Incheon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Inchon" rimanda qui. Se stai cercando il film, vedi Inchon (film).
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Incheon
città metropolitana
Hangŭl: 인천 광역시
Hanja: 仁川廣域市
Incheon – Veduta
Localizzazione
Stato Corea del Sud Corea del Sud
Amministrazione
Governatore Kim Gi-sin
Territorio
Coordinate 37°29′N 126°38′E / 37.483333°N 126.633333°E37.483333; 126.633333 (Incheon)Coordinate: 37°29′N 126°38′E / 37.483333°N 126.633333°E37.483333; 126.633333 (Incheon)
Superficie 964,53 km²
Abitanti 2 919 759 (2011)
Densità 3 027,13 ab./km²
Altre informazioni
Prefisso +82 331
Fuso orario UTC+9
Cartografia
Mappa di localizzazione: Corea del Sud
Incheon
Incheon – Mappa
Sito istituzionale

Incheon (Incheon Gwangyeoksi; 인천 광역시; 仁川廣域市), il cui nome ufficiale è Città metropolitana di Incheon, è una città della Corea del sud.

I primi accampamenti umani risalgono al periodo neolitico. In tempi moderni Incheon è diventata molto importante per la sua posizione, sull'estuario del fiume Han e come porto commerciale. All'epoca della fondazione, nel 1883 fu chiamata Chemulpo (hangul: 제물포, hanja: 濟物浦), e aveva solo 4.700 abitanti. Ora Incheon ha quasi tre milioni di persone ed è uno dei centri economici del paese assieme all'area Busan-Jinhae.

La superficie della zona metropolitana è di 964,53 km² di cui il 21% è coltivato a risaie e il 44% è coperto da foreste e boschi.

È il porto più importante della costa occidentale coreana e la terza città più grande della Corea, dopo Seul e Busan, con una popolazione superiore ai due milioni e mezzo di unità alla fine del 2009.

L'agglomerato urbano di Incheon, considerata la sua prossimità con la capitale (e il fatto che le metropolitane cittadine dei due centri sono collegate e in continuità fra loro), è considerato parte dell'enorme Area metropolitana di Seul. Incheon rimane comunque una grande città di per sé e mantiene giurisdizione e amministrazione autonome rispetto a Seul. Dal punto di vista amministrativo è una città metropolitana autoamministrata con rango di provincia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime informazioni riguardo Incheon provengono dai primi secoli dopo Cristo, durante il regno del Re Jangsu della dinastia Goguryeo, quando il sito aveva il nome di Michuhol. L'area subì diverse rinominazioni, fino ad assumere il nome attuale nel 1413 durante il regno del Re Taejeong della dinastia Joseon. Il nome Jemulpo venne utilizzato a partire dall'apertura del porto all'occidente nel 1883.[1][2]

Durante la Seconda guerra mondiale la città fu una base dell'Impero del Giappone.

Il 15 settembre 1950, durante la Guerra di Corea, Incheon fu il sito dell'omonima battaglia dove militari degli Stati Uniti sbarcarono.

Incheon era inizialmente parte della regione Gyeonggi, ma ottenne lo status di Città autogovernata (ora Metropolitana) il 1º luglio 1981.

Divisioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Divisioni amministrative di Incheon.

Incheon è divisa in 8 quartieri ("gu") e 2 contee ("gun").

Luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

La zona di Bupyeong è una grande area di shopping, con un vasto centro commerciale sotterraneo contiguo alla stazione, dove le linee della metropolitana di Incheon si incontrano.

Ci sono anche molti monumenti, tra cui:

  • Parco della libertà di Jayu -In questo parco si trovano la statua del Generale MacArthur e il memoriale del centenario delle relazioni USA e Coreane.
  • A Incheon si trova, fra l'altro, l'unica Chinatown del paese, vicino al parco Jayu.[3]
  • Wolmido - Qui si trova la Spiaggia Verde, uno dei punti in cui sbarcarono le truppe guidate dal generale MacArthur. È qui possibile camminare lungo un percorso, assaggiare tipici piatti di pesce crudo e divertirsi in un parco tematico.
  • Memoriale dello Sbarco di Incheon - Un piccolo museo dedicato allo sbarco, con mostra di armi e oggetti provenienti dalla guerra.

Il governo di Incheon ha in programma una serie di restauri per la città antica.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 인천시청
  2. ^ [KS] By train from Seoul to Incheon-what's in a name?
  3. ^ [1]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • La nuova Incheon, di Federico De Matteis - su Hortus - Rivista di Architettura