Wataru Endō

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Wataru Endō
Wataru endo.jpg
Endō con la maglia dello Stoccarda nel 2019
Nazionalità Giappone Giappone
Altezza 178 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore, centrocampista
Squadra Stoccarda
Carriera
Giovanili
1999-2008non conosciuta Yokohama South Totsuka
2008-2011Shonan Bellmare
Squadre di club1
2010-2015Shonan Bellmare158 (23)
2016-2018Urawa Reds75 (5)
2018-2019Sint-Truiden20 (2)[1]
2019-Stoccarda21 (1)
Nazionale
2012Giappone Giappone U-194 (0)
2014-2016Giappone Giappone U-239 (1)
2016Giappone Giappone olimpica3 (0)
2015-Giappone Giappone23 (1)
Palmarès
Coppa Asia.svg Coppa d'Asia
Argento Emirati Arabi Uniti 2019
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 luglio 2020

Wataru Endō (遠藤 航 Endō Wataru?; Yokohama, 9 febbraio 1993) è un calciatore giapponese, difensore o centrocampista dello Stoccarda e della nazionale giapponese.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore molto duttile, può ricoprire sia il ruolo di difensore centrale che quello di mediano; inoltre può essere impiegato anche come terzino sinistro. Dotato di una buona tecnica, è molto abile a far verticalizzare il pallone e a saltare bene di testa nonostante sia sotto la misura classica (1.78 m). È abbastanza veloce e dinamico e ha un buon tiro in porta.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Shonan Bellmare e Urawa Red Diamonds[modifica | modifica wikitesto]

Dopo gli inizi al Yokohama South Totsuka, a 15 anni viene prelevato dalle giovanili del Shonan Bellmare. Esordisce in prima squadra nel 2010 e disputa sei stagioni consecutive, dal 2010 al 2015, nelle prime due divisioni giapponesi, vincendo la J2 Legue nella stagione 2014 dove lui raggiunge un record personale con 7 reti durante il campionato. Chiude la sua carriera nello Shonan Bellmare con 160 presenze e 23 gol.

Nel 2016 viene ingaggiato dall'Urawa Red Diamonds, squadra con la quale vince la Coppa Nabisco nel 2016, nella finale contro il Gamba Osaka la partita si chiuderà ai rigori in seguito al pareggio di 1-1, e l'Urawa Red Diamonds vincerà per 5-4, Endo segnerà il quinto rigore che sancirà la vittoria della sua squadra. Tale vittoria permetterà alla squadra di disputare la partita di Coppa Suruga Bank contro il Chapecoense vincendo per 1-0; Endo è sceso in campo nel secondo tempo. Nel 2017 l'Urawa Red Diamonds vincerà l'Champions League asiatica 2017, Endo segnerà una rete nella partita contro lo Shanghai SIPG, infine giocherà come titolare nella finale contro l'Al-Hilal, sia nella partita d'andata che in quella di ritorno che vedrà trionfare la squadra nipponica.

Sint-Truiden e Stoccarda[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2018 inizia la sua esperienza europea in Belgio, nel Sint-Truiden segnando solo due reti nella sua stagione in Pro League, il primo segnando la rete del pareggio nella partita che si è conclusa 1-1 contro il Genk, mentre la seconda rete nel pareggio per 2-2 contro il Waasland-Beveren.

Il 13 agosto 2019, viene mandato in prestito allo Stoccarda, in Seconda divisione tedesca.[2] Il 28 maggio 2020 realizza il suo primo gol con i Roten, in occasione della vittoria per 3-2 contro l'Amburgo, mentre la squadra era sotto di due reti Endo segna di testa e infine lo Stoccarda vince grazie alla rimonta.[3] La squadra si classifica al secondo posto ottenendo la promozione in Bundesliga, e lui viene riscattato dal club tedesco.[4]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2014 debutta con la Nazionale Under-23 del Giappone (con cui partecipa alla vittoriosa Coppa d'Asia under-23 del 2016) e nel 2015 con la Nazionale maggiore nella partita persa 2-1 contro la Corea del Nord. Nell'estate del 2016 ha fatto parte della nazionale olimpica, di cui era capitano, che ha partecipato alle Olimpiadi 2016 in Brasile.[5] Non fa parte dell'elenco dei 23 per i Mondiali del 2018, ma l'anno dopo viene convocato dalla nazionale nipponica per la Coppa d'Asia 2019, competizione che termina con la sconfitta in finale contro il Qatar. Segnerà la sua prima rete in nazionale maggiore nel 2019 nella vittoria per 6-0 contro la Mongolia.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia delle presenze in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Giappone
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
2-8-2015 Wuhan Corea del Nord Corea del Nord 2 – 1 Giappone Giappone Coppa dell'Asia orientale 2015 -
5-8-2015 Wuhan Giappone Giappone 1 – 1 Corea del Sud Corea del Sud Coppa dell'Asia orientale 2015 -
9-8-2015 Wuhan Cina Cina 1 – 1 Giappone Giappone Coppa dell'Asia orientale 2015 -
8-9-2015 Teheran Afghanistan Afghanistan 0 – 6 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2018 - Ingresso al 81’ 81’
17-11-2015 Phnom Penh Cambogia Cambogia 0 – 2 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 47’ 47’
3-6-2016 Toyota Giappone Giappone 7 – 2 Bulgaria Bulgaria Amichevole - Ingresso al 76’ 76’
7-6-2016 Suita Giappone Giappone 1 – 2 Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
13-6-2017 Teheran Iraq Iraq 1 – 1 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2018 -
6-10-2017 Toyota Giappone Giappone 2 – 1 Nuova Zelanda Nuova Zelanda Amichevole - Ingresso al 90+4’ 90+4’
10-10-2017 Yokohama Giappone Giappone 3 – 3 Haiti Haiti Amichevole -
10-11-2017 Villeneuve-d'Ascq Giappone Giappone 1 – 3 Brasile Brasile Amichevole - Ingresso al 86’ 86’
12-6-2018 Innsbruck Giappone Giappone 4 – 2 Paraguay Paraguay Amichevole - Uscita al 46’ 46’
11-9-2018 Ōsaka Giappone Giappone 3 – 0 Costa Rica Costa Rica Amichevole -
16-10-2018 Saitama Giappone Giappone 4 – 3 Uruguay Uruguay Amichevole -
16-11-2018 Ōita Giappone Giappone 1 – 1 Venezuela Venezuela Amichevole -
13-1-2019 Abu Dhabi Oman Oman 0 – 1 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2019 - 1º turno -
17-01-2019 al-'Ayn Giappone Giappone 2 – 1 Uzbekistan Uzbekistan Coppa d'Asia 2019 - 1º turno - Ingresso al 85’ 85’
21-1-2019 Sharjah Giappone Giappone 1 – 0 Arabia Saudita Arabia Saudita Coppa d'Asia 2019 - Ottavi di finale -
24-01-2019 Dubai Vietnam Vietnam 0 – 1 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2019 - Quarti di finale -
28-01-2019 al-'Ayn Iran Iran 0 – 3 Giappone Giappone Coppa d'Asia 2019 - Semifinale - Uscita al 60’ 60’
10-10-2019 Saitama Giappone Giappone 6 – 0 Mongolia Mongolia Qual. Mondiali 2022 1
14-11-2019 Biškek Kirghizistan Kirghizistan 0 – 2 Giappone Giappone Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 44’ 44’Uscita al 78’ 78’
13-10-2020 Utrecht Giappone Giappone 1 – 0 Costa d'Avorio Costa d'Avorio Amichevole -
Totale Presenze (136º posto) 23 Reti 1

Cronologia delle presenze in nazionale olimpica[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Giappone Olimpica
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
5-8-2016 Manaus Nigeria Nigeria 5 – 4 Giappone Giappone Olimpiadi 2016 - 1º turno - Cap.
8-8-2016 Manaus Giappone Giappone 2 – 2 Colombia Colombia Olimpiadi 2016 - 1º turno - Cap. Ammonizione al 31’ 31’
11-8-2016 Salvador Giappone Giappone 1 – 0 Svezia Svezia Olimpiadi 2016 - 1º turno - Cap.
Totale Presenze 3 Reti 0

Cronologia delle presenze e reti in nazionale Under-23[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Giappone Under-23
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17-9-2014 Goyang Giappone Under-23 Giappone 1 – 3 Iraq Iraq Under-23 Giochi asiatici 2014 - 1º turno -
21-9-2014 Goyang Nepal Under-23 Nepal 0 – 4 Giappone Giappone Under-23 Giochi asiatici 2014 - 1º turno -
25-9-2014 Hwaseong Palestina Under-23 Palestina 0 – 4 Giappone Giappone Under-23 Giochi asiatici 2014 - 1º turno 1
28-9-2014 Incheon Corea del Sud Under-23 Corea del Sud 1 – 0 Giappone Giappone Under-23 Giochi asiatici 2014 - Quarti -
13-1-2016 Doha Giappone Under-23 Giappone 1 – 0 Corea del Nord Corea del Nord Under-23 Coppa d'Asia 2016 - 1º turno -
16-1-2016 Doha Thailandia Under-23 Thailandia 0 – 4 Giappone Giappone Under-23 Coppa d'Asia 2016 - 1º turno -
22-1-2016 Doha Giappone Under-23 Giappone 3 – 0 dts Iran Iran Under-23 Coppa d'Asia 2016 - Quarti - Ammonizione al 99’ 99’ Uscita al 113’ 113’
26-1-2016 Doha Giappone Under-23 Giappone 2 – 1 Iraq Iraq Under-23 Coppa d'Asia 2016 - Semifinale -
30-1-2016 Doha Corea del Sud Under-23 Corea del Sud 2 – 3 Giappone Giappone Under-23 Coppa d'Asia 2016 - Finale -
Totale Presenze 9 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Shonan Bellmare: 2014
Urawa Red Diamonds: 2016

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Urawa Red Diamonds: 2017
Urawa Red Diamonds: 2017

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 29 (2) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ (DE) Wataru Endo joins VfB, su vfb.de, 13 agosto 2019. URL consultato il 19 settembre 2020.
  3. ^ Zweite Liga, che rimonta dello Stoccarda: da 0-2 a 3-2 all'Amburgo al 93', sorpasso e secondo posto, su calciomercato.com, 28 maggio 2020.
  4. ^ (EN) Wataru Endo Transfers to Vfb Stuttgart, su stvv.com, 28 aprile 2020. URL consultato il 28 agosto 2020.
  5. ^ (EN) U-23 Japan National Team squad, numbers - Olympic Football Tournament Rio 2016, su jfa.jp, 5 luglio 2016. URL consultato il 7 luglio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]