Fatturato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il fatturato (detto anche volume d'affari), in economia aziendale, è la somma dei ricavi delle vendite e/o delle prestazioni di servizi nonché degli altri ricavi e proventi ordinari di un'azienda; a seconda delle finalità per le quali lo si computa, può includere la somma degli interessi attivi e dei proventi assimilati, oppure può essere limitato alla sola somma dei ricavi da vendita di beni o servizi. Essendo un dato riferito al ricavo, esso non può mai essere confuso con l'utile netto (profitto).

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il fatturato è d'ordinario riferito all'anno di esercizio e, come il nome ben indica, corrisponde con qualche evoluzione all'antica definizione di "somma degli importi delle fatture emesse"; è un dato utilizzato per "misurare" la capacità di mercato di un'impresa. In tempi recenti questo dato è stato anche prescelto, insieme a quello sul numero di addetti, come uno dei criteri giuridici di individuazione delle microimprese o delle piccole e medie imprese, ad esempio in funzione degli interventi pubblici di sostegno alle attività produttive.

Anche nella pratica, il fatturato è una delle ragioni di classificazione delle aziende, per fasce (o per classi), spesso articolato nell'indice di fatturato per addetto, ed entrambi sono elementi essenziali della valutazione dell'azienda (anche ai fini di una eventuale cessione).

Un'importante specificazione riguarda il fatturato netto, corrispondente al fatturato totale (somma totale dei ricavi al netto dell'IVA), meno gli eventuali resi (note di credito) e sconti effettuati.

All'interno di gruppi imprenditoriali, rileva invece la distinzione fra il fatturato complessivo e quello interno: in gruppi composti di più aziende, è infatti possibile (anzi è alquanto frequente nel caso di singole aziende operanti in settori simili o contigui) che fra queste intercorrano rapporti economici o scambi di beni, servizi e denaro i quali siano doverosamente registrati al modo ordinario. Ovviamente, ad evitare anche che i fatturati possano subire artefazioni mirate, i movimenti fra le aziende di uno stesso gruppo vanno considerati secondo criteri di rigorosa circospezione, ed in genere alla determinazione di tali valori segue una valutazione estimativa dei possibili risultati ordinariamente conseguibili sul mercato esterno.

Il riferimento temporale al quale viene rapportato il fatturato, nella teoria dell'economia aziendale determinerebbe secondo alcuni una visione dinamica del dato, per la quale il fatturato sarebbe una grandezza di flusso.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende