Aeroporto di Palermo-Punta Raisi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Aeroporto Punta Raisi)
Aeroporto di Palermo-Punta Raisi
Vista aerea dell'aeroporto
Vista aerea dell'aeroporto
IATA: PMO – ICAO: LICJ
Descrizione
Nome impianto Aeroporto di Palermo "Falcone e Borsellino"
Tipo Civile
Esercente Gestione Aeroporto Palermo S.p.A.
Stato Italia Italia
Regione Sicilia Sicilia
Posizione 35 km da Palermo
Base Spagna Volotea
Irlanda Ryanair
Spagna Vueling
Italia AirOne
Costruzione 1960
Altitudine AMSL 19 m
Coordinate 38°10′53″N 13°05′58″E / 38.181389°N 13.099444°E38.181389; 13.099444Coordinate: 38°10′53″N 13°05′58″E / 38.181389°N 13.099444°E38.181389; 13.099444
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
LICJ
Sito web www.gesap.it
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
07/25 3.326m
PAPI-ILS
02/20 2.068m
PAPI-ILS-VOR
Statistiche
Passeggeri in transito 4.349.672 (2013)

[senza fonte]

L'Aeroporto di Palermo-Punta Raisi (IATA: PMO, ICAO: LICJ) è un aeroporto italiano situato a 35 km a ovest della città di Palermo, lungo la strada statale 113 Settentrionale Sicula, ora affiancata dalla autostrada A29 in direzione di Trapani, nel territorio del comune di Cinisi. È il terzo aeroporto del Sud Italia per numero di passeggeri dopo quelli di Catania e Napoli[1]. La struttura, intitolata alla memoria di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino,[2] è dotata di due piste in asfalto lunghe 3326 m e 2068 m. L'aeroporto,può ospitare i grandi aerei di linea,come il boeing 747 o il boeing 767. L'aeroporto è collegato con voli giornalieri con le principali città italiane: Roma, Milano, Napoli, Bologna, Torino, Venezia, Bergamo, Pisa, Treviso, Verona e con le isole di Lampedusa e Pantelleria[3]. Per quanto riguarda le città europee, è collegato giornalmente con Londra-Stansted e Londra-Gatwick, Parigi-Orly, Bruxelles-National e con Madrid-Barajas. Sullo scalo palermitano è presente una consistente attività charter.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La storia dell'aeroporto risale al 1953, data di fondazione della società Consorzio Autonomo per l'Aeroporto di Palermo, costituito per sostituire l'allora scalo cittadino, l'aeroporto di Boccadifalco, che all'epoca era il terzo scalo nazionale e non era più adeguato alle esigenze di traffico, con sempre più pressanti richieste di voli nazionali ed internazionali.

Il sito inizialmente scelto per la costruzione del nuovo aeroporto era compreso tra la zona di Aspra e quella di Acqua dei Corsari, a ridosso della zona sud della città; questo avrebbe reso l'aerostazione più facilmente accessibile e più vicina al centro abitato, inoltre la zona sarebbe stata meno soggetta a problemi legati alle raffiche di vento. Il consorzio autonomamente decise invece di costruire l'aeroporto nel territorio del comune di Cinisi, nella zona soprannominata Punta Raisi, in opposizione a tutti i tecnici che avevano dato parere negativo. La costruzione dell'aeroporto avvenne nelle vicinanze del territorio del boss mafioso Gaetano Badalamenti, su indicazione dello stesso Don Tano, al fine di permettere un miglior controllo nell'esportazione della droga in America. Badalamenti creò un redditizio business fornendo il materiale roccioso per la costruzione dell'Aeroporto di Punta Raisi di Palermo, caduto nella sfera di influenza della famiglia di Cinisi.

Nel 1956 venne presentato il progetto esecutivo alla Regione Siciliana e successivamente al Ministero dei Trasporti.

Il progetto originale contava due piste parallele, una di rullaggio ed una strumentale. L'opera venne inaugurata all'inizio del 1960 e subito si presentarono alcuni problemi, tra i quali la presenza di forti venti meridionali di scirocco che condizionavano partenze ed atterraggi. Per questa ragione venne progettata un'ulteriore pista trasversale rispetto alle altre due.

In occasione del campionato mondiale di calcio 1990, vennero iniziati negli anni ottanta vari ed imponenti lavori. Si progettò infatti una nuova aerostazione più grande e moderna. Per collegare più velocemente la nuova aerostazione al centro abitato, si pensò ad un raccordo ferroviario che unisse l'aeroporto alla linea ferroviaria per Trapani. I lavori sulla nuova aerostazione però vennero avviati molto tardi, nel 1987, e non si riuscì a rispettare la data dell'inizio dei mondiali, la nuova aerostazione infatti venne inaugurata nell'estate del 1995. Ciò nonostante, in occasione dei mondiali di calcio, l’aerostazione fu puntualmente adeguata all’evento sportivo con sistemazione a verde, aree di accoglienza mirate e una speciale sala vip, realizzate dal designer Francesco Buffa. I lavori per il collegamento ferroviario invece partiranno soltanto dieci anni dopo e vennero completati nel 2001.

La nuova aerostazione inaugurata nel 1995 si trova a poca distanza dalla precedente, che da allora venne chiusa ed utilizzata per motivi di servizio e scalo merci.

Nel 2001 fu inaugurata una diramazione della ferrovia Palermo-Trapani, che termina al piano -1 dell'aerostazione (stazione di Punta Raisi); la linea è servita dai convogli del servizio ferroviario metropolitano di Palermo, che serve il centro cittadino con varie fermate intermedie.

La vecchia aerostazione viene utilizzata per un breve periodo tra il 2004 ed il 2006 come area arrivi in concomitanza con la ristrutturazione di alcune aree dell'aeroporto, infine a partire dal 2007 parte della vecchia aerostazione è stata modificata per accogliere il servizio di autonoleggio.

Nel 2009 il CIPE e la Regione Siciliana hanno stanziato circa 200 milioni di euro per la ristrutturazione totale dell'aerostazione e per la creazione di nuove strutture di supporto.[4].

Nell'agosto 2012 la compagnia aerea siciliana Wind Jet mette gli aerei a terra per via dei suoi problemi finanziari, comportando la chiusura delle basi di Catania, Rimini e Palermo[5]. Pochi mesi dopo, il 23 ottobre 2012 la compagnia aerea Volotea annuncia la base di Palermo in cui verranno posizionati 2 Boeing 717 che opereranno verso 13 destinazioni.

Dal 18 dicembre 2013 l'aeroporto di Palermo è diventato base della compagnia aerea low cost Ryanair, che ha basato sullo scalo palermitano 2 Boeing 737[6].

A partire da aprile 2014 anche Air One, la smart carrier di Alitalia, aprirà una base a Palermo e baserà 2 Airbus 320.

Il 29 gennaio 2014 la compagnia aerea spagnola Vueling, in una conferenza stampa tenutasi a Palermo, annuncia che aprirà una nuova base a Palermo (la terza in Italia dopo Roma e Firenze) con voli per Roma Fiumicino e Firenze Peretola.

Ad oggi è base per 4 compagnie aeree.

Incidenti[modifica | modifica sorgente]

Questi gli incidenti aerei che hanno coinvolto l'aeroporto:

  • 5 maggio 1972, lo schianto di Montagna Longa del Volo Alitalia 112, in questa occasione morirono tutte le 115 persone che si trovavano sull'aeroplano;
  • 23 dicembre 1978, il disastro di Punta Raisi (Volo Alitalia AZ 4128), quando avvenne lo schianto a mare del Douglas DC-9 che causò la morte di 108 persone a bordo del velivolo e 21 sopravvissuti;[7]
  • 27 settembre 1989, l'incidente del DC9 della ATI diretto a Milano con 102 persone a bordo, che in fase di decollo sulla pista 07-25 perde improvvisamente quota e termina la sua corsa sullo sterrato a poche decine di metri dal mare: il bilancio finale è di 2 feriti lievi;
  • 24 settembre 2010, l'incidente del volo IV 243, proveniente da Roma Fiumicino operato da un Airbus 319-132 della Wind Jet, marca EI-EDM, che in atterraggio è uscito fuori pista, rompendo completamente il carrello principale e comportando l'evacuazione dei passeggeri attraverso gli scivoli con un bilancio finale di pochi feriti lievi.

Statistiche di traffico[modifica | modifica sorgente]

Punta Raisi.jpg
Ponte mobile
  2009 2010 2011 2012 2013 2014
Gennaio 261.300 259.764 298.581 278.129 242.761 254.152
Febbraio 242.972 237.672 255.618 235.850 218.288 225.748
Marzo 300.118 299.932 369.933 314.536 282.682 293.934
Aprile 400.323 352.726 438.736 412.169 366.139 382.660
Maggio 406.432 399.466 461.702 434.710 415.255 428.965
Giugno 399.155 399.918 467.980 460.006 431.068 451.748
Luglio 472.478 458.115 533.137 512.016 487.107 513.917
Agosto 518.746 519.326 566.655 528.035 503.808
Settembre 430.046 418.097 513.085 459.749 454.826
Ottobre 352.235 371.824 434.601 373.363 367.217
Novembre 266.788 298.861 304.335 292.750 273.318
Dicembre 299.970 330.649 325.372 284.058 298.883
TOTALE

(Variazione su anno precedente)

4.376.143

-

4.367.342

Red Arrow Down.svg -0,2%

4.992.798

Green Arrow Up.svg +14,3%

4.608.533

Red Arrow Down.svg -7,7%

4.349.672

Red Arrow Down.svg -5,6%

1.585.459

Green Arrow Up.svg +3,6%

Fonte: Assaeroporti

Passeggeri (anni precedenti)

  • 2.886.775 (1999)
  • 3.199.782 (2000) Green Arrow Up.svg10.8%
  • 3.175.513 (2001) Red Arrow Down.svg0.8%
  • 3.515.102 (2002) Green Arrow Up.svg10.7%
  • 3.633.018 (2003) Green Arrow Up.svg3.4%
  • 3.759.978 (2004) Green Arrow Up.svg3.5%
  • 3.810.860 (2005) Green Arrow Up.svg1.4%
  • 4.280.614 (2006) Green Arrow Up.svg11.5%
  • 4.511.165 (2007) Green Arrow Up.svg5.7%
  • 4.446.142 (2008) Red Arrow Down.svg1.4%
  • 4.376.143 (2009) Red Arrow Down.svg1.6%
  • 4.367.342 (2010) Red Arrow Down.svg0.2%
  • 4.992.798 (2011) Green Arrow Up.svg14.3%
  • 4.608.533 (2012) Red Arrow Down.svg7.7%
  • 4.349.672 (2013) Red Arrow Down.svg5.6%
  • 1.585.459 (2014) Green Arrow Up.svg3,6%

Progetti per l'aeroporto[modifica | modifica sorgente]

Sala imbarco

L'aeroporto è l'undicesimo scalo italiano per numero di passeggeri. Sono previste operazioni di ampliamento e ammodernamento.

Gesap, la società di gestione aeroportuale del capoluogo siciliano, ha messo a punto un piano di sviluppo che prevede finanziamenti finalizzati all'incremento della sicurezza nel terminal, l'ampliamento dell'attuale area di imbarco-sosta a una superficie di 15000 m², 10000 m² per le aree commerciali, 14000 m² per gli spazi operativi delle compagnie aeree, ampliamento della seconda pista, 7000 posti auto, nuove vie di accesso all'aeroporto.

È previsto un allungamento verso il mare della pista 02/20 per uniformarla in lunghezza alla pista 07/25. Verranno inoltre create nuove ed ampie aree commerciali, un albergo, un centro congressi da circa 2000 posti.

Sono in corso i lavori per la realizzazione della nuova hall arrivi, per la palazzina che accoglierà gli uffici della Gesap, per la terza sala check-in e per l'ampliamento dei piazzali di sosta per gli aeromobili.

Collegamenti[modifica | modifica sorgente]

Stazione passante ferroviario urbano Punta Raisi

L'aeroporto dista circa 35 km da Palermo. Provenendo dalla città, bisogna percorrere l'Autostrada A29 in direzione Trapani, uscire allo svincolo “Punta Raisi - Aeroporto Falcone e Borsellino" e seguire le indicazioni per l'aeroporto. Se si arriva da Trapani, bisogna percorrere in direzione Palermo l'Autostrada A29 ed uscire al medesimo svincolo “Punta Raisi - Aeroporto Falcone e Borsellino”.

L'aeroporto può essere raggiunto anche in treno: il servizio Trinacria Express (servizio ferroviario metropolitano di Palermo) collega la città di Palermo direttamente con il terminal dell'aeroporto in 45 minuti circa; il costo del biglietto è di 5.80 €.

Infine è possibile muoversi tra Palermo e l'aeroporto in taxi o autobus.

  • Treno Trinacria Express Palermo Aeroporto - Palermo Centrale
  • Biglietteria Prestia e Comandè Palermo Aeroporto - Palermo Centrale
  • Biglietteria Segesta Autolinee Palermo Aeroporto - Trapani
  • Biglietteria Sal Autolinee Licata Palermo Aeroporto - Agrigento, Porto Empedocle
  • Biglietteria Autolinee Gallo Palermo Aeroporto - Menfi, Ribera, Sciacca
  • Autostrada A29 Italia A29 Palermo - Mazara del Vallo
  • TaxiTaxi

Compagnie aeree e destinazioni[modifica | modifica sorgente]

Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere aggiornata.

Voli di linea[8][modifica | modifica sorgente]

(Istanbul-Atatürk)

(Lisbona)

Handlers[modifica | modifica sorgente]

  • Consorzio PAE MAS
  • GH Palermo (GESAP)

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Multimediali[modifica | modifica sorgente]

Video
Audio

Note[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]