Yōsuke Ideguchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Yōsuke Ideguchi
Yosuke Ideguchi (37340172202) (cropped).jpg
Ideguchi con la maglia del Gamba Osaka nel 2017
Nazionalità   Giappone
Altezza 171[1] cm
Peso 69[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Celtic
Carriera
Giovanili
2008Aburayama Kameriazu
2009-2013Gamba Osaka
Squadre di club1
2014-2017Gamba Osaka60 (8)[2]
2014-2015J. League U-2211 (1)
2018Leeds Utd0 (0)
2018Leonesa5 (0)
2018-2019Greuther Fürth7 (1)
2019-2021Gamba Osaka67 (6)
2022-Celtic1 (0)
Nazionale
2014  Giappone U-194 (1)
2016  Giappone U-234 (1)
2016  Giappone olimpica2 (0)
2017-  Giappone15 (2)
Palmarès
Transparent.png Coppa d'Asia AFC Under-23
Oro Qatar 2016
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 gennaio 2022

Yōsuke Ideguchi (井手口陽介 Ideguchi Yōsuke?; Fukuoka, 23 agosto 1996) è un calciatore giapponese, centrocampista del Celtic e della nazionale giapponese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Anche il fratello maggiore Masaaki (nato nel 1988), è un calciatore professionista: dopo aver iniziato con lo Yokohama FC, lungo la sua carriera ha giocato a Hong Kong, in Vietnam, in Thailandia, in Cambogia e in Laos.[3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Ideguchi è un centrocampista duttile, che mostra buone capacità sia difensive, data l'ottima capacità nei contrasti e nel recupero della palla, sia in posizioni più offensive, in quanto capace di creare occasioni decisive per i suoi compagni di squadra grazie ai suoi passaggi, nonché di concludere in proprio.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi a Osaka[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver iniziato a giocare mentre frequentava l'istituto Aburayama Kameriazu, nel 2009 Ideguchi è entrato a far parte del settore giovanile del Gamba Osaka, facendo poi il suo esordio in prima squadra il 16 aprile 2014, a diciassette anni, quattro mesi e sette giorni: nell'occasione, ha giocato da titolare la partita di Coppa di Lega (vinta per 2-0) contro il Sagan Tosu.[5] Grazie a quest'occasione, il giocatore ha dunque contribuito, seppur in forma molto limitata, alla vittoria del trofeo, così come della Coppa dell'Imperatore e del campionato.

Dopo una stagione in prestito alla formazione J.League U-22, squadra allestita a scopo sperimentale per favorire lo sviluppo dei migliori giovani talenti giapponesi nella terza serie nazionale, e un'altra di rodaggio, nel 2016 Ideguchi si è definitivamente affermato come titolare nel Gamba, venendo anche premiato come Miglior Giovane del campionato per quell'anno.[6]

La prima esperienza in Europa: Leeds, Cultural Leonesa e Greuther Fürth[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un'altra annata in J1 League, nel gennaio del 2018 Ideguchi è approdato per la prima volta nel calcio europeo, passando a titolo definitivo al Leeds Utd e firmando un contratto valido fino al 30 giugno 2022. Tuttavia, il centrocampista è stato immediatamente girato in prestito per sei mesi al Cultural Leonesa, formazione della seconda divisione spagnola, con cui ha esordito il 28 gennaio seguente, in una sconfitta per 2-1 contro l'Osasuna.[7] In generale, l'esperienza in Spagna si rivela deludente, in quanto Ideguchi colleziona solo cinque presenze, senza segnare.

Ritornato al Leeds in estate, il giocatore si ritrova fuori dai piani del nuovo allenatore Marcelo Bielsa (che ne aveva comunque apprezzato l'impegno e la professionalità mostrati):[8] così, poche settimane dopo, parte per un nuovo prestito (con diritto di riscatto), questa volta al Greuther Fürth, nella seconda serie tedesca.[9] Al suo debutto, il 15 settembre successivo, Ideguchi segna subito, partecipando al successo per 4-1 sull'Holstein Kiel.[10] Tuttavia, solo poche settimane più tardi, il 30 settembre, durante l'incontro (vinto per 1-0) contro la Dinamo Dresda, subisce una lesione del legamento crociato posteriore del ginocchio: è quindi costretto a saltare quasi tutto il resto della stagione.[11] Infatti, dopo aver completato la prima fase del proprio percorso di riabilitazione in Giappone ed essere tornato ad allenarsi in Germania a gennaio, Ideguchi torna in campo solo il 6 maggio del 2019, entrando in campo durante la partita contro il Colonia, persa per 4-0.[12] Alla fine della stagione, conclusasi con appena sette presenze totali e una rete, Ideguchi non viene riscattato dal Greuther Fürth.

Il ritorno in Giappone e la riaffermazione[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto del 2019, dopo aver concluso la sua esperienza con il Leeds senza mai averne vestito la maglia in incontri ufficiali, Ideguchi ritorna al Gamba Osaka, squadra in cui era cresciuto calcisticamente e si era affermato.[13] In poco tempo, il centrocampista guadagna di nuovo i galloni di titolare, acquisendo un ruolo ancora più importante a centrocampo in seguito al progressivo declino della bandiera Yasuhito Endō: tuttavia, nel suo secondo periodo a Osaka la squadra non ottiene nuovi successi, pur piazzandosi al secondo posto nella stagione 2020.

L'arrivo al Celtic[modifica | modifica wikitesto]

Dopo settimane di speculazioni a riguardo, il 31 dicembre 2021 viene ufficializzato il trasferimento di Ideguchi al Celtic, reso valido a partire dal giorno successivo: il giocatore, alla sua seconda esperienza assoluta in Europa, ha firmato un contratto valido fino al 30 giugno del 2025. Il suo trasferimento è avvenuto in contemporanea a quelli dei connazionali Daizen Maeda e Reo Hatate: tutti e tre i giocatori rientravano nella strategia di mercato adottata dall'allenatore Ange Postecoglou, che aveva allenato in J League (allo Yokohama F·Marinos) prima di accettare l'offerta del Celtic nell'estate dello stesso anno e, nel frattempo, aveva già portato in Scozia l'attaccante Kyōgo Furuhashi.[6]

Il 17 gennaio 2022, Ideguchi fa il suo debutto ufficiale per i Bhoys, subentrando proprio all'altro neo-acquisto Hatate al 74° minuto di gioco dell'incontro di campionato contro l'Hibernian, vinto dalla sua squadra per 2-0.[14]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la nazionale Under-23 giapponese, Ideguchi partecipa alla Coppa asiatica di categoria, vincendola e segnando un gol nella vittoria per 2-1 contro l'Arabia Saudita. Viene convocato anche per le Olimpiadi del 2016 in Brasile.[15]

Nello stesso anno, Ideguchi riceve la sua prima chiamata in nazionale maggiore da parte di Vahid Halilhodžić e fa il suo debutto l'anno successivo, nell'amichevole contro la Siria, sostituendo al 53º minuto Hotaru Yamaguchi.

Il 13 giugno 2017 viene messo da subito titolare nella sfida di qualificazione per i Mondiali del 2018 in Russia contro l'Iraq nella quale subisce un infortunio al 62º.

Nella penultima gara di qualificazione contro l'Australia segna il 2-0 per il Giappone all'82º. Inoltre, grazie alla vittoria in quella partita il Giappone è stata la quarta squadra che ha staccato il biglietto per i Mondiali in Russia con una giornata di anticipo.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Club Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Supercoppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
gen.-giu.2022   Celtic SP 1 0 SC+CdL 0 0 UEL - - - - - 1 0
Totale carriera 1 0 0 0 0 0 - - 1 0

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Giappone
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
7-6-2017 Tokyo Giappone   1 – 1   Siria Amichevole - Ingresso al 53’ 53’
13-6-2017 Teheran Iraq   1 – 1   Giappone Qual. Mondiali 2018 - Uscita al 62’ 62’
31-8-2017 Saitama Giappone   2 – 0   Australia Qual. Mondiali 2018 1
5-9-2017 Gedda Arabia Saudita   1 – 0   Giappone Qual. Mondiali 2018 -
6-10-2017 Toyota Giappone   2 – 1   Nuova Zelanda Amichevole - Uscita al 82’ 82’
10-10-2017 Yokohama Giappone   3 – 3   Haiti Amichevole - Ingresso al 56’ 56’
10-11-2017 Villeneuve-d'Ascq Giappone   1 – 3   Brasile Amichevole - Ammonizione al 58’ 58’ Uscita al 86’ 86’
14-11-2017 Bruges Belgio   1 – 0   Giappone Amichevole - Ammonizione al 76’ 76’
9-12-2017 Chōfu Giappone   1 – 0   Corea del Nord Coppa dell'Asia orientale 2017 1
12-12-2017 Chōfu Giappone   2 – 1   Cina Coppa dell'Asia orientale 2017 - Ingresso al 30’ 30’
16-12-2017 Chōfu Giappone   1 – 4   Corea del Sud Coppa dell'Asia orientale 2017 - Uscita al 66’ 66’
30-5-2018 Yokohama Giappone   0 – 2   Ghana Amichevole - Ingresso al 76’ 76’
19-11-2019 Suita Giappone   1 – 4   Venezuela Amichevole - Ingresso al 82’ 82’
10-12-2019 Busan Cina   1 – 2   Giappone Coppa dell'Asia orientale 2019 -
18-12-2019 Busan Corea del Sud   1 – 0   Giappone Coppa dell'Asia orientale 2019 - Uscita al 62’ 62’
Totale Presenze 15 Reti 2
Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Giappone Olimpica
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
8-8-2016 Manaus Giappone   2 – 2   Colombia Olimpiadi 2016 - 1º turno - Ammonizione al 22’ 22’ Uscita al 62’ 62’
11-8-2016 Salvador Giappone   1 – 0   Svezia Olimpiadi 2016 - 1º turno - Ingresso al 77’ 77’
Totale Presenze 2 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gamba Osaka: 2014
Gamba Osaka: 2014
Gamba Osaka: 2014, 2015
Gamba Osaka: 2015

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2016

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2016
2016
2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b www2.gamba-osaka.net, https://web.archive.org/web/20150330082541/http://www2.gamba-osaka.net/club/player21.html (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2015).
  2. ^ 62 (8) se si comprendono le presenze nei play-off.
  3. ^ Masaaki Ideguchi - Soccerway, su int.soccerway.com. URL consultato il 31 dicembre 2021.
  4. ^ (EN) Euan Davidson, Why Celtic supporters should be so optimistic about Thursday transfer report, su 67 Hail Hail, 9 dicembre 2021. URL consultato il 31 dicembre 2021.
  5. ^ Sagan Tosu vs. Gamba Osaka - 16 April 2014 - Soccerway, su int.soccerway.com. URL consultato il 31 dicembre 2021.
  6. ^ a b Celtic delighted to welcome three new signings, su Celtic FC, 31 dicembre 2021. URL consultato il 31 dicembre 2021.
  7. ^ (EN) Leeds sign Japan midfielder Ideguchi, in BBC Sport, 9 gennaio 2018. URL consultato il 31 dicembre 2021.
  8. ^ (EN) Leeds United boss Marcelo Bielsa admits Yosuke Ideguchi isn't part of his plans, su Yorkshire Evening Post, 6 agosto 2018. URL consultato il 31 dicembre 2021.
  9. ^ (EN) Leeds United midfielder Yosuke Ideguchi heads out on loan to Germany, su Yorkshire Evening Post, 21 agosto 2018. URL consultato il 31 dicembre 2021.
  10. ^ 4:1-Sieg! Starkes Kleeblatt bringt Kiel zum Kentern, su www.nordbayern.de, 15 settembre 2018. URL consultato il 31 dicembre 2021.
  11. ^ (EN) No surgery for Yosuke Ideguchi - but Leeds United midfielder faces lengthy injury absence, su Yorkshire Evening Post, 15 ottobre 2018. URL consultato il 31 dicembre 2021.
  12. ^ (EN) Leeds United loanee Yosuke Ideguchi returns from knee surgery - does a permanent move to Germany beckon?, su Yorkshire Evening Post, 18 maggio 2019. URL consultato il 31 dicembre 2021.
  13. ^ (EN) Yosuke Ideguchi rejoins Gamba Osaka, su Leeds United, 5 agosto 2019. URL consultato il 31 dicembre 2021.
  14. ^ (EN) Nick McPheat, Celtic 2-0 Hibernian: Postecoglou hails 'very talented' Reo after impressive debut, in BBC Sport, 18 gennaio 2022. URL consultato il 18 gennaio 2022.
  15. ^ (EN) U-23 Japan National Team squad, numbers - Olympic Football Tournament Rio 2016, su jfa.jp, 5 luglio 2016. URL consultato il 7 luglio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]