Madre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il brano musicale di Mia Martini, vedi Piccolo uomo/Madre.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il museo d'arte contemporanea, vedi Museo d'arte contemporanea Donnaregina.
"affection maternelle" - "affetto materno", (opera di William Bouguereau - XIX secolo)

Il termine madre definisce una qualunque donna genitrice di un figlio.[1][2] Come significato traslato può indicare il genitore di sesso femminile di qualunque specie animale.

Il termine viene usato nella nostra società come termine ufficiale e burocratico, mentre la forma più colloquiale e affettuosa "mamma" è di utilizzo più quotidiano.

Nell'essere umano la figura della madre è sempre stata di fondamentale importanza perché oltre a presiede all'accudimento primario e fisico (come nell'animale), ne influenza fondamentalmente anche l'aspetto educativo e psicologico.

Il padre della psicoanalisi, Sigmund Freud ha fondato una scuola di pensiero e terapia su questo aspetto della relazione madre-figlio e sulle conseguenze patologiche che ne possono derivare. Anche la psicoanalista svizzera Alice Miller (1923-2010) analizzava questo rapporto in molti dei suoi scritti.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ madre - Sapere.it
  2. ^ Madre: definizioni, etimologia e citazioni nel Vocabolario Treccani

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]