Giocatore singolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giocatore singolo (o singolo giocatore, in lingua inglese single-player) è una locuzione utilizzata nel mondo dei videogiochi per indicare la modalità di gioco in cui una sola persona prende parte al gioco per tutta la durata della partita. Si differenzia quindi dal multiplayer. Una "partita in singolo" indica una sessione di gioco giocata in questa modalità, mentre un "gioco per giocatore singolo" indica un videogioco in cui il singolo è l'unica modalità di gioco disponibile.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene fra i primissimi videogiochi ci fossero diversi esempi di giochi multiplayer (tra cui lo stesso Pong, il primo gioco commercializzato per il mercato domestico), storicamente la modalità a giocatore singolo è sempre stata predominante nei videogiochi. Nel 1978 furono introdotti i primi giochi multiplayer conosciuti come MUD.

Nel 1978 furono introdotti i primi giochi multiplayer conosciuti come MUD. Nei primi anni novanta sono stati prodotti molti giochi che utilizzavano LAN e null modem per poter giocare in modalità multiplayer; Doom è uno degli esempi degni di nota di questo tipo di videogiochi.

Nei primi anni novanta sono stati prodotti molti giochi che utilizzavano LAN e null modem per poter giocare in modalità multiplayer; Doom è uno degli esempi degni di nota di questo tipo di videogiochi.Sebbene fra i primissimi videogiochi ci fossero diversi esempi di giochi multiplayer (tra cui lo stesso Pong, il primo gioco commercializzato per il mercato domestico), storicamente la modalità a giocatore singolo è sempre stata predominante nei videogiochi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi