Charmy Bee

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Charmy Bee
Charmy Bee.png
Charmy in Sonic Generations
UniversoSonic
Nome orig.チャーミー ・ビー (Chāmī Bī)
Lingua orig.Giapponese
AutoreNaoto Ōshima[1]
Character design
  • Naoto Ōshima
  • Nobuhiko Honda
StudioSonic Team
EditoreSEGA
1ª app.1992
1ª app. in
Voce orig.Yōko Teppōzuka[2]
Voce italianaEmanuela Pacotto[3] (da Sonic Generations)
Vedi doppiaggio per gli altri
SpecieApe
SessoMaschio
ProfessioneDetective privato
Poteri
  • Volo
  • Coda pungente
  • AffiliazioneTeam Chaotix

    Charmy Bee (チャーミー・ビー Chāmī Bī?) è un personaggio immaginario principale della serie videoludica Sonic prodotta da SEGA e sviluppata dallo studio nipponico Sonic Team.

    Charmy è una giovane ape di sesso femminile. Fa parte dell'agenzia investigativa Chaotix, per la quale lavora assieme a Vector the Crocodile e Espio the Chameleon, qui risolvono diversi tipi di casi che gli vengono affidati.

    Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

    Creazione e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

    Charmy fu originariamente creato come personaggio del manga Sonic the Hedgehog pubblicato sulla rivista Shogaku Ninensei edita dalla Shogakukan[4] e fu ridisegnato da Naoto Ōshima per la sua apparizione in Knuckles' Chaotix[1].

    Dopo il suo debutto, Charmy, così come gli altri due membri dei Chaotix, Vector e Espio, non apparvero più fino all'uscita di Sonic Heroes nel 2003. Secondo Takashi Iizuka, Sonic Team ha reintrodotto i tre personaggi nella serie dato che non li avevano mai utilizzati prima della pubblicazione di Knuckles' Chaotix, titolo non sviluppato dallo studio giapponese ma bensì da SEGA[5]. Iizuka confermò inoltre che il trio non è il medesimo visto nella versione originale, sostenendo di aver creato dei nuovi personaggi utilizzando il design di quelli presenti in Knuckles' Chaotix[5].

    Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

    Charmy è un'ape antropomorfa a strisce gialle e nere con delle antenne dei medesimi colori e gli occhi color oro[6]. Indossa un gilet arancione che presenta un emblema raffigurante un esemplare della sua specie, delle scarpe bianche e arancioni, guanti bianchi con degli anelli neri e sulla testa un casco da pilota nero con bordo rosso che rappresenta il suo segno distintivo[7][8].

    Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

    Grazie alle sue ali, Charmy è capace di rimanere in volo per lunghi lassi di tempo senza affaticarsi facilmente[9], al contrario di altri personaggi presenti nella serie in grado di utilizzare la medesima abilità. L'ape è riesce a muoversi a super velocità ma solamente in volo ed i suoi movimenti sono così veloci che gli permettono di creare dei piccoli vortici d'aria. È anche molto acrobatico e agile, è capace di eseguire movimenti impressionanti durante le fasi di volo e riesce a muoversi sulle rotaie con gran facilità e velocità pari a quelle dei suoi compagni di squadra.

    È dotato di un potente pungiglione[7][8] capace di sferrare colpi mortali[9] a tal punto da riuscire a perforare il metallo con gran celerità. Nonostante le sue dimensioni ridotte, dispone di una forza sorprendente dato che è riesce a sollevare senza problema alcuno i suoi compagni di squadra per poter volare con loro per grandi distanze.

    Charmy eccelle nelle intuizioni[7][8] e nello scoprire oggetti nascosti riuscendo facilmente a localizzarli[7][8]. Ha anche un talento misterioso che gli consente di aprire determinati dispositivi a forma di fiore[7][8].

    Personalità[modifica | modifica wikitesto]

    Charmy è iperattivo, sbadato[7][8] e non troppo intelligente[7][8]. Dato che è un bambino, preferisce giocare che lavorare[7][8], come mostra nel primo livello del Team Chaotix in Sonic Heroes. È anche un tipo amichevole, spensierato e allegro; vista la sua giovane età (6 anni[7][8]) è meno abile come detective rispetto ai colleghi Vector e Espio, ma si rivela comunque prezioso per la squadra.

    Prova un profondo rispetto e una grande ammirazione nei confronti di Shadow, come viene visto in Shadow the Hedgehog quando il porcospino nero annienta un alieno dell'armata delle Black Arms.

    Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

    Charmy è doppiato in giapponese dalla seiyū Yōko Teppōzuka a partire da Sonic Heroes, che ha prestato la voce al personaggio anche nell'anime Sonic X[2]. Nelle versioni americane dei videogiochi si sono susseguite Emily Corkery in Sonic Heroes[10], Amy Birnbaum da Shadow the Hedgehog a Mario & Sonic ai Giochi Olimpici Invernali e in Sonic X[11] mentre Colleen Villard la doppia da Sonic Colours[12].

    Charmy è doppiato in italiano da Emanuela Pacotto a partire da Sonic Generations[3] mentre in Sonic X da Maura Cenciarelli[13].

    Biografia[modifica | modifica wikitesto]

    (EN)

    «Oh flower. Pretty flower. Show your face and I'll sting you!»

    (IT)

    «Oh fiore. Fiore stupendo. Mostrami il tuo viso, o ti pungerò.»

    (Charmy in Sonic Heroes)

    Charmy, chiamato nell'edizione italiana L'ape Charmy[N 1], compie la sua prima apparizione nel titolo Knuckles' Chaotix. Nella storia del gioco, l'ape sta visitando un parco divertimenti su un'isola chiamata Carneval Island per cercare nuovi tipi di fiori da impollinare quando all'improvviso il Dr. Eggman inizia ad attaccare il luogo e lo cattura. Dopo gli eventi iniziali, Charmy diventa sia un personaggio giocante che selezionabile attraverso il Combi Catcher[14], un macchinario che permette al giocatore di scegliere il partner prima di recarsi in un livello. In questo gioco è in grado di volare e di effettuare uno slancio in qualsiasi direzione anziché saltare come gli altri membri del gruppo. Riesce inoltre a mantenere l'equilibrio in volo che permette al partner di eseguire una caduta più lenta e controllata.

    In Sonic Heroes torna come personaggio di tipo Fly e membro del Team Chaotix[15], formato assieme ai suoi due amici e colleghi di lavoro Vector e Espio[7][8][16]. Il trio ha aperto un'agenzia investigativa[17] e viene contattato da un misterioso cliente che fa recapitare in ufficio un pacchetto contenente un walkie-talkie[15], da cui si sente la voce di quest'ultimo che li ingaggia per una missione in cambio di una grande somma di denaro[7][8]. Espio si rivela molto scettico nei confronti della voce[15] ma Vector gli ricorda che la loro politica prevede di non tirarsi mai indietro quando viene promesso che un lavoro verrà pagato[7][8]. Durante il viaggio affronteranno e sconfiggeranno più volte il Dr. Eggman senza mai però riuscire a catturarlo[18] e parteciperanno anche a due scontri in momenti distinti contro il Team Dark[19] e il Team Rose[20]. Arrivati a Final Fortress distruggono Egg Emperor[21], un gigantesco robot armato di lancia e scudo, controllato dallo scienziato, dopodiché si recano a salvare il cliente imprigionato in una stanza della nave da guerra dove scoprono che in realtà questi non era altri che il vero Dr. Eggman, che gli spiega che Metal Sonic lo ha catturato e che ha messo in atto un terribile piano per la conquista del mondo. Nell'ultima storia il trio cerca di indebolire Neo Metal Sonic trasformato in Metal Madness, fornendo così il tempo necessario al Team Sonic di trasformarsi e sconfiggerlo[22]. Tornata la pace, Eggman tenta di fuggire ma i Chaotix cominciano a dargli la caccia per ottenere la ricompensa promessa in precedenza.

    In Shadow the Hedgehog[23] appare esclusivamente nella missione Hero del livello Prison Island[24], anche se a differenza degli altri partner presenti nel gioco non può essere controllato dal secondo giocatore. Nella storia finale i Chaotix si trovano sulla colonia spaziale ARK per recuperare dei dati presenti all'interno di un computer, Espio inizia un processo di hacking e Vector gli mette fretta, poco dopo Charmy spazientito dà un calcio al macchinario, attivando accidentalmente un vecchio video in cui appare Gerald Robotnik, quest'ultimo viene reso visibile ovunque, giungendo fino a Black Comet dove si trova Shadow. Terminata la visione del filmato, il porcospino nero recupera le forze e si trasforma in Super Shadow per sconfiggere definitivamente Black Doom.

    Nella versione per Nintendo DS di Sonic Colours si reca con il resto dei Chaotix al parco divertimenti di Eggman per un nuovo incarico legato all'investigazione del luogo. Nell'edizione per console di Sonic Generations partecipa all'organizzazione della festa di compleanno a sorpresa di Sonic dove tuttavia viene risucchiato dal Time Eater in una falla spazio temporale[25] ma viene in seguito salvato dal riccio blu a Planet Wisp. Nel livello Center of Time fa la sua apparizione assieme a Vector e Espio per incoraggiare i due Sonic a sconfiggere il nemico; sconfitto quest'ultimo tornerà a festeggiare la pace ritrovata.

    In Sonic Forces si unisce alla resistenza con gli altri membri del Team Espio in modo da appoggiare Sonic comunicando con lui nei livelli di gioco[26].

    Altre apparizioni secondarie del personaggio avvengono in Sonic Rivals in due carte collezionabili, in Mario & Sonic ai Giochi Olimpici, Mario & Sonic ai Giochi Olimpici Invernali, Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Londra 2012, Mario & Sonic ai Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014, Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 e Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020[27] come arbitro di alcune competizioni, in Super Smash Bros. Brawl come adesivo collezionabile e in Sonic Dash[28] e Sonic Runners[29] come giocabile.

    In LEGO Dimensions non è presente ma nei file del gioco compare il modello LEGO del suo corpo assieme a quello di Espio e la coda di Vector, tuttavia i tre sono stati scartati nella versione finale del gioco[30].

    Versioni alternative[modifica | modifica wikitesto]

    Fumetti[modifica | modifica wikitesto]

    Charmy compare come personaggio ricorrente nel breve manga Sonic the Hedgehog pubblicato sulla rivista Shogaku Ninensei edita dalla Shogakukan[4]. Nel suo debutto, avvenuto nel settembre 1992, Charmy diventa il partner di Sonic e lo aiuta quando è nei guai[31]. Risiede nel Time Box ha l'abilità di controllare il tempo, che utilizza per tornare al momento prima che Sonic finisse nei guai. Charmy appare anche sulla testata CoroCoro Special che presenta un adattamento di Sonic 2. Nel fumetto, fa la sua apparizione a Chemical Plant Zone dove aiuta Sonic e Tails a liberarsi quando vengono catturati da un Grabber.

    Nella serie a fumetti Archie Comics Sonic the Hedgehog, Charmy Bee è il principe delle api della colonia Golden Hive Colony[32]. Sentendosi oppresso per le future responsabilità, decide di scappare di casa rifugiandosi così ad Angel Island dove diventa un membro dei Chaotix ed assiste il gruppo sul luogo[33]. Quando Golden Hive Colony viene distrutta dall'impero di Eggman, Charmy riesce a sopravvivere con la fidanzata, Saffron, con la quale fugge a Knothole[34]. Tuttavia qui viene fatto prigioniero assieme al resto dei Chaotix dal Dr. Eggman che ha iniziato la distruzione della città ma viene in seguito salvato[35][36][37].

    In seguito alla Super Genesis Wave, un cambiamento spazio temporale avvenuto nell'universo di Sonic, Charmy è identico alla sua controparte presente nei videogiochi[38].

    In Sonic the Comic è un nativo della Special Zone (come gli altri membri dei Chaotix). Proprio come nei videogiochi, è sbadato e iperattivo, rivelandosi spesso fastidioso nei confronti dei membri della propria squadra.

    In modo analogo alla serie edita da Archie Comics, Charmy è il figlio di Queen Bee e quindi il principe di Hive tuttavia questo dettaglio non lo rivela mai ai Chaotix e preferisce tenerlo per sé[39].

    Nella serie spin-off Sonic the Hedgehog edita da IDW Publishing, Charmy è identico alla sua controparte dei videogiochi ed è il membro più giovane dei Chaotix. Nel corso della storia aiuta Sonic a rintracciare il Dr. Eggman ma scoprirà che quest'ultimo ha perso la memoria dimenticandosi della sua vera identità e del suo passato[40].

    Animazione[modifica | modifica wikitesto]

    Charmy compare assieme al Team Chaotix nell'anime Sonic X. Con Vector e Espio, Charmy svolge un ruolo minore nella seconda serie, dove compare solamente nell'episodio 39, dove i Chaotix vengono assunti dalla madre di Cream, Vanilla, per cercare la figlia[41]. I tre svolgono un ruolo più importante nella terza serie, dove compaiono per la prima volta per portare dei rifornimenti a Chris da parte dei suoi genitori[42]. La seconda volta in cui Charmy compare, partecipa al piano di Vector e Espio per aiutare Tails e Cosmo ad innamorarsi l'uno dell'altra[43]. Dopo questi avvenimenti, Charmy compare assieme al resto della sua squadra per aiutare il gruppo di Sonic nella battaglia contro i malvagi Metarex[44][45][46][47][48].

    A causa di un errore di doppiaggio, nell'adattamento italiano viene considerato una femmina[49].

    Note[modifica | modifica wikitesto]

    Annotazioni
    1. ^ Esclusivamente nel manuale di Knuckles' Chaotix il nome del personaggio è stato tradotto in tedesco, francese, spagnolo, italiano, svedese e olandese. Dai titoli successivi è stato ripristinato "Charmy Bee" per tutte le lingue.
    Fonti
    1. ^ a b (EN) John Szczepaniak, The Untold History of Japanese Game Developers: Volume 3, SMG Szczepaniak, 2018, p. 302, ISBN 978-0-9929260-8-3.
      «Naoto Ōshima: I don't think I was directly involved with this. But... I believe I was asked to design this character, Vector the Crocodile, and this character here, Charmy Bee.».
    2. ^ a b (EN) Yoko Teppouzuka, Anime News Network. URL consultato il 14 gennaio 2019.
    3. ^ a b Sonic Generations, su Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 14 gennaio 2019.
    4. ^ a b (EN) Sonic Story Comic (1991), su Sonic the Hedgehog Manga. URL consultato il 15 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2011).
    5. ^ a b (EN) Sonic Heroes Interview from EGM, su Electronic Gaming Monthly, p. 1. URL consultato il 18 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2004).
    6. ^ (EN) Who's who in Chaotix?, in Sega Magazine, nº 52, 1995.
    7. ^ a b c d e f g h i j k l Manuale Sonic Heroes GC, p. 13.
    8. ^ a b c d e f g h i j k l Manuale Sonic Heroes PS2, p. 11.
    9. ^ a b (JA) Profilo ufficiale di Charmy, SEGA. URL consultato il 14 gennaio 2019.
    10. ^ (EN) Emily Corkery, su Internet Movie Database. URL consultato il 14 gennaio 2019.
    11. ^ (EN) Amy Birnbaum, su Internet Movie Database. URL consultato il 14 gennaio 2019.
    12. ^ (EN) Colleen O'Shaughnessey, su Internet Movie Database. URL consultato il 14 gennaio 2019.
    13. ^ Sonic X, su Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 14 gennaio 2019.
    14. ^ (EN) Knuckles' Chaotix Review, in Mean Machines Sega, nº 22, giugno 1995.
    15. ^ a b c Sonic Heroes Guide, p. 11.
    16. ^ (EN) Jeremy Dunham, Sonic Heroes Profiles: Team Chaotix, in IGN, 4 dicembre 2003. URL consultato il 18 gennaio 2019.
    17. ^ (EN) Knuckles Chaotix - meet the Characters, su Knuckleschaotix.net. URL consultato il 18 gennaio 2019.
    18. ^ Sonic Heroes Guide, p. 107, 115, 119, 127.
    19. ^ Sonic Heroes Guide, p. 111.
    20. ^ Sonic Heroes Guide, p. 122.
    21. ^ Sonic Heroes Guide, p. 131.
    22. ^ Sonic Heroes Guide, p. 133.
    23. ^ (EN) Matt Helgeson, Shadow the Hedgehog for GameCube Review, su Game Informer, gennaio 2006. URL consultato il 18 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2006).
    24. ^ Shadow the Hedgehog Guide, p. 22-23.
    25. ^ (EN) Justin Towell, Sonic Generations: Hands on 3DS and PS3 preview plus exclusive gameplay videos, in GamesRadar+, 5 ottobre 2011, p. 1. URL consultato il 18 gennaio 2019.
    26. ^ (EN) Brian Shea, A Longer Look at Modern Sonic - Sonic Forces, in Game Informer, 17 marzo 2017. URL consultato il 18 gennaio 2019.
    27. ^ (EN) Essa Kidwell, Mario & Sonic at the Olympic Games: Tokyo 2020: Everything you need to know, in iMore, 14 giugno 2019. URL consultato il 4 agosto 2019.
    28. ^ (EN) New Sonic Dash Update, in SoaH City, 3 dicembre 2018. URL consultato il 17 gennaio 2019.
    29. ^ (EN) Thomas Ella, The Full Cast of Playable Characters in Sonic Runners, in Hardcore Gamer, 28 febbraio 2015. URL consultato il 17 gennaio 2019.
    30. ^ (EN) Parax [blueparax], Someone found files of Team Chaotix in LEGO Dimensions! (Tweet), su twitter.com, 2 febbraio 2017 (archiviato il 13 gennaio 2019).
    31. ^ (JA) Sango Morimoto (testi e disegni); Salta fuori dal Time Box ogni volta che c'è una crisi!, in Sonic the Hedgehog, capitolo 6, Shogakukan, settembre 1992.
    32. ^ (EN) Ken Penders (testi), Manny Galan (disegni); The Chaotix Caper Part Two of Three: A Tenuous Grip on Reality, in Knuckles the Echidna n. 14, Archie Comics, luglio 1998.
    33. ^ (EN) Mike Kanterovich, Ken Penders (testi), Art Mawhinney (disegni); The Chaos Effect, in Knuckles' Chaotix, Archie Comics, novembre 1995.
    34. ^ (EN) Ian Flynn (testi), Tracy Yardley (disegni); Eggman Empire, in Sonic the Hedgehog n. 175, Archie Comics, maggio 2007.
    35. ^ (EN) Ian Flynn (testi), Tracy Yardley (disegni); Cracking the Empire, in Sonic the Hedgehog n. 176, Archie Comics, giugno 2007.
    36. ^ (EN) Ian Flynn (testi), Tracy Yardley (disegni); Home New Home, in Sonic the Hedgehog n. 177, Archie Comics, luglio 2007.
    37. ^ (EN) Ian Flynn (testi), Tracy Yardley (disegni); Fallen Angel, in Sonic the Hedgehog n. 182, Archie Comics, novembre 2007.
    38. ^ (EN) Ian Flynn (testi), Tracy Yardley (disegni); The Great Chaos Caper Part One: On the Hunt, in Sonic Universe n. 63, Archie Comics, giugno 2014.
    39. ^ (EN) Nigel Kitching (testi), Roberto Corona (disegni); The Hive, Part 1, in Sonic the Comic n. 91, Egmont, 26 novembre 1996.
    40. ^ (EN) Ian Flynn (testi), Evan Stanley, Tracy Yardley (disegni); The Cost of the Battle for Angel Island, in Sonic the Hedgehog n. 12, IDW Publishing, 16 gennaio 2019.
    41. ^ (JA) Sonic X: episodio 2x39, Strani detectives, TV Tokyo, 28 dicembre 2003.
    42. ^ (JA) Sonic X: episodio 3x59, Hanno rapito Cream.
    43. ^ (JA) Sonic X: episodio 3x65, Missione Cupido.
    44. ^ (JA) Sonic X: episodio 3x71, Caccia al riccio.
    45. ^ (JA) Sonic X: episodio 3x75, Salvare la galassia.
    46. ^ (JA) Sonic X: episodio 3x76, Lo Smeraldo Gigante.
    47. ^ (JA) Sonic X: episodio 3x77, Il sacrificio di Cosmo.
    48. ^ (JA) Sonic X: episodio 3x78, Ritorno a casa.
    49. ^ (JA) Sonic X: episodio 2x39, Strani detectives, TV Tokyo, 28 dicembre 2003.
      «Vector: Vorrei proprio sapere che fine ha fatto Charmy accidenti dove diavolo è finita?».

    Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

    • (ENDEFRESITSVNL) SEGA, Knuckles' Chaotix manuale di istruzioni europeo, SEGA, 1995.
    • (EN) Sonic Team, Sonic Heroes manuale di istruzioni americano, versione GameCube, SEGA, 2004.
    • (EN) Sonic Team, Sonic Heroes manuale di istruzioni americano, versione PlayStation 2, SEGA, 2004.
    • (EN) Sonic Heroes: Prima's Official Strategy Guide, Prima Games, 6 gennaio 2004, ISBN 978-0-7615-4449-4.
    • (EN) Shadow the Hedgehog: Prima Official Game Guide, Prima Games, 22 novembre 2005, ISBN 978-0-7615-5195-9.

    Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

    Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

    Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi