Yeni Malatya Spor Kulübü

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Yeni Malatya Spor Kulübü
Calcio Football pictogram.svg
Tigri dell'Est
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px bisection vertical Black HEX-FFFF00.svg Nero, giallo
Dati societari
Città Malatya
Nazione Turchia Turchia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Turkey.svg TFF
Campionato Süper Lig
Fondazione 1986
Presidente Turchia Adil Gevrek
Allenatore Turchia [[İrfan Buz

]]

Stadio Stadio nuovo di Malatya
(25 574 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Lo Yeni Malatya Spor Kulübü (turco per Nuovo Club Sportivo Malatya), noto come Yeni Malatyaspor, è una società calcistica turca di Malatya. Milita nella Süper Lig, la massima serie del campionato turco. I colori sociali sono il giallo e il nero.

Il club gioca le gare casalinghe allo stadio nuovo di Malatya, impianto da 25 574 posti aperto nel 2017. In precedenza era di scena allo stadio Malatya İnönü, che prima della demolizione, avvenuta nel novembre 2018, aveva una capienza di 13 000 posti a sedere.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata nel 1986 a Malatya con il nome di Malatya Beledıyespor (Malatya B.S.), assunse come colori sociali il verde e l'arancione.

Un decennio più tardi la squadra conobbe una rapida ascesa, passando dalle categorie dilettantistiche alla promozione in 3. Lig alla fine della stagione 1997-1998 e poi alla promozione in 2. Lig, la terza serie nazionale, alla fine della stagione 1998-1999. Tra il 1999 e il 2001 il Malatya subì, tuttavia, due retrocessioni consecutive, passando dalla 2. Lig alla lega amatoriale.

Dopo la promozione in 3. Lig, la quarta serie, alla fine della stagione 2006-2007, seguirono stagioni altalenanti fra la 3. Lig e la 2. Lig, categoria in cui la squadra tornò una prima volta già nel 2007-2008, grazie al secondo posto ottenuto nel girone di appartenenza della quarta serie, per poi subire un'altra retrocessione immediata.

Nella stagione 2009-2010 la squadra cambiò nome in Yeni Malatya Spor Kulübü (letteralmente Nuovo club sportivo Malatya). Nel maggio 2012 la società ratificò in un'assemblea dei soci il cambio di denominazione in Malatya Football Club, ma la decisione non fu approvata dalla federcalcio turca a causa dei rigidi criteri della UEFA, così la società decise di mantenere il nome attuale.

Vinto il campionato di 2. Lig (gruppo bianco) nel 2014-2015, la squadra ottenne la promozione in 1. Lig, la seconda serie turca, per la prima volta nella propria storia.

Il 23 dicembre 2015 il nome della squadra divenne Alima Yeni Malatyaspor in seguito alla stipula di un contratto di sponsorizzazione; il club tornò a chiamarsi Yeni Malatyaspor dopo la conclusione dell'accordo con Alima nel 2016. Il 30 novembre 2016 il club fu ridenominato Evkur Yeni Malatyaspor, secondo un nuovo accordo di sponsorizzazione.

Nella stagione 2016-2017, grazie al secondo posto in campionato, lo Yeni Malatyaspor allenato da İrfan Buz fu promosso per la prima volta in Süper Lig, la massima serie turca. Nell'annata seguente ottenne una comoda salvezza, mentre nel 2018-2019 conseguì il quinto posto finale, valido per la qualificazione all'Europa League, oltre a raggiungere le semifinali in Coppa di Turchia. La prima esperienza del club turco nelle coppe europee, nello specifico nell'Europa League 2019-2020, vide lo Yeni Malatyaspor eliminare l'Olimpia Lubiana al secondo turno e si chiuse al terzo turno contro i serbi del Partizan. Il club incappò sul campo in una nuova retrocessione in TFF 1. Lig dopo l'ultima giornata del campionato 2019-2020, declassamento scongiurato grazie all'annullamento delle retrocessioni voluto dalla federazione, una misura di sollievo dai disagi dovuti alla pandemia di COVID-19.[1]

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2021-2022[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 19 agosto 2021.

N. Ruolo Giocatore
3 Ghana D Philip Gameli Awuku
5 Tunisia D Oussama Haddadi
6 Turchia C Rahman Çağıran
7 Turchia C Mustafa Eskihellaç
8 Francia C Rayane Aabid
10 Turchia A Adem Büyük Captain sports.svg
13 Brasile D Wallace
14 Scozia C Stevie Mallan
15 Burundi D Eric Ndizeye
17 Turchia D Mert Örnek
19 Ghana A Haqi Osman
22 Turchia P Abdulsamed Damlu
25 Turchia P Ertac Özbir
26 Turchia D Semih Kaya
30 Ghana A Benjamin Tetteh
36 Turchia P Murat Akşit
45 Egitto D Karim Hafez
N. Ruolo Giocatore
54 Turchia C Atakan Müjde
61 Turchia D Taha Gür]
66 Burundi C Jospin Nshimirimana
77 Turchia A Mert Miraç Altıntaş
80 Turchia D Muhammed Sarıkaya
90 Turchia A Kubilay Kanatsızkuş
97 Turchia C Hasan Özkan
98 Kosovo A Jetmir Topalli
Turchia P Emre Selen
Turchia P Eyüp Türkaslan
Turchia D Sadık Çiftpınar
Turchia D Mete Sevinç
Turchia C Nuri Fatih Aydın
Turchia C Ogün Özçiçek
Turchia A Cengizhan Akgün
Mali A Aly Mallé
Turchia A Berk Yıldız

Rose degli anni precedenti[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2018-2019[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 31 gennaio 2019.

N. Ruolo Giocatore
6 Brasile C Guilherme
7 Turchia A Ömer Şişmanoğlu
8 Turchia C Murat Yıldırım
10 Turchia A Adem Büyük
11 Turchia A Eren Tozlu
17 Francia C Michaël Pereira
18 Nigeria D Muenfuh Sincere
19 Turchia C Ahmed Ildız
20 Paesi Bassi C Mitchell Donald
21 Turchia C İkbal İpek
24 Turchia C Barış Alıcı
25 Turchia P Ertac Özbir
28 Turchia D Murat Akça
N. Ruolo Giocatore
29 Marocco D Issam Chebake
30 Benin P Fabien Farnolle
35 Turchia P Abdulsamet Damlu
39 Turchia D Erkan Kaş
44 Ecuador D Arturo Mina
47 Francia A Aboubakar Kamara
70 Ghana C Sulley Muniru
77 Turchia D Rahman Çağıran
87 Senegal C Issiar Dia
98 Germania C Berkan Durdu
99 Rep. del Congo A Thievy Bifouma
Turchia D Yiğithan Güveli

Rosa 2017-2018[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 31 gennaio 2018.

N. Ruolo Giocatore
4 Turchia D Gökhan Akkan
7 Francia C Michaël Pereira
8 Paesi Bassi C Murat Yıldırım
9 Marocco A Khalid Boutaïb
10 Paesi Bassi C Nacer Barazite
11 Turchia C Eren Tozlu
16 Turchia D Sadık Çiftpınar
18 Nigeria D Muenfuh Sincere
21 Turchia A Adem Büyük
22 Francia D Aly Cissokho
25 Turchia P Ertac Özbir
27 Marocco D Issam Chebake
N. Ruolo Giocatore
30 Benin P Fabien Farnolle
35 Turchia C Aytaç Kara
37 Ecuador D Arturo Mina
47 Turchia A Berk Yıldız
77 Turchia D Buğra Çağıran
87 Senegal C Issiar Dia
88 Argentina C Emanuel Dening
90 Guinea C Sadio Diallo
97 Turchia C Mustafa Eskihellaç
Brasile D Dória
Turchia C İsmail Öztürk
Brasile A Gilberto

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

2014-2015 (gruppo bianco)
1998-1999, 2009-2010

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Semifinalista: 2018-2019
Secondo posto: 2016-2017
Terzo posto: 2012-2013 (gruppo bianco)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio