gioco con la migliore trama del 2004[9]. Al 2010, secondo il Guinness dei primati, risulta essere il 3º gioco più venduto di tutti i tempi[10].

Problematiche di distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Hot Coffee[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate del 2005 su Internet cominciò a circolare una patch chiamata Hot Coffee, in grado di sbloccare contenuti pornografici già presenti nelle versioni PC del gioco ma esclusi dalla versione finale senza eliminare questi file definitivamente. Le proteste di molte associazioni di genitori portarono anche all'interessamento della senatrice Hillary Clinton[11]. La patch fece molto discutere, in quanto pare che i contenuti "extra" non fossero stati aggiunti con la patch bensì solo "sbloccati", dato che erano già presenti nel videogioco. Perciò l'organizzazione che si occupa del rating dei videogiochi negli Stati Uniti, l'ESRB, alla luce di questi avvenimenti cambiò la categorizzazione del gioco a Adults Only, "Solo per adulti". In Europa il PEGI ha classificato il gioco nella categoria 18+, con avvisi su linguaggio forte e violenza. Rockstar, in seguito, ha reso disponibile una ulteriore patch in grado di rimuovere tali sequenze dal gioco, oltre che a pubblicare una nuova versione già priva di esse. Contestualmente alcuni giocatori iniziarono una class action contro il distributore del gioco reo di aver messo in commercio un titolo con contenuti pornografici senza dichiararli esplicitamente. L'8 novembre 2007 Take Two Interactive raggiunse un accordo con la corte e decise di pagare 35 dollari a ogni giocatore che si fosse dichiarato offeso dai contenuti del gioco. Il New York Times dichiarava che al 25 giugno 2008 2.676 persone avevano richiesto il rimborso. Una seconda class action era stata intentata dagli azionisti contro la società rea di aver danneggiato le vendite per via della riclassificazione del gioco. Questa class action ha costretto nel settembre del 2009 il produttore a pagare 20 milioni di dollari quale risarcimento danni per i mancati guadagni del gioco.[12]

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Colonna sonora di GTA: San Andreas.

Come nel precedente Vice City, la colonna sonora di San Andreas è suddivisa in varie stazioni radio, ognuna specializzata in un certo genere musicale. È possibile ascoltare una stazione radio a bordo di automobili, moto, aeroplani, elicotteri ed imbarcazioni ma non sulle biciclette, sui trattori o sui veicoli di emergenza.[13] Gli artisti presenti sono molto numerosi: Public Enemy, Gang Starr, Masta Ace, Kool G Rap per quanto riguarda il East Coast rap e Golden Age rap; Jerry Reed, Hank Williams e Patsy Cline per la musica country; Toto, The Who, Lynyrd Skynyrd e David Bowie per il rock. Inoltre ci sono anche radio Funk come Bounce FM, House come SF-UR, West Coast rap/Gangsta rap come Radio Los Santos, Heavy metal, Hard rock, Grunge come Radio X, Soul come Master Sounds 98.3, WCTR Talk Radio, New jack swing come CSR 103:9, Dub e Reggae come K-Jah West. L'introduzione è stata composta dal rapper Young Maylay, doppiatore di CJ, da cui deriva il suo album.[14]

Nella versione per PC, è possibile creare una stazione radio personalizzata che prenderà il nome di "Lettore brani utente" dove sarà possibile ascoltare brani di qualsiasi tipo scelti dal giocatore, per aggiungere un brano sarà sufficiente aggiungere il file.mp3 della canzone nella cartella "User Tracks" presente in Documenti/GTA San Andreas User Files.[15]

Gang[modifica | modifica sorgente]

Durante la sua avventura, Carl si imbatterà in numerose gang. I membri delle gang potranno essere riconosciuti tramite i loro vestiti, colori, tatuaggi o segnali fatti con le mani, entrando nel territorio di una gang verremo accolti o attaccati, il tutto dipende dalla nostra reputazione. Le gang presenti nel gioco sono otto in tutto, quattro a Los Santos ,tre a San Fierro e una a Bayside:[16]

Gang di Los Santos[modifica | modifica sorgente]

Grove Street Families[modifica | modifica sorgente]

Città: Los Santos

Colore: Verde

Auto: Greenwood, Savanna, Voodoo

Membri anziani (OG): Sweet (Sean Johnson), Big Smoke (Melvin Harris), Ryder (Lance Wilson), Carl "CJ" Johnson (protagonista del gioco) e Barry "Big Bear" Throne.

Zone controllate: Ganton e parte di East Los Santos (a fine gioco quasi tutta Los Santos)

La Grove Street Families (conosciuta anche come Orange Grove Families) è una delle gang originarie di Los Santos. Negli ultimi anni questo gruppo è stato soffocato dal mercato della droga, da dispute interne e dai rivali Ballas, un'altra delle maggiori gang della città. Due nuovi gruppi sono nati dalla OGF, i Seville Boulevard Families che controllano una piccola zona a sud-est di Los Santos e i Temple Drive Families, situati a nord della città. Nonostante questi due gruppi vestino di verde non sono sempre alleati alla Grove Street Families.

Durante i grossi problemi e la separazione in più famiglie della OGF, i Vagos e i Ballas ne hanno approfittato per prendere il comando della città. Ogni giorno Grove Street diventa sempre più debole e i Ballas sempre più forti.

Ballas[modifica | modifica sorgente]

Città: Los Santos Colore: Viola Auto: Majestic, Tahoma Membri conosciuti: Piccola Donnola, Kane, Little Weasel

Zone controllate: Glen Park

Membri noti: Kane (Front Yard), ammazzato al funerale di Little Weasel (questo ammazzato nella missione Doberman tradito da Tenpenny) per vendetta dai fratelli Johnson per come hanno fatto al funerale della madre.


Il gruppo dei Ballas è una delle gang più potenti e anziane di Los Santos, controllano dei territori dal 1970. Hanno avuto da sempre una rivalità con la Grove Street Families. I Ballas si dividono in due gruppi. I Front Yard Ballas sono spacciatori, i più famosi di Los Santos e grandi rivali di Grove Street, attualmente stanno cercando di eliminare completamente dalle strade la Orange Grove Families. Questo gruppo inoltre è sostenuto dai Rollin Height Ballas. I Ballas, al momento, stanno lottando contro le gang rivali dei Vagos e Grove Street Families per il controllo delle strade di East Los Santos

Varrios Los Aztecas[modifica | modifica sorgente]

Città: Los Santos Colore: Turchese Auto: Hermes, Broadway, Glendale

Membri conosciuti: Cesar Vialpando, Hazer, Sunny, Gael

Zone controllate: El Corona, Little Mexico, Unity Station

Gang ispanica molto pericolosa che risiede a El Corona e a Little Mexico. Spesso coinvolti in sparatorie e corse di auto truccate, e sono contrari al traffico di droga. Da sempre in guerra con i Los Santos Vagos. I Varrios Los Aztecas odiano i Rifa di San Fierro ed alla fine troveranno nei Grove (con CJ) l'aiuto per ripulire il loro territorio dai Vagos.

Los Santos Vagos[modifica | modifica sorgente]

Città: Los Santos

Colore: Giallo

Auto: Oceanic, Tornado, Hermes

Zone controllate: Las Colinas, Los Flores, East Beach

Membri conosciuti: Big Poppa

Questa gang ispanica è nemica giurata dei Varrios Los Aztecas e non si preoccupano di tenerli spesso sotto attacco. I Vagos sono pesantemente coinvolti nel commercio di droga, e si suppone inoltre che siano in affari con i Ballas e probabilmente anche con la divisione corrotta dell'LSPD.

Gang di San Fierro[modifica | modifica sorgente]

Triadi[modifica | modifica sorgente]

Città: San Fierro

Colore: nero

Auto: Sultan, Stratum, Elegy

Membri conosciuti: Wu Zi Mu, Ran Fa Li, Su Xi Mu, Guppy, Little Lion

Zone controllate: Casinò Four Dragons (Las Venturas), Chinatown

A San Fierro e a Las Venturas operant due Triadi, divisi in due gruppi: i Mountain Cloud Boys guidati da Wu Zi Mu, e i Red Gecko Tong con a capo Ran Fa Li. Le Triadi stanno avendo problemi con la gang vietnamita conosciuta dei Da Nang Boys.

Da Nang Boys[modifica | modifica sorgente]

Città: San Fierro Colore: Marrone Auto: Buccaneer, Manana, Tampa Zone controllate: Easter Basin


I Da Nang Boys sono una gang di strada vietnamita stabilitasi di recente a San Fierro e che è entrata in guerra con le Triadi locali. Tutti i membri dei Da Nang Boys sono estremamente violenti e le entrate della gang provengono per la maggior parte dal racket delle protezioni.

Gang di Bayside (nord di San Fierro)[modifica | modifica sorgente]

Mafia[modifica | modifica sorgente]

Città: Bayside Colore: Grigio Auto: Sentinel, Admiral, Feltzer Zone controllate: Bayside

A Bayside esiste una gang mafiosa di origine italiana che opera per fatti propri. Sono pericolosi solo se disturbati nelle loro attività criminali.

Easter egg e leggende metropolitane[modifica | modifica sorgente]

Grand Theft Auto: San Andreas è caratterizzato da un ampio numero di Easter egg (oggetti nascosti) e di Misteri.

Ad esempio a Los Santos è presente la Grotti, ditta che fa il verso alla nota azienda automobilistica Ferrari; a San Fierro, invece, si trova l'edificio Zombotech, dove è presente lo Zombie Lab, ovvero la parodia della Umbrella Corporation della serie di videogiochi Resident Evil.

Bigfoot[modifica | modifica sorgente]

Tra gli appassionati del gioco è nota una leggenda metropolitana secondo la quale tra i boschi di Back O Beyond e Flint County sarebbe possibile avvistare il Bigfoot. Secondo i sostenitori di questa teoria, una prova dell'esistenza della creatura nel gioco sarebbe la foto appesa nella parete vicino al televisore nella casa della madre di CJ: se si osserva tale immagine è possibile notare una figura massiccia dalla colorazione grigio-marrone chiaro di difficile identificazione nell'angolo in basso a sinistra dell'immagine; la misteriosa figura sembra avanzare verso l'osservatore. Inoltre, attraverso lo scan dei codici uno di questi ha fornito una stringa consistente in tre coordinate relative a zone boschive; le coordinate sono: Bf 00001, Bf 00002 e Bf 00003. Alcuni giocatori identificarono questo "Bf" come BigFoot, ma sembra che in realtà si tratti della BF-Injection, un'automobile presente nel videogioco.[17] Terry Donovan della Rockstar Games, ha smentito ufficialmente le voci sull'esistenza del mostro nel videogioco, nella rivista Electronic Gaming Monthly nel gennaio 2005.[18] La smentita ufficiale da parte della Rockstar riguardo l'esistenza del Bigfoot si è avuta durante l'intervista "Rockstar Speaks" curata da Jordan di PlanetGrandTheftAuto in occasione dell'E3 di Los Angeles del 2005.[19] Tuttavia esistono diverse modifiche del gioco che aggiungono questa creatura nei boschi circostanti alla città. Inoltre alcune di queste "mod" permettono di giocare delle missioni nelle quali bisogna uccidere il mostro (le modifiche sono installabili esclusivamente per la versione del gioco per il PC).

Leatherface[modifica | modifica sorgente]

La seconda leggenda metropolitana nata su GTA: San Andreas riguarda la presenza nel corso del gioco del personaggio di Leatherface del film horror Non aprite quella porta.[20] Le voci iniziarono a diffondersi in rete, quando qualcuno mise in giro la voce che fosse possibile sentire di notte strani rumori di motosega nella zona di Panopticon. Ben presto, le voci si fecero sempre più frequenti ed alcuni videogiocatori iniziarono ad affermare di aver visto Leatherface nel gioco. Molti video che mostravano Leatherface in Grand Theft Auto: San Andreas furono immessi in rete, ma si rivelarono quasi tutti dei falsi.[21] Persiste comunque la credenza che Leatherface sia nella zona di Red County, che va da Shady Cabin a Fisher's Lagoon e Panopticon, che utilizzi una motosega per uccidere le sue vittime, e che appaia nel corso del gioco alle spalle del giocatore uccidendone il personaggio virtuale all'istante. Come già successo per il caso di "Bigfoot", esistono diverse modifiche del gioco (per la versione PC) che aggiungono Leatherface nei boschi circostanti alla città; provengono infatti da queste "mod" i vari video postati sul web che ritraggono il serial killer in GTA.

Epsilonismo[modifica | modifica sorgente]

Un'altra leggenda metropolitana diffusa riguardo a questo videogioco è quella dell'Epsilonismo, ovvero la religione fittizia presente nell'altrettanto fittizio mondo di San Andreas, che rappresenta probabilmente una parodia di Scientology. Secondo la leggenda, attenendosi ai princìpi, noti, di questa religione, si arriverebbe a incontrare il fantomatico dio alieno venerato dagli epsilonisti, detto Kifflom. Per fare ciò, si dovrebbe seguire un preciso percorso, definito Epsilon program,[22] che prevede svariate azioni da compiere, comportamenti da tenere, abiti da indossare e perfino tatuaggi da fare all'interno del gioco. Alla fine di tale percorso, ci si troverebbe appunto faccia a faccia con Kifflom, che, sempre secondo le storie, assegnerebbe al giocatore una o più missioni aggiuntive, in cui si interverrebbe sulla fossa comune a El Castillo del Diablo. Questa leggenda non è mai stata ufficialmente smentita dalla Rockstar Games, che, anzi, l'ha alimentata creando un sito web interamente dedicato all'Epsilonismo,[23][24] che espone comandamenti e princìpi della setta. Il sito contiene anche presunte testimonianze di epsilonisti e un indirizzo ovviamente falso a cui i nuovi fedeli sarebbero tenuti a inviare denaro, che rimanda alle Isole Cayman. Esistono tuttavia numerose smentite su questa leggenda da parte di alcuni utenti, che avrebbero setacciato i file della versione PC di Grand Theft Auto: San Andreas in cerca degli elementi di cui parla l'Epsilon Program, senza trovare nulla.[25]

Bodybags[modifica | modifica sorgente]

Un noto Easter egg del videogioco è la fossa comune a El Castillo del Diablo: se ci si dirige verso sud-ovest del cimitero degli aerei di Verdant Meadows, è possibile trovare una grossa buca con all'interno un mucchio di cadaveri in sacchi neri. Vicino a questa fossa è parcheggiato un furgoncino, probabilmente utilizzato per trasportare i corpi. Non è ancora chiaro chi li abbia messi lì o cosa contengano, ma l'idea più quotata è che i sacchi contengano alieni della vicina Area 69.

Zombotech[modifica | modifica sorgente]

A San Fierro è presente un edificio chiamato Zombotech con una statua che rappresenta il DNA dove è presente lo Zombie Lab, ovvero la parodia della Umbrella Corporation della serie di videogiochi Resident Evil.

Multiplayer non ufficiali[modifica | modifica sorgente]

GTA San Andreas non presenta una modalità multigiocatore ufficiale, tuttavia esistono diversi software di terze parti che permettono il gioco online, estendendo con nuove funzioni il gioco singolo.

San Andreas Multiplayer, abbreviato SA-MP, ad esempio, è un mod tra i più popolari che permette il multiplayer, sia dal lato client (ospite nei server) che dal lato server (gestione di un server personale), mediante la creazione di varie gamemode con un linguaggio di programmazione chiamato Pawn. Simile al primo è Multi Theft Auto, abbreviato MTA. Anche se non popolare come SA-MP, MTA gode di una qualità di sincronizzazione e personalizzazione dei server superiore a SA-MP. Entrambi i mod dispongono di una chatbox che permette di comunicare con gli altri giocatori in tempo reale. MTA include anche un editor di mappa, che permette di aggiungere oggetti alla mappa di San Andreas.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Grand Theft Auto: San Andreas for PlayStation 2 – Release Summary in GameSpot, CNET Networks. URL consultato il 3 febbraio 2008.
  2. ^ Grand Theft Auto: San Andreas for PC – Release Summary in GameSpot, CNET Networks. URL consultato il 3 febbraio 2008.
  3. ^ Eric Twelker, Rockstar Games Brings Full Line-up to Steam in Steam, Valve Corporation, 4 gennaio 2007. URL consultato il 5 gennaio 2007.
  4. ^ Grand Theft Auto: San Andreas for Xbox – Release Summary in GameSpot, CNET Networks. URL consultato il 3 febbraio 2008.
  5. ^ GTA IV Overtakes San Andreas in Lifetime Sales in Kotaku.com, 15 settembre 2011.
  6. ^ Città e contee di GTA San Andreas
  7. ^ Grand Theft Auto V, Gamelynch. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  8. ^ Grand Theft Auto: San Andreas per PlayStation 2. URL consultato il 24 marzo 2009.
  9. ^ IGN - The best of 2004. URL consultato il 9 aprile 2009.
  10. ^ Guinness World Records 2009 Gamer's Edition, pagg. 108–109, ISBN 1-904994-45-8
  11. ^ Clinton calls for federal game regulation in GameSpot. URL consultato il 14 luglio 2005.
  12. ^ GTA, sesso per 20 milioni di dollari
  13. ^ Radio di GTA San Andreas
  14. ^ San Andreas: The Original Mixtape
  15. ^ Inserire i propri mp3 in Gta San Andreas
  16. ^ Gang di GTA San Andreas
  17. ^ Miti e leggende di San Andreas
  18. ^ Scan della rivista
  19. ^ Misteri inesistenti su Gta-Expert.it
  20. ^ gta-myths
  21. ^ Video su YouTube
  22. ^ Pagina di GTA-Expert che illustra l'Epsilon Program
  23. ^ Sito ufficiale sull'Epsilon Program
  24. ^ Traduzione italiana del sito ufficiale sull'Epsilon Program
  25. ^ Pagina di GTA-Series che smentisce passo per passo la leggenda dell'Epsilon Program

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]