Jun'ya Itō

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jun'ya Itō
FC Salzburg gegen KRC Genk (UEFA Championsleague 17. September 2019) 12.jpg
Itō nel 2019
Nazionalità Giappone Giappone
Altezza 176 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Genk
Carriera
Giovanili
2011-2014Flag blue HEX-0434B1.svg Università Kanagawa
Squadre di club1
2015Ventforet Kofu30 (4)
2016-2018Kashiwa Reysol101 (19)
2019-Genk91 (20)
Nazionale
2017-Giappone Giappone29 (7)
Palmarès
Coppa Asia.svg Coppa d'Asia
Argento Emirati Arabi Uniti 2019
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 28 maggio 2021

Jun'ya Itō (伊東純也 Itō Jun'ya?; Yokosuka, 9 marzo 1993) è un calciatore giapponese, attaccante del Genk e della nazionale giapponese.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore che ha nella velocità[1][2] e nel dribbling[1] le sue caratteristiche migliori, è un esterno che funge da raccordo tra il centrocampo e l'attacco[1]. In grado di saltare l'avversario creando superiorità numerica in favore della sua squadra, è molto duttile tatticamente[1]: infatti, può ricoprire qualsiasi posizione della fascia destra, zona del campo a lui prediletta, come il ruolo di esterno di centrocampo e di terzino, così come quello di ala, il suo favorito[1]. Può essere schierato anche come seconda punta o centravanti[1].

Inoltre, è un calciatore che è capace di leggere e di creare azioni di gioco grazie ai suoi cross che, molti delle quali hanno servito l'assist ai compagni; sotto l’aspetto realizzativo, vanta gol segnati principalmente per merito della sua dote migliore, il dribbling, visto che talvolta tende ad accentrarsi singolarmente verso l’area avversaria per cercare lui stesso la conclusione a rete.

Atleticamente molto forte[1], come la sua personalità[3], non è particolarmente dotato a livello tecnico e fisico, più specificamente nei contrasti corpo a corpo dove è ancora un po’ esile[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Ventforet Kofu e Kashiwa Reysol[modifica | modifica wikitesto]

La carriera di Itō nel professionismo ha inizio nel 2015, militando nel Ventforet Kofu, segnando la sua prima rete nel campionato giapponese, la J1 League, permettendo alla sua squadra di vincere di misura per 1-0 contro il Kashima Antlers. Nel 2016 giocherà per il Kashiwa Reysol segnando sette reti nella sua prima stagione con la squadra, sarà autore della sua prima doppietta nella vittoria per 4-0 ai danni dell'Avispa Fukuoka; nel 2018 giocherà la sua ultima stagione con il Kashiwa Reysol, segnando per ben due volte una doppietta in campionato, vincendo per 2-1 contro il Vissel Kobe e per 3-0 contro il Sanfrecce Hiroshima, inoltre prenderà parte all'AFC Champions League segnando una sola rete che deciderà la vittoria su 1-0 contro il Kitchee.[4]

Genk[modifica | modifica wikitesto]

Si trasferirà in Belgio giocando con la squadra del Genk segnando la sua prima rete per la squadra il 17 marzo 2019 nel pareggio per 3-3 contro l'Essevee in Pro League, ottenendo la vittoria del campionato, segnando anche nella partita dove riusciranno a imporsi per 3-0 contro l'Anderlecht.[5] e nella vittoria per 4-0 contro l'Anversa. Giocherà come titolare nella Supercoppa del Belgio 2019 vincendo per 3-0 contro il Malines, venendo sostituito da Dieumerci Ndongala al 76º minuto.[6] In Coppa del Belgio fornirà due assist vincenti nella vittoria prevalendo per 3-0 contro il Ronse, nella partita successiva segnerà il gol del 3-3 contro l'Anversa agli ottavi di finale, la partita finirà ai rigori dove verranno eliminati, Itō calcerà dal dischetto ma il suo tiro verrà parato da Sinan Bolat.[7] Nell'edizione successiva del campionato segnerà cinque reti, segnandone una nella vittoria per 2-1 contro il Cercle Brugge[8] e un'altra nella vittoria per 4-2 contro il KV Oostende.[9] Si rivelerà uno dei giocatori migliori della squadra nel campionato 2020-2021 con tredici gol, segnerà delle reti battendo per 4-1 sia il KAS Eupen[10] che il Mouscron,[11] e sconfiggendo per 3-1 il Mechelen[12] e per 3-2 l'Essevee,[13] farà la rete del 2-0 nella partita vinta contro il Cercle Brugge,[14] oltre a una doppietta nel pareggio per 2-2 contro lo Standard Liegi,[15] il suo ultimo gol nella stagione è riuscito a metterlo a segno vincendo per 3-0 contro il Club Brugge. Vincerà la Coppa del Belgio aprendo le marcature vincendo per 2-1 nella finale contro lo Standard Liegi.[16]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2017 ottiene la sua prima convocazione nella Nazionale del Giappone giocando tutte e tre e partite della Coppa d'Asia orientale. Segna la sua prima rete in nazionale nell'amichevole contro la Costa Rica entrando in partita nei minuti finali del secondo tempo, sostituendo Ritsu Dōan e segnando la rete del 3-0[17] e nella partita successiva, sempre con un'altra vittoria per 3-0, contro il Panama sarà autore di un altro gol.[18] Il Giappone batterà in amichevole la Serbia per 1-0 grazie a un gol di Itō.[19] In una partita contro la Mongolia vinta con il risultato di 14-0 per le qualificazioni del Mondiale 2022 segnerà una doppietta.[20]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Giappone
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
9-12-2017 Chōfu Giappone Giappone 1 – 0 Corea del Nord Corea del Nord Coppa dell'Asia orientale 2017 - Ingresso al 56’ 56’
12-12-2017 Chōfu Giappone Giappone 2 – 1 Cina Cina Coppa dell'Asia orientale 2017 - Uscita al 75’ 75’
16-12-2017 Chōfu Giappone Giappone 1 – 4 Corea del Sud Corea del Sud Coppa dell'Asia orientale 2017 - Uscita al 70’ 70’
11-9-2018 Ōsaka Giappone Giappone 3 – 0 Costa Rica Costa Rica Amichevole 1 Ingresso al 85’ 85’
12-10-2018 Niigata Giappone Giappone 3 – 0 Panama Panama Amichevole 1 Uscita al 81’ 81’
16-11-2018 Ōita Giappone Giappone 1 – 1 Venezuela Venezuela Amichevole - Ingresso al 77’ 77’
20-11-2018 Toyota Giappone Giappone 4 – 0 Kirghizistan Kirghizistan Amichevole - Uscita al 59’ 59’
13-1-2019 Abu Dhabi Oman Oman 0 – 1 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2019 - 1º turno - Ingresso al 84’ 84’
17-1-2019 al-'Ayn Giappone Giappone 2 – 1 Uzbekistan Uzbekistan Coppa d'Asia 2019 - 1º turno -
21-1-2019 Sharjah Giappone Giappone 1 – 0 Arabia Saudita Arabia Saudita Coppa d'Asia 2019 - Ottavi di finale - Ingresso al 77’ 77’
28-1-2019 al-'Ayn Iran Iran 0 – 3 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2019 - Semifinale - Ingresso al 89’ 89’
1-2-2019 Abu Dhabi Giappone Giappone 1 – 3 Qatar Qatar Coppa d'Asia 2019 - Finale - Ingresso al 85’ 85’
5-6-2019 Toyota Giappone Giappone 0 – 0 Trinidad e Tobago Trinidad e Tobago Amichevole - Ingresso al 71’ 71’
9-6-2019 Rifu Giappone Giappone 2 – 0 El Salvador El Salvador Amichevole - Uscita al 59’ 59’
10-9-2019 Yangon Birmania Birmania 0 – 2 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 66’ 66’
10-10-2019 Saitama Giappone Giappone 6 – 0 Mongolia Mongolia Qual. Mondiali 2022 -
14-11-2019 Biškek Kirghizistan Kirghizistan 0 – 2 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 76’ 76’
9-10-2020 Utrecht Giappone Giappone 0 – 0 Camerun Camerun Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
13-10-2020 Utrecht Giappone Giappone 1 – 0 Costa d'Avorio Costa d'Avorio Amichevole - Uscita al 85’ 85’
17-11-2020 Graz Giappone Giappone 0 – 2 Messico Messico Amichevole - Uscita al 85’ 85’
25-3-2021 Yokohama Giappone Giappone 3 – 0 Corea del Sud Corea del Sud Amichevole - Uscita al 74’ 74’
30-3-2021 Chiba Mongolia Mongolia 0 – 14 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 2
28-5-2021 Chiba Giappone Giappone 10 – 0 Birmania Birmania Qual. Mondiali 2022 - Uscita al 79’ 79’
11-6-2021 Kobe Giappone Giappone 1 – 0 Serbia Serbia Amichevole 1 Uscita al 76’ 76’
2-9-2021 Suita Giappone Giappone 0 – 1 Oman Oman Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 36’ 36’ Uscita al 63’ 63’
7-9-2021 Doha Cina Cina 0 – 1 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 57’ 57’ Uscita al 76’ 76’
12-10-2021 Saitama Giappone Giappone 2 – 1 Australia Australia Qual. Mondiali 2022 -
11-11-2021 Hanoi Vietnam Vietnam 0 – 1 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 1
16-11-2021 Mascate Oman Oman 0 – 1 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 1 Uscita al 82’ 82’
Totale Presenze 29 Reti 7

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Genk: 2018-2019
Genk: 2019
Genk: 2020-2021

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h Shopping in Giappone vol. 2, su L'Ultimo Uomo, 27 febbraio 2016. URL consultato il 20 giugno 2020.
  2. ^ (FR) Genk a présenté Junya Ito, su sport.be, 2 novembre 2019. URL consultato il 20 giugno 2020.
  3. ^ (FR) Junya Ito : l'étoile montante de Genk, su sportmagazine.levif.be, 17 aprile 2019. URL consultato il 20 giugno 2020.
  4. ^ japantimes.co.jp, https://www.japantimes.co.jp/sports/2018/03/06/soccer/j-league/junya-ito-carries-reysol-past-kitchee-asian-champions-league/.
  5. ^ cooljapansoccer.wordpress.com, https://cooljapansoccer.wordpress.com/2019/03/31/genks-junya-ito-scores-second-goal-in-second-game/.
  6. ^ lesoir.be, https://www.lesoir.be/237638/article/2019-07-20/supercoupe-de-belgique-genk-titre-face-malines-grace-un-double-de-dewaest-3-0.
  7. ^ atv.be, https://atv.be/nieuws/antwerp-eerste-kwartfinalist-beker-van-belgie-na-thriller-tegen-genk.
  8. ^ ilnapolionline.com, https://www.ilnapolionline.com/2019/12/07/genk-crisi-finita-cercle-bruges-ko-2-1-napoli-avvisato/.
  9. ^ m.nieuwsblad.be, https://m.nieuwsblad.be/sportwereld/live/voetbal/298143/.
  10. ^ nos.nl, https://nos.nl/artikel/2363348-genk-en-van-den-brom-naderen-koploper-club-brugge-tot-op-een-punt.html.
  11. ^ colombia.as.com, https://colombia.as.com/colombia/2020/12/06/futbol/1607269835_458396.html.
  12. ^ foxsports.com.mx, https://www.foxsports.com.mx/gerardo-arteaga-brillo-con-asistencia-en-la-victoria-del-krc-genk_xspgl0/.
  13. ^ hln.be, https://www.hln.be/jupiler-pro-league/genk-bibbert-nog-na-3-0-voorsprong-maar-houdt-toch-de-drie-punten-thuis-tegen-zulte-waregem~ae0c1002/.
  14. ^ goal.com, https://www.goal.com/en-us/news/onuachu-continues-impressive-goalscoring-form-in-genks/vs2cgxjajye61juwpf9aak6jd.
  15. ^ sport.interia.pl, https://sport.interia.pl/belgia/news-krc-genk-standard-liege-2-2-0-0-liga-belgijska-31-kolejka-fi,nId,5117546.
  16. ^ mainichi.jp, https://mainichi.jp/english/articles/20210426/p2g/00m/0sp/069000c.
  17. ^ english.kyodonews.net, https://english.kyodonews.net/news/2018/09/71ea8d96188d-soccer-japan-defeat-costa-rica-3-0-giving-moriyasu-winning-start.html.
  18. ^ apnews.com, https://apnews.com/article/d3bb523b9c0e4b26a44045209fe62480.
  19. ^ web.gekisaka.jp, https://web.gekisaka.jp/news/detail/?334007-334007-fl.
  20. ^ repubblica.it, https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2021/03/30/news/qualificazioni_mondiali_2022_giappone_umilia_mongolia_14-0_a_domicilio_-294415522/.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN9279156012422949700006 · WorldCat Identities (ENviaf-9279156012422949700006