Arthur Penn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Arthur Penn (Filadelfia, 27 settembre 1922New York, 28 settembre 2010) è stato un regista e produttore cinematografico statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Proveniente dall'Actor's Studio di Lee Strasberg, si fece un nome a Broadway portando al successo due commedie di William Gibson, Due sull'altalena (1958) e Anna dei miracoli (1959), e una di Lilian Hellman (Toys in the Attic, 1960).

In cinema esordì con un western fuori dalla norma, Furia selvaggia (1958), ritratto di fantasia di Billy the Kid; dopo aver diretto due altri film (Mickey One, 1965; La caccia, 1966) giunse con Gangster Story (1967), attraverso il racconto burlesco e tragico delle gesta criminali della coppia Bonnie e Clyde, a un'evocazione degli anni trenta che avrebbe fatto scuola e a un discorso sull'America come società della violenza.

Dopo la parentesi di Alice's Restaurant (1969) riprese la stessa tematica in un film western storico-favolistico, Il piccolo grande uomo (1970), polemica e picaresca riabilitazione degli Indiani e della loro cultura e balletto sarcastico sulla radicata tendenza dei "visi pallidi" al massacro.

Nel poliziesco Bersaglio di notte (1975) e nel western Missouri (1976) proseguì nell'opera di smitizzazione dei “generi” hollywoodiani.

Tra i film successivi ricordiamo Target - Scuola omicidi (1985), Omicidio allo specchio (1987) e Il Ritratto (1993).

Nel 2002 è tornato alla regia teatrale, raccogliendo un grande successo a Broadway con Fortune's fool, prima rappresentazione negli Stati Uniti di una commedia di Turgenev.

Premi e candidature[modifica | modifica wikitesto]

È stato nominato per tre premi Oscar per la miglior regia, nel 1963 con Anna dei miracoli, nel 1968 con Gangster Story e nel 1970 con Alice's Restaurant.

Nel 2002 in Italia ha vinto il "Gattopardo d'oro - Premio Luchino Visconti" per la carriera.

Nel 2007 gli è stato assegnato l'Orso d'oro alla carriera al Festival di Berlino.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 27116176 LCCN: n/79/90078