Scarface: The World Is Yours

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scarface: The World Is Yours
Scardace.PNG
Gameplay del gioco
Sviluppo Radical Entertainment
Pubblicazione Vivendi Universal Games
Data di pubblicazione 2006
Genere Azione
Tema Scarface
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Windows, PlayStation 2, Xbox, Wii
Fascia di età PEGI: 18+

Scarface: The World Is Yours è un videogioco modellato sullo schema di Grand Theft Auto, con massima libertà di movimento attraverso la città di Miami, basato sul film "Scarface" di Brian De Palma e con Al Pacino del 1983.

La versione italiana ha l'audio in inglese mentre testi, sottotitoli e schermate sono tradotte in italiano. La versione per Xbox è compatibile con la console Xbox360.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Tony Montana[modifica | modifica wikitesto]

È il protagonista del film Scarface ed è il personaggio controllato dal giocatore. È un ex-immigrato cubano che è diventato ricchissimo grazie al traffico di cocaina. Il gioco inizia esattamente poco prima della fine del film: Tony, assediato dai sicari di Alejandro Sosa, si appresta a difendere la sua enorme villa, armato di M16 e pronto a tutto. Nel film originale Tony muore a causa di un killer professionista, The Skull, che lo fucila alle spalle mentre inveisce contro i nemici, invece nel gioco Tony riesce ad uccidere gran parte dei sicari (Incluso The Skull) e a fuggire.

Mesi dopo, con il suo impero distrutto, dovrà ripartire da zero, con la villa semidistrutta e da riscattare corrompendo agenti della DEA. Da questo punto in poi, Tony (o meglio, il giocatore che ne guida le azioni) dovrà svolgere incarichi sempre più remunerativi e impegnativi al fine di riconquistare la totalità di Miami. Infatti, dopo l'assalto alla villa di Tony, i suoi principali nemici (vale a dire Alejandro Sosa, i fratelli Diaz, Nacho Contreras e Gaspar Gomez) si sono impossessati di tutti i territori, le attività e i negozi di Montana, polverizzando il suo impero.

Meccaniche di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco presenta componenti particolari, tra i quali, il modo di trattare affari, gestito da un sistema originale che riproduce la tensione nel giro della malavita; se si tira troppo la corda (tenendo premuto troppo il tasto apposito per le trattative) si rischia di mandare all'aria la trattativa. Questo comporta, nel caso di uno spacciatore o di un narcotrafficante, reazioni negative variabili dalla semplice rissa allo scontro armato. Nel caso di trattativa con un bancario per riciclare i soldi sporchi derivanti dal narcotraffico, i soldi verranno depositati in banca ad interessi molto più alti. Innovativa anche la possibilità di riempire il misuratore di "palle", compiendo azioni pericolose o affrontando verbalmente degli intimidatori (o band rivali), ottenendo così la possibilità di attivare la modalità "rabbia cieca": in questa modalità il giocatore è invulnerabile, ha munizioni infinite e recupera energia per ogni nemico ucciso. Tale modalità è di durata variabile, ma sempre limitata.

Ambientazione[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è ambientato nella Miami degli anni ottanta, fedelmente ricostruita e liberamente esplorabile in lungo e in largo a bordo di una cinquantina di automezzi e una ventina di barche, da rubare ai passanti o da farsi consegnare dagli scagnozzi (letteralmente acquistabili su di un catalogo apposito e che per qualche strano motivo sono sempre disponibili, anche dopo che li avete appena trucidati). Si possono usare svariate armi. Sostanzialmente l'atmosfera del videogioco è molto simile a GTA: Vice City, tranne per le funzioni innovative e per la trama.

La villa di Tony è posta su un'isola collegata a Little Havana (prima zona della città accessibile) da una piccola stradina. A parte la villa di Tony, la città è divisa in altre quattro macro-zone:

  • Little Havana

Little Havana è un quartiere di dimensioni relativamente piccole, composto perlopiù da immigrati cubani (da cui proviene lo stesso Tony). Qui vivono delinquenti generici, ladri, spacciatori e tossicodipendenti, oltre a qualche trafficante d'armi di piccolo calibro. Questo quartiere è controllato dalle gang dei fratelli Diaz.

  • Downtown

Tramite un ponte, da Little Havana si passa a Downtown, una delle zone più ricche della città. Qui sfrecciano su larghe strade e davanti a lussuosi edifici moderni scintillanti auto signorili o agili macchine sportive da corsa. In questa zona è presente la sede centrale della banca, dove lavora il direttore, e il Babylon Club, uno dei migliori e più richiesti locali di Miami, che diventerà di proprietà di Tony. Vi è anche l'ufficio dell'avvocato di fiducia di Tony nonché suo consigliere per le attività "di facciata".

  • North Beach

Attraverso una specie di tangenziale si arriva, passata la zona industriale, a North Beach, la più ricca (assieme a Downtown) delle zone della città. Una grande sede bancaria e numerosi edifici come una gioielleria ed un club di tendenza, oltre a giardinetti e grandi edifici, sono dislocati in tutta la città. Non è raro passare accanto a lunghissime limousine e a lussuose fuoriserie.

  • South Beach

Proseguendo per la tangenziale, ecco South Beach, zona certamente più modesta, richiamo balneare ricco di alberghi a basso costo. È qui che nel film viene ucciso l'amico di Tony dai colombiani con una motosega (cosa che viene ripresa dal videogioco con l'omicidio dei fratelli Diaz per mano di Tony che utilizza, per l'appunto, una motosega).

Il gioco si sposta anche sulle macchie di isole poste a sud di Miami, i cui mari pullulano di narcotrafficanti dotati di barche con fucili integrati. Vi sono anche numerosi squali (non è raro venire uccisi da uno di loro se ci si spinge al largo). Qui Tony dovrà combattere con le gang insediate sulle isole, perlopiù composte di sottogruppi delle altre gang, che contando sul numero piuttosto che sull'equipaggiamento bellico. Gli isolotti sono ricchi di stradine secondarie, di coste abbandonate e di edifici in disuso e decadenza. La polizia non ha influenza in questi luoghi, per cui sono ottimi per nascondersi. Su una delle isole è presente una piantagione (non è specificato di cosa ma si evince dalla forma delle foglie.... stranamente Tony non si dedica allo spaccio di questo "vegetale" ma in qualche modo resta fedele alla cocaina) di proprietà di Tony.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Antonio "Tony" Montana: Protagonista del gioco e del film. Soprannominato Scarface ("faccia sfregiata") a causa di una evidente cicatrice sul volto.
  • Manolo "Manny" Ribeira: migliore amico di Tony, spesso citato con nostalgia in quanto è morto;
  • Elvira Hancock: Ex-moglie di Tony, spesso citata, non si vede mai nel gioco.
  • Alejandro Sosa: Ex-socio di Tony nel traffico di cocaina e ora suo acerrimo nemico.
  • Gaspar Gomez: Antagonista di rilievo nella storia.
  • Nacho "El Gordo" Contreras: Antagonista di secondo piano. Soprannominato "El Gordo" (il grosso) a causa del suo evidente sovrappeso.
  • Edgar e Alfonso Diaz: Antagonisti di secondo piano.

Armi[modifica | modifica wikitesto]

Il sistema d'armi e molto simile a quello delle serie di Grand Theft Auto. Come in questa serie, le armi sono divise in categorie e non è possibile portare al contempo due armi della stessa categoria, a parte l'M79 e il bazooka. Tuttavia è presente una comoda opzione di "armadietto" (presente nel baule delle auto o nella villa di Tony) che permette di scambiare le armi "di riserva" e quelle attuali.

In aggiunta all'armamento è stata inserita un'opzione di potenziamento di varie caratteristiche (potenza di fuoco, capacità del caricatore, velocità di fuoco, miglioramento mira, componenti extra come silenziatori e lanciagranate).

Armi corpo a corpo

Pistole

Fucili a canna liscia

Pistole mitragliatrici

Fucili d'assalto

Mitragliatrici leggere

Fucili con mirino telescopico

Lanciagranate

Lanciarazzi

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Al Pacino ha lavorato a stretto contatto con i produttori rifiutando però di doppiare il suo personaggio.