Distribuzione digitale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Per distribuzione digitale si intende la divulgazione di informazioni e contenuti digitali sotto forma di prodotti e servizi in formato digitale.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

È un sistema che permette di far circolare materiale nello spazio digitale, come ad esempio in Internet.

I fenomeni che hanno consentito l'espansione di tale tipo di distribuzione sono molteplici:

  • diffusione di connessioni a banda larga di tipo adsl;
  • introduzione di computer multimediali;
  • sviluppo di software di facile utilizzo.

Contenuti multimediali[modifica | modifica wikitesto]

La sfera di interesse della distribuzione digitale riguarda tutti i supporti cartacei, audiovisivi e musicali che, tramite diverse modalità di compressione, permettono la fruizione di un prodotto su molteplici piattaforme. L'enorme vantaggio della digitalizzazione è la disponibilità di database sempre aggiornati e ricchi di contenuti accessibili da qualsiasi utente.

L'accesso alle librerie per la visualizzazione di documenti è quasi sempre gratuito; in alcuni casi, per poter ascoltare un brano o leggere un testo bisogna acquistarlo tramite carta di credito. Numerosi sono i motori di ricerca che vendono contenuti multimediali coperti da copyright: un esempio è la libreria musicale di iTunes Store che offre agli utenti la possibilità di visualizzare un'anteprima che garantisce la sicurezza dell'acquisto.

I contenuti multimediali coperti da copyright offerti su Internet dalle grandi emittenti televisivi sono anche quasi sempre gratuiti grazie agli introiti provenienti dalle pubblicità.

Editoria[modifica | modifica wikitesto]

Nel campo editoriale la distribuzione digitale è risultata essenziale: la facilità d'inserimento di un nuovo volume in un database e la velocità con cui si può ricercare un testo in una libreria digitale ha ridotto notevolmente i costi di mantenimento dei cataloghi da parte degli editori.

Sostegno economico[modifica | modifica wikitesto]

In molte librerie digitali c'è la possibilità di acquistare alcuni capitoli di un libro o il volume intero, ma l'unica possibilità di leggere i libri da uno schermo di un PC ha reso questa possibilità poco fruibile. Amazon.com, in accordo con numerosi editori, ha creato un supporto di lettura per libri digitali (il lettore di e-book Kindle) tramite il quale è possibile acquistare da siti convenzionati libri digitali per leggerli ovunque senza violare le leggi sul copyright.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]