Elisabetta di Lussemburgo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elisabetta di Lussemburgo

Elisabetta di Lussemburgo (14091442) fu l'unica figlia ed erede dell'imperatore Sigismondo di Lussemburgo, quindi l'ultima esponente della sua Casata.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Divenne moglie di Alberto II d'Austria (della linea degli Asburgo albertini) portandogli in dote i regni di Ungheria e di Boemia e quindi l'elezione a Re di Germania. Il suo unico figlio maschio fu Ladislao il Postumo d'Asburgo, che tentò di raggruppare l'eredità trasmessagli dalla madre e dal padre, ma morì giovane in circostanze poco chiare, senza lasciare eredi; perciò l'eredità sulle corone un tempo dominate dalla Casata di Lussemburgo venne passata alle casate degli Asburgo e degli Jagelloni, attraverso un'altra figlia di Elisabetta di Lussemburgo e di Alberto II, vale a dire Elisabetta d'Asburgo.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 81124187