James Belushi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James Belushi nel 2007

James Adam Belushi, spesso accreditato come Jim Belushi (Chicago, 15 giugno 1954), è un comico, attore, musicista, sceneggiatore, regista, produttore televisivo e cinematografico statunitense di origini albanesi. È il fratello minore di John Belushi.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nasce nel quartiere albanese di Humboldt Park, a Chicago, da Adam Anastos Belushi, un immigrato balcanico, e da Agnes Demetri Samaras, una ragazza statunitense anch'ella di origini albanesi: nel 1934 il padre, all'età di sedici anni, abbandonò la cittadina dove era cresciuto, Qytezë (era nato a Coriza), per stabilirsi a Chicago dove pochi anni dopo aprì due ristoranti (era partito da semplice commesso); la madre era nata ad Akron, nell'Ohio, nel 1922, figlia di immigrati albanesi giunti negli Stati Uniti nel 1915. È sempre stato molto fiero delle sue origini: nel 2008 è stato insignito dell'onorificenza "Onore della Nazione", uno dei riconoscimenti più importanti del paese mediterraneo, mentre il 9 ottobre 2009 ha ricevuto ufficialmente, dopo una sua richiesta, la cittadinanza albanese.[1]

Belushi è stato sposato tre volte e ha tre figli. Ha sposato Sandra Davenport il 17 maggio 1980 e, prima del divorzio, la coppia ha avuto un figlio, Robert James (nato il 23 ottobre 1981). Tra il 1990 e il 1992 è stato sposato con Marjorie Bransfield. Dal 2 maggio 1998 vive con la terza moglie, Jennifer Sloan, con la quale ha avuto una figlia, Jamison Bess (nata il 28 luglio 1999), e un figlio, Jared James (nato l'8 febbraio 2002). La famiglia vive a Los Angeles, nel quartiere di Brentwood.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Attore[modifica | modifica sorgente]

Jim inizia la sua carriera nel 1975 accanto al fratello al Saturday Night Live, dove incontra l'amico Dan Aykroyd. In seguito al successo di The Blues Brothers (1980) di John Landis, a cui James non partecipa, gli si apre la strada del cinema e debutta sul grande schermo in Strade violente (1981) di Michael Mann.

Il 5 marzo 1982 il fratello John, all'apice della carriera, viene trovato morto in una stanza dell'albergo Chateau Marmont, su Sunset Boulevard a Los Angeles, California; la causa della morte fu un'iniezione letale di cocaina ed eroina (speedball). La prematura scomparsa del fratello, a soli 33 anni, segna fortemente James, che, insieme a Dan Aykroyd, grande amico dei due Belushi, abbandona la televisione per dedicarsi completamente al cinema.

Partecipa con una piccola parte alla commedia Una poltrona per due (1983) di Landis, con Aykroyd ed il futuro divo Eddie Murphy, anche lui parte del cast del SNL. Dopo un altro film brillante partecipa al thriller Salvador (1986) di Oliver Stone, ma dimostra di non avere una grande vena drammatica, e torna ai soliti ruoli brillanti come in Un poliziotto a 4 zampe (1989). Partecipa anche al film Danko accanto ad Arnold Schwarzenegger, dove interpreta un tenente della polizia.

Belushi autografa un dipinto raffigurante i Blues Brothers (se stesso, il fratello John e Dan Aykroyd) nel 2008, all'inaugurazione della House of Blues di Houston.

Viene chiamato da Francesco Rosi per il thriller drammatico Dimenticare Palermo (1990), accanto a Vittorio Gassman, Philippe Noiret. Belushi, però, è specializzato nelle commedie e si trova più a suo agio quando recita in pellicola come Mr. Destiny (1990) e Una promessa è una promessa (1996). Torna a dedicarsi al piccolo schermo nel 2001 con la serie televisiva La vita secondo Jim, di cui è protagonista nel ruolo (molto vicino al suo carattere) di Jim; la sitcom, nonostante le critiche negative ricevute, ottiene un grande consenso da parte del pubblico, e sarà portata avanti per otto stagioni.

Musicista[modifica | modifica sorgente]

Belushi fa parte della Blues Brothers Band (fondata nel 1978 dal fratello John e da Dan Aykroyd), a cui partecipa con il nome di "Brother" Zee Blues. Ha prodotto ed inciso tre dischi musicali dal titolo 36-22-36, According to Jim e, insieme ad Aykroyd, Have Love, Will Travel. Compare inoltre nei videoclip di Per colpa di chi di Zucchero e 2 Legit 2 Quit di MC Hammer.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Jim Belushi è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ James Belushi ottiene la cittadinanza albanese in albanianews.it, 10 ottobre 2009.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 120293682 LCCN: n92058119