Jon Dahl Tomasson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jon Dahl Tomasson
Jdtomasson1.jpg
Dati biografici
Nazionalità Danimarca Danimarca
Altezza 182 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Squadra Roda JC Roda JC
Ritirato 31 luglio 2011 - giocatore
Carriera
Giovanili
1985-1992 Koge BK Køge BK
Squadre di club1
1992-1994 Koge BK Køge BK 55 (37)
1994-1997 Heerenveen Heerenveen 78 (37)
1997-1998 Newcastle Newcastle 23 (3)
1998-2002 Feyenoord Feyenoord 122 (55)
2002-2005 Milan Milan 75 (22)
2005-2007 Stoccarda Stoccarda 30 (8)
2007-2008 Villarreal Villarreal 36 (7)
2008-2011 Feyenoord Feyenoord 37 (20)
Nazionale
1992
1992
1993-1995
1995-1997
1996
1997-2010
Danimarca Danimarca U-16
Danimarca Danimarca U-17
Danimarca Danimarca U-19
Danimarca Danimarca U-21
Danimarca Danimarca B
Danimarca Danimarca
3 (2)
8 (8)
16 (12)
10 (5)
1 (0)
112 (52)
Carriera da allenatore
2011-2013 Excelsior Excelsior Ass.tecnico
2013 Excelsior Excelsior
2013- Roda JC Roda JC
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 dicembre 2013

Jon Dahl Tomasson (Copenaghen, 29 agosto 1976) è un allenatore di calcio ed ex calciatore danese di ruolo attaccante, attualmente alla guida del Roda JC.

In carriera è stato campione d'Europa con il Milan nel 2003 e due volte Calciatore danese dell'anno nel 2002 e nel 2004.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Gli esordi e l'esperienza con il Heerenveen[modifica | modifica sorgente]

Tomasson iniziò a giocare a calcio all'età di 5 anni con una squadra della sua città, il Solrød Boldklub. A 9 anni passò al Køge BK. Nel 1994 si trasferì in Olanda e firmò il suo primo contratto da professionista con l'Heerenveen[1], squadra della Eredivisie. Titolare a partire dal campionato olandese 1995-1996, Tomasson fu il capocannoniere della squadra, siglando 14 gol in 30 partite di campionato. Nella stagione successiva superò il suo record personale, arrivando a quota 18 gol e riconfermandosi bomber dell'Heerenveen.

Newcastle e Feyenoord[modifica | modifica sorgente]

Il Newcastle United lo comprò nel 1997 pagando la cifra di 30 milioni di sterline: nella sua prima ed unica stagione in Premier League segnò 3 gol in 23 partite, che non bastarono a confermarlo con la maglia delle magpies.

Nella stagione 1998-1999 tornò in Olanda, nelle fila del Feyenoord[1]. Tomasson divenne subito uno degli elementi chiave della nuova squadra, con la quale vinse sia il campionato sia la Supercoppa d'Olanda. Le sue prestazioni, tuttavia, non bastarono a garantirgli la partecipazione ai Mondiali 1998, mentre invece partecipò con la Danimarca agli Europei 2000. In seguito divenne un titolare inamovibile della Nazionale, disputando sia i Mondiali 2002 (4 gol) sia gli Europei 2004 (3 gol). Con la squadra di Rotterdam vinse la Coppa UEFA 2002, segnando anche una rete in finale[1][2].

Milan[modifica | modifica sorgente]

Alla fine della stagione 2001-2002, scaduto il contratto che lo legava al Feyenoord, l'attaccante si trasferì al Milan a parametro zero[3]. La prima stagione in maglia rossonera (2002-2003) fu impreziosita dalla vittoria della Coppa Italia e soprattutto dalla conquista della Champions League, competizione in cui segnò 3 reti.

Nel 2003-2004 vinse lo scudetto e la Supercoppa europea: in quella stagione, pur essendo impiegato inizialmente con scarsa continuità, il calciatore si ritagliò degli spazi importanti e segnò 12 gol in campionato, che risultarono poi decisivi per il successo stagionale.

Vistosi ridurre gli spazi da giocatori come Andriy Shevchenko e Filippo Inzaghi, Tomasson decise di lasciare il Milan al termine della stagione 2004-2005, dopo aver vinto la Supercoppa italiana e aver giocato un'altra finale di Champions League: in quel match Tomasson segnò uno dei rigori conclusivi, ma il Milan perse contro il Liverpool.

Germania, Spagna e ritorno in Olanda[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate 2005 si trasferì allo Stoccarda[4], con cui collezionò 30 presenze e 8 gol in una stagione e mezza.

Nel gennaio 2007 lasciò lo Stoccarda (che lo rimpiazzò con Benjamin Lauth) e venne ingaggiato dal Villarreal, in prestito con diritto di riscatto fino alla fine della stagione. Debuttò il 5 febbraio successivo contro il Recreativo de Huelva, segnando il primo gol con la nuova squadra dopo pochi minuti di gioco.

Nell'estate 2008 ha fatto il proprio ritorno al Feyenoord[5], squadra con cui aveva militato per 4 stagioni tra 1998 e 2002.

Il 7 giugno 2011 annuncia il suo ritiro dal calcio alla soglia dei 35 anni[6][7]. Il 31 luglio 2011 gioca la sua ultima partita contro il Malaga, come partita di addio dal calcio.[8]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Ha ottenuto 10 presenze e 5 gol con l'Under-21 danese.

Durante il suo periodo all'Heerenveen Tomasson ha ricevuto la prima convocazione in Nazionale maggiore: il 29 marzo 1997 ha debuttato contro la Croazia[9].

Il 24 giugno 2010 ha messo a segno il suo 52º gol in Nazionale. Con tale realizzazione è divenuto il miglior marcatore nella storia della Nazionale danese (a pari merito con Poul Nielsen).

Nell'agosto successivo ha annunciato il ritiro dalla Nazionale[9].

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Assistente tecnico di Leon Vlemmings all'Excelsior Rotterdam dal 2011, dall'estate del 2013 guida la prima squadra. Nei sei mesi all'Excelsior, con una squadra imbottita di giovani e parametri zero, Tomasson si è distinto per il bel calcio proposto, divertente ma attento alla fase difensiva (6º posto). Il 26 dicembre viene chiamato dal direttore tecnico Vlemmings ad allenare il Roda JC in Eredivisie.[10]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1992 Danimarca Køge BK DS 2 0 CD 0 0 - - - - - - 2 0
1993 DS 15 5 CD 5 5 - - - - - - 20 10
1994 DS 31 23 CD 2 4 - - - - - - 33 27
Totale Køge BK 48 28 7 9 0 0 0 0 55 37
1994-1995 Paesi Bassi Heerenveen ED 16 5 CO 2 1 - - - - - - 18 6
1995-1996 ED 30 14 CO 1 0 - - - - - - 31 14
1996-1997 ED 32 18 CO 6 6 - - - - - - 38 24
Totale Heerenveen 78 37 9 7 0 0 0 0 87 44
1997-1998 Inghilterra Newcastle United PL 23 3 FA+LC 2+3 0+1 UCL 7 0 - - - 35 4
1998-1999 Paesi Bassi Feyenoord ED 33 13 CO 3 1 CU 2 2 - - - 38 16
1999-2000 ED 28 10 CO 1 0 UCL 11 4 - - - 38 16
2000-2001 ED 31 15 CO 2 1 UCL 2 1 - - - 35 17
2001-2002 ED 30 17 CO 1 1 UCL 7 4 - - - 38 22
Totale Feyenoord 122 55 4 2 20 9 0 0 146 66
2002-2003 Italia Milan A 20 3 CI 7 4 UCL 10 3 - - - 37 11
2003-2004 A 26 12 CI 4 2 UCL 7 1 SI+SU+CInt 0+0+1 0+0+1 38 16
2004-2005 A 30 6 CI 3 2 UCL 6 1 SI 1 0 40 9
Totale Milan 76 22 14 8 23 5 2 1 115 36
2005-2006 Germania Stoccarda BD 26 8 CG+CdL 2+3 1+0 CU 6 2 - - - 37 11
2006 BD 4 0 CG+CdL 2+0 1+0 - - - - - - 6 1
Totale Stoccarda 30 8 7 2 6 2 0 0 43 12
2007 Spagna Villarreal PD 11 4 CR 0 0 Int 0 0 - - - 11 4
2007-2008 PD 25 3 CR 4 0 CU 8 5 - - - 37 8
Totale Villarreal 36 7 4 0 8 5 0 0 48 12
2008-2009 Paesi Bassi Feyenoord ED 13 9 CO 0 0 CU 1 0 - - - 14 9
2009-2010 ED 24 11 CO 4 1 - - - - - - 28 12
2010-2011 ED 0 0 CO 0 0 EL 0 0 - - - 0 0
Totale Feyenoord 37 20 4 1 1 0 0 0 41 21
Totale carriera 450 180 57 31 67 23 2 1 576 236

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Feyenoord: 1998-1999
Feyenoord: 1999
Milan: 2002-2003
Milan: 2003-2004
Milan: 2004
Stoccarda: 2006-2007

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Feyenoord: 2001-2002
Milan: 2002-2003
Milan: 2003[11]

Individuale[modifica | modifica sorgente]

1996
2002, 2004

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Andrea Schianchi, Ecco Tomasson, l' uomo dei gol intelligenti in La Gazzetta dello Sport, 25 agosto 2002, p. 9. URL consultato il 9 giugno 2011.
  2. ^ Giovanni Battista Olivero, Quanto conta Tomasson in La Gazzetta dello Sport, 30 gennaio 2004, p. 10. URL consultato il 9 giugno 2011.
  3. ^ Enrico Currò, Ultimo duello su Rivaldo Milan o Real Madrid? in la Repubblica, 24 luglio 2002, p. 42. URL consultato il 9 giugno 2011.
  4. ^ Giulio Cardone, Tomasson corre allo Stoccarda di Trapattoni in la Repubblica, 17 luglio 2005, p. 50. URL consultato il 9 giugno 2011.
  5. ^ Valerio Clari, Tomasson ritorna al Feyenoord Manchester City, record per Jo in La Gazzetta dello Sport, 3 luglio 2008, p. 17. URL consultato il 9 giugno 2011.
  6. ^ (NL) Tomasson: ‘Ik ben trots op mijn mooie carrière’, feyenoord.nl.
  7. ^ Tomasson dice basta in Uefa.com, 7 giugno 2011.
  8. ^ Tomasson, oggi la partita di addio in Tuttomercatoweb.com, 31 luglio 2011.
  9. ^ a b Denmark striker Tomasson retires from national team in Earth Times, 9 agosto 2010. URL consultato il 9 giugno 2011.
  10. ^ Alec Cordolcini, Tomasson segna, Van Basten di più in Extra Time, 14 gennaio 2014, p. 9.
  11. ^ Non sceso in campo durante l'incontro.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]