Martin Jørgensen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Martin Jørgensen
Martin Jorgensen.jpg
Dati biografici
Nome Lars Martin Jørgensen
Nazionalità Danimarca Danimarca
Altezza 179 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Aarhus Aarhus
Carriera
Giovanili
1992-1993 Aarhus Aarhus
Squadre di club1
1993-1997 Aarhus Aarhus 82 (13)
1997-2004 Udinese Udinese 184 (30)[1]
2004-2010 Fiorentina Fiorentina 151 (14)
2010- Aarhus Aarhus 101 (8)
Nazionale
1991
1991-1992
1992-1994
1994-1997
1998-2011
Danimarca Danimarca U-16
Danimarca Danimarca U-17
Danimarca Danimarca U-19
Danimarca Danimarca U-21
Danimarca Danimarca
2 (0)
11 (1)
10 (3)
31 (9)
102 (12)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 maggio 2014

Lars Martin Jørgensen, IPA: ['jøːrensen] (Ørsted, 6 ottobre 1975), è un calciatore danese, centrocampista dell'Aarhus.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Aarhus[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto nelle zone di Ryomgaard, nel Djursland, Jørgensen iniziò la sua carriera in un piccolo club locale, lo IF Midtdjurs, passando da giovanissimo nella squadra principale della sua zona, l'Aarhus. Nello stesso tempo iniziò ad essere selezionato per le varie rappresentative giovanili danesi sin dal 1991. Debuttò in prima squadra con l'Aarhus nel 1993 conquistandosi in breve tempo il posto da titolare e arrivando a vincere la Coppa di Danimarca nel 1996. Nello stesso anno ottenne il riconoscimento come miglior danese Under-21 ed il record[senza fonte] di 31 presenze nella Nazionale danese Under-21, segnando 9 gol.

Udinese[modifica | modifica sorgente]

La clausola rescissoria prevista dal contratto con l'AGF consentiva a Jørgensen di lasciare il club nell'aprile del 1997. Andò quindi a giocare in Italia, all'Udinese, insieme al connazionale Thomas Helveg. Al primo anno in Serie A giunse al terzo posto con la squadra friulana.

Fiorentina[modifica | modifica sorgente]

Dopo sette anni in maglia bianconera, nel 2004 venne acquistato in compartecipazione dalla rifondata Fiorentina, appena tornata in massima serie. La prima stagione in maglia viola, complice anche l'andamento della squadra, fu caratterizzata da alti e bassi, tanto che a fine stagione la società decise di non riscattarne l'altra metà del cartellino. La compartecipazione venne risolta alle buste ed entrambe le squadre, non interessate al giocatore, non offrirono alcunché. Secondo le regole, la proprietà venne acquisita per intero dall'ultima squadra in cui aveva militato, ossia la Fiorentina.

Iniziò la stagione 2007-2008 fuori dal campo per un infortunio muscolare, rientrando lentamente e riuscendo a reinventarsi nel ruolo di terzino destro, a causa dello spostamento di Tomas Ujfalusi al centro della difesa.

La stagione 2008-2009 venne quasi completamente compromessa da una seria malattia: una forte influenza con incremento della cefalea, una forma virale che interessa le meningi (anche se non si tratta di una vera meningite). Una volta guarito tornò ad allenarsi ma venne bloccato di nuovo da altri problemi di salute, tra cui anche il gonfiarsi di alcuni linfonodi, che lo tennero lontano dai campi quasi fino al termine della stagione. Riuscì a guarire completamente e a disputare le ultime partite del campionato, risultando decisivo con un gol che permise alla Fiorentina di pareggiare con il Lecce, raggiungendo per la seconda volta consecutiva la qualificazione per i preliminari di UEFA Champions League. Nel 2009 realizza il gol del momentaneo pareggio tra Fiorentina e Liverpool, ad Anfield Road, contribuendo alla vittoria della squadra viola per 2-1 e alla matematica conquista del primo posto nel Girone E della Champions League.[2]

Ritorno all'Aarhus[modifica | modifica sorgente]

Il 1º febbraio 2010, dopo settimane in cui il giocatore chiedeva alla società viola di andare via, è tornato a giocare nella squadra con cui aveva esordito tra i professionisti, l'Aarhus, nella convinzione di poter giocare di più in vista dei Mondiali in Sudafrica.[3][4][5]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Oltre alle numerosissime presenze nelle nazionali giovanili, Jørgensen è una pedina stabile della Nazionale maggiore danese. L'esordio avvenne durante la sua prima stagione in Italia, quando militava nell'Udinese: a convocarlo nel marzo 1998 fu il tecnico Bo Johansson che lo confermò anche fra i 22 selezionati per il campionato mondiale di Francia '98, dove giocò tutte e cinque le partite della rappresentativa, segnando anche uno dei gol nella sconfitta per 2-3 patita dalla Danimarca ai quarti di finale contro il Brasile.

Successivamente venne convocato da Johansson per rappresentare la Danimarca ad Euro 2000, nonostante fosse infortunato. In questo Europeo giocò una sola gara, complice anche la prematura eliminazione della squadra. Il suo secondo Mondiale fu nel 2002 sotto la guida di Morten Olsen, dove giocò tutte e tre le partite del girone prima di infortunarsi. Nel 2004 agli Europei giocò tutte e quattro le gare della Nazionale prima dell'eliminazione.

Il 27 giugno 2010 Martin Jorgensen lascia la nazionale assieme al compagno Jesper Gronkjaer[6].

Il 30 ottobre 2010, nonostante abbia chiuso la carriera con la rappresentativa, viene di nuovo convocato in nazionale dal CT Morten Olsen, per raggiungere lo storico traguardo delle 100 presenze.[7]

Conta in totale 102 presenze e 12 gol.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate all'11 settembre 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1993-1994 Danimarca Aarhus SD 6 2 CD 0 0 - - - - - - 6 2
1994-1995 SD 21 4 CD 0 0 - - - - - - 21 4
1995-1996 SD 25 1 CD 0 0 I 2 1 - - - 27 2
1996-1997 SD 30 6 CD 0 0 - - - - - - 30 6
1997-1998 Italia Udinese A 21 2 CI 1 0 CU 1 0 - - - 23 0
1998-1999 A 26+2[8] 4 CI 5 1 CU 2 0 - - - 35 5
1999-2000 A 30 7 CI 0 0 CU 8 0 - - - 38 7
2000-2001 A 27 4 CI 3 0 I+CU 0+3 0 - - - 33 4
2001-2002 A 19 6 CI 2 1 - - - - - - 21 7
2002-2003 A 27 4 CI 2 0 - - - - - - 29 4
2003-2004 A 34 3 CI 3 0 CU 2 0 - - - 39 3
Totale Udinese 184+2 30 16 2 16 0 - - 218 32
2004-2005 Italia Fiorentina A 30 3 CI 3 0 - - - - - - 33 0
2005-2006 A 37 7 CI 4 0 - - - - - - 41 7
2006-2007 A 35 3 CI 2 0 - - - - - - 37 3
2007-2008 A 26 0 CI 3 0 CU 11 2 - - - 40 2
2008-2009 A 10 1 CI 0 0 UCL+CU 2+1 0 - - - 13 1
2009-gen. 2010 A 13 0 CI 0 0 UCL 5[9] 1 - - - 18 1
Totale Fiorentina 151 14 12 0 19 3 - - 182 17
gen.-giu. 2010 Danimarca Aarhus SD 13 0 CD - - - - - - - - 13 0
2010-2011 1D 24 2 CD 2 0 - - - - - - 26 2
2011-2012 SD 32 5 CD 1 0 - - - - - - 33 5
2012-2013 SD 14 1 CD 2 1 UEL 2[10] 0 - - - 18 2
2013-2014 SD 18 0 CD 4 0 - - - - - - 22 0
2014-2015 1D 6 1 CD 1 0 - - - - - - 7 1
Totale Aarhus 189 22 10 0 4 0 - - 203 22
Totale carriera 524+2 66 38 3 39 4 - - 603 73

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Aarhus: 1995-1996

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Udinese: 2000

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 186 (30) se si comprendono gli spareggi UEFA.
  2. ^ Liverpool-Fiorentina, it.violachannel.tv/, 09-12-2009. URL consultato il 01-02-2010.
  3. ^ Ceduto Jørgensen violachannel.tv
  4. ^ Jørgensen torna in Danimarca Sportmediaset.it
  5. ^ (DA) Martin Jørgensen vender hjem til AGF, agffodbold.dk, 01-02-2010. URL consultato il 01-02-2010.
  6. ^ Claudio Colla, Danimarca, Jorgensen e Gronkjaer lasciano, tuttomercatoweb, 27-06-2010. URL consultato il 28-06-2010.
  7. ^ Jorgensen festeggerà la 100esima presenza in Nazionale violanews.com
  8. ^ Doppio spareggio per Coppa UEFA/Intertoto.
  9. ^ 1 presenza nel Terzo turno preliminare
  10. ^ Secondo turno preliminare.
  11. ^ (DA) Martin på vej ud af fodboldtrøjen Fri.dk
  12. ^ Jorgensen: "Emozioni forti quando la Fiesole chiama il mio nome", fiorentina.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]