Windows Phone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Windows Phone
Logo
Schermata Start di Windows Phone 8.1, l'ultima versione pubblica
Schermata Start di Windows Phone 8.1, l'ultima versione pubblica
Sviluppatore Microsoft Corporation
Famiglia SO
Modello del sorgente Closed source
Release iniziale Windows Phone 7, RTM (7.0.7004.0) (1º settembre 2010[1])
Release corrente Windows Phone 8.1 (8.10.14147.180) (10 agosto 2014,[2] aggiornamento disponibile per gli utenti che aderiscono al programma Developer Preview)
Tipo di kernel
Piattaforme supportate ARM
Metodo di aggiornamento
Licenza Proprietario (MS-EULA)
Stadio di sviluppo corrente
Predecessore Windows Mobile
Sito web windowsphone.it

Windows Phone (spesso abbreviato in WP) è una famiglia di sistemi operativi per smartphone di Microsoft, presentata per la prima volta al Mobile World Congress il 15 febbraio 2010.

Si rivolge al mercato consumer al contrario del suo predecessore Windows Mobile (indirizzato al mercato enterprise); è inoltre incompatibile con quest'ultimo e, pur mantenendone alcune caratteristiche,[3] si presenta radicalmente ridisegnata nella struttura e nell'interfaccia: quest'ultima, derivata da quella di Zune HD e denominata inizialmente Metro UI, successivamente Modern UI o linguaggio di design Microsoft,[4] ha debuttato su Windows Phone per poi estendersi a tutto l'ecosistema Microsoft, comprendendo il sistema operativo desktop Windows 8 e le dashboard di Xbox 360 e One.

La prima versione, Windows Phone 7, è stata lanciata sul mercato il 21 ottobre del 2010 (l'8 novembre negli Stati Uniti), seguita il 29 ottobre 2012 dalla seconda generazione, Windows Phone 8.

Il problema principale per gli utenti di Windows Phone è stato la presenza di un minore numero di applicazioni presenti nel suo Store rispetto ai principali concorrenti,[5][6][7][8] dovuta al tardo arrivo del sistema sul mercato in confronto a questi ultimi; divario che si è assottigliato nel corso del 2013 e del 2014 con l'arrivo di quasi tutte le principali applicazioni del mondo mobile.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo del sistema operativo[modifica | modifica wikitesto]

Il lavoro per la creazione di una nuova generazione di Windows Mobile cominciò all'inizio del 2004 sotto il nome in codice Photon, ma essendo i ritmi molto lenti il progetto venne definitivamente abbandonato.[9] Nel 2008 Microsoft riorganizzò i gruppi di lavoro per Windows Mobile e iniziò a lavorare sul nuovo sistema operativo,[10] programmando inizialmente di lanciarlo nel 2009 con il nome di Windows Phone, ma molti ritardi la spinsero a pubblicare prima Windows Mobile 6.5 in attesa del nuovo SO.[11]

Windows Phone 7 venne sviluppato velocemente: la conseguenza principale è stata la mancata retrocompatibilità con i software sviluppati per le serie precedenti. Larry Lieberman, Responsabile di Sviluppo della Microsoft Mobile Developer Experience, ha in seguito dichiarato: «Se avessimo avuto più tempo e risorse, avremmo potuto fare qualcosa per quanto riguarda la retrocompatibilità».[12] Lieberman si è inoltre espresso su come Microsoft abbia provato a guardare al mercato dei cellulari in una maniera differente, avendo in mente il singolo cliente finale ed al tempo stesso le reti aziendali.[12] Terry Myerson, ingegnere di sviluppo di Windows Phone, ha spiegato: «Con lo sviluppo degli schermi capacitivi, senza necessità di pennino, e l'adozione di particolari scelte di hardware per Windows Phone 7, abbiamo dovuto interrompere la compatibilità delle applicazioni di Windows Mobile 6.5».[13]

Nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Windows Phone deriva in parte dal vecchio OS di Microsoft chiamato Windows Mobile. Prima dell'annuncio ufficiale di Windows Phone 7, Microsoft iniziò a chiamare Windows Phones gli smartphone con sistema operativo Windows Mobile. Successivamente annunciò la sua piattaforma come Windows Phone 7 Series, il che suscitò delle critiche essendo troppo lungo e difficile da usare nelle conversazioni. Rispondendo a questo, il 2 aprile del 2011 Microsoft dichiarò che la parola Series sarebbe stata eliminata dal nome, lasciando soltanto la dicitura Windows Phone 7.[14] La dichiarazione ufficiale fu:

«I clienti chiedono un modo più semplice per dire ed usare il nome con frequenza. La cosa importante è mantenere l'attenzione sul marchio Windows Phone, che abbiamo introdotto a partire da ottobre (2009, ndr) e che continuerà ad essere utilizzato anche dopo Windows Phone 7.»

Loghi[modifica | modifica wikitesto]

Partner OEM[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente, con Windows Phone 8.1, sono 17 i partner che puntano a Windows Phone[15] tra cui Samsung, HTC, Sony, LG ma non tutti e 17 hanno ancora lanciato un dispositivo con Windows Phone 8.x oppure con Windows Phone.

Partnership con Nokia[modifica | modifica wikitesto]

L'11 febbraio del 2011, durante una conferenza stampa a Londra, Steve Ballmer e l'amministratore delegato di Nokia Stephen Elop annunciarono una partnership tra le loro aziende in base alla quale Windows Phone sarebbe diventato il principale sistema operativo dei futuri smartphone Nokia.[16] L'evento era principalmente focalizzato sulla creazione di un nuovo ecosistema globale, affiancando competitor come Android e iOS e parlando di una gara a tre competitor. Inoltre, in base all'accordo, Bing sarebbe diventato il motore di ricerca per gli smartphone Nokia e ci sarebbe stata un'integrazione tra Nokia Maps e Bing Maps così come l'Ovi Store di Nokia sarebbe stato integrato con il Windows Phone Marketplace.[16] La partnership includeva "passaggi di fondi per royalties, marketing e condivisione", che Microsoft dichiarò essere misurati in miliardi di dollari.[17]

I primi smartphone Nokia a montare il sistema operativo della software house di Redmond furono i Nokia Lumia 800 e 710, presentati ad ottobre al Nokia World 2011.[18][19]

Il 3 settembre 2013 viene annunciata ufficialmente l'acquisizione da parte di Microsoft della divisione Devices & Services di Nokia per una cifra di circa 5,44 miliardi di dollari.[20] Con ciò Microsoft si assicura i diritti sulla produzione di smartphone con marchio Lumia e Asha più un certo numero di brevetti Nokia; quest'ultima continua ad esistere come azienda sviluppatrice di servizi di localizzazione (Nokia HERE) e nuove tecnologie per le telecomunicazioni.[21] Stephen Elop lascia l'incarico di amministratore delegato della società finlandese (gli succederà Risto Siilasmaa) per assumere quello di vice-presidente esecutivo della divisione Devices & Services.[22] Nasce così Microsoft Mobile.

Nonostante l'acquisizione da parte di Microsoft (formalmente non conclusa sino ad aprile 2014 per motivi burocratici[23]) Nokia ha presentato al Mobile World Congress 2014 una serie di smartphone denominata Nokia X e comprendente i modelli X, X+ e XL.[24] La serie è basata su una versione modificata del sistema operativo Android, con un'interfaccia utente simile a quella utilizzata da Windows Phone e uno store di applicazioni proprio in luogo di Google Play.[25]

I primi smartphone targati Microsoft Mobile (formalmente ancora sotto marchio Nokia), i Nokia Lumia 530, 630, 635 e 930 sono arrivati nel 2014, sotto il nome di Microsoft Mobile è stato lanciato anche il Nokia X2 con una versione modificata del sistema operativo Android, ma è stato dichiarato che è l'ultimo.[26]

Lancio iniziale[modifica | modifica wikitesto]

Windows Phone 7[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Windows Phone 7#Storia.

Microsoft aveva affermato che Windows Phone 7 sarebbe stato commercializzato in tempo per le vacanze natalizie del 2010; a luglio 2010 venne rilasciata la beta di Windows Phone Developer Tools, un pacchetto software gratuito per sviluppare applicazioni da eseguire su Windows Phone 7, contenente Visual Studio (in versione 2010 Express), Silverlight, Expression Blend, XNA Game Studio (in versione 4.0) e il Windows Phone Emulator.

Il nuovo Windows Phone 7 fu svelato il 15 febbraio del 2010, al Mobile World Congress di Barcellona[27] e Microsoft rivelò dettagli aggiuntivi al MIX 2010 il successivo 15 marzo. La versione definitiva del software fu rilasciata il 16 settembre dello stesso anno.[28]

Windows Phone 7 ricevette 4 update: due minori (NoDo e Tango) e due maggiori (7.5 - Mango e 7.8). Windows Phone 7.8 è l'ultimo update per i dispositivi nati con Windows Phone 7.x.

Windows Phone 8[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Windows Phone 8#Storia.

La successiva major release, Windows Phone 8, fu annunciata da Microsoft il 20 giugno 2012 ed immessa sul mercato il 29 ottobre dello stesso anno.

Windows Phone 8.x attualmente ha ricevuto cinque update: quattro minori (WP 8 Update - Portico, Update 2, Update 3, WP 8.1 Update) e uno maggiore, Windows Phone 8.1.

Panoramica delle versioni[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Windows Phone 7#Aggiornamenti e Windows Phone 8#Aggiornamenti.
Versione principale Data di rilascio Cambiamenti rilevanti
Windows Phone 7 RTM (7.0.7004.0) 1º settembre 2010 Release to manufacturing.
Windows Phone 7 NoDo (7.0.7390.0) primavera 2011 Introduce il copia e incolla, un aumento della rapidità di apertura e chiusura delle applicazioni,[29] un'ottimizzazione del sistema di ricerca del Marketplace e il supporto CDMA. Oltre a significativi miglioramenti ad: Outlook, fotocamera, audio e Wi-Fi.
Windows Phone 7.5 Mango (7.10.7720.68) 27 settembre 2011
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Windows Phone 7#Windows Phone 7.5 ''Mango''.

Ridisegnata la barra volume, miglioramenti nella schermata di blocco durante l'ascolto di musica, Windows Live Messenger e Facebook Chat integrati all’hub Contatti/Messaggi, hub Giochi migliorato, Task Switch migliorato, introdotti Bing Vision e Bing Musica, Marketplace migliorato, nuova schermata di spegnimento, nuove impostazioni fotocamera, Office Mobile migliorato, nuovo browser Internet Explorer 9 Mobile, Hub Musica + Video con nuove funzioni, suonerie personalizzate, grafica migliorata, Smart DJ. Ed oltre 500 nuove funzioni e 1500 nuove API.

Windows Phone 7.5 Refresh Tango (7.10.8773.98) estate 2012 Novità per i messaggi, esportazione e importazione dei contatti dal telefono verso una scheda SIM.
Windows Phone 7.8 (7.10.8862.144) 30 gennaio 2013
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Windows Phone 7#Windows Phone 7.8.

Offre una nuova esperienza della schermata Start con riquadri animati piccoli, medi e larghi ridimensionabili, aumentati i colori in primo piano a 20, migliorata l'esperienza della schermata di blocco con funzionalità di protezione dall'attivazione accidentale e l'immagine di Bing come sfondo del giorno. Esteso il supporto di Windows Phone Marketplace e Xbox Live a nuovi paesi, migliorato il carattere cinese e l'aspetto dell'arabo e di altre lingue; fornisce altri miglioramenti della qualità per il sistema.

Windows Phone 8 29 ottobre 2012 Kernel Windows NT al posto di Windows CE presente in Windows Phone 7.x, Internet Explorer Mobile 10, Office Mobile migliorato, invio di file tramite Bluetooth, supporto NFC e Wi-Fi Direct, supporto per più risoluzioni, Angolo dei Bambini, supporto per le MicroSD, supporto ai processori multi-core fino a 64 cores, notifiche di app di terzi nella schermata di blocco, pagamenti nelle app, metodo di aggiornamento OTA.
Update - Portico (GDR1) (8.0.10211.204) 11 dicembre 2012 Mantenimento della rete Wi-Fi a schermo spento, possibilità di avere degli SMS pre-configurati salvati sul proprio terminale, possibilità di rifiutare una chiamata in entrata inviando un SMS pre-configurato, nuova voce “seleziona tutto” in messaggi e foto, fix per i riavvi improvvisi.
Update 2 (GDR2) (8.0.10327.77 o 8.0.10328.78) luglio 2013 Miglioramenti per l'hub Musica + video sia in termini di reattività che in termini di funzionalità (permette infatti di vedere metadati più dettagliati, come informazioni sul brano e sull'album); aggiunta della Radio FM (accessibile dall'hub Musica + video per i terminali che supportano questa funzionalità); introdotto Data Sense (un'applicazione che aiuta a monitorare il quantitativo di dati scaricati dalla rete cellulare; permette inoltre di impostare una soglia limite di dati scaricabili e di monitorare le singole applicazioni. Viene attivato a discrezione degli operatori telefonici). Le app che usano il protocollo VoIP (Voice over Internet Protocol) come Lync e Skype offrono prestazioni migliori e più stabilità. Miglioramenti in Internet Explorer, che aumenta la compatibilità con HTML5. Altri miglioramenti non specificati.
Update 3 (GDR3) (8.0.10501.127, 8.0.10512.142, 8.0.10517.150 o 8.0.10521.155) ottobre 2013 Apportate diverse migliorie che facilitano l’utilizzo dei device da parte degli utenti con problemi di vista, possibilità di liberare spazio dalla memoria con più facilità e rimuovere i file tempornaei. Le nuove categorie in “memoria del telefono” mostrano in dettaglio quali app occupano più spazio. Introdotta la Modalità Guida: nessuna distrazione mentre si è alla guida; questa nuova modalità permette infatti all’utente di disattivare le notifiche di chiamate e messaggi in arrivo per evitare di essere distratti. Aggiunta la possibilità di disattivare la rotazione dello schermo, per una lettura più agevole in qualsiasi posizione (soprattutto da sdraiati); possibilità di configurare la rete Wi-Fi sul proprio dispositivo al primo avvio o dopo un ripristino delle impostazioni di sistema, utile per configurare subito tutti i servizi di rete. Aggiunto il supporto per la condivisione della propria connessione di rete tramite bluetooth con i device Windows 8.1, risolti diversi bug che causavano problemi nelle connessioni bluetooth con gli accessori e altri dispositivi. Aggiunta la possibilità di personalizzare la suoneria di SMS, e-mail, voicemail, promemoria e instant messages). È stata inoltre aggiunta la possibilità di chiudere le applicazione dal Fast App Switcher con un tap sulle rispettive “X”. Altri miglioramenti non specificati.
Windows Phone 8.1 (8.10.12293.216, 8.10.12393.890, 8.10.12382.878,

8.10.12397.895

8.10.12397.899)

estate 2014
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Windows Phone 8.1.

Aggiunta dell'assistente virtuale Cortana, del centro operativo (che gestisce alcune azioni rapide e raggruppa le notifiche) e della funzionalità swype alla tastiera Word Flow; maggiore personalizzazione con la possibilità di aggiungere uno sfondo alle tile della schermata Start; miglioramenti al browser (portato alla versione 11) e player video all'interno della finestra; divisione dell'hub Musica + video in Xbox Music e Xbox Video, nuove app di monitoraggio tra cui Risparmia Batteria, Sensore Dati, Sensore Wi-Fi e Sensore Memoria. Apportato un elevato miglioramento al multitasking, introdotte applicazioni universali per Windows 8.1 e Windows Phone 8.1, nuove API per personalizzare la schermata di blocco. L'integrazione tra i social e gli hub di sistema non è più gestita dal sistema ma dalle varie applicazioni (Facebook, Twitter ecc.). Inoltre tramite la ricerca di Bing è possibile ricercare anche file, contatti e applicazioni nel sistema ed è stato aggiunto il supporto per i pulsanti Indietro, Start e Cerca a schermo.

