Oderisio di Montecassino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Santo}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Oderisio
cardinale di Santa Romana Chiesa
Deceduto 2 dicembre 1105

Oderisio, o Odorisio (Marsica, ... – Montecassino, 2 dicembre 1105), fu un cardinale e abate italiano dell'abbazia di Montecassino dal 13 settembre 1087 al 2 dicembre del 1105. È venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1087 divenne 39º abate del monastero benedettino di Montecassino. Durante il suo governo Montecassino vide accrescere notevolmente i suoi beni temporali, specialmente i territori, grazie al favore di cui godeva l'abbazia presso la corte normanna di Palermo. La sua attività come amministratore cassinense fu prevalentemente rivolta a continuare l'opera del suo predecessore, Desiderio: nel 1090 inaugurò la chiesa di San Martino nel complesso monastico, crollata un ventennio prima e da molto tempo in restauro. Commissionò la costruzione di una nuova chiesa, dedicata a Sant'Andrea e riconsacrò la chiesa di Santo Stefano, voluta da un suo predecessore Atenolfo.

Favorì anche lo studio della tradizione classica. Durante il suo governo i cassinensi trascrissero il commento di Macrobio al Somnium Scipionis e le Filippiche.

Prese parte al conclave del 1088, in cui fu eletto papa Urbano II. Ottenne da questi un privilegio ecclesiastico per Montecassino in base al quale l'abbazia poteva amministrare una signoria territoriale.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Dell'Omo M., Montecassino un'abbazia nella storia, Arti grafiche Amilcare Pizzi, Cinisello Balsamo (MI) 1999.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie