Smeraldi del Caos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
I sette Smeraldi del Caos

I sette Smeraldi del Caos (カオスエメラルド Kaosu Emerarudo?, in inglese Chaos Emerald) sono elementi ricorrenti e molto importanti nella serie di videogiochi Sonic[1].

Tipi di smeraldi[modifica | modifica wikitesto]

Smeraldi del Caos[modifica | modifica wikitesto]

Introdotti nel 1991 con Sonic the Hedgehog[2], gli Smeraldi del Caos sono sette[1] (originariamente sei nel primo capitolo della serie[1]) smeraldi di diverso colore, carichi sia di energia positiva che negativa, e produttori del caos, una potente energia che forma il mondo. In base all'energia che si sfrutta, permettono, a chi li usa, di trasformare e donare poteri illimitati. Esclusivamente in Sonic the Fighters[1] il numero delle gemme è stato portato ad otto per questioni di trama[3], ma in tutti i capitoli successivi sono tornati ad essere sette.

Nell'edizione italiana del primo gioco e del cartone Le avventure di Sonic sono chiamati Smeraldi Caotici[4][5], da Sonic the Hedgehog 2[6] a Sonic R e nell'anime Sonic X[7] è stata utilizzata la diretta traduzione italiana mentre a partire da Sonic Heroes in poi è stato ripristinato il nome inglese Chaos Emerald (sebbene nel manuale del suddetto gioco vengono indicati nuovamente con il nome tradotto[8] mentre nel gioco con quello originale).

Sono comparsi anche nella serie animata Le avventure di Sonic dove ne sono presenti in totale quattro, anche se a differenza dei videogiochi ogni smeraldo dona un differente potere: invisibilità, invincibilità, immortalità e "il potere della vita stessa", quest'ultima consente di portare gli oggetti alla vita. Ognuna delle gemme esiste però solo nel passato e Sonic e Robotnik devono viaggiare nel tempo per recuperarli[5]; alla fine lo scienziato pazzo riuscirà ad impadronirsene ottenendo così dei poteri paragonabili a quello di un dio[9].

In Sonic Underground sono delle pietre di colore verde che presentano energia infinita e non esiste un numero definito di smeraldi, ma sono molto rari, dato che solamente due appaiono nel corso della serie. La prima occasione vede Knuckles utilizzarne uno per permettere all'isola fluttuante di rimanere sospesa in aria mentre Sleet e Dingo vogliono rubargli il prezioso per conto di Robotnik[10]. L'altro invece viene trovato dallo stesso scienziato che poi lo sfrutta per dare energia alla sua fortezza volante[11].

Grande Smeraldo[modifica | modifica wikitesto]

Il Grande Smeraldo

Introdotto nel 1994 con Sonic & Knuckles, il Grande Smeraldo[12] (マスターエメラルド Masutā Emerarudo?, in inglese Master Emerald) è un gigantesco smeraldo verde, più potente degli Smeraldi del Caos, custodito da generazioni dalla famiglia di Knuckles the Echidna, gli unici in grado di tenerlo sotto controllo[13]. Venne creato per controllare gli Smeraldi del Caos e per impedire che un uso scorretto da coloro che li utilizzavano li conducesse a distruggere il mondo. Inoltre la stessa gemma tiene a galla l'isola fluttuante di Angel Island[14][1]. Nell'edizione italiana dei giochi è stato chiamato Grande Smeraldo nei primi capitoli mentre a partire da Sonic Heroes (dove viene esclusivamente menzionato) torna ad essere chiamato con il nome inglese Master Emerald invece nell'adattamento italiano di Sonic X viene chiamato Smeraldo Gigante[15].

Sol Emerald[modifica | modifica wikitesto]

Introdotti nel 2005, i Sol Emerald (ソルエメラルド Soru Emerarudo?) sono sette, di diversa forma, dotati di abilità simili agli Smeraldi del Caos. Insieme a Blaze, una ragazza gatto che imparerà a fidarsi del prossimo, sono provenienti da un'altra dimensione[16]. Hanno una forza pari agli Smeraldi del Caos e donano la capacità del fuoco.

Super Smeraldi[modifica | modifica wikitesto]

Introdotti nel 1994 con Sonic 3 & Knuckles[17][1], i Super Smeraldi (スーパーエメラルド Sūpā Emerarudo?, in inglese Super Emerald), sono sette smeraldi dotati di una forza, ultima solo al Grande Smeraldo[1]. Sono immensamente più potenti degli Smeraldi del Caos.