Windows Phone 8.1 Update (GDR1) (8.10.12293.216) agosto/autunno 2014 Cortana arriva in Cina, Regno Unito, Canada, India e Australia, aggiunte cartelle in Start Screen, miglioramenti ad Xbox Music: supporto alla Live Tile, Scheda "Riprodotti di recente", Supporto all'angolo dei Bambini. Live tile per Windows Phone Store, possibilità di selezionare più SMS contemporaneamente ed eliminarli o inoltrarli tutti in una volta, Angolo delle app, impaginazione di Internet Explorer 11 migliorata, App degli accessor, IP statico, Backup di cartelle, Tasti funzione virtuali a scomparsa (I soft key possono essere nascosti con uno swipe verso il basso e riattivati con uno verso l’alto) e molto altro.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Interfaccia utente[modifica | modifica wikitesto]

Windows Phone utilizza la nuova interfaccia utente (Modern UI denominata in precedenza Metro) Microsoft.[30] La schermata principale, chiamata Schermata Start, è composta da Live Tiles, che sono collegamenti ad applicazioni, funzioni o elementi individuali (come contatti, pagine internet, applicazioni o altro) a forma di piastrelle (tiles significa appunto piastrelle in lingua inglese). L'utente può aggiungere, ridimensionare, spostare o eliminare le tiles,[31] che appaiono dinamiche (da cui live tiles) grazie ad effetti grafici (ribaltamenti, animazioni ecc.) e si aggiornano in tempo reale - per esempio, la tile di un account e-mail mostrerà il numero di messaggi non letti, o una tile di un'applicazione meteo può informare a intervalli di tempo (e non in tempo reale per questioni di autonomia) sulle condizioni meteo.[32] L'interfaccia utente di default ha un tema scuro, ma l'utente può scegliere di sostituirlo con un tema chiaro, a cui può abbinare un colore unico per le tiles scegliendo tra 20 tonalità.[33] Le tiles di applicazioni esterne possono adottare automaticamente il colore scelto o averne uno indipendente.[34][35]

Molti contenuti in Windows Phone sono organizzati in hub, che combinano contenuti locali ed online non limitandosi a mostrare semplicemente elementi relativi alla singola categoria, ma ampliandola raccogliendo interazioni, collegamenti e app anche mediante l'integrazione del sistema con i principali social network come Facebook e Twitter.[32] Ad esempio, l'hub Foto contiene sia gli album creati scattando foto o facendo screenshot, sia quelli dell'account di social network con cui è sincronizzato e mostra ad esempio le app installate che consentono modifiche fotografiche; l'hub Contatti mostra i contatti della rubrica telefonica, di Facebook, Twitter e dell'account e-mail configurato e consente all'utente di visionare e commentare gli aggiornamenti dei social network. Altri hub presenti sono Musica + video (integra brani, video, playlist, collegamenti allo Store e alle app installate che riguardano musica o video); Giochi (integra Xbox Live con obiettivi e punteggi giocatore, oltre al collegamento allo Store per l'acquisto diretto di nuovi giochi), Windows Phone Store (precedentemente Marketplace) e Office (mostra sia i documenti presenti nel telefono, con possibilità di crearne di nuovi, sia ulteriori percorsi contenenti altri documenti, come la casella e-mail o OneDrive).[32]

Input[modifica | modifica wikitesto]

L'utente interagisce con la piattaforma Windows Phone attraverso tre tasti principali: Indietro, Start e Cerca.

Indietro, rappresentato da una freccia rivolta verso sinistra, riporta alla schermata precedente e permette di chiudere un'applicazione se la si sta eseguendo; mediante pressione prolungata mostra la schermata del multitasking.

Start, rappresentato dal logo di Windows, riporta alla Start screen quando si sta eseguendo un'applicazione, lasciandola aperta in background. Mediante pressione prolungata, attiva i comandi vocali TellMe

Cerca, rappresentato da una lente d'ingrandimento, permette di accedere alla ricerca integrata di Bing.

Altri tasti fisici sono i bilancieri del volume, il tasto di blocco/spegnimento e il tasto bifasico per la fotocamera.

Windows Phone utilizza la tecnologia multi-touch; l'inserimento del testo avviene per mezzo di una tastiera virtuale su schermo, denominata Word Flow, la quale ha un tasto dedicato all'inserimento delle emoticons, alla dettatura vocale e alla scelta del pacchetto linguistico per i suggerimenti e i simboli (di default nella lingua di sistema, scaricabili in altre lingue)[36][36][37]. L'utente può cambiare parola, dopo averla digitata, scegliendo tra i suggerimenti elencati,[38] inoltre è presente la correzione automatica. Toccando o mantenendo la pressione su determinati tasti funzione sarà possibile visualizzare altri caratteri simili. Gli smartphone Windows Phone supportano anche una tastiera fisica per l'inserimento del testo, anche se finora nessun produttore si è cimentato in esperimenti con questo tipo di smartphone.[39]

Con Windows Phone 8.1 la tastiera Word Flow si arricchisce della funzionalità di scrittura swype, che migliora sensibilmente la velocità di digitazione.

Multitasking[modifica | modifica wikitesto]

Windows Phone utilizza utilizza un sistema di gestione delle app in background diverso dagli altri sistemi operativi: le app presenti in background infatti non rimangono aperte e attive, vengono bensì "ibernate" nella memoria cache e quindi rimosse dalla RAM; tuttavia non vengono totalmente chiuse ma messe in pausa in modo da ritornare attive appena le si seleziona dalla schermata multitasking.

I vantaggi che si ottengono attraverso questo sistema sono: più autonomia della batteria, che si traduce in minor consumo di risorse hardware, RAM sempre libera e disponibile, assenza quasi totale di lag e vari rallentamenti. In questo modo l'utente può utilizzare tranquillamente il dispositivo senza chiudere le app in background. Tuttavia alcune app necessitano di un riavvio perché non sviluppate bene per questo tipo di sistema.

Notifiche[modifica | modifica wikitesto]

Il sistema di notifiche è gestito dai server Microsoft e supporta app di sistema o di terze parti. L'utente può ricevere notifiche sotto forma di Toast, ovvero tramite un ban che appare nella parte superiore dello schermo e che vi rimane per alcuni secondi; per ignorarlo l'utente lo trascina verso la parte destra dello schermo. Le notifiche il cui ban è stato ignorato si manifestano nella Tile della relativa app sotto forma di numero (in base alla quantità) o sotto forma di anteprima del loro contenuto. La schermata di blocco mostra nella parte inferiore fino a 5 applicazioni notificabili.

Con Windows Phone 8.1 viene introdotto l'Action Center, un menù a tendina attivabile tramite uno swype verso il basso dalla barra di stato e che mostra, oltre a 4 funzioni rapide, le notifiche non ancora visualizzate.

Ricerca[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Bing.

Le specifiche di Microsoft sull'hardware degli apparati prevedono la presenza di un tasto multifunzione di ricerca sul frontale del telefono. La pressione sul pulsante Cerca permette all'utente di ricercare siti internet, notizie e posizioni sulla mappa usando il motore di ricerca Bing.[40]

Bing è il motore di ricerca predefinito sui telefoni dotati di Windows Phone ed è fortemente integrato con le funzioni del sistema operativo (che include anche l'utilizzo di Bing Maps per ricerche di localizzazione). Microsoft ha comunque dichiarato che possono essere installate applicazioni per utilizzare altri motori di ricerca.[40][41][41] Sono incluse le funzioni Vision, che permette di leggere codici a barre, Microsoft Tag e QR Code, e Musica, che permette di identificare il titolo di un brano e di cercarlo sullo Store mediante l'ascolto di esso.

Con la versione 8.1, tramite il tasto Cerca si potranno visualizzare anche i risultati relativi ad app, file e documenti presenti nel telefono.

Assistente vocale[modifica | modifica wikitesto]

In Windows Phone 7 e 8 è presente un assistente vocale, denominato Microsoft TellMe, attivabile mediante la pressione prolungata del tasto centrale Start. Esso permette di eseguire funzioni limitate come l'apertura di applicazioni, la ricerca e la composizione di note e messaggi tramite dettatura e la possibilità di chiamare ordinandolo con la voce.

Tuttavia, con la major release Windows Phone 8.1, Microsoft dota la piattaforma Windows Phone di un vero e proprio assistente vocale intelligente, chiamato Cortana.[42] Il nome è ripreso dalla serie Halo, come annunciato da Joe Belfiore durante la presentazione in cui ne ha mostrato le caratteristiche principali, introducendola come una vera e propria assistente intelligente in grado di rispondere a svariati tipi di domande e di fornire molteplici tipi di risposte e informazioni.[43] Cortana è accessibile tramite tile o pressione prolungata del tasto Cerca; tuttavia funziona unicamente con collegamento a internet e GPS; quando essi sono disattivati la pressione prolungata del tasto Cerca attiva TellMe.

Cortana è attualmente disponibile solo in lingua inglese e cinese, tuttavia è stato preannunciato l'arrivo anche in altre lingue, tra le quali l'italiano. Attualmente è disponibile nei seguenti paesi: Stati uniti, Cina, Regno Unito, Canada, India e Australia.

Browser[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Internet Explorer Mobile.

Per la navigazione in Internet, Windows Phone utilizza Internet Explorer Mobile, con lo stesso motore della versione desktop.

Internet Explorer Mobile permette all'utente di aggiungere siti preferiti e collegamenti a pagine web direttamente sulla schermata Start e caricare più schede in parallelo. Altre caratteristiche includono la gesture multi-touch, una particolare interfaccia utente, l'animazione zoom in e zoom out, la possibilità di salvare immagini dalle pagine web, di condividere pagine web via mail o social network e il supporto alla ricerca che permette all'utente di trovare una parola o una frase in una pagina web semplicemente selezionandola.[44] Microsoft ha annunciato di voler aggiornare regolarmente il browser di Windows Phone e il suo motore di layout indipendentemente dalla versione del sistema.[45]

In una presentazione, Microsoft ha inoltre dichiarato che gli utenti potranno visualizzare i video di YouTube o altri siti sul browser. Selezionando il video sulla versione mobile del sito il video sarà visualizzato su un player a sé stante,[46] mentre a partire da Windows Phone 8.1 con IE11 i video verranno visualizzati direttamente nella finestra.

Il browser era inizialmente basato su Internet Explorer 7 e 8, ma in seguito fu aggiornato e rimpiazzato da una versione basata su Internet Explorer 9, la quale fu rilasciata con l'aggiornamento Mango ed includeva una migliore visualizzazione dei supporti standard HTML, CSS e JavaScript, insieme ad una maggiore velocità.[47]

In Windows Phone 8, Internet Explorer Mobile raggiunge la versione 10 ed è basato su Internet Explorer 10; con Windows Phone 8.1 il browser è aggiornato alla versione numero 11 che introduce gli upload di file, la modalità lettura e l'inPrivate Browsing.

