Shadow the Hedgehog

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il videogioco, vedi Shadow the Hedgehog (videogioco).
Shadow the Hedgehog
Shadow the Hedgehog.png
Shadow nell'omonimo videogioco.
UniversoSonic
Nome orig.シャドウ ・ザ・ヘッジホッグ (Shadō za Hejjihoggu)
Lingua orig.Giapponese
Alter egoShadow Android (controparti androidi di Eggman)
Autori
DisegniYuji Uekawa
StudioSonic Team
EditoreSEGA
1ª app.2001
1ª app. inSonic Adventure 2
Voce orig.Kōji Yusa[4]
Voci italiane
SpecieRiccio
SessoMaschio
Luogo di nascitaColonia spaziale ARK
Poteri
  • Immortalità
  • Agilità
  • Super forza
  • Velocità supersonica
  • Abilità acrobatiche e riflessi elevati sovrumani
  • Combattimento corpo a corpo
  • Utilizzo delle armi e delle armi da fuoco
  • Eccellenti abilità di guida
  • Allenamento ed esperienza nei G.U.N.
  • Esperto pilota di Extreme Gear
  • Poteri del Chaos[7]
  • Assorbimento dell'energia Chaos[8]
  • Super trasformazione in Dark Shadow e Hero Shadow[9]
AffiliazioneTeam Dark

Shadow the Hedgehog (シャドウ・ザ・ヘッジホッグ Shadō za Hejjihoggu?) è un personaggio immaginario primario appartenente alla serie di videogiochi a piattaforme Sonic, introdotto per la prima volta nel 2001 in Sonic Adventure 2 per Sega Dreamcast[10][11][12]. È inizialmente apparso per un breve tempo come acerrimo rivale di Sonic[13]. Successivamente rimarrà sempre chiuso come carattere ma nonostante ciò aiuterà Sonic e i suoi amici quando ne avranno bisogno.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Creazione e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio di Shadow fu originariamente concepito con il nome di Terios[14].

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Shadow è stato creato dal professor Gerald Robotnik[15][16][17], nonno del Dr. Eggman, e dall'alieno Black Doom che ha donato il suo sangue per completare il progetto, e perciò è un ibrido tra un riccio e un Black Arms, la razza aliena di Black Doom, da qui proviene il suo pelo nero con strisce rosse[18], inoltre sul petto ha un ciuffetto di pelo bianco che sembra morbidissimo[7]. Come abbigliamento Shadow indossa scarpe a razzo, guanti, e 4 anelli dorati chiamati anelli inibitori che limitano il suo potere[7]. Le condizioni in cui è stato creato gli consentono di non invecchiare mai[15][19][16][17].

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

I sette Smeraldi del Caos. Shadow è in grado di effettuare la maggior parte delle sue mosse grazie all'utilizzo di una sola gemma

Shadow come Sonic, può raggiungere lo stadio Super e diventare così Super Shadow[N 1] con i 7 Smeraldi del Caos, le sue scarpe-jet sfruttano la sua stessa energia e i suoi bracciali contengono un minerale che fa da tappo ai suoi poteri. Una volta rimossi quelli dei polsi può fare una fiammata (Chaos Dash) e combattere al 300% delle sue capacita e se rimossi anche quelli nelle caviglie sbloccando tutta la sua potenza può ottenere abilita come correre veloce come Sonic senza l'utilizzo dei pattini ma, dato che è come togliere il coperchio a una caldaia, dopo un po' deve rimetterseli e fermarsi se non vuole rischiare di morire. Shadow, nonostante comunque si presenti come un personaggio bilanciato, è più umano in carattere e abilità, ha più o meno le stesse caratteristiche e anche la stessa velocità di Sonic grazie ai suoi pattini speciali, in più è il primo a saper controllare il Chaos Control (Controllo Chaos in italiano)[8][16][17] e l'unico a saper utilizzare il Chaos Spear (Lancia del Chaos in italiano). Di solito sta da solo, qualche volta lavora come agente della G.U.N., in queste situazioni si ritrova spesso in compagnia di Rouge e Omega.

Shadow è molto potente. Essendo stato creato come l'essere supremo, i suoi poteri, conosciuti come il dominio del Chaos, sono praticamente illimitati, e uno dei più importanti è il teletrasporto[8]. Shadow è agile, atletico e forte (anche se quest'ultima è sempre una conseguenza del Chaos), è veloce quanto Sonic con le scarpe-Jet, anche se senza di quelle la sua velocità cala parecchio. È inoltre quasi immortale[19], in quanto il suo DNA potenziato dal Chaos, gli dà energia vitale infinita, anche se comunque può essere ucciso, in quanto è una forma di vita non invincibile.

Di seguito le mosse di Shadow.

  • Il Chaos Blast è una specie di bomba che esplode dentro Shadow quando è arrabbiato[20]. Viene usato come attacco speciale in Shadow the Hedgehog[9] e come potenziamento di livello 3 del Chaos Turbo in Sonic the Hedgehog. Nell'edizione italiana dei videogiochi a partire da Sonic Generations viene chiamato Colpo Chaos.
  • Il Chaos Boost è un'abilità che accelera la velocità di Shadow del 100%[21].
  • Il Chaos Plus è un attacco che permette a Shadow di attaccare i nemici usando l'Homing Attack e il Chaos Control per 5 volte. Viene usato come potenziamento di livello 1 del Chaos Turbo ma soprattutto dell'Attacco Chaos in Sonic the Hedgehog.
  • Il Chaos Lance è un potenziamento molto utile del Chaos Spear che non solo blocca i nemici, ma gli fa danno. Viene usato come potenziamento di livello 2 del Chaos Turbo in Sonic the Hedgehog.
  • Il Chaos Control è un attacco che manipola spazio e tempo e a differenza di Sonic può sfruttare anche un solo smeraldo[18]. Viene usato come attacco speciale in Sonic Heroes[16][17] e in Shadow the Hedgehog[9]. In quest'ultimo ci sono 2 tipi di Chaos Control, nei livelli normali è una specie di teletrasporto mentre contro i boss rallenta il tempo e lo schermo ha un effetto negativo[9]. Nell'edizione italiana dei videogiochi a partire da Sonic Generations viene chiamato Controllo Chaos, traduzione impiegata anche nell'edizione del 2012 di Sonic Adventure 2[N 2].
  • Il Chaos Spear è un attacco che evoca lance di energia e materia che distruggono nemici e oggetti. Viene utilizzato come attacco speciale in Sonic Adventure 2 (solo nella modalità multigiocatore con 40 anelli), e come attacco normale in Shadow the Hedgehog (durante il combattimento finale)e in Sonic the Hedgehog. Nell'edizione italiana dei videogiochi a partire da Sonic Generations viene chiamato Lancia del Chaos.
  • Il Chaos Turbo è un'abilità che potenzia Shadow e gli permette di imparare nuove mosse. Viene usato come attacco speciale in Sonic the Hedgehog.
  • Nei giochi Shadow the Hedgehog[22][23] e in Sonic the Hedgehog[24], Shadow fa spesso uso di armi da fuoco e di speciali veicoli (è l'unico personaggio del gioco che usa le armi e i veicoli).

Stile di combattimento[modifica | modifica wikitesto]

In combattimento Shadow è un avversario molto difficile da sconfiggere oltre che letale. Shadow in battaglia non trattiene mai la sua immensa potenza distruttiva anche se l'avversario è debole, (ES: Shadow contro Infinite senza il potere del Rubino Fantasma), rendendolo estremamente pericoloso per chiunque osi sfidarlo o addirittura offenderlo. Shadow in combattimento usa principalmente i suoi poteri del Chaos. Grazie al Chaos Control si teletrasporta avanti e indietro ai suoi avversari prendendoli di sorpresa, con Chaos Spear o addirittura utilizza Chaos Blast, un enorme esplosione di Chaos che distrugge tutti quelli che ci capitano a tiro. È anche un abile e letale avversario nel combattimento corpo a corpo, i suoi pugni hanno una potenza micidiale e inoltre Shadow indossa 4 anelli inibitori che non gli permettono di combattere al 300% delle sue capacita, anche se non ha bisogno di rimuoverli dato che è in grado di tenere testa a nemici potentissimi anche con gli anelli.

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

Shadow è un tipo molto serio[15]. Non sorride spesso e sta quasi sempre a braccia conserte e da solo, difatti è un tipo solitario. Il motivo per cui gli piace stare solo è dovuto al fatto che non si vuole affezionare a nessuno a causa del fatto che un giorno li vedrà tutti morire e lui non potrà mai più rivederli a causa del fatto che è immortale ma nonostante ciò è fedele alle persone che gli sono vicine e le aiuta a modo suo non curante del costo. A causa della morte della sua migliore amica Maria davanti ai suoi occhi Shadow è rimasto traumatizzato[15] da quest'evento e da quel giorno non fu mai più lo stesso, è diventato aggressivo, sempre arrabbiato e ha adottato un carattere talmente aggressivo che chiunque lo vede o lo combatte non riesce a non esserne terrorizzato.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Fin dalla sua prima apparizione in Sonic Adventure 2 nel 2001, Shadow viene doppiato in giapponese dal seiyū Kōji Yusa che ha doppiato il personaggio anche nell'anime Sonic X[4] e che tuttora ricopre il ruolo. Nelle versioni americane dei videogiochi a prestargli la voce si sono susseguiti David Humphrey in Sonic Adventure 2, Sonic Heroes, Sonic Battle e Sega Superstars[25], Jason Griffith da Shadow the Hedgehog a Sonic & SEGA All-Stars Racing e in Sonic X[26] mentre Kirk Thornton lo doppia da Sonic Colours in poi e in Sonic Boom[27].

Shadow è doppiato in italiano da Riccardo Lombardo in Sonic Generations nelle scene d'intermezzo e nella versione per Nintendo 3DS[5] e da Maurizio Merluzzo nella battaglia boss nel medesimo gioco nelle edizioni per console e PC[5]. Lo stesso Lombardo ha prestato nuovamente la propria voce al personaggio anche in Super Smash Bros. for Nintendo 3DS e Wii U, Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 e Super Smash Bros. Ultimate. Claudio Moneta ha invece doppiato Shadow in Mario & Sonic ai Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014[28] per poi tornare in Sonic Boom e divenire la voce ufficiale a partire da Sonic Forces[6]. In LEGO Dimensions è stato interpretato da Andrea Failla, in Sonic X da Fabrizio Vidale[29] ed infine nella serie animata Sonic Boom da Daniele Raffaeli.

Apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Anni 2000[modifica | modifica wikitesto]

(EN)

«If the world chooses to become my enemy... I will fight like I always have!»

(IT)

«Se il mondo mi volterà le spalle... mi batterò come ho sempre fatto!»

(Shadow in Sonic the Hedgehog)

In Sonic Adventure 2, Eggman, infiltratosi a Prison Island per cercare un'"arma"[30], s'imbatte in una capsula, contenente Shadow, che da mostra delle sue capacità abbattendo un mech dell'esercito[31]. Shadow è molto grato ad Eggman per averlo liberato, e decide di aiutarlo nella conquista del mondo, a patto che lo scienziato raduni per lui tutti e sette gli Smeraldi del Caos e li porti alla colonia spaziale ARK. Eggman, seppur ancora incredulo, accetta la condizione e il riccio se ne va. In seguito il dottore si dirige nella sua base segreta all'interno di una piramide[32] dove, attraverso un notiziario, scopre che il porcospino nero è penetrato nella banca federale e ha sottratto uno smeraldo. Intanto Shadow si trova su ad un ponte, mentre assiste all'arrivo di una pattuglia di polizia che lo vuole catturare[33].

Mentre osserva, ha un flashback: delle voci che intimano di "prenderli", e lui, a bordo della colonia spaziale, in compagnia di una ragazza bionda, Maria, che saluta Shadow per l'ultima volta, mentre si appresta a sganciarlo con una capsula. Shadow giura così di perpetrare quello che aveva promesso per l'umanità alla sua cara e defunta amica: vendetta. Riesce a seminare la polizia e incontra il suo nuovo nemico, Sonic the Hedgehog, al quale mostra le potenzialità del suo Chaos Control, prima di scomparire. Raggiunge il dottore nella colonia spaziale ARK, e gli rivela l'esistenza del Eclipse Cannon, un'arma alimentata dagli Smeraldi del Caos, che può distruggere il mondo. Il porcospino ha in seguito un altro flashback: sta osservando la Terra da una vetrata dell'ARK insieme a Maria. Chiedendo alla sua amica come sia la vita laggiù, riporta alla mente il proposito del suo creatore, Gerald Robotnik, di adoperare la scienza per garantire la felicità agli esseri umani, e altresì si domanda il motivo della sua esistenza.

Intanto il momento è quasi giunto: manca un solo smeraldo per ripristinare completamente il cannone, ma quelli in possesso di Eggman sono più che sufficienti per una dimostrazione. Così lo scienziato annuncia la sua imminente conquista del mondo alla nazione e distrugge la Luna, dando infine un ultimatum di ventiquattr'ore ai terrestri. Quando Eggman ottiene tutti gli Smeraldi del Caos è pronto a sparare con l'Eclipse Cannon verso la Terra, quando, all'improvviso, i sistemi della colonia si bloccano, e sullo schermo del computer centrale appare l'immagine di suo nonno Gerald, incatenato ad una sedia, poco prima di essere giustiziato. Intanto Sonic e Knuckels cercano di fuggire, ma rimangono chiusi in una stanza assieme a Rouge, che li informa che la colonia sta precipitando verso la Terra ad altissima velocità.

Uno schermo appare loro, e anche il trio ha la possibilità di ascoltare le ultime parole che Gerald Robotnik pronunciò prima di morire, così come i terrestri, che guardano il filmato tramite gli schermi giganti della città. Nel filmato Gerald annuncia che, chiunque riattiverà il cannone con i sette gli Smeraldi del Caos, causerà la caduta dell'intera colonia sul pianeta Terra, provocandone la distruzione e infliggendo così agli umani la tanto bramata vendetta del defunto scienziato, cui, afferma, è stato "portato via tutto". Tutti i presenti nella colonia rimangono confusi, sennonché Eggman afferma di aver trovato un disco contenente il diario di suo nonno, in cui viene fatta ulteriore chiarezza: Gerald è rammaricato perché non capisce cosa vi fosse di sbagliato nel progetto Shadow su cui stava lavorando. Credeva che avrebbe aiutato l'umanità, quindi non si spiega come mai un manipolo di truppe della G.U.N. sia giunto nella colonia, disattivandola e uccidendo numerose persone tra cui sua nipote, Maria.

Lo scienziato, ormai impazzito, confessa poi di aver lavorato a un progetto parallelo al "Progetto Shadow" originale, dando vita a Shadow the Hedgehog, il cui compito sarebbe stato, per l'appunto, quello di vendicare il geniale scienziato. Amy in una delle stanze della colonia abbandonata trova per caso Shadow, mentre contempla la colonia in imminente impatto con la Terra. Lei cerca di convincerlo ad aiutare lei e gli altri e gli spiega che, sebbene alcuni umani siano egoisti e crudeli, non tutti sono malvagi, e gran parte di loro è fondamentalmente buona e combatte perché i loro sogni siano realizzati.

A un certo punto Shadow riporta alla mente le ultime parole di Maria, la promessa che gli aveva chiesto di mantenere: permettere alle persone di essere felici e di inseguire i loro sogni. Shadow capisce così di aver sbagliato e si reca ad aiutare Sonic e gli altri[34]. La Biolizard (il prototipo della forma di vita definitiva) si risveglia e trascina la colonia spaziale ARK verso la Terra. Così, Sonic e Shadow si trasformano in Super Sonic e Super Shadow per sconfiggere il nemico e, con un potente Chaos Control, riescono a fermare la caduta e teletrasportare la struttura spaziale, ma, nel processo, Shadow non riesce a mettersi in salvo e perde la vita precipitando sulla Terra. Il mondo è salvo grazie al coraggio di due eroi, uno dei quali ha dato la vita per salvare l'umanità. Adempiendo, così, alla sua eroica promessa.

In Sonic Heroes, ambientato diversi mesi dopo gli avvenimenti di Sonic Adventure 2, Shadow è un personaggio giocabile di tipo Speed[35] e membro del Team Dark[16][17]. Rouge the Bat, infiltratasi nella base di Eggman in cerca di pietre preziose, scopre che la base è abbandonata, ma, con sua sorpresa, trova una capsula contenente Shadow, privo di memoria[16][17]. Così, Rouge ripristina l'energia della base risvegliando Shadow, ma al contempo attiva Omega, un robot disattivato da Eggman[16][17]. Dopo aver compreso che Shadow soffre di amnesia[35] ed il motivo del rancore di Omega[36], i tre formano una squadra per rintracciare Eggman[35]. Durante il viaggio riusciranno più volte ad affrontarlo e sconfiggerlo senza riuscire mai a catturarlo[37] e parteciperanno anche a due scontri in momenti distinti contro il Team Chaotix[38] e il Team Sonic[39]. Arrivati a Final Fortress[40] distruggono Egg Emperor[41], un gigantesco robot armato di lancia e scudo, controllato dallo scienziato, dopodiché si separeranno momentaneamente e Rouge si reca all'interno di una stanza che scopre poco dopo essere piena di androidi con le sembianze di Shadow, prima di andarsene amareggiata viene raggiunta da Omega che per consolarla afferma che l'originale deve trovarsi da qualche parte. Nell'ultima storia partecipa assieme al proprio team per indebolire Neo Metal Sonic trasformato in Metal Madness, fornendo così il tempo necessario al Team Sonic di trasformarsi e sconfiggerlo[42].

In Shadow the Hedgehog, Black Doom, malvagio leader delle Black Arms, dice a Shadow che Gerald Robotnik, il suo creatore, gli fece la promessa di far recuperare a Shadow tutti e sette gli Smeraldi del Caos e donarglieli come degna ricompensa per averlo aiutato a creare la forma di vita suprema[43][44][11]. Una volta avuti tutti e sette gli smeraldi, Black Doom utilizza il Chaos Control spostando Black Comet sulla Terra[45]. Una volta che Black Doom immobilizza Sonic ed i suoi amici, Shadow raggiunge Black Doom e finalmente si presenta come colui che lo sconfiggerà per sempre. Allora Black Doom decide di mostrare la sua vera forma e Shadow si trasforma in Super Shadow sconfiggendo Black Doom[46]. Infine con il Chaos Control teletrasporta Black Comet nello spazio dove verrà distrutta dall'Eclipse Cannon. Alla fine Shadow deciderà di rimanere nell'ARK, mettendo finalmente una pietra sul suo passato. Inoltre, durante lo scontro finale, Eggman rivela che Shadow è la forma di vita originale (sebbene tale dialogo avviene solamente se la battaglia si protrae oltre gli otto minuti).

In Sonic Rivals, Shadow riceve una strana richiesta d'aiuto dal Dr. Eggman[47]. Shadow riesce a trovare il luogo da cui era stato spedito il messaggio e scopre che lo scienziato è stato fatto prigioniero da Eggman Nega. Durante la modalità storia, con l'aiuto di Rouge, Shadow scoprirà che Eggman Nega viene dal futuro ed è un discendente di Eggman, tornato nel passato per distruggere Eggman, che ritiene la rovina della sua famiglia perché non è riuscito a sconfiggere Sonic. Intanto, dal futuro, ritorna anche Silver per aiutare Shadow a sconfiggere Eggman Nega. Insieme riusciranno a batterlo ed a liberare Eggman.

In Sonic the Hedgehog[48], Rouge viene incaricata dalla G.U.N. di ritrovare un antico reperto, lo Scettro dell'Oscurità, ma Rouge si mette nei guai e viene Shadow in suo aiuto[49]. Quando Rouge e Shadow trovano lo scettro scoprono che anche Eggman vuole impossessarsene; durante la battaglia con i robot di Eggman, lo scettro cade, liberando Mephiles, un'entità oscura, nata dall'incidente del Progetto Solaris, che prende la forma di Shadow, fondendosi con l'ombra di quest'ultimo. Mephiles ha l'abilità di viaggiare nel tempo, ma sarà sconfitto da Super Sonic, Super Shadow e Super Silver dopo essersi fuso con Iblis, trasformandosi in Solaris[50].

In Sonic Rivals 2, Shadow incontra Metal Sonic, inviato da Eggman, chiedendo aiuto[51]. Prima di domandargli perché questi avesse bisogno di aiuto, Metal Sonic trova Silver ed Espio. Curioso di sapere perché Silver è tornato nel presente, lo segue, mentre Metal Sonic segue Espio. Dopo questo incontro, dimenticandosi della richiesta d'aiuto di Eggman, Shadow continua ad aiutare Metal Sonic. Infine scopre che Eggman Nega è tornato per liberare l'Ifrit con i sette gli Smeraldi del Caos. Lui e metal Sonic entrano nella Zona Caos Inferno per chiudere il portale d'accesso all'Ifrit. Eggman Nega gli manda contro la sua ultima invenzione, Metal Sonic versione 3.0. Dopo averlo sconfitto. Shadow e Metal Sonic rimangono intrappolati nella Zona Caos Inferno. Metal Sonic a quel punto rivela a Shadow di possedere uno Smeraldo del Caos e Shadow usa il Chaos Control per fuggire da quella dimensione.

Anni 2010[modifica | modifica wikitesto]

In Sonic Colours, Shadow è un personaggio di supporto nella versione DS del gioco.

In Sonic Generations, Shadow è un boss rivale da affrontare durante la modalità storia[52][53]; in seguito compare durante lo scontro col boss finale in cui sostiene Sonic Classico e Moderno, facendo sì che i due si trasformino in forma Super e battere il nemico.

Nella versione Wii U dello spin-off Sonic Boom[54], il noto antieroe è intento a sventare i piani della nuova minaccia chiamata Lyric the Last Ancient, una sorta di serpente meccanico intento a distruggere il mondo. Non è disposto ad allearsi col team di Sonic, tanto da scontrarsi con essi, ma sarà sconfitto da Sonic e Tails. Successivamente apparirà nuovamente durante il finale, pronto per una seconda battaglia, ma vedendo che Lyric è stato sconfitto dal team decide di ritirarsi. Nella versione 3DS è invece divenuto schiavo del malvagio serpente Lyric grazie ad un dispositivo del controllo mentale, divenendo quindi amico-rivale dei protagonisti. Nella versione giapponese di questo gioco, il riccio nero possiede una voce robotica e metallizzata.

In Sonic Forces appare come contrapposizione a Sonic e alleato con Eggman insieme a Metal Sonic, Chaos, Zavok e il nuovo cattivo Infinite[55]. Tuttavia, nel corso del gioco si scoprirà che egli era in realtà un duplicato senza cuore e anima creato dallo stesso Infinite, con l'intento di spaventare il popolo in sottomissione; il vero Shadow, dopo aver sconfitto il suo clone, si unirà alla resistenza. Nell'episodio DLC gratuito[56], il quale si svolge prima dell'inizio del gioco stesso, il Team Shadow cerca di scoprire il grande piano del malvagio Dottor Eggman, finendo in una trappola che risulta nella creazione di Infinite da parte di quest'ultimo[57].

Altre apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Altre apparizioni secondarie del personaggio avvengono in Sega Superstars[58], Sonic Riders[59], Sonic e gli Anelli Segreti[60] (esclusivamente nella modalità party), Mario & Sonic ai Giochi Olimpici[61], Sonic Riders: Zero Gravity[62], Sega Superstars Tennis[58][63], Sonic Chronicles: La Fratellanza Oscura, Mario & Sonic ai Giochi Olimpici Invernali, Sonic & SEGA All-Stars Racing[64], Sonic Free Riders[65], Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Londra 2012, Sonic & All-Stars Racing Transformed, Sonic Dash[66], Mario & Sonic ai Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014, Sonic Jump Fever, Sonic Runners[67], Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016[68], Team Sonic Racing[69][70] e Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020[71][72] come giocabile.

In LEGO Dimensions appare nel pacchetto Sonic the Hedgehog[73], come rivale in Sonic e il Cavaliere Nero[74] (in tale gioco veste i panni di sir Lancillotto) e come assistente in Super Smash Bros. Brawl[58], Super Smash Bros. per Nintendo 3DS e Wii U[75] e in Super Smash Bros. Ultimate[76][77].

In Sonic Pinball Party il suo nome appare nella lista dei partecipanti al torneo di flipper benché Sonic non lo incontri mai nella modalità storia[78] e sarebbe dovuto apparire anche nel remake del 2012 di Sonic Jump, tuttavia fu scartato nella versione finale del gioco[79]. Ha compiuto anche svariate apparizioni in giochi resi disponibili per i telefoni cellulari: Sonic Billiards[80], Sonic Bowling[80], Sonic Racing Shift Up[80], Sonic Darts[80], Shadow Shoot[80][81], Sonic Reversi Hyper[80], Speed DX[80], Sonic Speed DX[80] e Sonic Dash Quiz[80][82].

Shadow ha inoltre compiuto svariati cameo in altri titoli come: Sega Rally Revo dove viene raffigurata una sua immagine su una vettura[83], Samurai & Dragons come una delle carte a tema Sonic[84], Puyopuyo!! Quest come antagonista assieme al Dr. Eggman durante l'evento Dr. Eggman Rush[85] ed in seguito in una carta speciale in cui uno dei protagonisti porta un costume di Shadow e in Monster Gear: Burst dove è possibile ottenere un'armatura basata su Shadow oltre che le sue scarpe[86].

Versioni alternative[modifica | modifica wikitesto]

Fumetti[modifica | modifica wikitesto]

Nella serie Sonic the Hedgehog, pubblicata da Archie Comics, Shadow è la forma di vita suprema creata dal dottor Gerald Robotnik[87] e il malvagio alieno Black Doom[88] nella colonia spaziale ARK[87], diventato molto amico di Maria Robotnik[89]. Dopo l'assalto delle truppe G.U.N. sulla colonia spaziale, Shadow viene rinchiuso in una capsula lanciata poi sulla Terra, lasciando Shadow dentro per cinquant'anni[89]. Dopo che il genio malvagio dottor Eggman lo risveglia, Shadow si allea con lui per distruggere il mondo vendicando Maria, che venne uccisa dai soldati della G.U.N. tuttavia viene convinto da Sonic a passare dalla parte del bene e riesce a salvare l'ARK, che stava per precipitare sulla Terra, con Sonic, nello spazio, ma arriva allo stremo delle forze[90][91]. Tuttavia viene salvato dai Bem, una razza aliena[92], e dopo essere tornato sulla Terra diventa un membro dei G.U.N. con Rouge e Omega[93].

Shadow compare anche nell'ultimo numero del fumetto Sonic X, in cui combatte contro Metal Sonic[94]. Quest'ultimo fugge dallo scontro, per poi riscontrarsi col riccio nero, ma questo utilizza un Chaos Control e si teletrasporta nello spazio[94]. Il resto è mostrato nella serie Sonic Universe, altra serie a fumetti della Archie, in cui Shadow sconfigge il clone robotico e torna sulla Terra con l'aiuto di Blaze the Cat e Marine the Raccoon[95]. Ricompare ancora nella saga Shadow Fall in cui viene coinvolto da Eclipse[96][97][98][99].

Animazione[modifica | modifica wikitesto]

Sonic X[modifica | modifica wikitesto]

Eggman, impossessatosi di tutti e sette gli Smeraldi del Caos, crea il Chaos Control catapultando Sonic ed i suoi amici sulla Terra[100]. Mentre Eggman, accortosi di essere in un'altra dimensione, crea la propria base su di un'isola ponendosi l'obiettivo di conquistare il mondo, Sonic sfugge dalla polizia finendo nella piscina di una villa[100]. Christopher Thorndyke, il ricco bambino che abita nella villa, salva Sonic e lo ospita a casa sua, assieme ai suoi amici[100].

Shadow appare nel corso della seconda stagione dove viene risvegliato da Eggman all'interno di una base militare posta a Prison Island[101], dove questi riferisce allo scienziato che nella colonia spaziale ARK esiste l'Eclipse Cannon che, alimentato dagli Smeraldi del Caos, può distruggere il mondo[102]. Il resto degli eventi procede in modo quasi identico a quanto visto in Sonic Adventure 2[103][104][105][106].

Dopo sei anni dal salvataggio del mondo e dal ritorno a casa di Sonic e i suoi amici, Christopher Thorndyke, ormai adulto, un giorno trova la frequenza dello Smeraldo Gigante (Master Emerald) arrivando nella dimensione dei suoi vecchi amici[107]. A causa dello sbalzo temporale, Chris ritorna all'età di dodici anni[107]. Così, Sonic e i suoi amici dovranno cercare e trovare tutti gli Smeraldi del Caos per riportare a casa il loro amico, anche se a sbarrar loro la strada ci saranno i Metarex, esseri con l'obiettivo di governare l'universo[107].

Shadow sopravvive[108], anche se ritorna un po' smemorato, e si allea con Eggman[109]. Shadow continuerà a cercare gli Smeraldi del Caos, ma alla fine dovrà lottare contro i malvagi Metarex[110][111]. Nella battaglia finale, il malvagio leader dei Metarex, Dark Oak, crea un massiccio campo di gravità intorno ad un pianeta uovo (gemme che incarnano la forza vitale del pianeta da cui originano) pronto ad esplodere e spazzare via l'universo; Cosmo the Seedrian però si evolve sotto forma di albero e lo immobilizza[112]. Così Sonic e Shadow, in forma Super, decidono di farsi lanciare da Tails col cannone principale contro di esso[112]; dopodiché, Shadow fa perdere i sensi a Sonic con un pugno allo stomaco, e con gesto eroico utilizza un Chaos Control per teletrasportare via il pianeta uovo e farlo esplodere il più lontano possibile, sacrificando la sua vita una seconda volta[113]. Tuttavia, durante i titoli di coda dell'ultimo episodio nella versione giapponese, viene mostrata la tomba di Molly (una ragazza conosciuta negli episodi precedenti) e l'ombra di Shadow davanti ad essa[113]. Questo fa intuire chiaramente che in realtà il riccio nero è sopravvissuto[113].

Sonic Boom[modifica | modifica wikitesto]

Shadow è anche apparso in tre episodi della serie televisiva Sonic Boom come personaggio cattivo. Specificamente nel episodio 52 della prima stagione Sonic contro Shadow[114] e negli episodi 51 e 52 della seconda stagione Il videogioco di Eggman (prima parte)[115] e Il videogioco di Eggman (seconda parte) - La fine del mondo[116].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni
  1. ^ Tale forma viene spesso accreditata erroneamente dai fan come "Hyper Shadow" a causa di un errore di stampa presente nella guida strategica di Sonic Adventure 2.
  2. ^ La riedizione uscita nel 2012 di Sonic Adventure 2 è l'unica ad essere stata tradotta in italiano, difatti le versioni pubblicate nel 2001 per Dreamcast e GameCube non presentano la suddetta lingua tra quelle disponibili.
Fonti
  1. ^ (EN) Fast talking, PlayStation, 2 dicembre 2007. URL consultato il 20 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 26 giugno 2009).
  2. ^ (EN) Shiro Maekawa on Sonic Channel Creators Interview:, su Sonic Notes. URL consultato il 20 marzo 2019.
  3. ^ (JA) Intervista a Shiro Maekawa, SEGA. URL consultato il 20 marzo 2019.
  4. ^ a b (EN) Koji Yusa, Anime News Network. URL consultato il 15 marzo 2019.
  5. ^ a b c d Sonic Generations, su Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 15 marzo 2019.
  6. ^ a b Sonic Forces, su Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 15 marzo 2019.
  7. ^ a b c (JA) Profilo ufficiale di Shadow, SEGA. URL consultato il 31 marzo 2019.
  8. ^ a b c (EN) Characters, SEGA. URL consultato il 31 marzo 2019.
  9. ^ a b c d Manuale Shadow the Hedgehog, p. 16.
  10. ^ (EN) Sonic Team Festival - Last Day[The Mysterious Hedgehog], SEGA, 1º ottobre 2000. URL consultato il 31 marzo 2019.
  11. ^ a b 3000 Facts, p. 289.
  12. ^ Sonic Advance 2 Guide, p. 5.
  13. ^ Manuale Sonic Adventure 2, p. 3.
  14. ^ 3000 Facts, p. 290.
  15. ^ a b c d Sonic Adventure 2 Guide, p. 3.
  16. ^ a b c d e f g Manuale Sonic Heroes GC, p. 8.
  17. ^ a b c d e f g Manuale Sonic Heroes PS2, p. 6.
  18. ^ a b Manuale Sonic Adventure 2, p. 7.
  19. ^ a b (EN) Characters, su Sonic Central. URL consultato il 31 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2005).
  20. ^ Shadow the Hedgehog Guide, p. 6.
  21. ^ Manuale Sonic the Hedgehog, p. 14.
  22. ^ Manuale Shadow the Hedgehog, p. 15, 23.
  23. ^ Shadow the Hedgehog Guide, p. 4, 91-92.
  24. ^ Manuale Sonic the Hedgehog, p. 15.
  25. ^ (EN) David Humphrey, su Internet Movie Database. URL consultato il 7 gennaio 2019.
  26. ^ (EN) Jason Griffith, su Internet Movie Database. URL consultato il 7 gennaio 2019.
  27. ^ (EN) Kirk Thornton, su Internet Movie Database. URL consultato il 7 gennaio 2019.
  28. ^ (EN) Mario & Sonic at the Olympic Winter Games: Sochi 2014 (2013) Wii U credits, su MobyGames. URL consultato il 15 marzo 2019.
  29. ^ Sonic X, su Il mondo dei doppiatori. URL consultato il 15 marzo 2019.
  30. ^ Sonic Adventure 2 Guide, p. 97.
  31. ^ Sonic Adventure 2 Guide, p. 101.
  32. ^ Sonic Adventure 2 Guide, p. 106.
  33. ^ Sonic Adventure 2 Guide, p. 109.
  34. ^ Sonic Adventure 2 Guide, p. 165.
  35. ^ a b c Sonic Heroes Guide, p. 9.
  36. ^ (EN) Sonic Heroes, su The Green Hill Zone. URL consultato il 31 marzo 2019.
  37. ^ Sonic Heroes Guide, p. 73, 83, 88, 97.
  38. ^ Sonic Heroes Guide, p. 78.
  39. ^ Sonic Heroes Guide, p. 92.
  40. ^ Sonic Heroes Guide, p. 101-102.
  41. ^ Sonic Heroes Guide, p. 103.
  42. ^ Sonic Heroes Guide, p. 133.
  43. ^ Manuale Shadow the Hedgehog, p. 6.
  44. ^ (EN) David Daw, Sonic the Hedgehog, This Is Your Life, su PC World, 22 giugno 2011. URL consultato il 26 settembre 2019.
  45. ^ Shadow the Hedgehog Guide, p. 73.
  46. ^ Shadow the Hedgehog Guide, p. 74.
  47. ^ Manuale Sonic Rivals, p. 9.
  48. ^ (EN) Jeff Gerstmann, Sonic the Hedgehog Review, su GameSpot, 21 novembre 2006. URL consultato il 31 marzo 2019.
  49. ^ Sonic the Hedgehog Guide, p. 162-169.
  50. ^ Sonic the Hedgehog Guide, p. 319-322.
  51. ^ Manuale Sonic Rivals 2, p. 8.
  52. ^ (EN) Sal Romano, Shadow confirmed as Sonic Generations rival, in Gematsu, 13 settembre 2011. URL consultato il 31 marzo 2019.
  53. ^ (EN) Shadow Makes An Appearance In Sonic Generations “Dreamcast Era” Trailer, in Siliconera, 30 settembre 2011. URL consultato il 3 aprile 2019.
  54. ^ (EN) Alex Olney, Sonic Boom Games Now Have Their Official European Release Date, Shadow Confirmed, in Nintendo Life, 14 agosto 2014. URL consultato il 31 marzo 2019.
  55. ^ Filmato audio (EN) Sonic Forces - E3 Trailer, su YouTube, Sonic the Hedgehog, 13 giugno 2017, a 1 min 10 s. URL consultato il 31 marzo 2019.
  56. ^ Giampiero Ruggiero, Sonic Forces – Annunciato il DLC gratuito di Shadow, in GameSource, 19 settembre 2017. URL consultato il 31 marzo 2019.
  57. ^ (EN) Sonic Forces’ Episode Shadow Add-on Will Be Free At Launch, in Siliconera, 19 settembre 2017. URL consultato il 3 aprile 2019.
  58. ^ a b c (EN) Cameos & Related Games, su The Green Hill Zone. URL consultato il 24 marzo 2019.
  59. ^ Manuel Voltolina, Sonic Riders - Trucchi, su Multiplayer.it, 29 dicembre 2008. URL consultato il 24 marzo 2019.
  60. ^ Lello Sarti, Sonic e gli Anelli Segreti (Sonic and the Secret Rings) - Trucchi, su Multiplayer.it, 28 febbraio 2007. URL consultato il 24 marzo 2019.
  61. ^ (EN) Frank Provo, Mario & Sonic at the Olympic Games review, su GamesRadar+, 30 gennaio 2008, p. 1. URL consultato il 31 marzo 2019.
  62. ^ Sonic Riders: Zero Gravity - Trucchi, su Multiplayer.it, 7 aprile 2008. URL consultato il 24 marzo 2019.
  63. ^ (EN) Sega Superstars, su TV Tropes. URL consultato il 24 marzo 2019.
  64. ^ Luca Coraggio, Tutti i personaggi di Sonic & SEGA All Stars Racing, in Everyeye.it, 20 gennaio 2010. URL consultato il 31 marzo 2019.
  65. ^ Antonio Jodice, Motion Porcospino, su Multiplayer.it, 17 novembre 2010. URL consultato il 31 marzo 2019.
  66. ^ (EN) SEGA Teases Shadow the Hedgehog Announcement for Sonic Dash, in The Sonic Stadium, 16 luglio 2013. URL consultato il 24 marzo 2019.
  67. ^ (EN) Thomas Ella, The Full Cast of Playable Characters in Sonic Runners, in Hardcore Gamer, 28 febbraio 2015. URL consultato il 24 marzo 2019.
  68. ^ Marco Procida, Mario & Sonic alle Olimpiadi di Rio 2016: ecco la lista delle discipline, dei personaggi e degli Amiibo compatibili, in Eurogamer, 29 dicembre 2015. URL consultato il 24 marzo 2019.
  69. ^ (JA) 『チームソニックレーシング』チームで競う、ハイパースピードバトルが発売決定!【先出し週刊ファミ通】, in Famitsū, 5 giugno 2018. URL consultato il 24 marzo 2019.
  70. ^ (EN) Ethan Gach, Team Sonic Racing Could Be A Lot Weirder, in Kotaku, 14 giugno 2018. URL consultato il 24 marzo 2019.
  71. ^ (EN) Essa Kidwell, Mario & Sonic at the Olympic Games: Tokyo 2020: Everything you need to know, in iMore, 14 giugno 2019. URL consultato il 4 agosto 2019.
  72. ^ (EN) Alex Nelson, Mario & Sonic at the Olympic Games Tokyo 2020: release date, best pre-order deals, sports included and everything else, in i, 27 giugno 2019. URL consultato il 4 agosto 2019.
  73. ^ (EN) Alex Osborn, Tails, Knuckles, Shadow and Big the Cat Join Sonic in LEGO Dimensions, in IGN, 17 ottobre 2016. URL consultato il 24 marzo 2019.
  74. ^ (EN) Sonic and the Black Knight, su Giant Bomb. URL consultato il 31 marzo 2019.
  75. ^ Gli Assistenti, su Pokèmon Millennium, 7 dicembre 2015. URL consultato il 31 marzo 2019.
  76. ^ (EN) Sal Romano, Rumor: Full Super Smash Bros. Ultimate roster leaked, in Gematsu, 24 ottobre 2018. URL consultato il 31 marzo 2019.
  77. ^ Paolo Sirio, Super Smash Bros. Ultimate, scoperti altri sette lottatori?, in SpazioGames.it, 24 ottobre 2018. URL consultato il 31 marzo 2019.
  78. ^ (EN) Definite Canon Games, su Sonic Jam. URL consultato il 31 marzo 2019.
  79. ^ (EN) Andrea Gil, Sonic Jump hacked; secret characters revealed, in TSSZ News, 17 ottobre 2012. URL consultato il 31 marzo 2019.
  80. ^ a b c d e f g h i (EN) Mobile Museum, su The Green Hill Zone. URL consultato il 9 aprile 2019.
  81. ^ (JA) Sito ufficiale di Shadow Shoot, Sonic Team. URL consultato il 9 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2011).
  82. ^ (JA) ソニックダッシュクイズ』配信!, in Sonic Channel Staff Blog, 28 aprile 2009. URL consultato il 9 aprile 2019.
  83. ^ (EN) Erik Brudvig, SEGA Rally Revo Review, su IGN, 9 ottobre 2007. URL consultato il 4 aprile 2019.
  84. ^ (EN) Samurai & Dragons Adds Sonic, Bayonetta, Phantasy Star, And More Sega All-Stars, in Siliconera, 28 agosto 2012. URL consultato il 4 aprile 2019.
  85. ^ (EN) Sonic The Hedgehog [Sonic_Hedgeblog], Shadow artwork from Puyo Puyo Quest’s 25th Anniversary “Ring Festival” event on mobile. (Tweet), su twitter.com, 2 maggio 2017 (archiviato il 4 aprile 2019).
  86. ^ (PT) Sonic versus Monster Gear Burst, Mario e Sonic e muito mais!, in Power Sonic, 28 dicembre 2015. URL consultato il 4 aprile 2019.
  87. ^ a b (EN) Karl Bollers (testi), Patrick Spaziante (disegni); Sonic Adventure 2, in Sonic the Hedgehog n. 98, Archie Comics, settembre 2001.
  88. ^ (EN) Ian Flynn (testi), Tracy Yardley (disegni); I Am, in Sonic the Hedgehog n. 171, Archie Comics, gennaio 2007.
  89. ^ a b (EN) Ken Penders (testi), Ron Lim (disegni); As the Shadow Awakes, in Sonic the Hedgehog n. 98, Archie Comics, settembre 2001.
  90. ^ (EN) Ian Flynn (testi), Tracy Yardley (disegni); Time & Again, in Sonic Universe n. 2, Archie Comics, 25 marzo 2009.
  91. ^ (EN) Shadow the Hedgehog, in Sonic the Hedgehog: The Complete Sonic Comic Encyclopedia, Archie Comics, 10 ottobre 2012.
  92. ^ (EN) Karl Bollers (testi), J. Axer, Steven Butler (disegni); Sonic Adventure 2.5: Alpha, in Sonic the Hedgehog n. 124, Archie Comics, giugno 2003.
  93. ^ (EN) Ian Flynn (testi), Tracy Yardley (disegni); The Ultimate Lifeform, in Sonic Universe n. 4, Archie Comics, maggio 2009.
  94. ^ a b (EN) Ian Flynn (testi), David Hutchison (disegni); The End!, in Sonic X n. 40, Archie Comics, dicembre 2008.
  95. ^ (EN) Ian Flynn (testi), Tracy Yardley (disegni); Living Weapons, in Sonic Universe n. 1, Archie Comics, 24 febbraio 2009.
  96. ^ (EN) Ian Flynn (testi), Jamal Peppers (disegni); Shadow Fall Part One: Into the Unknown, in Sonic Universe n. 59, Archie Comics, febbraio 2014.
  97. ^ (EN) Ian Flynn (testi), Jamal Peppers (disegni); Shadow Fall Part Two: A Shadow in the Dark, in Sonic Universe n. 60, Archie Comics, marzo 2014.
  98. ^ (EN) Ian Flynn (testi), Jamal Peppers (disegni); Shadow Fall Part Three: A Matter of Trust, in Sonic Universe n. 61, Archie Comics, aprile 2014.
  99. ^ (EN) Ian Flynn (testi), Jamal Peppers (disegni); Shadow Fall Part Four: A Matter of Survival, in Sonic Universe n. 62, Archie Comics, maggio 2014.
  100. ^ a b c (JA) Sonic X: episodio 1x1, In fuga dal Caos, TV Tokyo, 6 aprile 2003.
  101. ^ (JA) Sonic X: episodio 2x33, Progetto Shadow, TV Tokyo, 16 novembre 2003.
  102. ^ (JA) Sonic X: episodio 2x34, Scambio d'identità, TV Tokyo, 23 novembre 2003.
  103. ^ (JA) Sonic X: episodio 2x35, La grande fuga, TV Tokyo, 30 novembre 2003.
  104. ^ (JA) Sonic X: episodio 2x36, Il mondo di Shadow, TV Tokyo, 7 dicembre 2003.
  105. ^ (JA) Sonic X: episodio 2x37, La vendetta di Robotnik, TV Tokyo, 14 dicembre 2003.
  106. ^ (JA) Sonic X: episodio 2x38, Duello nello spazio, TV Tokyo, 21 dicembre 2003.
  107. ^ a b c (JA) Sonic X: episodio 3x53, Il ritorno.
  108. ^ (JA) Sonic X: episodio 3x60, Sabbie mobili.
  109. ^ (JA) Sonic X: episodio 3x61, Il ritorno di Shadow.
  110. ^ (JA) Sonic X: episodio 3x64, Chiusura definitiva.
  111. ^ (JA) Sonic X: episodio 3x68, Storia di una rivoluzione.
  112. ^ a b (JA) Sonic X: episodio 3x77, Il sacrificio di Cosmo.
  113. ^ a b c (JA) Sonic X: episodio 3x78, Ritorno a casa.
  114. ^ (EN) Sonic Boom: episodio 1x52, Sonic contro Shadow, Cartoon Network, 14 novembre 2015.
  115. ^ (EN) Sonic Boom: episodio 2x103, Il videogioco di Eggman (prima parte), Cartoon Network, 11 novembre 2017.
  116. ^ (EN) Sonic Boom: episodio 2x104, Il videogioco di Eggman (seconda parte) - La fine del mondo, Cartoon Network, 11 novembre 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Sonic Team, Sonic Adventure 2 manuale di istruzioni americano, SEGA, 2001.
  • (EN) Sonic Adventure 2: Prima's Official Strategy Guide, Prima Games, 20 giugno 2001, ISBN 978-0-7615-3614-7.
  • (EN) Sonic Advance 2: Prima's Official Strategy Guide, Prima Games, 11 marzo 2003, ISBN 978-0-7615-4008-3.
  • (EN) Sonic Team, Sonic Heroes manuale di istruzioni americano, versione GameCube, SEGA, 2004.
  • (EN) Sonic Team, Sonic Heroes manuale di istruzioni americano, versione PlayStation 2, SEGA, 2004.
  • (EN) Sonic Team, Shadow the Hedgehog manuale di istruzioni americano, SEGA, 2005.
  • (EN) Shadow the Hedgehog: Prima Official Game Guide, Prima Games, 22 novembre 2005, ISBN 978-0-7615-5195-9.
  • (EN) Sonic Team, Sonic the Hedgehog manuale di istruzioni americano, SEGA, 2006.
  • (EN) Sonic the Hedgehog: Official Game Guide, Prima Games, 14 novembre 2006, ISBN 978-0-7615-5510-0.
  • (EN) Backbone Entertainment e Sega Studio USA, Sonic Rivals manuale di istruzioni americano, SEGA, 2006.
  • (EN) Backbone Entertainment e Sega Studio USA, Sonic Rivals 2 manuale di istruzioni americano, SEGA, 2007.
  • (EN) James Egan, 3000 Facts about Video Games, Lulu.com, 2016, ISBN 978-1-326-81886-9.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi