Dialetto sudtirolese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dialetto sudtirolese (Südtirol(er)isch / Sîdtiroul(er)isch)
Parlato in Italia Italia
Regioni Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
(Stemma Südtirol.svg Provincia autonoma di Bolzano)
Persone 335.000 circa
Classifica Non nelle prime 100
Scrittura Latina
Filogenesi Indoeuropee
 Germaniche
  Occidentali
   Tedesco
    Alto-tedesco
     Bavarese
      Bavarese meridionale
Statuto ufficiale
Nazioni nessuna nazione
Regolato da nessuna regolazione ufficiale
Codici di classificazione
ISO 639-2 gem (altre lingue germaniche)
ISO 639-3 bar  (EN)
SIL bar  (EN)
Dialetti tedeschi.png
Dialetti tedeschi in basso, Bavarese meridionale (che include il dialetto sudtirolese) in blu scuro

Il dialetto sudtirolese[1] (in tedesco Südtirolerisch o Südtirolisch, nel dialetto locale Südtiroulerisch o Sîdtiroul(er)isch) è un vernacolo tedesco diffuso in Italia tra la popolazione germanofona dell'Alto Adige. Fa parte dei cosiddetti dialetti austrobavaresi e ha molti tratti in comune con il tedesco austriaco.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Il 69,15% degli abitanti della provincia di Bolzano è di madrelingua tedesca. Nella vita privata ed anche pubblica predomina il dialetto sudtirolese, mentre il tedesco standard nella sua variante austriaca rimane l'idioma insegnato a scuola, usato nella comunicazione scritta e nelle occasioni ufficiali. Pertanto esiste una situazione di diglossia.

Dal punto di vista linguistico il dialetto sudtirolese è omogeneo a quello nordtirolese, e viene classificato come bavarese meridionale.[2] In questo senso sarebbe più corretto parlare di un unico dialetto tirolese, al di qua e al di là del Brennero.

La parlata sudtirolese ha comunque dei tratti che la distinguono, in particolare per le influenze dall'italiano. Nel corso del tempo si è arricchita di parole italiane, spesso assenti nel tedesco standard e austriaco.


Colore verde: Maggioranza di lingua tedesca
Colore rosso: Maggioranza di lingua italiana
Colore blu: Maggioranza di lingua ladina

Dialetto e bilinguismo[modifica | modifica sorgente]

Il dialetto sudtirolese è molto diverso dal tedesco standard: per es. "Wås isch'n des" ("Che cos'è") corrisponde a "Was ist denn das", "I woas nett" ("Non lo so") a "Ich weiss es nicht". Inoltre esistono notevoli varietà linguistiche tra le diverse microregioni della provincia, tant'è che per esempio il dialetto pusterese si differenza sensibilmente da quello usato in Val Venosta. In effetti le isoglosse delle parlate tirolesi seguono un andamento nord-sud, facendo assimilare il pusterese più al dialetto della valle dell'Inn, e il venostano al distretto di Landeck, che non fra di loro.[3] Le parlate linguisticamente più conservative si riscontrano nelle valli laterali, come per es. la Valle Aurina, la Val d'Ultimo o la Val Sarentina, mentre nei centri urbanizzati la tendenza all'omologazione sulla scorta del tedesco standard è più forte.[4]

Ad ogni modo i vari dialetti tirolesi, come la maggior parte dei dialetti austrobavaresi, sono tra loro mutualmente intelligibili e i loro parlanti riescono a comunicare anche parlando nel rispettivo dialetto.

L'uso prevalente del vernacolo fa sì che la popolazione di lingua italiana, che a scuola studia come seconda lingua solo il tedesco standard, incontri spesso notevoli difficoltà a comunicare con i conterranei di lingua tedesca, che nei rapporti sociali usano abitualmente più il dialetto che non il tedesco standard (percepito come lingua "colta" e distante dalla vita quotidiana); per i germanofoni sembra non si verifichi invece il fenomeno inverso, perché gli altoatesini italofoni, provenienti da regioni diverse, nella vita quotidiana usano per lo più l'italiano standard, e cioè l'italiano insegnato come seconda lingua nelle scuole in lingua tedesca. Tuttavia, anche fra le giovani generazioni italofone, è sempre più diffusa la conoscenza del vernacolo sudtirolese.

Dialetto e letteratura[modifica | modifica sorgente]

Diversi autori altoatesini di lingua tedesca, fra cui Norbert Conrad Kaser e Joseph Zoderer, hanno usato il dialetto sudtirolese al posto del tedesco standard in alcune loro opere. Si tratta generalmente di testi di lirica.[5]

Parole di origine italiana[modifica | modifica sorgente]

Sudtirolese[6] Tedesco standard Italiano
magari vielleicht magari
secco echt? secco
Fraktion (termine già austriaco) Ortsteil frazione comunale
Kondominium Mehrfamilienhaus, Appartments condominio
Identitätskarte (termine già austriaco) Personalausweis carta d'identità
Aranciata Orangeade aranciata
Spremuta Frischgepresster Fruchtsaft spremuta
Amaro Schnaps amaro
Kono Eiswaffel cono
Tschelati Eis gelato
Corriera Omnibus corriera
Melanzane(/i) Aubergine (Germania,Svizzera) / Melanzani (Austria) melanzana
Zukkini Gartenkürbis, Zucchini zucchina
Peperoni (anche in Svizzera) Paprika, Pfefferoni peperone
Kozze Miesmuscheln cozza
Gamberetti Garnele gamberetto
Pasta Nudeln pasta
Panino belegtes Brötchen, in Austria belegte Semmel panino
Sugo Tomatensauce, in Austria anche Sugo sugo
Koperto (si riferisce al coperto da pagare al ristorante) Tischgedeck coperto
Targa Nummernschild, Autokennzeichen, Nummerntafel (Austria) targa
Furgone Lieferwagen, Lastwagen furgone
Kammion LKW camion
Motorino Mofa, Moped motorino / scooter
Kollaudo Abnahme collaudo
Revision (anche in Svizzera) TÜV revisione
Miscela Benzingemisch miscela
Multa Geldstrafe, Strafe, Strafbescheid, Strafmandat (Austria) multa
Verbale Protokoll verbale
Patent Führerschein patente
Fogliorosa provisorische Fahrerlaubnis foglio rosa
Skwillo/Squillo Telefonanruf squillo
Linie Telefonleitung linea telefonica
Messatscho Kurzmitteilung, SMS messaggio
Lunapark Vergnügungspark, in Austria e Svizzera anche Lunapark luna park
Hydrauliker Installateur, Klempner (Germania) idraulico
Skontrino Kassenzettel/Quittung, in Austria Kassabeleg scontrino
Skonto Rabatt sconto
Bustapaga Lohntüte, in Austria Gehaltssackerl busta paga
Stammrolle Fixe Stelle posto di ruolo
Kaparra Anzahlung caparra
Kanutscha Trinkhalm cannuccia
Tessera Ausweis tessera

L'uso delle parole italiane, od adattate dall'italiano, è ormai invalso nel linguaggio quotidiano, soprattutto nei centri urbani, dove la presenza di altoatesini di lingua italiana è più forte. Anche nel linguaggio amministrativo vengono usati spesso termini italiani, in luogo dei corrispettivi tedeschi.

Degna di nota, nella lingua parlata quotidianamente (quindi quella più viva), l'abitudine (mediamente diffusa) di colorire le frasi anche attraverso l'utilizzo di espressioni scurrili ed imprecazioni italiane, tra cui anche bestemmie, le quali non troverebbero altrettanto fantasioso corrispettivo nel tedesco standard. Due esempi sono l'uso delle parole "drkazzt/inkazziert" (incazzato) e l'uso della parola "fregiert" (leggi: freghiert), evidentemente derivata dall'italiano “fregato“. Inoltre è frequente l'uso dell'intercalare "dai" nelle frasi in dialetto sudtirolese.

Nel linguaggio giovanile sudtirolese, parole italiane vengono usate per provocare o per scherzare sulla propria scarsa conoscenza dell'italiano, ed un esempio è chiamare i propri amici con il termine "ragazzi": in tirolese si userebbe "Buabn", ovvero appunto ragazzi, oppure "Mandr" ovvero signori.

Tra il 2002 e il 2005 la casa editrice tedesca Egmont Ehapa Verlag ha pubblicato in dialetto sudtirolese tre volumi a fumetti della serie Asterix (Mundart - Asterix af Sidtiroulerisch), dal titolo Asterix ba d'r Naia (n. 48 del settembre 2002 - titolo italiano Asterix legionario), Asterix isch kesslun (n. 53 del settembre 2003 - titolo italiano Asterix e il paiolo) e Olls Lai Lolli (n. 60 dell'agosto 2005 - titolo italiano Asterix e la zizzania).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Riconoscendo l'arbitrarietà delle definizioni, nella nomenclatura delle voci viene usato il termine "lingua" se riconosciute tali nelle norme ISO 639-1, 639-2 o 639-3. Per gli altri idiomi viene usato il termine "dialetto".
  2. ^ Zambelli 2004, pp. 8-9
  3. ^ Egon Kühebacher, Zur Dialektgeographie des Ahrntales, in "Der Schlern", 52, 1978, pp. 428-448.
  4. ^ Franz Lanthaler; Annemarie Saxalber, Die deutsche Standardsprache in Südtirol, in Rudolf Muhr; Richard Schrodt; Peter Wiesinger (a cura di), Österreichisches Deutsch. Linguistische, sozialpsychologische und sprachpolitische Aspekte einer nationalen Variante des Deutschen, Vienna, Hölder-Pichler-Tempsky, 1995, pp. 287–304.
  5. ^ Sigurd Paul Scheichl, Probleme einer tirolischen Literaturgeschichte der jüngsten Zeit, in «Der Schlern», 57, 1983, pp. 517-532.
  6. ^ Termini italiani o adattati dall'italiano

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Alto Adige Portale Alto Adige: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Alto Adige