Rocca Pia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la fortezza, vedi Rocca Pia (Tivoli).
Rocca Pia
comune
Rocca Pia – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Abruzzo-Stemma.svg Abruzzo
Provincia Provincia dell'Aquila-Stemma.png L'Aquila
Amministrazione
Sindaco Mauro Leone (lista civica) dal 30/03/2010
Territorio
Coordinate 41°56′04″N 13°58′40″E / 41.934444°N 13.977778°E41.934444; 13.977778 (Rocca Pia)Coordinate: 41°56′04″N 13°58′40″E / 41.934444°N 13.977778°E41.934444; 13.977778 (Rocca Pia)
Altitudine 1.181 m s.l.m.
Superficie 45,00 km²
Abitanti 171[1] (31-12-2010)
Densità 3,8 ab./km²
Comuni confinanti Pescocostanzo, Pettorano sul Gizio, Rivisondoli, Scanno
Altre informazioni
Cod. postale 67030
Prefisso 0864
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 066083
Cod. catastale H429
Targa AQ
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti roccolani
Giorno festivo 19 marzo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Rocca Pia
Posizione del comune di Rocca Pia all'interno della provincia dell'Aquila
Posizione del comune di Rocca Pia all'interno della provincia dell'Aquila
Sito istituzionale

Rocca Pia è un comune italiano di 183 abitanti della provincia dell'Aquila in Abruzzo. Fa parte della Comunità Montana Alto Sangro e Altopiano delle Cinque Miglia e del Parco Nazionale della Majella.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le prime notizie riguardanti Rocca Pia risalgono intorno al X secolo allorché il Duca di Spoleto, passando da queste parti, donò ai monaci volturnensi la chiesa di S.Marcello in loco Florine i cui resti sono ancora visibili nei pressi dell'abitato dell'attuale Rocca Pia. Il paese ha avuto diverse denominazioni: inizialmente era Florina ma ben presto veniva chiamato Vallescura o Roccavalleoscura da quando venne costruita il castello o fortezza verso il XIII secolo. Quando il regno di Napoli, di cui faceva parte il villaggio, passò sotto il dominio dei francesi con Gioacchino Murat, il paese prese il nome di Rocca Letizia in onore della madre di Napoleone Bonaparte. Questo nome comunque non venne mai usato perché con il ritorno di Ferdinando di Borbone venne annullato il decreto di Murat e rimase l'antico nome di Vallescura (in virtù del fatto che il paese era posto in una stretta valle circondata da alte montagne). Il 21 ottobre 1860 a Vittorio Emanuele II, attraversando il piccolo comune di Rocca Valle Oscura, fu domandato la grazia che cambiasse il nome al paese. Il Re, per affetto a sua figlia Maria Pia, regina del Portogallo, dalla quale aveva ricevuto una lettera in quel giorno, battezzò Rocca Valle Oscura in Rocca Pia. In occasione del 150º anniversario dell'unità d'Italia, una delegazione di monarchici che hanno cura delle spoglie dei reali sabaudi presso il Panteon a Roma,ha voluto erigere un ceppo commemorativo in onore di Vittorio Emanuele II che passò,appunto, per Rocca Pia diretto a Teano ove incontrò Giuseppe Garibaldi.

Fa parte del comune di Rocca Pia quasi tutto l'Altopiano delle Cinquemiglia. La fama di questo altopiano deriva dal fatto che attraversarlo d'inverno era proibitivo per le condizioni meteorologiche avverse. Infatti capitava spesso che morivano persone che si avventuravano e che sciaguratamente incappavano in una bufera di neve. Si ricordano nel febbraio del 1528 trecento soldati morti appartenenti alla 'lega santissima' della repubblica veneta che erano andati a combattere contro Carlo V e ancora nel marzo dell'anno successivo cinquecento soldati tedeschi, all'ordine del principe d'Orange, mentre tornavano dall'Aquila ebbero la stessa sorte.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[2]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
13 giugno 2004 29 marzo 2010 Silvino Tabacco Lista civica Sindaco
29 marzo 2010 in carica Mauro Leone Lista civica Sindaco

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Abruzzo Portale Abruzzo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Abruzzo