Civitella Roveto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Civitella Roveto
comune
Civitella Roveto – Stemma
Foto panoramica della Valle Roveto
Foto panoramica della Valle Roveto
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Abruzzo-Stemma.svg Abruzzo
Provincia Provincia dell'Aquila-Stemma.png L'Aquila
Amministrazione
Sindaco Raffaelino Tolli (Forza Italia) dal 16/05/2011
Territorio
Coordinate 41°55′01″N 13°25′40″E / 41.916944°N 13.427778°E41.916944; 13.427778 (Civitella Roveto)Coordinate: 41°55′01″N 13°25′40″E / 41.916944°N 13.427778°E41.916944; 13.427778 (Civitella Roveto)
Altitudine 528 m s.l.m.
Superficie 45,45 km²
Abitanti 3 327[1] (31-12-2012)
Densità 73,2 ab./km²
Frazioni Case di Spaccio, Meta, Peschiera, Polverelli, San Savino
Comuni confinanti Canistro, Civita d'Antino, Filettino (FR), Luco dei Marsi, Morino
Altre informazioni
Cod. postale 67054
Prefisso 0863
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 066036
Cod. catastale C783
Targa AQ
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Nome abitanti civitellesi
Patrono san Giovanni Battista
Giorno festivo 24 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Civitella Roveto
Civitella Roveto
Posizione del comune di Civitella Roveto all'interno della provincia dell'Aquila
Posizione del comune di Civitella Roveto all'interno della provincia dell'Aquila
Sito istituzionale

Civitella Roveto (Civëtèllë in abruzzese[2]) è un comune italiano di 3.327 abitanti della provincia dell'Aquila in Abruzzo. Fa parte della Comunità montana Valle Roveto.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Centro agricolo e di soggiorno estivo della Val Roveto, situato nel fondovalle sulle due sponde del Liri, ai piedi delle pendici rocciose dei monti Simbruini (Monte Viglio, 2156 m). Il nucleo originario, sorto forse sul posto di un'antica città dei Marsi, si trova alla destra del fiume, su uno sprone isolato da due vallette laterali; sulla riva opposta si estende un abitato più moderno costruito dopo il terremoto del 1915.

Storia e Arte[modifica | modifica wikitesto]

Si sviluppò sull'area del villaggio marso di Fresilia, da alcuni storici localizzato a Opi. Il territorio fu abitato in epoca romana come da reperti rinvenuti (frammenti di mosaici e tombe). Il borgo è citato per la prima volta in un documento del 1061 come Civitella; nel secolo XVII assunse la denominazione di Civitella della Valle e un secolo dopo quella attuale. Per tutto il basso Medioevo fece parte della Contea d'Albe e appartenne ai Colonna. Nel 1811 il circondario di Civitella Roveto ha fatto parte del Distretto di Avezzano, soppresso il quale, dal 1927 è stato istituito il mandamento di Civitella in seno al Circondario di Avezzano[3]. Il paese fu semidistrutto dal 1915 dal terremoto e subì devastazioni nel corso della seconda guerra mondiale. La chiesa di San Giovanni Battista, quattrocentesca, ma con facciata posteriore, ha una robusta torre campanaria medievale. Enrico Mattei, il fondatore dell'ENI (Ente Nazionale Idrocarburi) ha trascorso l'infanzia e parte dell'adolescenza a Civitella Roveto. Mattei è rimasto sempre molto legato al borgo rovetano; dopo la nascita dell'ENI, avvenuta nel 1953, dopo pochi anni oltre 150 civitellesi vengono assunti dal presidente. In pochi anni il paese poté cambiare volto e crescere economicamente[4]. Il 28 giugno 2003 è stato inaugurato un busto bronzeo di Enrico Mattei, l'opera porta la firma di Francesco Messina[5].

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Estesi castagneti, vigneti e coltivazioni di cereali. Produzione artigianale di manufatti in vimini.

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Stazione di Civitella Roveto.

Civitella Roveto è raggiunta dalla linea ferroviaria Avezzano-Roccasecca, inaugurata a tratte tra il 1884 e il 1902 e lunga 79 km. Collega la Marsica a Sora e Cassino. Il territorio comunale è servito dalla stazione di Civitella Roveto.

Persone legate a Civitella Roveto[modifica | modifica wikitesto]

  • Enrico Mattei, presidente dell'ENI, originario di Civitella per parte paterna e cittadino onorario per i numerosi contributi allo sviluppo del paese[6].

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[7]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sul sito del Ministero dell'Interno sono disponibili i dati di tutte le elezioni amministrative di Civitella Roveto dal 1985 ad oggi[8].

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2006 2011 Sandro De Filippis lista civica Sindaco
2011 in carica Raffaelino Tolli lista civica Sindaco

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio della città è l'A.S.D. Civitella Roveto che ha militato nell'Eccellenza Abruzzo. La società è nata nel 1921. Nelle stagioni calcistiche 2012-2013 e 2013-2014 ha militato nel massimo campionato regionale di Eccellenza. La stagione 2013-2014 si è conclusa con la retrocessione nel campionato di Promozione abruzzese. Nel luglio del 2014 la società rinuncia a prendere parte al campionato di promozione abruzzese ed a qualsiasi altro campionato calcistico, mentre resta attivo il settore giovanile.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2012.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 215.
  3. ^ Il Mandamento di Civitella Roveto, CivitellaRoveto.org.
  4. ^ L'infanzia marsicana di Mattei, Il Centro.
  5. ^ Civitella Roveto, Borghi autentici d'Italia.
  6. ^ Civitella Roveto ricorda Enrico Mattei, cittadino onorario del borgo rovetano, AvezzanoInforma.
  7. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  8. ^ Archivio storico delle elezioni, Ministero dell'Interno.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Abruzzo Portale Abruzzo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Abruzzo