Venceslao II di Boemia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Venceslao II
Venceslao II nel Codice Manesse
Venceslao II nel Codice Manesse
Re di Boemia
In carica 1278-1300
Predecessore Ottocaro II di Boemia
Successore Venceslao III di Boemia
Padre Ottocaro II di Boemia
Madre Cunegonda di Slavonia

Venceslao II di Boemia (17 settembre 127121 giugno 1305) re di Boemia dal 1278 e re di Polonia dal 1300, successe al padre Ottocaro II di Boemia, in Boemia.

La madre di Venceslao era Cunegonda di Slavonia.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Trascorse gli anno dal 1278 al 1283 alla corte del cugino, Ottone IV di Brandeburgo, che agì come suo reggente. Tornato in Boemia, trovò il potere politico nelle mani dell'amante (e futuro marito) della madre, Zavis di Falkstein. Venceslao lo arrestò nel 1289 e lo giustiziò l'anno seguente.

In seguito soppresse i nobili dissidenti e prese controllo del paese, accettando il ducato di Cracovia e diventando monarca polacco.

Rifiutando la corona ungherese per se stesso, nel 1301 tentò di chiederla per il figlio, Venceslao III. Nel 1304 Alberto I di Germania, di cui Venceslao aveva sposato la sorella, Guta (figlia di Rodolfo d'Asburgo), tentò senza successo di competere con lui, rinunciando alla Polonia e all'Ungheria.

Matrimoni e discendenza[modifica | modifica sorgente]

Venceslao si sposò due volte. Nel 1285 sposò Giuditta d'Asburgo (1271–1297), figlia di Rodolfo I d'Asburgo e di Gertrude di Hohenberg. Giuditta morì poco dopo aver dato alla luce il decimo figlio. Rimasto vedovo, Venceslao sposò nel 1300 Elisabetta Richeza di Polonia (1286 - 1335), figlia di Przemysł II, re di Polonia dal 1295.

Venceslao ebbe inoltre numerosi figli illegittimi tra i quali Jan Volek (†1351), vescovo di Olomouc

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Successioni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Re di Boemia Successore Wappen Königreich Böhmen.png
Přemislide II Ottocaro 1278-1305 Venceslao III
Predecessore Re di Polonia Successore POL Przemysł II 1295 COA.svg
Przemysl II 1291-1305 Venceslao III

Controllo di autorità VIAF: 15122308 LCCN: no2007121094