Contatti[modifica | modifica wikitesto]

I contatti sono organizzati nell'hub Contatti, fortemente integrato con i social network sincronizzati, e possono essere inseriti manualmente o importati dalla scheda SIM. La sezione Io mostra le informazioni relative all'utente, con tre sottosezioni: Condividi (nella quale si può pubblicare uno status, indicare la propria posizione e impostare lo stato della chat integrata), Notifiche (mostra le notifiche dell'utente) e Novità (mostra gli ultimi post dell'utente). Un contatto può essere creato in rubrica e collegato al suo corrispondente nei social network sincronizzati; vi è inoltre la possibilità di aggiungerlo alla Schermata Start; la sua tile visualizzerà foto e aggiornamenti in breve.

Dalla versione 8.1 l'interazione con i social network viene rivisitata, sostituendo le funzioni integrate con collegamenti alle relative app.

E-mail[modifica | modifica wikitesto]

Windows Phone supporta la sincronizzazione con Outlook.com, Outlook, Hotmail, Yahoo! Mail, Gmail e LinkedIn nei protocolli POP e IMAP; è possibile la creazione di inbox collegate e la sincronizzazione di contatti, calendario e attività relativi all'account.

Office[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Microsoft Office Mobile.

L'hub Office organizza i programmi della suite Office e tutti i documenti (presenti nel telefono e su OneDrive o scaricati da Internet e da e-mail). Office Mobile permette l'interoperabilità con la versione desktop di Microsoft Office; Word Mobile, Excel Mobile, PowerPoint Mobile, OneNote Mobile e SharePoint Mobile producono file visualizzabili e modificabili in formato Microsoft Office.

Windows Phone supporta la sincronizzazione dei documenti di Office tramite OneDrive. Con Windows Phone 8.1 è possibile aprire e salvare file sulla SD esterna e sulla memoria del telefono.

Multimedia[modifica | modifica wikitesto]

L'esperienza multimediale di Windows Phone è divisa in quattro distinti hub, Foto, Musica, Video e Podcast. Foto mostra le foto e i video catturati dall'utente, le immagini scaricate, quelle dei social network sincronizzati e quelle caricate su OneDrive. L'utente può caricare foto on-line e commentare direttamente dall'hub tramite i collegamenti alle varie applicazioni. La gesture multi-touch permette lo zoom delle foto.

In Windows Phone 7 l'hub Zune raccoglieva la musica, i video, i podcast e la radio in Windows Phone 8, la radio è stata eliminata e l'hub è stato sostituito da Musica + video che con GDR2 ha aggiunto la radio che è stato poi a sua volta smembrato in quattro distinti hub con Windows Phone 8.1.

  • Musica raccoglie la musica presente nel telefono, e permette all'utente di accedere al servizio Xbox Music (per acquistare musica o ascoltarla in streaming con il servizio di sottoscrizione Xbox Music Pass e vedere le biografie e le foto degli artisti),
  • Video raccoglie i video salvati nel telefono (non quelli registrati, che vengono mostrati nel rullino) e offre l'accesso a Xbox Video per acquistare film e serie tv,
  • Podcast sfrutta Bing e permette la riproduzione dei podcast in possesso dell'utente,
  • Radio permette di ascoltare la Radio tramite l'auricolare.

Infine nei telefoni con Windows Phone 8.1 Update viene realizzata una cartella chiamata Musica + video contenente le quattro applicazioni separate.

Giochi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Xbox e Xbox Live.

Il sistema Xbox Live su Windows Phone porta una tipologia di esperienza tipo console: attraverso l'hub Giochi, gli utenti possono, oltre ad accedere ai titoli scaricati, interagire con il proprio avatar e visualizzarne i punteggi e le classifiche di Xbox Live, oltre a messaggiare con gli amici (per quest'ultima funzione è necessario un abbonamento Xbox Live Gold).[48] Sullo Store sono presenti molteplici titoli, a pagamento o gratuiti, sviluppati da Microsoft o terzi, contrassegnati dal marchio XBOX, che ne indica la compatibilità alle funzionalità Xbox Live.[49] L'offerta è ulteriormente ampliata da multiplayer real-time, possibilità di utilizzo in simultanea e scambio di messaggi tra console e telefono e raggiungimento di punti univoci anche giocando ai titoli sullo smartphone.

Store[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Windows Phone Store.

Il Windows Phone Store (Windows Phone Marketplace su Windows Phone 7.x) viene usato per distribuire e vendere musica, video, ed applicazioni per Windows Phone, è accessibile dall'hub Store (Marketplace su Windows Phone 7) sul telefono oppure dal sito internet www.windowsphone.com/store. Lo store è amministrato da Microsoft, che deve prima approvare i software così da prevenire ogni tipo di malware. A luglio 2014 il Windows Phone Store conta oltre 350.000 applicazioni.

Musica e video[modifica | modifica wikitesto]

Xbox Music, integrato nello Store, offre 12 milioni di canzoni a 320 kbit/s in formato mp3 DRM-free da quattro grossi gruppi musicali (EMI, Warner Music Group, Sony BMG ed Universal Music Group), oltre che da case discografiche minori. Xbox Video, anch'esso integrato, offre film distribuiti da Paramount, Universal, Warner Brothers ed altri studios, oltre a popolari serie televisive, con Windows Phone 8.1 gli store di Musica e Video sono stati spostate nelle rispettive app.

Microsoft mette a disposizione il servizio di sottoscrizione musicale Xbox Music Pass, che permette agli iscritti di scaricare o ascoltare in streaming un numero illimitato di canzoni fino alla scadenza della sottoscrizione.

Applicazioni e giochi[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo e iscrizione degli sviluppatori[modifica | modifica wikitesto]

Applicazioni e giochi per Windows Phone possono essere basati su XNA o su specifiche versioni di Microsoft Silverlight; è presente inoltre il supporto a molti motori grafici 3D per lo sviluppo di giochi, come l'Unreal Engine. Windows Phone 8 e 8.1 supporta le DirectX.

Gli sviluppatori registrati a Windows Phone ed Xbox Live possono pubblicare, aggiornare e modificare le loro applicazioni per la piattaforma attraverso l'applicazione online Windows Phone Dev Center.[50] Il Windows Phone Dev Center fornisce strumenti di sviluppo e di supporto per gli sviluppatori di applicazioni, quali ad esempio Visual Studio e i vari altri tool di sviluppo. Le applicazioni inserite devono sottostare all'approvazione e alla convalida di Microsoft.[51] Il costo delle applicazioni approvate dipende dallo sviluppatore, ma a Microsoft spetta il 30% del guadagno (il restante 70% va agli sviluppatori).[52] Microsoft paga gli sviluppatori solo al raggiungimento di determinati limiti, e trattiene il 30% di tasse per sviluppatori non statunitensi, a meno che non siano già registrati con il servizio fiscale degli Stati Uniti.

Distribuzione e restrizione dei contenuti[modifica | modifica wikitesto]

Per pubblicare un'applicazione sul Windows Phone Store, l'applicazione deve essere inviata a Microsoft per l'approvazione. Microsoft stessa ha delineato i contenuti che non saranno approvati, tra questi i software a sfondo sessuale; questo include contenuti che mostrano nudità (capezzoli, genitali, natiche e peli pubici), prostituzione e feticismi sessuali.[53]

Aggiornamenti[modifica | modifica wikitesto]

Secondo quanto dichiarato da Microsoft, gli aggiornamenti saranno inviati ai terminali Windows Phone attraverso Microsoft Update, come nel caso di altri sistemi operativi basati su Windows.[54] Microsoft ha inoltre intenzione di aggiornare direttamente ogni telefono dotato di Windows Phone[55] e ha pianificato un costante invio di aggiornamenti minori che aggiungeranno caratteristiche durante l'anno e un grosso aggiornamento annuo.[56]

Tutte le applicazioni esterne possono essere aggiornate automaticamente attraverso il Windows Phone Store (Marketplace su Windows Phone 7).[57]

Windows Phone 7.x[modifica | modifica wikitesto]

Su Windows Phone 7 è necessario utilizzare i software Zune per PC o Windows Phone Connector per Mac (è quindi necessario collegare il telefono ad un computer attraverso cavo USB). Gli utenti riceveranno una notifica che li informerà della presenza di un aggiornamento permettendo loro di collegare il dispositivo.[58]

Windows Phone 8.x[modifica | modifica wikitesto]

