Salvador (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salvador
Salvador (film).png
Titolo originale Salvador
Lingua originale inglese, spagnolo
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1986
Durata 123 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Oliver Stone
Soggetto Oliver Stone, Richard Boyle
Sceneggiatura Oliver Stone, Richard Boyle
Produttore Gerald Green, Oliver Stone
Fotografia Robert Richardson
Montaggio Claire Simpson
Musiche Georges Delerue
Scenografia Bruno Rubeo
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Altre Voci: Isabella Pasanisi, Vittorio Stagni, Fabrizio Manfredi

Premi

Salvador è un film del 1986, diretto da Oliver Stone ed interpretato da James Woods e James Belushi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1980 Richard Boyle, un reporter di guerra originario di San Francisco, in cerca di uno scoop per risollevare la propria carriera sull'orlo del fallimento, decide di recarsi in El Salvador per fare un reportage sulla tremenda guerra civile che sta mietendo migliaia di vittime. Inizialmente Richard si dimostra cinico e altamente disinteressato ai problemi del paese e concentrato solo sull'opportunità di speculare tramite il proprio servizio scandalistico, mano a mano che il conflitto procede Richard sviluppa un enorme senso di compassione per ogni vittima di questo conflitto, coinvolgendosi infine in prima persona per aiutare qualcuno a fuggire da questo inferno.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu acclamato dalla critica e vinse numerosi premi, tuttora è considerato uno dei migliori film mai girati sulle guerre civili che hanno sconvolto l'america latina e l'america centrale dagli anni '70. Su Rotten Tomatoes il film ha una valutazione stabilmente sopra il 90% di recensioni positive.

Nonostante i premi e le recensioni entusiastiche il film si rivelò poco proficuo ai botteghini, incassando negli USA appena 1,5 milioni di dollari (a fronte di una spesa di 4,5 milioni)

Il film ottenne anche due candidature all'Oscar per l'attore protagonista (Woods) e per la sceneggiatura originale (Stone e Boyle), tuttavia non si aggiudicò nessuna delle due statuette, tuttavia Stone quell'anno vinse comunque il premio come miglior regista per Platoon.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema