Bolognano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bolognano
comune
Bolognano – Stemma
Bolognano – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Abruzzo-Stemma.svg Abruzzo
Provincia Provincia di Pescara-Stemma.png Pescara
Amministrazione
Sindaco Silvina Sarra (lista civica) dal 14/06/2004
Territorio
Coordinate 42°13′00″N 13°58′00″E / 42.216667°N 13.966667°E42.216667; 13.966667 (Bolognano)Coordinate: 42°13′00″N 13°58′00″E / 42.216667°N 13.966667°E42.216667; 13.966667 (Bolognano)
Altitudine 276 m s.l.m.
Superficie 16,75 km²
Abitanti 1 195[1] (31-12-2010)
Densità 71,34 ab./km²
Frazioni Fara, Madonna del Monte, Musellaro, Piano d'Orta
Comuni confinanti Caramanico Terme, Castiglione a Casauria, Salle, San Valentino in Abruzzo Citeriore, Scafa, Tocco da Casauria, Torre de' Passeri
Altre informazioni
Cod. postale 65020
Prefisso 085
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 068003
Cod. catastale A945
Targa PE
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Nome abitanti bolognanesi
Patrono Sant'Antonio abate
Giorno festivo 13 gennaio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Bolognano
Posizione del comune di Bolognano all'interno della provincia di Pescara
Posizione del comune di Bolognano all'interno della provincia di Pescara
Sito istituzionale

Bolognano è un comune italiano di 1.212 abitanti della provincia di Pescara in Abruzzo. Il suo territorio si estende verso la Riserva regionale Valle dell'Orta e fa parte della Comunità montana della Maiella e del Morrone.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'area di Bolognano risulta abitata già a partire dall’età del rame, come testimoniano i reperti trovati presso la grotta dei Piccioni a poca distanza dall'abitato. [2] Fonti storiche successive si trovano nel Chronicon Casauriense che riporta la fortificazione di Bolonianum nel 943, dopo la sua donazione all'abbazia di San Clemente a Casauria da parte di Ludovico II. [3]

Il controllo dell'abazia sul paese durò fino al 1273, quando passò nell'Abruzzo Citra del Regno di Sicilia. Con l’introduzione delle provincie nel regno, nel 1684 Bolognano passò alla provincia di Chieti e nel 1927, con la costituzione della provincia di Pescara, a quest’ultima.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

  • Chiesa di Sant'Antonio Abate;
  • Chiesa di Santa Maria Entroterra;
  • Riserva regionale Valle dell'Orta:
    • Cascata della Cisterna, una piscina naturale di roccia nella Riserva Naturale dell'Orta raggiungibile da un sentiero che parte dalla chiesa di Sant'Antonio Abate;
    • i Luchi, canyon carsico lungo la Valle dell’Orta con le rapide di Santa Lucia;
    • Grotta dei Piccioni, sede di ritrovamenti preistorici;
    • Grotta Scura.
  • Oasi del Lago di Alanno - Piano d'Orta
  • Piantagione Paradise, ideata da Joseph Beuys. Affiancata dai Servizi e Magazzini, un ipogeo di 800 m² in due livelli, costruiti da Lucrezia De Domizio Durini ed inaugurati nel 2005.

Persone legate a Bolognano[modifica | modifica sorgente]

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]


Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
14 giugno 2004 7 giugno 2009 Silvina Sarra Lista Civica Sindaco
8 giugno 2009 in carica Silvina Sarra Lista Civica Sindaco

Ferrovie[modifica | modifica sorgente]

La frazione di Piano d'Orta ha una stazione ferroviaria, ubicata lungo la Ferrovia Roma-Sulmona-Pescara. Il fabbricato viaggiatori ha una piccola sala d'aspetto con una validatrice di biglietti. Il movimento passeggeri è abbastanza mediocre, con circa 17 treni algiono in servizio tra Teramo, Roma, Sulmona e Pescara.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Autori Vari, Grotta dei Piccioni, Regione Abruzzo. URL consultato il 04/09/2012.
  3. ^ Autori Vari, Cenni storici, Pro Loco di Bolognano. URL consultato il 04/09/2012.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]