Daniel Schmidt (calciatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Daniel Schmidt
シュミットダニエル.jpg
Nazionalità Giappone Giappone
Altezza 197 cm
Peso 88 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Sint-Truiden
Carriera
Giovanili
2007-2009Tohoku University
2010Chūō Daigaku
2010-2012Kawasaki Frontale
2013Chūō Daigaku
Squadre di club1
2014Vegalta Sendai0 (0)
2014-2015Roasso Kumamoto30 (-23)
2016Matsumoto Yamaga41 (-31)[1]
2017-2019Vegalta Sendai57 (-90)
2019-Sint-Truiden89 (-120)
Nazionale
2018-Giappone Giappone11 (-8)
Palmarès
Coppa Asia.svg Coppa d'Asia
Argento Emirati Arabi Uniti 2019
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 novembre 2022

Daniel Yuji Yabuki Schmidt (シュミット・ダニエル Shumitto Danieru?; Springfield, 3 febbraio 1992[2]) è un calciatore giapponese con cittadinanza statunitense, portiere del Sint-Truiden e della nazionale giapponese, con cui è stato vicecampione d'Asia nel 2019.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È nato da padre tedesco-americano e madre giapponese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Fa il suo debutto nel calcio professionistico il 26 aprile 2014 con la maglia del Roasso Kumamoto nella J2 League pareggiando per 1-1 contro il V-Varen Nagasaki, giocando solo quattro partite nel suo primo campionato, tutte finite con un pareggio. Il 1 giugno giocherà per la prima volta nella Coppa del Giappone come estremo difensore del Vegalta Sendai perdendo per 2-1 contro il Vissel Kobe. Tornerà a giocare con il Roasso Kumamoto nel 2015 come primo portiere facendo delle buone partite.

Nel 2016 giocherà per il Matsumoto Yamaga come primo portiere, debuttando il 26 febbraio nella sconfitta per 1-0 contro il Roasso Kumamoto, malgrado il brutto inizio ha condotto un buon campionato giocando tutte le partite a eccezione del pareggio per 1-1 contro l'Ehime FC, dovendo assentarsi per un infortunio, è riuscito a parare un rigore di Kosuke Onose nella vittoria per 2-0 contro lo Yokohama FC.

Nel 2017 farà ritorno nel Vegalta Sendai, giocando per la prima volta nella massima divisione del calcio giapponese, la J1 League, la sua prima partita sarà contro il Kashima Antlers, perdendo per 4-1, nelle ultime giornate del campionato si è dovuto ritirare per via di un infortunio alla caviglia. Nell'edizione 2017 della Coppa del Giappone la squadra arriverà ai quarti di finale giocando contro il Kashima Antlers, Schmidt giocherà come titolare, e nonostante la buona partita nel match di andata vinta per 3-1, la squadra verrà eliminata perdendo per 3-2 il match di ritorno. Durante la Coppa dell'Imperatore la squadra arriverà in finale dove Schmidt, il 9 dicembre 2018 subirà una rete da Tomoya Ugajin e l'Urawa Red Diamonds vincerà per 1-0. Giocherà come titolare nell'edizione 2019 del campionato giapponese, lasciando la squadra a metà stagione, trasferendosi in Belgio giocando per il Sint-Truiden,[3] facendo un pessimo debutto perdendo per 6-0 contro il Club Bruges, stando anche lontano dal campo da gioco nelle ultime giornate del campionato per via di un infortunio alla coscia. Nell'edizione successiva del campionato non verrà adoperato nelle prime giornate preferendo avere in mezzo ai pali il portiere Kenny Steppe, ma per via delle prestazioni poco convincenti di quest'ultimo, Schmidt tornerà a essere il primo portiere a cominciare dalla partita vinta per 2-0 contro il Standard de Liège, il 25 ottobre 2020, dove Schmidt ha fatto delle buone parate, e per il resto della stagione sarà lui il portiere titolare con buoni risultati.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 novembre 2018 fa il suo debutto con la Nazionale del Giappone nel pareggio per 1-1 contro il Venezuela, subendo un rigore da Tomás Rincón. Nel 2019 prenderà parte a una sola partita della Coppa d'Asia dove il portiere titolare sarà Shūichi Gonda, e il Giappone arriverà 2° e Schmidt giocherà solo nella vittoria per 2-1 contro l'Uzbekistan, facendo una buona parata impedendo a Davron Khoshimov di segnare il gol del pareggio. Nel 2020 giocherà in due partite amichevoli, la prima vinta per 1-0 contro il Costa d'Avorio e la seconda perdendo per 2-0 contro il Messico.

All'83º minuto di gioco dell'amichevole contro l’Ecuador disputata il 27 settembre 2022, para un rigore a Enner Valencia.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Giappone
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
16-11-2018 Ōita Giappone Giappone 1 – 1 Venezuela Venezuela Amichevole -1
17-1-2019 al-'Ayn Giappone Giappone 2 – 1 Uzbekistan Uzbekistan Coppa d'Asia 2019 - 1º turno -1
26-3-2019 Kobe Giappone Giappone 1 – 0 Bolivia Bolivia Amichevole -
5-6-2019 Toyota Giappone Giappone 0 – 0 Trinidad e Tobago Trinidad e Tobago Amichevole -
9-6-2019 Rifu Giappone Giappone 2 – 0 El Salvador El Salvador Amichevole -
13-10-2020 Utrecht Giappone Giappone 1 – 0 Costa d'Avorio Costa d'Avorio Amichevole -
17-11-2020 Graz Giappone Giappone 0 – 2 Messico Messico Amichevole -2
2-6-2022 Sapporo Giappone Giappone 4 – 1 Paraguay Paraguay Amichevole -1
14-6-2022 Suita Giappone Giappone 0 – 3 Tunisia Tunisia Amichevole -3
23-9-2022 Düsseldorf Giappone Giappone 2 – 0 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
27-9-2022 Düsseldorf Giappone Giappone 0 – 0 Ecuador Ecuador Amichevole -
Totale Presenze 11 Reti -8

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 42 (-33) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ Daniel Schmidt (footballer), su bornglorious.com. URL consultato il 21 maggio 2021.
  3. ^ (NL) #WelcomeDaniel, su stvv.com. URL consultato il 1º febbraio 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]