Abilità[modifica | modifica wikitesto]

Trasformazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Super: Trasformazione possibile solo sfruttando l'energia positiva degli Smeraldi del Caos[1]. L'aspetto di chi la usa varia a seconda della persona: Sonic, Tails e Silver sono dorati anche se Silver è più chiaro, Shadow è di color oro chiaro come Silver, anche se le sue striature rosse rimangono invariate, mentre Knuckles cambia continuamente colore da rosso a rosa ed i "capelli aculei" si rizzano in alto. In stato Super gli attacchi dei nemici sono nulli. In tale trasformazione è possibile volare invece di correre e si è in grado di utilizzare molte altre mosse, dove ogni capacità è amplificata[18]. Ogni secondo viene scalato un ring, ma si possono raccoglierne altri[19]. Per il turbo di Sonic si possiede anche energia infinita.
  • Hyper: È la trasformazione più potente, resa possibile sfruttando al pieno tutta l'energia positiva dei Super Smeraldi del Caos[1]. Ha le stesse caratteristiche della forma Super, ma amplificate infinitamente di più[1]. Sonic cambia continuamente colore e possiede sfere d'energia luminosa che appaiono e scompaiono, muovendosi attorno a lui, mentre Knuckles diventa sempre più chiaro, fino a diventare completamente bianco; anche lui possiede sfere luminose[20].
  • Dark: Trasformazione possibile sfruttando solo l'energia negativa degli Smeraldi del Caos. Ha le stesse caratteristiche della forma Super, solo che se si utilizza l'energia negativa degli smeraldi, rischiando di diventare incontrollabili[21]. Viene raggiunta da Sonic solamente nell'episodio 67 di Sonic X[21].
  • Burning: Trasformazione possibile sfruttando l'energia positiva dei Sol Emerald. Concede le stesse capacità della forma Super, ma, invece di poteri energetici, dona poteri infuocati. L'unica ad aver raggiunto questa forma è Blaze che la sfrutta sia in Sonic Rush che in Sonic Rush Adventure.
  • Fleetway: Versione malvagia e incontrollabile della forma Super. Sfrutta al massimo tutta l'energia negativa degli smeraldi, unendola alla rabbia, all'odio e allo stress della persona stessa. Si diventa malvagi, sadici e con il gusto di uccidere. Appare esclusivamente nella serie a fumetti Sonic the Comic[22].

Tecniche[modifica | modifica wikitesto]

  • Chaos Blast: Potere che provoca un'onda d'urto che distrugge tutto ciò che si trova nel raggio d'azione, tecnica possibile sfruttando gli Smeraldi del Caos; viene impiegata da Shadow a partire da Shadow the Hedgehog[23]. Nell'edizione italiana dei videogiochi a partire da Sonic Generations viene chiamata Colpo Chaos.
  • Chaos Regeneration: Potere che permette di creare una piccola sfera di energia che racchiude un'enorme potenza. Viene usata, sia da Super Sonic, che da Super Shadow per distruggere definitivamente Planet Egg nella terza serie in Sonic X[24], anche se nell'adattamento italiano viene chiamata comunque Chaos Control[N 1][24].
  • Chaos Control[N 2].: Potere che permette di manipolare lo spazio e il tempo, tecnica possibile usando gli Smeraldi del Caos[25][26][27]. Nell'edizione italiana dei videogiochi a partire da Sonic Generations viene chiamata Controllo Chaos[N 3].
  • Chaos Spear: Questa mossa è stata introdotta assieme al Chaos Control nel gioco Sonic Adventure 2. Viene usata da Shadow che conservava una parte della potenza dei Chaos Emerald in lance che scagliava contro il nemico. Nell'edizione italiana dei videogiochi a partire da Sonic Generations viene chiamata Lancia del Chaos.
  • Time Stop: Una sorta di Chaos Control più debole, ma con la stessa efficacia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni
  1. ^ Dato che l'edizione italiana di Sonic X si basa su quella americana e non su quella originale giapponese, il nome di questa tecnica è stato omesso nell'edizione prodotta da 4Kids che lo ha reso Chaos Control senza distinguerlo, di conseguenza lo stesso schema è stato seguito per il doppiaggio italiano.
  2. ^ Nell'edizione italiana dell'anime Sonic X, la tecnica viene pronunciata all'italiana, ovvero "/cà·os konˈtrōl/" anziché nella sua versione inglese "/keɪɑːs kənˈtrōl/".
  3. ^ La stessa traduzione è stata impiegata in Sonic Adventure 2 ma esclusivamente nella riedizione uscita nel 2012, l'unica ad essere stata tradotta in italiano, difatti le versioni pubblicate nel 2001 per Dreamcast e GameCube non presentano la suddetta lingua tra quelle disponibili.
Fonti
  1. ^ a b c d e f g h i j (EN) Chaos Emerald, su Giant Bomb. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  2. ^ (EN) Sonic the Hedgehog, su The Green Hill Zone. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  3. ^ (EN) Sonic the Fighters, su The Green Hill Zone. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  4. ^ Manuale Sonic the Hedgehog, p. 25.
  5. ^ a b (EN) Le avventure di Sonic: episodio 1x48, Ritorno al passato, 10 novembre 1993.
  6. ^ Manuale Sonic the Hedgehog 2, p. 11.
  7. ^ (JA) Sonic X: episodio 1x1, In fuga dal Caos, TV Tokyo, 6 aprile 2003.
  8. ^ Manuale Sonic Heroes, p. 25.
  9. ^ (EN) Le avventure di Sonic, episodio 1x51, 15 novembre 1993.
  10. ^ (EN) Sonic Underground: episodio 1x16, Amicizia e tradimento, 28 febbraio 1999.
  11. ^ (EN) Sonic Underground: episodio 1x25, La maledizione della fortezza volante, 31 marzo 1999.
  12. ^ Manuale Sonic & Knuckles, p. 13.
  13. ^ (JA) Profilo ufficiale di Knuckles, SEGA. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  14. ^ Manuale Sonic the Hedgehog 3, p. 9.
  15. ^ (JA) Sonic X: episodio 1x3, La furia di Pugno di Ferro, TV Tokyo, 20 aprile 2003.
  16. ^ (JA) Profilo ufficiale di Blaze, SEGA. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  17. ^ (EN) Sonic & Knuckles, su The Green Hill Zone. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  18. ^ (EN) Sonic the Hedgehog 2, su The Green Hill Zone. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  19. ^ (EN) Sonic The Hedgehog 2 Feature (Mega Drive/Genesis), su Captain Williams. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  20. ^ (EN) Sonic & Knuckles Feature (Mega Drive/Genesis), su Captain Williams. URL consultato il 16 febbraio 2019.
  21. ^ a b (JA) Sonic X: episodio 3x67, La cavia.
  22. ^ (EN) Richard Elson (testi), Nigel Kitching (disegni); Super Sonic, n. 7, Fleetway, 21 agosto 1993.
  23. ^ Manuale Shadow the Hedgehog GC, p. 16.
  24. ^ a b (JA) Sonic X: episodio 3x78, Ritorno a casa.
  25. ^ Manuale Sonic Adventure 2, p. 7.
  26. ^ Manuale Sonic Heroes GC, p. 8.
  27. ^ Manuale Sonic Heroes GC, p. 6.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (ENDEFRESITSVNLFI) Sonic Team, Sonic the Hedgehog manuale di istruzioni europeo, SEGA, 1991.
  • (ENDEFRESITSVNLFI) Sega Technical Institute, Sonic the Hedgehog 2 manuale di istruzioni europeo, SEGA, 1992.
  • (ENDEFRESITSVNL) Sonic Team, Sonic the Hedgehog 3 manuale di istruzioni europeo, SEGA, 1994.
  • (ENDEFRESITSVNL) Sonic Team, Sonic & Knuckles manuale di istruzioni europeo, SEGA, 1994.
  • (EN) Sonic Team, Sonic Adventure 2 manuale di istruzioni americano, SEGA, 2001.
  • (EN) Sonic Team, Sonic Heroes manuale di istruzioni americano, versione GameCube, SEGA, 2004.
  • (EN) Sonic Team, Sonic Heroes manuale di istruzioni americano, versione PlayStation 2, SEGA, 2004.
  • Sonic Team, Sonic Heroes manuale di istruzioni europeo, SEGA, 2004.
  • (EN) Sonic Team, Shadow the Hedgehog manuale di istruzioni europeo, SEGA, 2005.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi