Maschilismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il maschilismo è una forma di sessismo ovvero un atteggiamento culturale e sociale basato sulla presunta superiorità dell’uomo sulla donna[1]

Il termine maschilismo viene usato a partire dagli anni sessanta, per indicare un atteggiamento culturale e sociale basato sull'idea di una superiorità fisica e intellettuale dell'uomo sulla donna, e sulla continuità del sistema patriarcale, in contrapposizione al termine femminismo che indica invece la posizione di chi sostiene la parità politica, sociale ed economica tra i sessi, spesso però sfociando nell'opposto, situazione in cui la donna presume di essere superiore all'uomo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ maschilismo[ma-schi-lì-smo] s.m.• Atteggiamento per cui l'uomo si reputa superiore alla donna in contesti sociali e privati http://dizionari.corriere.it/dizionario_italiano/M/maschilismo.shtml

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

sociologia Portale Sociologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sociologia