Charleston (Virginia Occidentale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Charleston
city
(EN) Charleston, West Virginia
Charleston – Stemma
Charleston – Veduta
Dati amministrativi
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Stato federato Flag of West Virginia.svg Virginia Occidentale
Contea Kanawha
Sindaco Danny Jones (R)
Territorio
Coordinate 38°20′50″N 81°37′00″W / 38.347222°N 81.616667°W38.347222; -81.616667 (Charleston)Coordinate: 38°20′50″N 81°37′00″W / 38.347222°N 81.616667°W38.347222; -81.616667 (Charleston)
Altitudine 182 m s.l.m.
Superficie 84,7 km²
Abitanti 50 478 (01-07-2007)
Densità 595,96 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 25301-25306, 25309, 25311-25315, 25317, 25320-25339, 25350, 25356-25358, 25360-25362, 25364-25365, 25375, 25387, 25389, 25392, 25396, 25064
Prefisso 304 e 681
Fuso orario UTC-5
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Charleston
Charleston – Mappa
Sito istituzionale

Charleston è una città degli Stati Uniti d'America, capitale dello Stato della Virginia Occidentale e capoluogo della contea di Kanawha. La città è situata alla confluenza dei fiumi Elk e Kanawha. Charleston è la più grande città dello stato; secondo una stima del 2005 la popolazione ammonta a 51.176 persone e, considerando l'area metropolitana si arriverebbe a 307.763 abitanti (2004).

Le prime attività industriali di una certa importanza per l'economia di Charleston furono l'estrazione del sale e il primo pozzo di gas naturale. Più tardi l'economia cittadina e della regione circostante ruotò attorno all'estrazione del carbone.

Il primo insediamento permanente fu Fort Lee, costruito nel 1788 e nel 1791 Daniel Boone fu membro dell'assemblea della contea di Kanawha.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Dopo la guerra di indipendenza i pionieri iniziarono a lasciare i loro vecchi insediamenti e molti migrarono nella parte occidentale della Virginia, all'epoca completamente selvaggia, iniziando a disboscarla e dissodarne il terreno.

La famiglia Bullitt si appropriò nel 1774 di 1.250 acri di terra alla foce del fiume Elk. Il terreno fu acquistato nel 1786 dal colonnello George Clendenin, comandante della compagnia dei Virginia Rangers, che nel 1788 costruì con i propri uomini il primo insediamento permanente, Fort Lee. Questa struttura occupava l'area che adesso è l'incrocio di Brooks Street e Kanawha Boulevard. Gli storici locali hanno ipotizzato che il nome di Charleston derivi dal nome del padre del colonnello Clendenin, Charles. Dapprima chiamata Charles Town fu più tardi abbreviata in Charleston per non confonderla con l'altra città di Charles Town ancora oggi presente nell'attuale West Virginia.

Sei anni dopo, nel 1794, l'Assemblea Generale della Virginia costituì ufficialmente Charleston, allora abitata da sole 35 persone in sette abitazioni, su un terreno di 40 acri.

Persone legate a Charleston e dintorni[modifica | modifica sorgente]

  • George Crumb, compositore di musica classica, nativo della città.
  • Alias star Jennifer Garner, protagonista della serie televisiva Alias, nativa di Houston ma cresciuta a Charleston.
  • Booker T. Washington, scrittore, educatore e attivista del movimento per i diritti civili, per un certo periodo ha vissuto a Malden, nelle vicinanze di Charleston.
  • Randy Moss, giocatore di football americano della NFL, cresciuto a Rand, vicino a Malden.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Secondo lo United States Census Bureau, la città ha una superficie totale di 84,7 km², dei quali 81,8 km² di territorio e 2,8 km² di acque interne (3,36% del totale).

Demografia[modifica | modifica sorgente]

Al censimento del 2000 la popolazione assommava a 53.421 persone, la cui origine etnica era così delineata: 80,63% bianchi, 15,07% neri, 0,24% nativi americani, 1,83% asiatici, 0,03% isolani dell'Oceano Pacifico, 0,30% di altra origine, 1,91% multirazziali, 0,81% ispanici.

Tabella storica[modifica | modifica sorgente]

Popolazione di Charleston alla data dei vari censimenti:

1850 1,050
1860 1,520
1870 3,162
1880 4,192
1890 6,742
1900 11,099
1910 22,996
1920 39,608
1930 60,408
1940 67,914
1950 73,501
1960 85,796
1970 71,505
1980 63,968
1990 57,287
2000 53,421

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Secondo una leggenda popolare la zona di Charleston sarebbe sotto l'influenza di una maledizione lanciata dal capo indiano Cornstalk.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America