Sonic Gems Collection

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sonic Gems Collection
videogioco
Sonic Gems Collection.jpg
Logo del gioco
PiattaformaNintendo GameCube, PlayStation 2
Data di pubblicazioneGiappone 11 agosto 2005
Flags of Canada and the United States.svg 16 agosto 2005
(solo GC)
Zona PAL 30 settembre 2005
GenereCompilation
TemaFantascienza, Avventura
SviluppoSonic Team
PubblicazioneSEGA
DesignMizuki Hosoyamanda (direttore)
Yuji Naka (produttore)
SerieSonic
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputGameCube Controller, DualShock 2
SupportoNintendo Optical Disc, DVD
Fascia di etàBBFCU · CEROA · ESRBE · PEGI: 3 · USK: 6

Sonic Gems Collection (ソニックジェムズコレクション Sonikku Jemuzu Korekushon?) è un videogioco della serie Sonic the Hedgehog. Il gioco non è altro che una raccolta di titoli della stessa serie usciti precedentemente in sala giochi e su Sega Mega CD, Sega Saturn, Microsoft Windows e Game Gear e convertiti su Nintendo GameCube e PlayStation 2 nel 2005.

Titoli presenti[modifica | modifica wikitesto]

Titoli sbloccabili[modifica | modifica wikitesto]

Demo sbloccabili[modifica | modifica wikitesto]

Nel museo è possibile sbloccare un discreto numero di titoli della serie. Una volta selezionati, il giocatore inizierà la partita dal momento della battaglia contro l'ultimo boss del gioco ed avrà un tempo limite per sconfiggerlo. Se viene sconfitto il boss entro questo periodo, il giocatore potrà continuare la partita dall'inizio del gioco finché il timer non si azzererà.

La schermata di selezione dei giochi

Sega Mega Drive[modifica | modifica wikitesto]

Game Gear[modifica | modifica wikitesto]

Titoli non presenti[modifica | modifica wikitesto]

Oltre ai giochi inclusi nella collezione, dovevano essere presenti altri titoli, ma non sono stati inclusi, questi ultimi non compaiono infatti nella versione finale del gioco.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Le recensioni riguardanti Sonic Gems Collection si sono rivelate per la maggior parte positive, con gran parte delle lodi legate all'inclusione di Sonic CD.[3][4][5] Invece le opinioni riguardanti il resto del contenuto della compilation è stato già più dibattuto.[6][7][8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni
  1. ^ a b Sonic the Hedgehog CD e Sonic R presentano le loro corrispettive conversioni per Microsoft Windows, anziché quelle originali pubblicate su console.
  2. ^ a b c d Sbloccabile nella versione giapponese.
  3. ^ Nel museo è presente un'intera galleria di immagini dedicata a Knuckles' Chaotix, ciò suggerisce che il gioco doveva comparire nella compilation.
Fonti
  1. ^ (EN) GameSpy: Sega's Yuji Naka Talks!, su GameSpy, News Corporation, p. 2. URL consultato il 1º aprile 2017.
  2. ^ a b c d (EN) Sonic Gems Collection (GameCube) Cancelled Games, su The Cutting Room Floor. URL consultato il 1º aprile 2017.
  3. ^ (EN) Swagz, Review – Sonic Gems Collection, su Retro4Ever, 19 marzo 2013. URL consultato il 1º aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 7 maggio 2015).
  4. ^ (EN) Tom Bramwell, Sonic Gems Collection, su Eurogamer, Eurogamer Network, 6 ottobre 2005. URL consultato il 1º aprile 2017.
  5. ^ (EN) Phil Theobald, GameSpy: Sonic Gems Collection, su GameSpy, News Corporation, 15 agosto 2005, p. 1. URL consultato il 1º aprile 2017.
  6. ^ (EN) Tom Orry, Sonic Gems Collection Review for Cube, su VideoGamer, 4 ottobre 2005. URL consultato il 1º aprile 2017.
  7. ^ (EN) Ryan Davis, Sonic Gems Collection Review, su GameSpot, CBS Interactive, 24 agosto 2005. URL consultato il 1º aprile 2017.
  8. ^ Pietro Sanatore, Sonic Gems Collection Recensione PS2, su Spaziogames.it, 9 ottobre 2005. URL consultato il 1º aprile 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi