Keanu Reeves

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Keanu Reeves nel 2017

Keanu Charles Reeves (Beirut, 2 settembre 1964) è un attore e musicista canadese.

È famoso soprattutto per aver interpretato Neo nella trilogia di fantascienza Matrix. Altri suoi ruoli notevoli includono il gigolò Scott Favor nel dramma Belli e dannati, Jack Traven in Speed, Shane Falco in Le riserve, il principe Siddhārtha in Piccolo Buddha, l'avvocato Kevin Lomax nel thriller soprannaturale L'avvocato del diavolo, l'alieno Klaatu in Ultimatum alla Terra, il detective Johnny Utah in Point Break, John Constantine nell'omonimo film, Johnny Mnemonic e John Wick[1] nelle pellicole dallo stesso nome.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli anni dell'infanzia e della gioventù[modifica | modifica wikitesto]

Keanu Reeves nel 1999

Keanu Reeves è nato a Beirut, in Libano, il 2 settembre del 1964, figlio di Samuel Nowlin Reeves Jr., un geologo statunitense di origini inglesi, native hawaiiane, cinesi, irlandesi, portoghesi, filippine, e Patricia Taylor, una ballerina e costumista inglese originaria dell'Essex[2][3][4][5]. Patricia incontrò Samuel nella capitale libanese, dove faceva la ballerina di intrattenimento. Quando si accorsero di aspettare un bambino decisero di sposarsi e poco dopo nacque il loro primogenito, che chiamarono Keanu, in onore di un trisavolo paterno, Henry Keanu Reeves.

Il nome (pronunciato /ki'a:nu:/ secondo la trascrizione IPA; ovvero approssimativamente "chianu", secondo la fonetica italiana) è la forma abbreviata dell'hawaiiano Keaweaheulu, che significa "brezza leggera che sale (dal mare verso i monti)", e si riferisce probabilmente a quel fenomeno atmosferico che viene descritto scientificamente come "brezza di mare". Comunque, la traduzione letterale di Keanu è semplicemente "la frescura" (in hawaiiano, "ke" è l'articolo determinativo, e "anu" significa "freddo, freschezza, frescura"). Keanu stesso però traduce il suo nome in inglese come "cool breeze over the mountains", cioè "brezza fresca di montagna". Quando Keanu si presentò per la prima volta a Hollywood, il suo agente pensò comunque che quel nome fosse un po' troppo esotico, e per questo all'inizio della sua carriera venne alle volte accreditato come semplicemente K.C. Reeves.

Nel 1966 la madre si separò dal marito e si trasferì con i figli a Toronto, in Canada, dove lavorò come costumista per Alice Cooper, Dolly Parton e altri. Keanu ha una sorella, Kim, nata in Australia nel 1966, e due sorellastre. Keanu è un giocatore di hockey su ghiaccio; alle superiori, era il portiere ufficiale della squadra del college De La Salle[6] di Toronto, Canada. Venne pure eletto miglior giocatore della scuola, cosa che gli aprì la strada per una carriera da professionista nell'hockey. Al momento della scelta decisiva, optò però per le luci della ribalta, complice un infortunio alla mano che ne pregiudicò la carriera sportiva.

Durante gli anni delle superiori ha cambiato quattro scuole. Etichettato come poco intelligente, nessuno si era accorto che le sue difficoltà scolastiche, in realtà, erano dovute a un disturbo di lettura: l'attore infatti è dislessico[7]. Per questo Reeves ha deciso di abbandonare gli studi a 17 anni, senza conseguire mai il diploma di scuola superiore[8]. Fino alla maggiore età visse a Toronto con la madre, dove frequentò dei corsi di recitazione. Per mantenersi, lavorò come affilatore di pattini da ghiaccio, boscaiolo e per un anno fu anche dipendente di un negozio di pasta.

Primi ruoli[modifica | modifica wikitesto]

Reeves suscitò l'attenzione della critica nel 1986 per il film I ragazzi del fiume, ma il suo primo ruolo da protagonista fu, sempre nel 1986, nei film sul mondo dell'hockey Spalle larghe, con Rob Lowe, e Giustizia violenta, con Kiefer Sutherland e Joe Spano. Il primo successo fu il film Bill & Ted's Excellent Adventure, del 1989, seguito (sull'onda del successo) da Bill & Ted's Bogus Journey (1991). L'attore, alto 185 cm, nel 1995 fu incluso dalla rivista statunitense People tra le 50 persone più belle del mondo, e la rivista di cinema inglese Empire lo ha collocato più volte nella lista dei 100 attori più sexy della storia del cinema (alla diciassettesima posizione nel 1995 e alla ventottesima nel 2007), assegnandogli pure, nel 1997, il ventitreesimo posto nella lista dei 100 attori più grandi di tutti i tempi.

Il successo[modifica | modifica wikitesto]

Keanu Reeves in Messico per l'anteprima di Ultimatum alla Terra (2009)

Il suo lavoro spazia da parti in piccoli film indipendenti come Belli e dannati di Gus Van Sant, dove interpreta un ragazzo che si prostituisce vendendosi sia a uomini sia a donne, a Point Break - Punto di rottura che lo rese famoso, per passare poi al ruolo dell'avvocato figlio del diavolo Kevin Lomax in L'avvocato del diavolo fino al ruolo di Neo, protagonista della trilogia cult di Matrix. Il ruolo di Neo, era stato inizialmente scritto dai fratelli Wachowski pensando di offrirlo Brandon Lee. In seguito alla morte di Lee, il ruolo è stato offerto a Johnny Depp e poi a Will Smith, ma entrambi rifiutarono e la scelta è successivamente ricaduta su Reeves[9]. Per i sequel Matrix Reloaded e Matrix Revolutions, ha percepito 20 milioni di dollari a film più il 15% delle entrate mondiali, per un totale di 185 milioni di dollari; è pagato tra i 15 milioni e i 20 milioni di dollari a film.

Nel 2000, ottenne la nomination al Razzie Awards nella categoria peggiore attore non protagonista per The Watcher, ripetendosi nel 2001 come peggiore interpretazione dell'anno in due film, Hardball e Sweet November - Dolce novembre.

Ha suonato il basso con la band rock Dogstar, ma il progetto è andato poi "in ibernazione". Dal 2002 ha suonato il basso in una band chiamata Becky con l'ex batterista dei Dogstar, Robert Mailhouse, il chitarrista Paulie Kosta e la cantante Rebecca Lord. All'inizio del 2005 ha annunciato di aver lasciato la band e la carriera musicale.

La stella della Hollywood Walk of Fame

Nell'aprile 2008 è uscito nelle sale americane La notte non aspetta un film di David Ayer tratto da un romanzo di James Ellroy. Il film è successivamente uscito nelle sale italiane il 27 giugno 2008. A dicembre del 2008 è stato pubblicato il remake del classico di fantascienza del 1951 Ultimatum alla Terra, in cui Keanu ricopre il ruolo del protagonista, l'alieno Klaatu, mentre al Festival di Berlino 2008 è stato presentato La vita segreta della signora Lee, scritto e diretto da Rebecca Miller, dove Keanu ha recitato al fianco di Robin Wright, Winona Ryder e Monica Bellucci.

In un sondaggio realizzato nel 2006 dal sito di intrattenimento statunitense Entertainment Tonight, Keanu fu incluso nella lista delle "10 star cinematografiche più amate d'America". Il 31 gennaio 2005 ha ricevuto una stella sulla Hollywood Walk of Fame. In quell'occasione, tra i vari annunci di congratulazioni pubblicati sui giornali di Los Angeles ce ne fu uno firmato "Sandy B." (cioè Sandra Bullock, la sua partner in Speed), in cui l'attrice si congratulava con lui e si aspettava che lui facesse la stessa cosa quando avrebbe ricevuto una stella; qualche settimana dopo Sandra ricevette la sua stella e si ritrovò una pagina di congratulazioni firmata da Keanu Reeves. Nel 2016 è protagonista, accanto a Renée Zellweger, del thriller Una doppia verità[10].

Ha prestato la sua voce e la sua immagine, per la realizzazione del videogioco Cyberpunk 2077, prodotto dalla casa CD Projekt RED, in uscita nel 2020.

Nel settembre 2019, viene annunciato che è in programma un quarto film di Matrix, dove torneranno Reeves e Carrie-Anne Moss.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Si fidanzò nel 1999 con l'attrice Jennifer Syme, e, un anno dopo, nacque la loro primogenita, che morì però pochi giorni dopo per una malformazione cardiaca congenita. Dopo questo evento la coppia si lasciò[11]. Il 2 aprile 2001 Jennifer morì in un incidente stradale, quando, dopo essere stata riaccompagnata a casa dopo una festa data da Marilyn Manson, fu richiamata dal cantante per tornare un attimo alla festa e si mise alla guida, nonostante non fosse in condizioni di condurre l'automobile, poiché aveva in corpo un mix di antidepressivi e anestetici.

Grande appassionato di moto, nel 2011 ha fondato, in società con il preparatore Gard Hollinger, la Arch Motorcycle.[12]

Ha scritto un libretto di poesie intitolato Ode to Happiness[13].

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

È protagonista di diversi meme, tra cui Sad Keanu, in cui è raffigurato seduto su una panchina e triste mentre mangia un tramezzino in un parco, Conspiracy Keanu[14], in cui l'espressione spaventata di un giovanissimo Reeves, tratta da una scena del film Bill & Ted's Excellent Adventure del 1989, viene abbinata a domande di stampo complottistico e pseudofilosofico, e Immortal Keanu, in cui viene chiamato "immortale" per via di una somiglianza con figure storiche come Carlo Magno e Paul Mounet e per via del fatto che non mostra i segni del tempo sul suo viso[15]. Un altro meme in cui è raffigurato vede lui in posa frontale proveniente dalla sua apparizione all'E3 2019 per la presentazione del gioco Cyberpunk 2077. Una variante vede, accanto a lui, un altro Keanu Reeves, ma in miniatura, chiamato Mini Keanu.[senza fonte]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Fumetti[modifica | modifica wikitesto]

  • A luglio 2020 è stato annunciato che Reeves sta realizzando un fumetto insieme all'autore canadese Matt Kindt e all'artista italiano Alessandro Vitti[16]. Il titolo dell'opera è BRZRKR e viene pubblicato dai Boom!Studios sotto forma di limited-series di 12 albi il cui primo numero è disponibile nelle fumetterie dal 7 ottobre 2020[16]. I successivi vengono distribuiti con periodicità mensile[16]. Si tratta di una storia che vede come protagonista un guerriero immortale reduce da migliaia di anni di battaglie[16]. Ora serve il Governo degli Stati Uniti e si ritrova ad affrontare la vita come una sorta di maledizione. Le sue origini sono avvolte nel mistero anche se la sua natura immortale pare sia dovuta al padre, forse un essere mitologico del passato. L'idea per il personaggio è dello stesso Reeves e le sue sembianze sono state modellate dal disegnatore Vitti sulla fisionomia dell'attore[16]. Per quanto riguarda lo sviluppo delle story-line riguardanti lo spionaggio e le cospirazioni governative sono affidate all'esperto fumettista Matt Kindt, il quale si è dedicato alla stesura dei testi mentre Reeves si è concentrato nel concepire le scene d'azione e la back story del protagonista[16]. Si pensa già ad un probabile adattamento in un film con protagonista lo stesso Keanu Reeves[16]. Il progetto potrebbe essere sviluppato dalla Universal Pictures (per il grande schermo) o da Netflix (per lo streaming)[16]. Queste due strade sarebbero entrambe favorite visti gli accordi di partnership già in essere tra la casa editrice Boom!Studios e i due colossi dell'intrattenimaento[16].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Keanu Reeves è stato doppiato da:

  • Luca Ward in L'avvocato del diavolo, Matrix, Le riserve, The Watcher, The Gift, Sweet November - Dolce novembre, Hardball, Matrix Reloaded, Matrix Revolutions, Constantine, A Scanner Darkly - Un oscuro scrutare, La casa sul lago del tempo, La notte non aspetta, Ultimatum alla Terra, La vita segreta della signora Lee, Man of Tai Chi, John Wick, Nell'ombra di un delitto, The Bad Batch, Una doppia verità, John Wick - Capitolo 2, Destinazione matrimonio, Siberia, John Wick 3 - Parabellum, Between Two Ferns - Il film, SpongeBob - Amici in fuga
  • Francesco Prando in Molto rumore per nulla, Due mariti per un matrimonio, Piccolo Buddha, Speed, Johnny Mnemonic, Il profumo del mosto selvatico, Reazione a catena, Tutto può succedere - Something's Gotta Give, Henry's Crime, Generation Um..., 47 Ronin, Knock Knock, Fino all'osso, Replicas, Finché forse non vi separi
  • Andrea Ward ne I ragazzi del fiume, Parenti, amici e tanti guai
  • Pino Insegno in Belli e dannati, Cowgirl - Il nuovo sesso
  • Sandro Acerbo in Dracula di Bram Stoker, Thumbsucker - Il succhiapollice
  • Nanni Baldini in Giustizia violenta
  • Loris Loddi ne Il fantastico mondo dei giocattoli
  • Massimo Rossi in Le relazioni pericolose
  • Marco Mete in Ti amerò... fino ad ammazzarti
  • Fabrizio Manfredi in Zia Giulia e la telenovela
  • Mauro Gravina in Point Break - Punto di rottura
  • Riccardo Rossi in Un mitico viaggio
  • Francesco Pannofino in Freaked - Sgorbi
  • Fabio Boccanera in L'ultima volta che mi sono suicidato
  • Lorenzo Scattorin in The Neon Demon

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Come da scheda su IMDb
  2. ^ Biografia di Keanu Reeves in inglese (1964-), Film Reference. URL consultato il 10 maggio 2008.
  3. ^ NEHGS - Articles Archiviato il 21 aprile 2010 in Internet Archive.
  4. ^ Go Lisbon: Familiar Faces with a Portuguese Background in American Arts and Entertainment, Go Lisbon. URL consultato il 10 gennaio 2008.
  5. ^ Keanu Reeves, Hello magazine. URL consultato il 10 maggio 2008.
  6. ^ De La Salle Oaklands College, su delasalleoaklands.ca. URL consultato il 10 maggio 2008.
  7. ^ Velvet | Keanu Reeves, su velvet.repubblica.it. URL consultato il 16 dicembre 2015.
  8. ^ https://movies.yahoo.com/person/keanu-reeves/biography.
  9. ^ Keanu Reeves: con John Wick torna in sala il sex symbol malinconico, su Movieplayer.it. URL consultato il 12 dicembre 2015.
  10. ^ Una doppia verità. trailer e manifesto del film con Keanu Reeves, su mondofox.it, 18 maggio 2017. URL consultato il 2 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 1º giugno 2017).
  11. ^ Keanu Reeves, oltre il destino, tra salite e discese il ritorno di un mito - IlGiornaleWeb, su www.ilgiornaleweb.it. URL consultato il 26 dicembre 2015.
  12. ^ Keanu Reeves: Sono un motociclista vero, non uno da weekend, su www.moto.it. URL consultato il 12 dicembre 2015.
  13. ^ Keanu Reeves: «Sono un uomo in fuga» - Grazia.it, su Grazia. URL consultato il 13 dicembre 2015.
  14. ^ (EN) Conspiracy Keanu, Know Your Meme.
  15. ^ The Tonight Show Starring Jimmy Fallon, Keanu Reeves Almost Changed His Name to Chuck Spadina, 24 giugno 2017. URL consultato il 20 novembre 2018.
  16. ^ a b c d e f g h i (EN) Keanu Reeves is writing comic books now. URL consultato il 18 luglio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN85367902 · ISNI (EN0000 0001 2142 0774 · SBN IT\ICCU\RAVV\088872 · Europeana agent/base/146866 · LCCN (ENn88034828 · GND (DE119230453 · BNF (FRcb139434928 (data) · BNE (ESXX1260777 (data) · NLA (EN35468583 · NDL (ENJA00621354 · WorldCat Identities (ENlccn-n88034828