Takuma Asano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Takuma Asano
Asano con la nazionale giapponese al Mondiale 2022
Nazionalità Bandiera del Giappone Giappone
Altezza 173 cm
Peso 71 kg
Calcio
Ruolo Attaccante
Squadra Bochum
Carriera
Squadre di club1
2013-2016Sanfrecce Hiroshima58 (12)[N 1]
2016-2018Stoccarda41 (5)
2018Stoccarda II2 (1)
2018-2019Hannover 9613 (0)
2019-2021Partizan56 (22)
2021-Bochum52 (6)
Nazionale
2015Bandiera del Giappone Giappone U-216 (0)
2016Bandiera del Giappone Giappone U-2311 (4)
2016Bandiera del Giappone Giappone olimpica3 (2)
2015-Bandiera del Giappone Giappone51 (9)
Palmarès
 Coppa d'Asia AFC Under-23
Oro Qatar 2016
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 5 dicembre 2022

Takuma Asano (浅野 拓磨?, Asano Takuma; Komono, 10 novembre 1994) è un calciatore giapponese, attaccante del Bochum e della nazionale giapponese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto in una famiglia numerosa, è il terzo di sette figli, infatti ha cinque fratelli e una sorella. Ha iniziato a giocare a calcio sotto l'influenza della sua famiglia. Ha giocato nella squadra del suo liceo, lo Yokkaichi Chuo nella prefettura di Mie, giocando per tre anni consecutivi alla Winter Kokuritsu, nella 90ª edizione riesce a ottenere il titolo di miglior marcatore del torneo. Pure suo fratello minore, Yūya Asano, è un calciatore professionista.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un'ala sinistra che può essere impiegato anche come punta centrale, conosciuto con il soprannome di Giaguaro[1] è capace di segnare con i suoi tiri di testa, oltre a essere un discreto rigorista. Pur essendo di piede destro è capace di trovare il gol pure col sinistro, non ha una tecnica di gioco particolarmente raffinata, anche perché raramente riesce a sfruttare le sue abilità realizzative correndo palla al piede nell'area di rigore avversaria preferendo invece pochi tocchi di palla o addirittura calciare di prima intenzione per fare gol.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Sanfrecce Hiroshima[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera come calciatore professionista ha inizio con il Sanfrecce Hiroshima giocando la sua prima partita il 8 settembre 2013 nella Coppa dell'Imperatore entrando in partita nei minuti di recupero del secondo tempo nella vittoria su 1-0 contro la Fukuoka University, segnerà il suo primo gol nella semifinale che si concluderà sullo 0-0 contro il FC Tokyo dove prevarrà per 5-4 ai rigori e Asano segnerà una rete calciando dal dischetto. Segnerà la sua prima doppietta il 8 aprile 2015 nella Coppa del Giappone pareggiando per 2-2 contro lo Shonan Bellmare, sempre nello stesso anno segnerà la sua prima rete nella J1 League vincendola: segnerà il gol del 2-1 battendo il FC Tokyo, sarà autore della rete del 2-0 vincendo contro il Vegalta Sendai, e segnerà il gol del 3-1 nella vittoria ai danni del Montedio Yamagata, e farà delle reti in altre vittorie come quela per 2-1 contro l'Urawa Red Diamonds, o quella per 5-2 contro il Nagoya Grampus e nella vittoria per 4-2 battendo l'Albirex Niigata, oltre alla doppietta vincendo per 5-1 contro lo Shimizu S-Pulse. La vittoria del campionato permetterà alla squadra di giocare al Mondiale per Club come campione del paese ospitante, Asano segnerà il gol del 3-0 vincendo contro il TP Mazembe ai quarti di finale[2] e la squadra si classificherà terza battendo il Guangzhou dove Asano con il suo assist permetterà a Douglas di segnere il suo secondo gol in partita vincendo per 2-1.[3] Giocherà nella AFC Champions League, segnando un gol vincendo per 2-1 contro il FC Seul[4] e una doppietta battendo per 3-0 il Buriram.[5] Segnerà per l'ultima volta con il Sanfrecce Hiroshima il 9 luglio 2016 con una doppietta contro il Kashima Antlers perdendo per 4-2.

Stoccarda e Hannover 96[modifica | modifica wikitesto]

Asano allo Stoccarda

Asano nell'estate 2016 passa all'Arsenal per 4 milioni di euro, ma lo cedono in prestito allo Stoccarda nella 2. Bundesliga, la seconda serie del calcio tedesco, vincendola segnando quattro reti, contro il 1. FC Nürnberg[6] e il Karlsruher SC[7] vincendole entrambe per 3-1, e con la sua doppietta deciderà la vittoria su 2-0, sempre contro il Karlsruher SC.[8] e ottenuta la promozione in Bundesliga segnerà la sua prima rete nella massima divisione tedesca nel pareggio per 1-1 contro l'Hannover 96.[9]

Proprio con l'Hannover 96 giocherà nella stagione successiva, segnando un solo gol battendo nella vittoria per 6-0 sul Karlsruher SC.[10]

Partizan[modifica | modifica wikitesto]

Il 2 agosto 2019 si trasferisce al Partizan per 1 milione di €. Segnerà il suo primo gol per la squadra in UEFA Europa League 2019-2020 nella vittoria per 3-1 contro il Yeni Malatyaspor,[11] segnerà una rete anche nel pareggio per 2-2 contro l'AZ[12] e farà un gol battendo per 4-1 l'Astana FK.[13] Segnerà la sua prima rete nel campionato serbo nella vittoria contro il Fudbalski segnando il gol del 3-0 con un rigore trasformato. Durante la Coppa della Serbia segnerà una doppietta rivelandosi fondamentale nella vittoria su 2-1 contro il Radnik Surdulica,[14] ma nella finale contro il Vojvodina Asano, non particolarmente in forma, viene sostituito nel secondo tempo, la squadra perde ai rigori per 4-2 dopo un pareggio per 2-2. Nella stagione 2020-2021 del campionato serbo detiene un record come primo calciatore giapponese a segnare diciotto gol in un campionato europeo, segnando un gol contro il Javor Matis vincendo per 4-0,[15] segnerà una rete sia nella partita con il FK Spartak Zlatibor che con il Mačva[16] vinte entrambe per 2-1, nelle vittorie per 2-0 contro il Radnički Niš e il FK Radnik Surdulica segnerà un gol in tutte e due le partite,[17] col medesimo risultato si concluderà la partita contro il Vojvodina dove Asano metterà a segno una doppietta[18] e sarà autore di una tripletta nella vittoria per 5-0 ai danni del FK Inđija. Asano lascia il Partizan prima della fine della stagione, avendo avuto delle divergenze a causa del suo stipendio.[19]

VFL Bochum[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 giugno viene acquistato a parametro zero dal neo-promosso VFL Bochum con il quale tornerà titolare in Bundesliga.[20] Segna per la prima volta con il Bochum con il gol del 2-2 pareggiando con il Colonia, inoltre con una doppietta decide la vittoria su 2-1 contro l'Hoffenheim, invece con due assist vincenti nei primi dieci minuti nella partita contro il Borussia Dortmund contribuisce subito a portare la squadra in vantaggio vincendo per 4-3, nell'ultima partita di campionato con un gol e un assist contribuisce alla vittoria per 3-0 contro il Bayer Leverkusen.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2016 giocherà con la Nazionale Under-23 giocando un'amichevole vinta contro il Sudafrica segnando la rete del 4-1,[21] oltre a giocare nella Coppa d'Asia Under-23 vincendola, segnando una doppietta nella vittoria in finale contro la Corea del Sud con il risultato di 3-2,[22] qualificandosi per le Olimpiadi in Brasile, venendo convocato con la Nazionale Olimpica e durante la manifestazione mette a segno due gol: il primo nella sconfitta per 5-4 contro la Nigeria e il secondo nel pareggio per 2-2 contro la Colombia.[23]

All'84º minuto della partita contro la Corea del Nord (1-2) del 2 agosto 2015, Asano fa l'esordio in nazionale maggiore, sostituendo Kensuke Nagai. Il 3 giugno 2016 fa il suo primo gol in Nazionale contro la Bulgaria su calcio di rigore all'87º minuto, il match finirà per 7-2 con la vittoria del Giappone.[24]

Il 1º settembre 2016 in una partita di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018 persa contro gli Emirati Arabi Uniti (1-2) l'arbitro del Bahrein Abdulrahman Al-Jassim gli annulla un gol esistente che, ha impedito al Giappone di pareggiare.[25]

A seguito di un infortunio viene sostituito il 20 dicembre 2018 da Yoshinori Mutō tra i convocati per la Coppa d'Asia 2019.[26] Viene convocato per il mondiale Qatar 2022 dove segna il gol del definitivo 2-1 ottenendo la prima storica vittoria contro la Germania.[27] Nel pareggio per 1-1 contro la Croazia il Giappone perde ai rigori per 3-1 venendo eliminato dal mondiale, Asano è stato l'unico giocatore della sua squadra a segnare sul penalty.

Il 1º gennaio 2024 viene convocato per la Coppa d'Asia 2023.[28]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 6 febbraio 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2013 Bandiera del Giappone Sanfrecce Hiroshima J1 1 0 CG 5 0 - - - - - - 6 0
2014 J1 11 0 CG+CdL 0+2 0+0 ACL 6 0 SG 1 1 20 1
2015 J1 32+2[N 2] 8+1[N 2] CG+CdL 5+5 4+4 - - - CmC 4 1 48 18
2016 J1 14 4 CG+CdL 0+0 0+0 ACL 4 3 SG 1 1 19 8
Totale Sanfrecce Hiroshima 58+2 12+1 17 8 10 3 6 3 93 27
2016-2017 Bandiera della Germania Stoccarda 2.BL 26 4 CG 1 0 - - - - - - 27 4
2017-2018 BL 15 1 CG 3 0 - - - - - - 18 1
Totale Stoccarda 41 5 4 0 - - - - 45 5
2018-2019 Bandiera della Germania Hannover 96 BL 13 0 CG 2 1 - - - - - - 15 1
2019-2020 Bandiera della Serbia Partizan SL 23 4 CS 3 2 UEL 10[N 3] 3[N 4] - - - 36 9
2020-2021 SL 33 18 CS 4 3 UEL 3[N 5] 0 - - - 40 21
Totale Partizan 56 22 7 5 13 3 - - 76 30
2021-2022 Bandiera della Germania Bochum BL 27 3 CG 4 0 - - - - - - 31 3
2022-2023 BL 25 3 CG 2 1 - - - - - - 27 4
Totale Bochum 52 6 6 1 - - - - 58 7
Totale carriera 222 46 36 15 23 6 6 3 287 70

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Giappone
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
2-8-2015 Wuhan Corea del Nord Bandiera della Corea del Nord 2 – 1 Bandiera del Giappone Giappone Coppa dell'Asia orientale 2015 - Ingresso al 84’ 84’
5-8-2015 Wuhan Giappone Bandiera del Giappone 1 – 1 Bandiera della Corea del Sud Corea del Sud Coppa dell'Asia orientale 2015 - Ingresso al 70’ 70’
9-8-2015 Wuhan Cina Bandiera della Cina 1 – 1 Bandiera del Giappone Giappone Coppa dell'Asia orientale 2015 - Ingresso al 84’ 84’
3-6-2016 Toyota Giappone Bandiera del Giappone 7 – 2 Bandiera della Bulgaria Bulgaria Amichevole 1 Ingresso al 59’ 59’
7-6-2016 Suita Giappone Bandiera del Giappone 1 – 2 Bandiera della Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole -
1-9-2016 Saitama Giappone Bandiera del Giappone 1 – 2 Bandiera degli Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 66’ 66’
6-9-2016 Bangkok Thailandia Bandiera della Thailandia 0 – 2 Bandiera del Giappone Giappone Qual. Mondiali 2018 1 Uscita al 82’ 82’
6-10-2016 Saitama Giappone Bandiera del Giappone 2 – 1 Bandiera dell'Iraq Iraq Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 75’ 75’
11-10-2016 Melbourne Australia Bandiera dell'Australia 1 – 1 Bandiera del Giappone Giappone Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 84’ 84’
11-11-2016 Kashima Giappone Bandiera del Giappone 4 – 0 Bandiera dell'Oman Oman Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
7-6-2017 Chōfu Giappone Bandiera del Giappone 1 – 1 Bandiera della Siria Siria Amichevole - Ingresso al 63’ 63’
31-8-2017 Saitama Giappone Bandiera del Giappone 2 – 0 Bandiera dell'Australia Australia Qual. Mondiali 2018 1 Uscita al 89’ 89’
5-9-2017 Gedda Arabia Saudita Bandiera dell'Arabia Saudita 1 – 0 Bandiera del Giappone Giappone Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 46’ 46’
6-10-2017 Toyota Giappone Bandiera del Giappone 2 – 1 Bandiera della Nuova Zelanda Nuova Zelanda Amichevole - Ingresso al 78’ 78’
10-10-2017 Yokohama Giappone Bandiera del Giappone 3 – 3 Bandiera di Haiti Haiti Amichevole - Uscita al 46’ 46’
10-11-2017 Villeneuve-d'Ascq Giappone Bandiera del Giappone 1 – 3 Bandiera del Brasile Brasile Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
14-11-2017 Bruges Belgio Bandiera del Belgio 1 – 0 Bandiera del Giappone Giappone Amichevole - Uscita al 68’ 68’
11-9-2018 Ōsaka Giappone Bandiera del Giappone 3 – 0 Bandiera della Costa Rica Costa Rica Amichevole - Ingresso al 68’ 68’
15-10-2019 Dushanbe Tagikistan Bandiera del Tagikistan 0 – 3 Bandiera del Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 1 Ingresso al 63’ 63’
19-11-2019 Suita Giappone Bandiera del Giappone 1 – 4 Bandiera del Venezuela Venezuela Amichevole - Uscita al 65’ 65’
12-11-2020 Graz Giappone Bandiera del Giappone 1 – 0 Bandiera di Panama Panama Amichevole - Ingresso al 72’ 72’
17-11-2020 Graz Giappone Bandiera del Giappone 0 – 2 Bandiera del Messico Messico Amichevole - Ingresso al 77’ 77’
25-3-2021 Yokohama Giappone Bandiera del Giappone 3 – 0 Bandiera della Corea del Sud Corea del Sud Amichevole - Ingresso al 77’ 77’
30-3-2021 Chiba Mongolia Bandiera della Mongolia 0 – 14 Bandiera del Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 1 Ingresso al 46’ 46’
28-5-2021 Chiba Giappone Bandiera del Giappone 10 – 0 Bandiera della Birmania Birmania Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 79’ 79’
7-6-2021 Suita Giappone Bandiera del Giappone 4 – 1 Bandiera del Tagikistan Tagikistan Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 74’ 74’
11-6-2021 Kobe Giappone Bandiera del Giappone 1 – 0 Bandiera della Serbia Serbia Amichevole - Ingresso al 76’ 76’
15-6-2021 Suita Giappone Bandiera del Giappone 5 – 1 Bandiera del Kirghizistan Kirghizistan Qual. Mondiali 2022 1
7-10-2021 Jeddah Arabia Saudita Bandiera dell'Arabia Saudita 1 – 0 Bandiera del Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 59’ 59’
12-10-2021 Saitama Giappone Bandiera del Giappone 2 – 1 Bandiera dell'Australia Australia Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 78’ 78’
11-11-2021 Hanoi Vietnam Bandiera del Vietnam 0 – 1 Bandiera del Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 63’ 63’
16-11-2021 Mascate Oman Bandiera dell'Oman 0 – 1 Bandiera del Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 82’ 82’
1-2-2022 Saitama Giappone Bandiera del Giappone 2 – 0 Bandiera dell'Arabia Saudita Arabia Saudita Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 78’ 78’
24-3-2022 Sydney Australia Bandiera dell'Australia 0 – 2 Bandiera del Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 64’ 64’
2-6-2022 Sapporo Giappone Bandiera del Giappone 4 – 1 Bandiera del Paraguay Paraguay Amichevole 1 Uscita al 46’ 46’
14-6-2022 Suita Giappone Bandiera del Giappone 0 – 3 Bandiera della Tunisia Tunisia Amichevole - Uscita al 60’ 60’
17-11-2022 Dubai Giappone Bandiera del Giappone 1 – 2 Bandiera del Canada Canada Amichevole - Uscita al 46’ 46’
23-11-2022 Al Rayyan Germania Bandiera della Germania 1 – 2 Bandiera del Giappone Giappone Mondiali 2022 - 1º turno 1 Ingresso al 57’ 57’
27-11-2022 Al Rayyan Giappone Bandiera del Giappone 0 – 1 Bandiera della Costa Rica Costa Rica Mondiali 2022 - 1º turno - Ingresso al 46’ 46’
1-12-2022 Al Rayyan Giappone Bandiera del Giappone 2 – 1 Bandiera della Spagna Spagna Mondiali 2022 - 1º turno - Ingresso al 62’ 62’
5-12-2022 Al Wakrah Giappone Bandiera del Giappone 1 – 1 dts
(1 – 3 dtr)
Bandiera della Croazia Croazia Mondiali 2022 - Ottavi di finale - Ingresso al 64’ 64’
24-3-2023 Tokyo Giappone Bandiera del Giappone 1 – 1 Bandiera dell'Uruguay Uruguay Amichevole - Ammonizione al 60’ 60’ Uscita al 61’ 61’
28-3-2023 Ōsaka Giappone Bandiera del Giappone 1 – 2 Bandiera della Colombia Colombia Amichevole - Ingresso al 78’ 78’
15-6-2023 Toyota Giappone Bandiera del Giappone 6 – 0 Bandiera di El Salvador El Salvador Amichevole - Ingresso al 65’ 65’
9-9-2023 Wolfsburg Germania Bandiera della Germania 1 – 4 Bandiera del Giappone Giappone Amichevole 1 Ingresso al 59’ 59’
13-10-2023 Niigata Giappone Bandiera del Giappone 4 – 1 Bandiera del Canada Canada Amichevole - Uscita al 73’ 73’
17-10-2023 Kōbe Giappone Bandiera del Giappone 2 – 0 Bandiera della Tunisia Tunisia Amichevole - Ingresso al 64’ 64’
21-11-2023 Gedda Siria Bandiera della Siria 0 – 5 Bandiera del Giappone Giappone Qual. Mondiali 2026 - Uscita al 66’ 66’
19-1-2024 Al Rayyan Iraq Bandiera dell'Iraq 2 – 1 Bandiera del Giappone Giappone Coppa d'Asia 2023 - 1º turno - Uscita al 61’ 61’
31-1-2024 Doha Bahrein Bandiera del Bahrein 1 – 3 Bandiera del Giappone Giappone Coppa d'Asia 2023 - Ottavi di finale - Ingresso al 80’ 80’
3-2-2024 Al Rayyan Iran Bandiera dell'Iran 2 – 1 Bandiera del Giappone Giappone Coppa d'Asia 2023 - Quarti di finale - Ingresso al 90+8’ 90+8’
Totale Presenze 51 Reti 9
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Giappone Olimpica
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
5-8-2016 Manaus Nigeria Bandiera della Nigeria 5 – 4 Bandiera del Giappone Giappone Olimpiadi 2016 - 1º turno 1 Ingresso al 53’ 53’
8-8-2016 Manaus Giappone Bandiera del Giappone 2 – 2 Bandiera della Colombia Colombia Olimpiadi 2016 - 1º turno 1
11-8-2016 Salvador Giappone Bandiera del Giappone 1 – 0 Bandiera della Svezia Svezia Olimpiadi 2016 - 1º turno - Uscita al 61’ 61’
Totale Presenze 3 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Sanfrecce Hiroshima: 2013, 2015
Sanfrecce Hiroshima: 2014, 2016
Stoccarda: 2016-2017

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2016

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni
  1. ^ 60 (13) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ a b Play-Off
  3. ^ 4 Nei turni preliminari
  4. ^ 1 nei turni preliminari
  5. ^ Nei turni preliminari
Fonti
  1. ^ Federico Zanon, 'Che cos'è Flick?': il 'giaguaro' Asano punisce la 'sua' Germania. Aveva ragione Wenger, su calciomercato.com. URL consultato il 25 dicembre 2022.
  2. ^ (EN) Scott McIntyre, Takuma Asano: Meet Arsenal's lightning quick forward hoping to fare better than his predecessors, su FourFourTwo, 7 luglio 2016.
  3. ^ (EN) Luiz Felipe Scolari's men fell victim to a dramatic comeback as Sanfrecce Hiroshima sealed third place in the Club World Cup., su fotmob.com.
  4. ^ (EN) Joo Kyung-don, (LEAD) Jeonbuk reach AFC Champions League knockout stage as group winners, su Yonhap News, 4 maggio 2016.
  5. ^ (EN) Japan champions Hiroshima batter sloppy Squirrels, su worldfootball.net, 20 marzo 2016.
  6. ^ (EN) VfB Stuttgart 3:1 Nürnberg, su vfb.de, 28 novembre 2016.
  7. ^ (EN) Paul Vegas, Real Madrid, Inter Milan join growing interest in Man Utd midfielder Jesse Lingard, su tribalfootball.com.
  8. ^ (EN) Jonathan Walsh, VfB Stuttgart 2-0 Karlsruher SC: Asano brace sends Swabians top, su Vavel, 9 aprile 2017.
  9. ^ sportbuzzer.de, https://www.sportbuzzer.de/artikel/letzte-infos-vor-dem-spiel-hannover-96-gegen-den-vfb-stuttgart/.
  10. ^ (DE) Niklas Kling, 0:6! Hannover 96 lässt Karlsruhe keine Chance, su Liga 3 online, 19 agosto 2018.
  11. ^ (EN) Takuma Asano scores in Partizan Belgrade debut in Europa League win, su CoolJapan Soccer.
  12. ^ (EN) Gbenga Adewoye, Guinea's Seydouba Soumah scores as Partizan crash out of Europa League, su goal.com, 28 novembre 2019.
  13. ^ Copia archiviata, su xinhuanet.com. URL consultato il 14 aprile 2021 (archiviato dall'url originale il 14 aprile 2021).
  14. ^ (SR) PREKID, DRAMA, PA CRNO-BELE MAJSTORIJE Partizan sa dva gola Asana savladao Radnik i plasirao se u POLUFINALE KUPA SRBIJE, su Sportal rs, 3 giugno 2020.
  15. ^ tekdeeps.com, https://tekdeeps.com/serbian-super-league-poker-of-black-and-whites-sadik-scored-the-fifth-goal-partizan-convincing-against-the-helpless-javor-video/.
  16. ^ (SR) Asano scored his 21st goal of the season, su partizan.rs.
  17. ^ (SR) Zoran Ivković, Partizan se probudio posle potopa, Sadik i Asano majstorskim potezima umirili Radnik, su Telegraf Serbia, 15 agosto 2020.
  18. ^ Alberto Rossi, SuperLiga serba - Il Partizan fa 13: Asano regola il Vojvodina, su news.superscommesse.it, 2 marzo 2021.
  19. ^ Danilo Servadei, Takuma Asano & Yuma Suzuki: la coppia del gol a caccia di una squadra, su All Asian Football, 19 maggio 2021.
  20. ^ (DE) VfL holt Takuma Asano, su vfl-bochum.de. URL consultato il 24 giugno 2021 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2021).
  21. ^ (EN) James Benge, Japan international Takuma Asano claims to have received Arsenal approach, su The Standard, 29 giugno 2016.
  22. ^ (EN) Men's Olympic Football Tournament Tokyo 2020, su fifa.com.
  23. ^ (EN) U-23 Japan National Team squad, numbers - Olympic Football Tournament Rio 2016, su jfa.jp, 5 luglio 2016. URL consultato il 7 luglio 2016.
  24. ^ Nicholas Gineprini, Da Miura a Hueng Min Son: l’Europa dei giapponesi e dei coreani, non dei cinesi, su tuttocalcioestero.it, 5 luglio 2016.
  25. ^ (EN) Asano blames self for ghost goal against uae, su The Japan Times.
  26. ^ (EN) Newcastle forward Yoshinori Muto has been called up by Japan to replaced the injured Takuma Asano for AFC Asian Cup 2019., su foxsportsasia.com. URL consultato il 20 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 20 dicembre 2018).
  27. ^ Sky Sport, La Germania battuta da... 5 'tedeschi'!, su sport.sky.it. URL consultato il 23 novembre 2022.
  28. ^ goal.com, https://www.goal.com/it/liste/sorpresa-kamada-non-e-stato-convocato-dal-giappone-per-la-coppa-d-asia/blt0cd6e7d5ca288666.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN2231153184542727100000 · NDL (ENJA001295266 · WorldCat Identities (ENviaf-2231153184542727100000