James Woods

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Woods ai Premi Emmy 1995

James Howard Woods (Vernal, 18 aprile 1947) è un attore e doppiatore statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo essersi iscritto alla facoltà di scienze politiche presso il MIT, interruppe gli studi nel 1969 per dedicarsi alla carriera di attore.

Il suo primo ruolo importante è in I visitatori (1972), di Elia Kazan. Recita da protagonista nel fantascientifico Videodrome di David Cronenberg (1983). Questo ruolo permette a Woods di affermarsi come interprete carismatico.

Indimenticabile la sua interpretazione di Max, nel capolavoro di Sergio Leone C'era una volta in America (1984), al fianco di Robert De Niro. Il film racconta l'ascesa e il declino di due gangster ebrei newyorkesi, amici sin dall'infanzia, separati dall'amore per la stessa donna. Nell'86 recita in Salvador di Oliver Stone, con James Belushi, cronaca dello stato di guerra civile a Salvador, in cui Woods interpreta un giornalista americano.

Negli anni novanta ha partecipato a film come Casinò di Martin Scorsese e Gli intrighi del potere - Nixon diretto da Oliver Stone. Da ricordare l'interpretazione del padre passivo e latitante di cinque sorelle nel drammatico Il giardino delle vergini suicide (1999) di Sofia Coppola.

Ha partecipato ad alcuni film negli ultimi anni, in ruoli secondari o da coprotagonista, tra cui La figlia del generale, Scary Movie 2, John Q, con Denzel Washington, End Game e Cani di paglia (2011), in cui Woods interpreta il violento coach di football. Nel 2012 è stata presentata al Festival di Cannes la versione restaurata ed estesa di C'era una volta in America, della durata di 256 minuti (con 27 minuti di scene inedite).

Premi[modifica | modifica sorgente]

James Woods ha ricevuto due nomination agli Oscar: nel 1987 come miglior attore protagonista per Salvador di Oliver Stone e nel 1996 come miglior attore non protagonista per L'agguato - Ghosts from the Past.

È stato nominato 8 volte ai Golden Globe, vincendolo solamente nel 1987 per il film TV La promessa (1986). Ha vinto inoltre tre Emmy Awards.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

James Woods, oltre ad essere un grande giocatore di poker e appassionato di videogame (che ha doppiato in diverse occasioni), fa parte del Mensa[senza fonte], la società mondiale degli uomini con quoziente intellettivo uguale o superiore al 98 percentile della popolazione. Il suo QI è infatti pari a 180[senza fonte]. Tra i suoi hobby vi sono il golf e la cucina.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

James Woods ai Premi Emmy 1992

Attore[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatore[modifica | modifica sorgente]

Videogiochi[modifica | modifica sorgente]

Woods ha partecipato al doppiaggio di alcuni videogiochi molto popolari:

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nella serie animata de I Griffin, James Woods è uno degli attori trasposti su schermo più ricorrenti. Interpreta sempre la parte del diabolico boicottatore: è sovente dare noie alla famiglia di Peter, poiché quest'ultimo lo ha rinchiuso una volta in una cassa di legno senza i buchi per respirare. Tutta la cittadina di Quahog, in qualche modo, ha avuto a che fare con lui, quasi sempre in maniera negativa. In una puntata lo si crederà morto, ma poi tornerà e chiederà a Peter di diventare il suo manager. In un'altra puntata James Woods ruba l'identità di Peter rubando il suo portafoglio con i relativi documenti diventando a tutti gli effetti Peter Griffin, vivendo nella sua casa e indossando i suoi vestiti a tal punto che neanche l'amico Joe, intervenuto come poliziotto, può cacciare Woods dalla casa dei Griffin. Inoltre la scuola della città porta il suo nome (James Woods Regional High School).
    Ecco la lista delle puntate:
    • Nella puntata (Il mio migliore amico), il locale liceo è a lui dedicato ed il bosco che appare in un episodio della quinta serie si chiama appunto "James Woods".
    • Nella puntata (Furto d’Identità), Peter Griffin e James Woods si scambiano le proprie identità.
    • Nella puntata (And Then There Were Fewer) della nona stagione i Griffin e altri abitanti di Quahog sono ospiti ad una festa organizzata da James Woods.
  • Compare nella quinta stagione della serie animata I Simpson episodio 13, dal titolo "Homer e Apu", in cui James Woods, per immedesimarsi in un personaggio che dovrà interpretare in un film, prende il posto di Apu nel Jet Market poiché quest'ultimo viene licenziato. Alla fine dell'episodio dichiara di dover partire, di lì a poco, per combattere gli alieni su un altro pianeta, lasciando intendere però, in modo comico, che non si tratti affatto della trama di un film.
  • Nel videogioco Grand Theft Auto: San Andreas, Woods presta la voce a Mike Toreno, un personaggio del gioco che gli assomiglia molto nell'aspetto e nel modo di vestire e che è un agente segreto della CIA che sfrutterà Carl Johnson (il protagonista del gioco) per fare pericolose missioni segrete, ma alla fine Toreno farà scarcerare il fratello di Carl.

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Woods è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Nemici per la pelle, cinematografo.it. URL consultato il 29 marzo 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 10042582 LCCN: n87847772