Ryōta Ōshima

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ryōta Ōshima
Ryota Ohshima.jpg
Ōshima con la maglia della sua nazionale, ad un’amichevole contro la Svizzera giocata nel 2018
Nazionalità Giappone Giappone
Altezza 168 cm
Peso 64 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Kawasaki Frontale
Carriera
Giovanili
2008-2010600px Verde e Giallo Diagonale.png Shizuoka Gakuen High School
2015J. League Under-221 (0)
Squadre di club1
2011-Kawasaki Frontale186 (9)
Nazionale
2012Giappone Giappone U-19 4 (0)
2015-2016Giappone Giappone U-23 12 (2)
2016Giappone Giappone olimpica3 (0)
2016-Giappone Giappone 5 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 giugno 2019

Ryōta Ōshima (大島 僚太 Ōshima Ryōta?; Shizuoka, 23 gennaio 1993) è un calciatore giapponese, centrocampista del Kawasaki Frontale e della nazionale giapponese.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Può giocare come come centrocampista centrale, offensivo o come esterno sia destro che sinistro. Possiede un’ottima visione di gioco, tanto da farsi notare dal ct Akira Nishino che lo ha convocato per i Mondiali in Russia del 2018; infatti in patria viene considerato l’erede di Kengo Nakamura poiché Ōshima possiede molte caratteristiche di Kengo, che gioca di fianco a lui al Kawasaki Frontale. I tifosi del Sol Levante lo soprannominano “Kengo II”. Inoltre è un abile tiratore di calci piazzati con i quali si è fatto conoscere assai in Giappone. Nonostante Ōshima abbia subito moltissimi infortunii, è riuscito a farsi notare a livello mondiale.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la sua carriera nel 2008 nel Shizuoka Gakuen High School, anno in cui decise di diventare un calciatore professionistico, sebbene i suoi genitori insistettero dicendogli di dedicarsi al baseball, lo sport più popolare in Giappone. Con lo Shizuoka Gakuen High School, squadra giovanile della scuola liceale in cui si è iscritto, nel 2010 partecipa al torneo nazionale chiamato Prince Takamado, nella quale si arrende alle semifinali contro il Sanfrecce Hiroshima U-18. In quel torneo Ōshima si fa notare, a tal punto che nel 2011 viene acquistato dal Kawasaki Frontale, rinunciando così all’università, per militare nelle varie divisioni giovanili del club.

Kawasaki Frontale[modifica | modifica wikitesto]

Gioca la sua prima partita in campionato con i colori del Kawasaki Frontale, il 7 maggio 2011, nella gara persa per 1 a 0 contro il Vissel Kobe in trasferta, entrando al 73esimo minuto al posto di Kyōhei Noborizato. Debutta in Coppa J. League il 5 luglio 2011 durante la partita contro il Sanfrecce Hiroshima, terminata 2 a 2[1]. Durante il match di ritorno di Coppa J. League, tenutosi il 27 luglio 2011, ottiene la sua prima ammonizione in carriera[2]. Nel suo anno da rookie, gioca in totale tra tutte le competizioni (campionato e coppa naizonale) 13 partite, senza però realizzare nessuna rete all’attivo.

A partire dalla seconda stagione col Kawasaki Frontale, Ōshima diventa un membro fondamentale per il club di Kawasaki e, il 3 maggio 2012, trova la sua prima rete siglata al minuto dello stesso numero di maglia che indossa, ovvero il numero 30, contro il Júbilo Iwata (partita di campionato vinta per 4 a 3).

Nel 2013 indossa la maglia numero “16”. In quella stagione lui e i suoi compagni ottengono il terzo posto in campionato giapponese, concludendo l’anno con solo tre punti di differenza dal Sanfrecce Hiroshima, squadra che ha vinto la J-League 1 di quell’anno. Nonostante la non vittoria del campionato, il Kawasaki Frontale si è qualificato all’AFC Champions League dell’edizione 2014.

Il 26 febbraio 2014 fa il suo debutto in Champions League asiatica contro il Beijing Renhe, giocando tutta la partita, che è stata vinta per 1 a 0. Il 1º aprile fa il suo primo goal nella competizione internazionale contro il Western Sydney Wanderers. Escono dalla Champions League asiatica agli ottavi di finale contro l’FC Seoul.

Dalla stagione 2016 indossa la maglia numero “10” col Kawasaki Frontale. Sempre in quell’anno vincono la Coppa dell’Imperatore, il primo trofeo vinto da Ōshima a livello professionistico.

Nel 2017 vincono altri due trofei: la J-League Cup e soprattutto il campionato giapponese.

Ottengono anche la Supercoppa giapponese nel 2018.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Giappone U-19[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 ha militato nell'Under-19.

Giappone olimpica[modifica | modifica wikitesto]

Viene convocato per le Olimpiadi 2016 in Brasile[3], dove gioca tutte le tre partite di girone.

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º settembre 2016 debutta in Nazionale maggiore per la partita di qualificazione per i Mondiali 2018 persa per 2-1 contro gli Emirati Arabi Uniti giocando per i primi 75 minuti prima che Genki Haraguchi lo ha sostituito.

Il 16 maggio 2018 viene inserito nella lista dei preconvocati per i Mondiali del 2018 e, il 31 maggio, l’allenatore Akira Nishino ha deciso di portarlo definitivamente in Russia.

Sulla sua maglia della rappresentativa giapponese, a differenza di quella della squadra di club, preferisce avere scritto anche l’allungamento della “Ō” di “Ōshima” aggiungendo una “h”: la scritta diventa “Ohshima”.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Giappone
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
1-9-2016 Saitama Giappone Giappone 1 – 2 Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 75’ 75’
12-12-2017 Chōfu Giappone Giappone 2 – 1 Cina Cina Coppa dell'Asia orientale 2017 - Uscita al 30’ 30’
23-3-2018 Liegi Giappone Giappone 1 – 1 Mali Mali Amichevole - Uscita al 34’ 34’
30-5-2018 Yokohama Giappone Giappone 0 – 2 Ghana Ghana Amichevole - Ammonizione al 82’ 82’
8-6-2018 Lugano Svizzera Svizzera 2 – 0 Giappone Giappone Amichevole - Uscita al 70’ 70’
Totale Presenze 5 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Kawasaki Frontale: 2017, 2018
Kawasaki Frontale: 2017
Kawasaki Frontale: 2019

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]