Dialetti della lingua tedesca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I dialetti della lingua tedesca si dividono in due gruppi fondamentali:

  1. dialetti derivati dall'alto tedesco antico (Althochdeutsch) che nel corso del VI secolo hanno subito la seconda rotazione consonantica
  2. altri dialetti derivati dalle lingue germaniche che non hanno partecipato al fenomeno linguistico di cui sopra o vi hanno partecipato solo in parte e genericamente definiti "basso-tedesco" (Niederdeutsch).

Dialetti derivati dall'alto-tedesco antico[modifica | modifica wikitesto]

I dialetti del tedesco superiore

Tedesco superiore (Oberdeutsch)[modifica | modifica wikitesto]

  1. Bavarese (Bairisch)
    • Bavarese meridionale (Südbairisch) parlato anche dalla comunità tedescofona dell'Alto Adige, dove presenta la particolarità di includere alcuni termini propri del lessico italiano.
    • Bavarese centrale o danubiano (Mittelbairisch o Donaubairisch).
      • Salisburghese (Salzburgisch), parlato a Salisburgo
    • Bavarese settentrionale (Nordbairisch o Oberpfälzerisch).


  1. Svevo-alemanno (Schwäbisch-Alemannisch)

[senza fonte] In Svizzera si parlano diverse varianti dialettali del tedesco superiore; infatti mentre la lingua scritta è di solito il tedesco standard, nella lingua parlata si usa spesso una variante dialettale nota come svizzero-tedesco (Schweizerdeutsch). Gruppi di parlanti dialetti del tedesco superiore si trovano anche in Brasile e in Venezuela. Una di queste versioni è il Paraná-Wolga-Deutsch.

Dialetti dell'area intermedia (francone superiore)[modifica | modifica wikitesto]

Il francone orientale (Ostfränkisch) è parlato in Baviera settentrionale. Se ne distinguono alcune varianti, per esempio:


Il francone meridionale (Südfränkisch o Südrheinfränkisch) è parlato nelle regioni di Karlsruhe e di Heidelberg.

I dialetti del tedesco centrale

Tedesco centrale (o mediano, Mitteldeutsch)[modifica | modifica wikitesto]

  1. Tedesco centrale occidentale (Westmitteldeutsch)
    • Medio francone (Mittelfränkisch)
    • Francone del Reno (Rheinfränkisch)
      • dialetto del Palatinato (Pfälzisch)
      • Lothringer Platt parlato in Francia nella regione della Lorena
    • Assiano centrale (Mittelhessisch)
    • Nordhessisch
    • Assiano orientale (Osthessisch)
  2. Tedesco centrale orientale (Ostmitteldeutsch)

L'Unserdeutsch è una lingua creola basata sul tedesco centrale orientale, parlata da un ristretto numero di persone in Papua Nuova Guinea e quasi estinta.

Dialetti del basso-tedesco[modifica | modifica wikitesto]

I dialetti del basso-tedesco
  1. Basso sassone (Niedersächsisch)
    • Westfalico (Westfälisch)
    • Ostfälisch
    • Basso sassone settentrionale (Nordniedersächsisch)
    • Nederlands Nedersaksisch
  2. Basso tedesco orientale (Ostniederdeutsch)
    • Meclenburghese-pomerano (Mecklenburgisch-Pommersch).
    • Brandeburghese (Mark-Brannenborger Platt)
    • Basso prussiano (Niederpreußisch)
    • Pomerano orientale (Ostpommersch , variante parlata anche in Brasile da immigrati tedeschi).

Alcuni linguisti fanno ricadere nella categoria dei dialetti di lingua tedesca anche i dialetti parlati nei Paesi Bassi e nel Belgio in quanto la lingua neerlandese è strettamente imparentata con il tedesco. Per cui si dà di seguito la lista di altre varianti del Basso Tedesco, che vanno sotto la dicitura di Basso Francone, con l'avviso che comunque sono parlate olandesi.

  1. Basso francone (Niederfränkisch)

Il Limburghese, una lingua riconosciuta dai Paesi Bassi, è ritenuto dai linguisti germanici una variante del basso francone, mentre per i linguisti olandesi e belgi è una variante del "tedesco centrale orientale".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ludwig Erich Schmitt (editore): Germanische Dialektologie. Franz Steiner, Wiesbaden 1968, p. 143

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]