Aalborg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aalborg
comune
Aalborg – Veduta
Localizzazione
Stato Danimarca Danimarca
Regione Jutland settentrionale
Amministrazione
Capoluogo Aalborg
Territorio
Coordinate
del capoluogo
57°03′N 9°55′E / 57.05°N 9.916667°E57.05; 9.916667 (Aalborg)Coordinate: 57°03′N 9°55′E / 57.05°N 9.916667°E57.05; 9.916667 (Aalborg)
Superficie 560 km²
Abitanti 201 142[1] (2012)
Densità 359,18 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 9000, 9200, 9210, 9220, 9400
Prefisso (+45)...
Fuso orario UTC+1
Codice DS 851
Cartografia

Aalborg – Localizzazione

Sito istituzionale

Aalborg (o anche Ålborg, pronuncia approssimativa olbo) è una città della Danimarca, la quarta per popolazione dopo Copenaghen, Århus e Odense. Conta una popolazione urbana di circa 104.885 abitanti, ma 201.142 abitanti nel comune di Aalborg (terzo a livello nazionale come numero di abitanti) che include anche città satellite come Nibe, Storvorde, Klarup, Vodskov.

I primi insediamenti nella zona in cui sorge oggi la città risalgono attorno al Settecento e il suo posizionamento sul Limfjord permisero ad Aalborg di diventare, nel corso del Medioevo un importante porto e, più tardi, un centro industriale e manifatturiero. Attualmente sta vivendo una fase di transizione e si sta trasformando da città a vocazione prevalentemente operaia a centro ad indirizzo culturale e scientifico, grazie soprattutto alla presenza e all'influenza dell'Università di Aalborg, fondata nel 1974.

Nel suo territorio si trova l'Aeroporto militare di Aalborg, una delle principali basi delle Forze aeree danesi. La città è inoltre sede vescovile luterana della diocesi di Aalborg per la chiesa di Danimarca.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia di Aalborg comincia circa mille anni fa. La città fu fondata, sfruttando la sua favorevole posizione sul Limfjord, per fungere da luogo di scambi e commerci. Le rovine di due antichi insediamenti e di una zona cimiteriale si trovano sulla Lindholm Høje, una collina che sovrasta la città. Le dimensioni di questi insediamenti fanno comprendere come questo luogo rivestisse fin da allora una certa importanza.

La prima volta che Aalborg venne storicamente menzionata, con il suo nome originale di Alabu, è su di una moneta riportante la data del 1040. Un modo alternativo di scrivere il vecchio nome della città era Alebu, una cui approssimativa traduzione può essere: " Il luogo (abitato) vicino al fiume ".

Nel corso del medioevo Aalborg prosperò e divenne una delle più grandi città danesi, e la sua ricchezza e il suo benessere furono addirittura accresciuti quando nel 1516 ad Aalborg fu garantito il monopolio della produzione e del commercio delle aringhe salate.

Nel 1342 le erano stati riconosciuti i privilegi spettanti alle città e dal 1554 divenne sede vescovile. Nel 1940, durante l'invasione tedesca della Danimarca, l'aeroporto militare di Aalborg venne catturato molto presto dai paracadutisti tedeschi. Di fatto Aalborg fu la prima città danese ad essere conquistata dalle truppe hitleriane.

Nella storia più recente Aalborg ha assunto importanza internazionale in quanto dal 24 al 27 maggio 1994 è stata sede della (Prima) Conferenza europea sulle città sostenibili, passata ai posteri anche come Conferenza di Aalborg, da cui è scaturita la Carta di Aalborg, detta anche Carta delle Città Europee per uno sviluppo durevole e sostenibile, che ha posto le basi per la pianificazione urbana e territoriale più auspicabile per questo inizio del Terzo Millennio.

L'industria[modifica | modifica wikitesto]

Anche se Aalborg è tuttora un centro commerciale ed industriale, - i cui principali prodotti sono i cereali, il cemento e il pesce lavorato e conservato – negli ultimi anni molte delle fabbriche più grandi hanno chiuso i battenti, o perché fallite o perché hanno preferito trasferire all'estero la produzione. Ad Aalborg si trova la De Danske Spritfabrikker (Distillatori danesi), una grande distilleria che produce 17 diversi tipi di akvavit e snaps, due tipici superalcolici dei paesi nordici. La Danske Spritfabrikker è la più grande distilleria della Scandinavia e i suoi prodotti sono esportati in 140 diversi paesi del mondo. Grazie alla presenza dell'università, ad Aalborg sono recentemente sorte anche un certo numero di aziende operanti nel ramo delle telecomunicazioni.

Architettura ed attrazioni turistiche[modifica | modifica wikitesto]

Nytorv, la nuova piazza di Aalborg
  • Sulla riva settentrionale del Limfjord si trova Nørresundby, che è collegata ad Aalborg sia da un ponte stradale e ferroviario che da un tunnel sottomarino. A Nørresundby si trova il sito archeologico di Lindholm Høje, risalente all'età del ferro e all'epoca vichinga. Il sito comprende anche un museo dedicato.
  • In città si trova anche il Museo storico di Aalborg.

Il carnevale di Aalborg[modifica | modifica wikitesto]

I festeggiamenti annuali per il carnevale di Aalborg si svolgono solitamente nel weekend dell'ultima settimana di maggio. La manifestazione comprende tre eventi distinti: il carnevale dei bambini (Børnekarneval), la sfida tra i gruppi carnevaleschi ed il carnevale propriamente detto. Durante il carnevale possono arrivare ad Aalborg fino a 100.000 visitatori; il centro cittadino si riempie di vita e le strade sono invase da gente vestita nei modi più fantasiosi e piena di voglia di divertirsi. Per tutte le due giornate, fino a mezzanotte, nel Kilde Park si tengono concerti su più palchi diversi e la fine dei festeggiamenti è sancita da un grande spettacolo pirotecnico.

Jomfru Ane Gade[modifica | modifica wikitesto]

Jomfru Ane Gade, la via dei divertimenti - 2006

Una delle più famose e popolari vie di Aalborg, e forse dell'intera Danimarca e di un po’ tutti i paesi nordici, è la Jomfru Ane Gade, chiamata più semplicemente "Gaden". In questa via si trova una moltitudine di pub e ristoranti che servono birra ed altre bevande alcoliche ai prezzi più bassi di Danimarca. Si dice tuttavia che la birra servita nei locali più popolari sia in realtà annacquata.[senza fonte] Durante il giorno i locali della Jomfru Ane Gade sono dei normali bar e ristoranti, mentre la sera si trasformano in club, discoteche e discobar. Durante gli anni novanta, la via godette di cattiva fama perché era il ritrovo di due aggressive bande di motociclisti che trascorsero alcuni anni a farsi la guerra per tutta la Scandinavia, ma non appena i motociclisti la abbandonarono la sua popolarità tornò quella di prima. La via è generalmente molto affollata in qualsiasi giorno della settimana, ma durante i weekend è davvero difficile riuscire a farsi largo tra la gente.

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Aalborg mantiene rapporti culturali ed economici con ben 27 città sparse in tutto il mondo. In questo modo Aalborg è diventata la città danese con il maggior numero di gemellaggi. Ogni quattro anni ad Aalborg si radunano per una settimana giovani provenienti da molte delle sue città gemelle, per partecipare ad una serie di competizioni sportive chiamate "Ungdomslegene" (Giochi della gioventù).

Questo l'elenco delle città gemellate con Aalborg:

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Nella città ha sede la società polisportiva Aalborg Boldspilklub, a cui fanno capo una squadra di calcio, che milita nella Superliga danese, una squadra di hockey su ghiaccio e una squadra di pallamano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 104.885 la sola città
  2. ^ Città gemellate con Tulcea. URL consultato il 9 gennaio 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Danimarca Portale Danimarca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Danimarca