A partire da Windows Phone 8 gli aggiornamenti sono possibili senza collegare il telefono a un computer, ovvero Over-the-air (OTA),[59] a partire dall'Update 3 di Windows Phone 8 è possibile aderire al programma "Preview for Developer" per avere sempre l'ultima versione dell'OS senza però il firmware dell'OEM.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Terry Myerson, Windows Phone 7 – Released To Manufacturing, 1º settembre 2010.
  2. ^ Disponibile Windows Phone 8.1 GDR1 Developer Preview; elenco delle novità e guida all’installazione, 4 agosto 2014. URL consultato il 10 agosto 2014.
  3. ^ Peter Bright, Windows Phone 7 Series in the Enterprise: not all good news, 16 marzo 2010. URL consultato il 20 novembre 2010.
  4. ^ Svelato il nome sostitutivo di Metro UI, Microsoft Design Language. URL consultato il 23 marzo 2014.
  5. ^ Microsoft Endlessly Disappoints With 'New' Windows Phone Apps | Gadget Lab | Wired.com
  6. ^ Windows Phone has an app problem, but don't tell that to Microsoft | News | TechRadar
  7. ^ Nokia frustrated with lack of apps, progress on Windows Phone - latimes.com
  8. ^ Microsoft has an app problem - CBS News
  9. ^ What Windows Phone 7 Could Have Been, 25 febbraio 2010. URL consultato il 5 giugno 2010.
  10. ^ Thoughts on Windows Phone 7 Series (BTW: Photon is Dead), 17 febbraio 2010. URL consultato il 5 giugno 2010.
  11. ^ Steve Ballmer wishes Windows Mobile 7 had already launched, but they screwed up, MobileTechWorld, 24 settembre 2009.
  12. ^ a b Nicholas Kolakowski, Microsoft Explains Windows Phone 7 Lack of Compatibility, eWeek, 15 marzo 2010.
  13. ^ Windows Phone 7: A New Kind of Phone (36:47 min. in), Microsoft, 13 giugno 2010. URL consultato il 9 settembre 2010.
  14. ^ Bonnie Cha, Microsoft drops 'Series' from Windows Phone 7, cnet.
  15. ^ Microsoft: salgono a 17 i produttori che hanno deciso di puntare su Windows Phone. URL consultato il 25 luglio 2014.
  16. ^ a b Nokia and Microsoft Announce Plans for a Broad Strategic Partnership to Build a New Global Mobile Ecosystem
  17. ^ Nokia and Microsoft Sign Definitive Agreement Ahead of Schedule
  18. ^ Nokia's First Windows Phone 7 Handset BBC World News 26 Oct 2011
  19. ^ Nokia's Windows Phone announced alongside the 800, hitting select markets by end of year, Governor. URL consultato il 31 ottobre 2011.
  20. ^ Microsoft compra Nokia per 5,44 mld euro. URL consultato il 29 marzo 2014.
  21. ^ 10 cose su Microsoft che compra Nokia. URL consultato il 29 marzo 2014.
  22. ^ Microsoft compra le attività cellulari di Nokia: operazione da 5,44 miliardi di euro. URL consultato il 29 marzo 2014.
  23. ^ Microsoft-Nokia, acquisizione completata ad aprile. URL consultato il 29 marzo 2014.
  24. ^ Nokia presenta una nuova gamma di smartphone Nokia X, Nokia X+ e Nokia XL, ecco tutte le info!. URL consultato il 29 marzo 2014.
  25. ^ Mobile World Congress, Nokia presenta tre Nokia X con Android. URL consultato il 29 marzo 2014.
  26. ^ Alexandre Milli, Microsoft fa fuori la serie Nokia X. URL consultato il 25 luglio 2014.
  27. ^ Mobile World Congress 2010 – day one overview, 15 febbraio 2010. URL consultato il 3 giugno 2010.
  28. ^ Vlad Savov, Microsoft demoes Twitter and Netflix apps for Windows Phone 7, releases final dev tools, Engadget, 16 settembre 2010. URL consultato il 29 settembre 2010.
  29. ^ The Smartphone Reinvented Around You | Windows Phone (United States)
  30. ^ http://download.microsoft.com/download/F/F/C/FFCF79B1-C2EB-42C2-8E2D-665705380DA0/Windows%20Phone%20Design%20System%20-%20Codename%20Metro.PDF
  31. ^ Windows Phone 7 is official, and Microsoft is playing to win, 15 febbraio 2010. URL consultato il 15 febbraio 2010-10.
  32. ^ a b c Windows Phone 7: the complete guide, 18 marzo 2010. URL consultato il 19 settembre 2010.
  33. ^ The Most Comprehensive Windows Phone 7 Demo to Date, 27 luglio 2010. URL consultato il 19 settembre 2010.
  34. ^ Channel 9 Demos Some Windows Phone 7 Apps, 10 agosto 2010. URL consultato il 19 settembre 2010.
  35. ^ HTC HD7: Hello, All 4.3-Inches of Windows Phone 7, 10 ottobre 2010.
  36. ^ a b Joshua Topolsky, Windows Phone 7 in-depth preview, 19 luglio 2010. URL consultato il 4 settembre 2010.
  37. ^ AutoCompleteBox in Windows Phone 7, 8 settembre 2010. URL consultato il 21 settembre 2010.
  38. ^ Windows Phone 7 Keyboard Demoed, Deemed Fast, Responsive, Accurate, 10 agosto 2010. URL consultato il 19 settembre 2010.
  39. ^ Windows Phone 7 Series Text Entry: Strict Hardware Requirements, 17 agosto 2010. URL consultato il 19 settembre 2010.
  40. ^ a b Mary Jo Foley, Will all Xbox games work on Windows Phone 7 devices?, ZDNet, 15 febbraio 2010.
  41. ^ a b Windows Phone 7: Bing only default search option, Pocket-lint, 21 luglio 2010.
  42. ^ Con Windows Phone 8.1 arriva l'assistente Cortana. URL consultato il 3 aprile 2014.
  43. ^ Microsoft lancia Cortana. URL consultato il 3 aprile 2014.
  44. ^ First Look: Internet Explorer on Windows Phone 7 Series, 15 marzo 2010. URL consultato il 19 settembre 2010.
  45. ^ IE Mobile Updates, Program Manager for IE Mobile team comments on update system for the browser, 20 maggio 2010.
  46. ^ Official YouTube support for Windows Phone 7 revealed | WMExperts
  47. ^ IE9 on Windows Phone, Microsoft, 14 febbraio 2011. URL consultato il 14 febbraio 2011.
  48. ^ Games Hub for Windows Phone 7, Microsoft.
  49. ^ Xbox Live games for Windows Phone 7 from Gamescom 2010, BestWP7Games, 18 agosto 2010.
  50. ^ Windows Phone Dev Center Windows Phone Dev Center
  51. ^ Introducing App Hub for Windows Phone 7 & Indie Game Developers, Microsoft. URL consultato il 16 dicembre 2010.
  52. ^ The Right MIX
  53. ^ Application Certification Requirements for Windows Phone
  54. ^ Paul Thurrott, Windows Phone OS 7.0 Architecture Guide, 19 aprile 2010. URL consultato il 9 settembre 2010.
  55. ^ Microsoft talks Windows Phone 7 features, native code, multi-tasking and update process, MobileTechWorld.
  56. ^ Ina Fried, Ballmer talks Windows Phone 7 with CNET (Q&A).
  57. ^ Chris Ziegler, Windows Phone Marketplace for Windows Phone 7 Series unveiled, Engadget, 15 marzo 2010. URL consultato il 3 giugno 2010.
  58. ^ M. Daou, Confidential Windows Phone 7 Development Guides leaked, 16 maggio 2010. URL consultato il 3 giugno 2010.
  59. ^ Windows Update for Windows Phone: This is What You've Been Waiting For.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Microsoft Portale Microsoft: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Microsoft