Salt Lake City

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando le unità della US Navy con questo nome, vedi USS Salt Lake City.
Salt Lake City
city
(EN) City of Salt Lake City
Salt Lake City – Veduta
Localizzazione
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Stato federato Flag of Utah.svg Utah
Contea Salt Lake
Amministrazione
Sindaco Ralph Becker
Territorio
Coordinate 40°45′00″N 111°53′00″W / 40.75°N 111.883333°W40.75; -111.883333 (Salt Lake City)Coordinate: 40°45′00″N 111°53′00″W / 40.75°N 111.883333°W40.75; -111.883333 (Salt Lake City)
Altitudine 1.288 m s.l.m.
Superficie 285,9 km²
Abitanti 189 899 (2011)
Densità 664,21 ab./km²
Altre informazioni
Prefisso 385/801
Fuso orario UTC-7
Cartografia
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Salt Lake City
Salt Lake City – Mappa
Sito istituzionale

Salt Lake City (letteralmente: "Città del lago salato") è la capitale e città più popolosa dello stato dello Utah. Con una popolazione stimata di 189.314 abitanti nel 2012, essa prende il nome dal Gran Lago Salato immediatamente a nord-ovest della città.

La città è stata fondata nel 1847 da Brigham Young, Isaac Morley, George Washington Bradley e molti altri seguaci mormoni, che hanno ampiamente irrigato e coltivato l'arida valle. Grazie alla sua vicinanza al Grande Lago Salato, la città era originariamente chiamata "Great Salt Lake City", la parola "Great" è stata eliminata dal nome ufficiale nel 1868. Sebbene Salt Lake City sia ancora sede del quartier generale della Chiesa di Gesù Cristo dei santi degli ultimi giorni, meno della metà della popolazione di Salt Lake City sono membri della chiesa mormone oggi.

L'immigrazione dei membri internazionali della chiesa dei mormoni, il boom minerario e la costruzione della Prima Ferrovia Transcontinentale ha inizialmente portato crescita economica, e la città è stata soprannominata crocevia dell'occidente. È stata attraversata dalla Lincoln Highway, la prima autostrada transcontinentale, nel 1913, e attualmente due delle principali autostrade cross-country, la I-15 e la I-80, si intersecano in città.

La città ha ospitato nel 2002 i XIX Giochi olimpici invernali.

Clima[modifica | modifica sorgente]

Le temperature risultano piuttosto elevate durante l'estate, sebbene stemperate dall'altitudine (media giornaliera del mese di luglio di 21,6 °C) e fredde d'inverno (media giornaliera del mese di gennaio di −4,6 °C), non sono eccezionali valori massimi prossimi ai 40 °C, nei mesi centrali dell'estate, e temperature minime inferiori ai −20 °C in inverno. Le precipitazioni annue sono scarse (appena superiori ai 400 mm), si può parlare quindi di un clima semi-arido e continentale, con massimi precipitativi primaverili, non dissimile a quello che si riscontra in altre aree del Deserto dello Utah.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Prima dell'insediamento dei mormoni vi abitavano le tribù di nativi americani degli Shoshone, degli Ute e dei Paiute che avevano abitato nella Valle del Lago Salato per migliaia di anni. Al momento della fondazione di Salt Lake City la valle era all'interno del territorio degli Shoshone del Nord-Ovest, ma era occupata solo stagionalmente. Il terreno è stato trattato dagli Stati Uniti come di dominio pubblico, non riconoscendo alcun titolo di possesso agli Shoshone. Il primo esploratore statunitense della zona di Salt Lake si crede esser stato Jim Bridger nel 1825, mentre altri si erano avventurati nello Utah in precedenza, alcuni a nord fino alla vicina Valle dello Utah, come la spedizione Dominguez-Escalante del 1776 in cui vennero senza dubbio a conoscenza della valle del Salt Lake. L'ufficiale dell'esercito statunitense John C. Frémont sorvegliò il Gran Lago Salato e la Valle del Lago Salato dal 1843 al 1845, mentre un gruppo di sfortunati pionieri del gruppo Donner vi transitò nel 1846. I primi insediamenti permanenti in questa valle arrivarono con quei gruppi di mormoni che viaggiarono oltre i confini degli Stati Uniti alla ricerca di una zona isolata per praticare la loro religione lontano dalle ostilità subite negli altri territori. All'arrivo in questa zona, il 24 luglio 1847, il presidente della Chiesa, Brigham Young affermò "questo è il posto" secondo una sua visione.
Quattro giorni dopo il suo arrivo nella Valle del Lago Salato, Brigham Young designò il sito per il Tempio di Salt Lake, destinato ad essere il terzo tempio della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni dopo i primi due templi precedentemente abbandonati, il Tempio di Kirtland in Ohio e quello di Nauvoo in Illinois. Costruito su Temple Square, nel centro della città, furono necessari 40 anni per il suo completamento, dal 1853 al 6 aprile 1893. A causa di questi ritardi i templi a St. George, Logan e Manti sono così precedenti al Tempio di Salt Lake. Questo è diventato un'icona della città ed è il suo fulcro. L'angolo sud-est di Temple Square è il punto iniziale di riferimento per il meridiano di Salt Lake, e per tutti gli indirizzi nella Valle del Lago Salato.

Parte di main street nel 1890.

I pionieri mormoni organizzarono poi un nuovo stato chiamato Deseret con una petizione per il suo riconoscimento nel 1849, che però fu respinta dal Congresso degli Stati Uniti nel 1850. Il Congresso stabilì invece il Territorio dello Utah, notevolmente più piccolo di quello di Deseret; Great Salt Lake City fu sostituita da Fillmore come capitale territoriale nel 1858, e il nome fu successivamente abbreviato in Salt Lake City. La popolazione della città crebbe però notevolmente con un afflusso di religiosi convertiti, tanto da renderla una delle città più popolose del vecchio West Americano.

Le controversie con il governo federale erano anche sul piano religioso per la diffusa pratica mormona della poligamia. Il culmine si verificò nel 1857 quando il presidente James Buchanan dichiarò la zona in rivolta dopo che Brigham Young rifiutò di dimettersi da governatore, iniziò così la guerra dello Utah. Una divisione dell'esercito degli Stati Uniti, comandato da Albert Sidney Johnston, in seguito uno dei più importanti generali dell'esercito degli Stati Confederati d'America, marciò attraverso la città scoprendo però che era già stata evacuata. Questa divisione costruì poi l'installazione militare di Camp Floyd a circa 40 miglia (65 km) a sud-ovest della città e quella di Fort Douglas nel 1862 per mantenere la fedeltà all'Unione durante la Guerra di secessione americana.

Molti notabili mormoni furono condannati e detenuti nel carcere territoriale di Sugar House nel 1880 per violazione delle leggi anti-poligamia. In seguito la Chiesa mormone negli Stati Uniti iniziò l'abbandono della pratica poligamica, nel 1890 fu pubblicato "Il Manifesto", che ufficialmente "suggeriva" ai membri di obbedire alla legge del paese, il che fu da essi giudicato pari a proibire nuovi matrimoni poligamici all'interno degli Stati Uniti e dei suoi territori, ma non negli insediamenti mormoni in Canada ed in Messico. Questo provvedimento riappacificò i rapporti con il Congresso, nel 1896 il territorio dello Utah divenne uno Stato e Salt Lake City ne divenne la capitale.
La popolazione della città ha cominciato a stagnare nel corso del XX secolo, spostandosi nelle zone periferiche a nord e a sud della città, la popolazione scese dagli anni sessanta agli ottanta, con una ripresa solo negli anni novanta per poi attualmente tornare a decrescere.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

Dato il grande spazio disponibile, le strade ed i quartieri sono molto ampi, spostarsi a piedi è difficoltoso, e nonostante il non eccessivo numero di abitanti, la città è molto estesa. L'area urbana è sviluppata con un tipico piano regolatore a griglia in una vasta pianura nelle Montagne Rocciose.

A pochi chilometri di distanza si estende il Gran Lago Salato che, nella parte settentrionale, diventa un deserto di sale. Una particolarità è Antelope Island, che si raggiunge appena fuori città costeggiando il lago, l'isoletta si può visitare dato che è collegata con un ponte alla terraferma. Sull'isola vivono bisonti con altri animali, ed è possibile andare a vederli mentre pascolano, anche a pochi metri di distanza.

Centro della città è considerata la Piazza del Tempio, dove si trova il più noto dei Templi mormoni.

Il Palazzo del Governo dello Utah riproduce esattamente il Campidoglio (Capitol) di Washington.

Dal 2005 al 2008 è stata lo sfondo per il noto Disney Channel Original Movie High School Musical, High School Musical 2 e High School Musical 3.

Religioni[modifica | modifica sorgente]

Mormoni[modifica | modifica sorgente]

La città ospita la sede centrale della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (mormoni) e del loro Tempio più noto.

Trasporti[modifica | modifica sorgente]

La città è servita dall'Aeroporto Internazionale di Salt Lake City.

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Musei[modifica | modifica sorgente]

Persone legate a Salt Lake City[modifica | modifica sorgente]

Sport[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi XIX Giochi olimpici invernali.

Nel 1995 Salt Lake City è stata scelta per ospitare i XIX Giochi olimpici invernali del 2002. I giochi furono però afflitti da numerose polemiche. Un primo scandalo venne a galla nel 1998, secondo cui furono offerte delle tangenti per garantire alla città la location dei giochi. Durante i Giochi si susseguirono altri scandali legati al modo di giudicare i punteggi e all'uso di droghe illegali. Nonostante le polemiche, i giochi furono un successo finanziario, uno dei pochi, nella storia recente dei giochi, ad ottenere un profitto. Furono inoltre ampliate e riparate le autostrade locali e inaugurato un sistema di metropolitana leggera. I siti olimpici sono oggi utilizzati per manifestazioni sportive di livello locale, nazionale e internazionale e per l'allenamento degli atleti olimpici. Il turismo aumentò dopo i giochi mentre gli affari ci misero un po' di più a salire.

Tra gli impianti che hanno ospitato i Giochi figurano l'EnergySolutions Arena (pattinaggio su ghiaccio), il Rice-Eccles Stadium (cerimonie di apertura e di chiusura) e, a Park City, lo Utah Olympic Park con i trampolini Utah Olympic Park Jumps (salto con gli sci, combinata nordica, bob, slittino e skeleton); le gare di sci alpino furono disputate a Snowbasin, quelle di biathlon e sci di fondo a Soldier Hollow.

Salt Lake City è sede di varie franchigie:

A circa 25 km dalla città si estende anche uno dei più grandi autodromi del mondo, il Miller Motorsports Park. Meta abituale del campionato AMA Superbike, dal 2008 ospita anche la prova americana del campionato mondiale Superbike.

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Salt Lake City è gemellata con diverse città,[1] tra le quali:

Paese Città Contea / Distretto / Regione / Stato
Bolivia Bolivia Escudo Oruro.jpg Oruro Flag of Oruro.svg Dipartimento di Oruro
Irlanda Irlanda Thurles Flag of county Tipperary.svg Contea di Tipperary
Italia Italia Torino-Stemma.png Torino Flag of Piedmont.svg Piemonte
Giappone Giappone Flag of Matsumoto, Nagano.png Matsumoto Prefettura di Nagano
Filippine Filippine Quezon City Flag.jpg Quezon Regione della Capitale
Flag of the Republic of China.svg Taiwan Keelung City Contea di Taipei
Ucraina Ucraina Chernovtsy.jpg Černivci Flag of Chernivtsi Oblast.png Oblast' di Černivci
Brasile Brasile Bandeira de Manaus.svg Manaus Bandeira do Amazonas.svg Amazonas

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Online Directory: Utah, USA (2005). Sister Cities International.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]