Cristiano III di Danimarca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cristiano III
Cristiano III
Cristiano III di Danimarca.
Re di Danimarca e di Norvegia
Stemma
In carica 1533-1559
Incoronazione 1534 (Danimarca)
1537 (Norvegia)
Predecessore Federico I
Successore Federico II
Nascita Gottorp, 12 agosto 1503
Morte Koldinghus, 1 gennaio 1559
Luogo di sepoltura Cattedrale di Roskilde
Casa reale Oldenburg
Padre Federico I di Danimarca
Madre Anna di Brandeburgo
Consorte Dorotea di Sassonia-Lauenburg
Figli Anna
Federico II
Magnus di Livonia
Giovanni
Dorothea di Danimarca
Regno di Danimarca e Norvegia
Casato degli Oldenburg
Royal Arms of King Frederick IV of Denmark and Norway.svg

Cristiano I
Giovanni
Cristiano II
Federico I
Cristiano III
Federico II
Cristiano IV
Federico III
Cristiano V
Federico IV
Cristiano VI
Federico V
Cristiano VII
Federico VI
Cristiano VIII
Federico VII
Modifica

Cristiano III di Danimarca (Gottorp, 12 agosto 1503Koldinghus, 1º gennaio 1559) fu re di Danimarca e Norvegia.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di Federico I e della prima moglie Anna del Brandeburgo, ebbe come precettori Wolfgang von Utenhof (da Wittenberg) ed il luterano Holsatian Johann Rantzau, che ne divenne il tutore. Nel 1523 Cristiano intraprese un viaggio in Germania, durante il quale ebbe modo di assistere alla dieta di Worms, rimanendo colpito dal comportamento di Martin Lutero.

Al suo ritorno in patria trovò il padre eletto re al posto di Cristiano II; il suo primo incarico fu la riconquista di Copenaghen, ancora fedele al fuggitivo Cristiano II. Non fece mistero delle proprie idee luterane e le sue idee gli valsero l'opposizione dei cattolici e del più cauto e temporeggiatore padre. Nella propria corte di Schleswig tentò di diffondere la Riforma, nonostante l'opposizione dei vescovi. Ma come statolder dei danesi nel 1526 e viceré di Norvegia nel 1529 dimostrò notevoli abilità diplomatiche; a causa delle sue convinzioni religiose si diffusero voci sulla possibile successione del fratellastro Hans, cattolico, al trono.

Alla morte del padre, nel 1533, venne incoronato re nella dieta di Viborg e prese parte attiva nella Grevens Fejde, nella quale sconfisse i suoi nemici interni ed esterni. Nonostante ciò, i cattolici rimanevano in maggioranza all'interno del consiglio di stato, almeno fino al sanguinoso colpo di stato realizzato il 12 agosto 1536 grazie a milizie mercenarie tedesche. Dopo quest'azione, la cui brutalità fu biasimata dallo stesso Martin Lutero, impose il Luteranesimo come religione di stato con un'ordinanza che l'anno successivo estese all'Islanda (alla quale tuttavia poté estendere effettivamente la Riforma solo dopo anni di resistenza e dopo la decapitazione dell'ultimo vescovo cattolico Jón Arason).

Il suo corpo è sepolto nella cattedrale di Roskilde.

Matrimonio e figli[modifica | modifica sorgente]

Cristiano sposò Dorotea di Sassonia-Lauenburg nel 1525 dalla quale ebbe:

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Gran Maestro dell'Ordine dell'Elefante - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine dell'Elefante
Gran Maestro dell'Ordine del Dannebrog - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine del Dannebrog
«Sciolse l'Ordine nel 1536»

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 69094615 LCCN: n88092261