Oricola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oricola
comune
Oricola – Stemma
Foto panoramica di Oricola
Foto panoramica di Oricola
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Abruzzo-Stemma.svg Abruzzo
Provincia Provincia dell'Aquila-Stemma.png L'Aquila
Amministrazione
Sindaco Antonio Paraninfi (lista civica) dal 27/05/2013
Territorio
Coordinate 42°02′58.48″N 13°02′20.95″E / 42.049578°N 13.039153°E42.049578; 13.039153 (Oricola)Coordinate: 42°02′58.48″N 13°02′20.95″E / 42.049578°N 13.039153°E42.049578; 13.039153 (Oricola)
Altitudine 810 m s.l.m.
Superficie 18,36 km²
Abitanti 1 248[1] (30-11-2014)
Densità 67,97 ab./km²
Frazioni Civita, Colle Crescenzo, Colonnella, Golfarolo, Pezzetaglie
Comuni confinanti Arsoli (RM), Carsoli, Pereto, Riofreddo (RM), Rocca di Botte, Vallinfreda (RM), Vivaro Romano (RM)
Altre informazioni
Cod. postale 67063
Prefisso 0863
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 066062
Cod. catastale G102
Targa AQ
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Cl. climatica zona E, 2 738 GG[2]
Nome abitanti oricolani
Patrono santa Restituta
Giorno festivo 17 maggio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Oricola
Oricola
Posizione del comune di Oricola all'interno della provincia dell'Aquila
Posizione del comune di Oricola all'interno della provincia dell'Aquila
Sito istituzionale

Oricola (Urìcula in abruzzese[3]) è un comune italiano di 1.248 abitanti[4] della provincia dell'Aquila in Abruzzo. Fa parte della Comunità montana Marsica 1.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il suo nome deriva molto probabilmente da "coriculum", monte sassoso. Le prime notizie certe risalgono all'XI secolo: Berardino, discendente dei conti Marsi, verso il 1016, con l'aiuto di Riccardo il Normanno riuscì a strappare il Feudo di Carsoli ai propri fratelli Siginulfo, Rinaldo e Pometta. Uno di questi, Rinaldo, rifugiatosi ad Oricola, ne divenne il barone. Qualche decennio dopo, nel 1096, la vedova Aldegrina fece dono del "castello" di Oricola, (insieme con quelli di Fossaceca, Camerata e Pereto), ai monaci di Montecassino. Nel XII secolo, sotto i Normanni, una metà della terra di Oricola passò sotto il dominio di Todino da Ponte, figlio di Oderisio, e l'altra metà fu concessa al fratello Rainaldo. Divenne poi feudo degli Orsini e, successivamente, dei Colonna, seguendo in ciò il destino di tutto lo Stato di Tagliacozzo. Nel 1806 venne tolta a Oricola l'autonomia amministrativa e fu aggregata, insieme con Rocca di Botte, a Pereto. Solo nel 1907, questi due paesi della Piana del Cavaliere riuscirono a riconquistare la propria indipendenza amministrativa[5].

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Oricola, è un paese con un'altitudine di circa 900 metri sul livello del mare ed una popolazione di 1162 abitanti (2010). Il piccolo paese è posto al confine dell'Abruzzo con il Lazio ed è dominato dall'antica rocca. Nelle vicinanze dell'abitato (a Civita) sono stati trovati i resti degli insediamenti equi di epoca italica. Su un colle, il caratteristico paese, è dominato dall'imponente rocca, ricostruita nella seconda metà del Quattrocento, da cui, in parte, è stato ricavato l'attuale municipio. Da vedere, le chiese di Santa Restituta con all'interno, affresco duecentesco e la parrocchiale del SS. Salvatore, che conserva un organo di grande pregio artistico, costruito nel 1855 dall'artista romano Tommaso Vayola, artefice di altri organi di chiese marsicane e abruzzesi. Non distante, sul monte Serra Secca, in posizione solitaria, si trova l'antico Santuario della Madonna dei Bisognosi. Lungo la via Tiburtina Valeria si trova il nucleo industriale ed artigianale e sulla strada provinciale della piana del Cavaliere il moderno campo di calcio in erba.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Il comune è servito dall'autostrada A24, uscita di "Carsoli-Oricola" e dalla Strada Statale Tiburtina.

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Stazione di Oricola-Pereto.
  • Ferrovia Roma-Pescara, attraversa il territorio di Oricola, servendolo con la stazione omonima, situata nella frazione di Civita

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sul sito del Ministero dell'Interno sono disponibili i dati di tutte le elezioni amministrative di Oricola dal 1985 ad oggi[7].

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
14 giugno 2004 29 marzo 2010 Massimo Laurenti Lista civica Sindaco
29 marzo 2010 20 settembre 2012 Andrea Iadeluca Lista civica Sindaco
27 maggio 2013 in carica Antonio Paraninfi Lista civica Sindaco

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Oricola è gemellata con:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2014.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 456/457.
  4. ^ Dato Istat al 30/11/2014.
  5. ^ Storia di Oricola, TerreMarsicane.
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ Archivio storico delle elezioni, Ministero dell'Interno.
  8. ^ Patto gemellare tra Oricola e la cittadina francese di Massieux, TerreMarsicane.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Abruzzo Portale Abruzzo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Abruzzo