Seth Rollins

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Tyler Black)
Seth Rollins
Seth Rollins nell'aprile 2015
Seth Rollins nell'aprile 2015
Nome Colby Lopez
Ring name Gixx
Seth Rollins
Taj the Destroyer
Tyler Black
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Davenport
28 maggio 1986 (30 anni)
Residenza Davenport
Altezza dichiarata 185[1] cm
Peso dichiarato 98[1] kg
Allenatore Danny Daniels
Debutto 2005
Federazione WWE
Progetto Wrestling

Colby Lopez (Davenport, 28 maggio 1986) è un wrestler statunitense attualmente sotto contratto con la WWE, dove si esibisce con il ring name di Seth Rollins.

Ha fatto il suo debutto nel roster principale della WWE nel 2012, insieme a Dean Ambrose e Roman Reigns, come membro dello Shield. È stato una volta WWE World Heavyweight Champion, una volta WWE Tag Team Champion (con Reigns) e una volta United States Champion. È stato il vincitore dell'edizione 2014 del Money in the Bank, che ha incassato con successo nel corso del main event di WrestleMania 31. Nel 2015 ha vinto lo Slammy Award come Superstar of the Year. Mentre era nei territori di sviluppo della WWE, la Florida Championship Wrestling (FCW) e NXT, è stato FCW Grand Slam Champion e il primo NXT Champion della storia.

Prima di firmare un contratto con la WWE ha lottato con il ring name di Tyler Black nella Ring of Honor (ROH), dove ha vinto una volta il ROH World Championship e due volte il ROH World Tag Team Championship (con Jimmy Jacobs). Ha inoltre lottato in varie federazioni indipendenti come la Full Impact Pro (FIP), dove ha vinto il FIP World Heavyweight Championship, e la Pro Wrestling Guerrilla (PWG), dove ha vinto due volte il PWG World Tag Team Championship (sempre con Jacobs).

Insieme a CM Punk e Daniel Bryan è l'unico wrestler ad aver vinto sia il WWE World Heavyweight Championship che il ROH World Championship; è inoltre il primo wrestler di sempre ad aver detenuto contemporaneamente il WWE World Heavyweight Championship e lo United States Championship.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Federazioni indipendenti (2005–2006)[modifica | modifica wikitesto]

Lopez ha fatto il suo debutto nel 2005 nella Scott County Wrestling (SCW) con il ring name di Gixx. Ha lottato anche nella Independent Wrestling Association Mid-South (IWA) qualificandosi anche per il torneo Ted Petty Invitational sconfiggendo Sal Thomaselli, ma è stato eliminato da Evan Bourne nei quarti di finale il 23 settembre 2005. Ha vinto l'SCW Heavyweight Championship e l'IWA Mid-South Light Heavyweight Championship. Lopez ha poi lottato per la NWA Midwest della National Wrestling Alliance (NWA), dove ha vinto l'NWA Midwest Tag Team Championship con Marek Brave. Hanno difeso il titoli per diverso tempo contro Jayson Reign e Marco Cordova, Ryan Boz e Danny Daniels e Brett Wayne e Hype Gotti. Ha lottato anche contro A.J. Styles, venendo sconfitto.

Ha fatto una breve apparizione anche per la Total Nonstop Action Wrestling (TNA) in un tag team match con Jeff Luxon perdendo contro i Latin American Xchange (Hernandez e Homicide) in una puntata di Impact dell'ottobre 2006.

Ring of Honor (2007–2010)[modifica | modifica wikitesto]

Tyler Black ai tempi della Ring of Honor

Al pay-per-view (PPV) Man Up della Ring of Honor (ROH) nel settembre 2007, Lopez ha fatto il suo debutto con il ring name di Tyler Black attaccando i Briscoe Brothers (Jay e Mark Briscoe) insieme a Jimmy Jacobs e Necro Butcher come membro della stable "The Age of the Fall". Il trio ha lottato, insieme anche a Jack Evans, contro gli Irish Airborne in un match conclusosi in no contest quando Butcher ha attaccato l'arbitro. La stable ha successivamente iniziato una faida con Jack Evans e Ruckus culminata a Glory by Honor VI, dove hanno sconfitto Evans, Ruckus e Jigsaw. La sera dopo, Black ha sconfitto Alex Payne, ma al termine del match è stato attaccato dai Briscoe Brothers. A Final Battle 2007, Black e Jacobs hanno sconfitto i Briscoe e vinto il ROH World Tag Team Championship. Hanno perso il titolo un mese dopo, il 26 gennaio, contro Rocky Romero e Davey Richards in un fatal four-way tag team match che includeva anche Brent Albright e B.J. Whitmer e Austin Aries e Bryan Danielson.

A Take No Prisoners, Black ha sfidato senza successo Nigel McGuinness per il ROH World Championship. A Up For Grabs, Black e Jacobs hanno vinto un torneo per il ROH World Tag Team Championship, conquistando il titolo per la seconda volta. Hanno perso il titolo contro Kevin Steen e El Generico. A Death Before Dishonor VI, Black ha avuto una seconda opportunità per il ROH World Championship in un fatal four-way match contro McGuinness, Danielson e Claudio Castagnoli, ma McGuinness ha mantenuto il titolo. A Final Battle 2008, Black ha perso il match di primo sfidante contro Austin Aries; al termine del match, Jaccobs ha attaccato Black e i due hanno iniziato ua faida che si è conclusa il 26 giugno 2008 a Violenti Tendecies, dove Black lo ha sconfitto in uno steel cage match.

Black ha poi sconfitto Aries per vincere il ROH World Championship per la prima volta. Il 3 aprile ha difeso il titolo contro Aries e Roderick Strong. A Death Before Dishonor VIII, Black ha sconfitto sconfigge Davey Richards e il 20 agosto è diventato un heel ("cattivo") dopo che si diffuse la notizia che avesse firmato un contratto con la World Wrestling Entertainment (WWE). Secondo la storyline, Black voleva portare il ROH World Championship con sé nella WWE. A Glory By Honor IX, Black ha perso il titolo contro Roderick Strong in un No Disqualification match con Terry Funk come garante del rispetto delle regole; questo è stato il suo ultimo match nella ROH.

World Wrestling Entertainment/WWE[modifica | modifica wikitesto]

Territori di sviluppo (2010–2012)[modifica | modifica wikitesto]

L'8 agosto 2010 è stato riportato che Lopez aveva firmato un contratto di sviluppo con la WWE e che si sarebbe allenato nel territorio di sviluppo della WWE, la Florida Championship Wrestling (FCW). A Lopez venne anche offerto un contratto dalla TNA, ma il suo amico e rivale Evan Bourne lo convinse a firmare per la WWE. Lopez ha debuttato nella WWE lottando un dark match di SmackDown nel quale ha sconfitto Trent Barreta. Ha fatto il suo debutto nella FCW con il ring name di Seth Rollins il 30 settembre 2010, ma ha perso contro Michael McGillicutty.

Nei taping FCW del 13 febbraio 2011 ha sconfitto Hunico in un Iron Man match di 15 minuti per vincere l'FCW 15 Championship. Rollins e Richie Steamboat hanno sconfitto Titus O'Neil e Damien Sandow, vincendo l'FCW Florida Tag Team Championship il 25 marzo. Hanno perso il titolo un mese dopo contro Calvin Raines e Big E Langston. Nei taping del 2 giugno ha lottato in un 3-on-1 handicap match con Mason Ryan e Roman Leakee contro Johnny Curtis, ottenendo la vittoria. Rollins ha difeso con successo l'FCW 15 Championship contro Rick Victor nei taping del 30 giugno. All'FCW Gainesville Show dell'8 luglio, insieme a Bo Rotundo e Titus O'Neil, ha sconfitto Lucky Cannon, Dean Ambrose e Damien Sandow; il match era stato sancito da John Morrison, che era ospite speciale dello show poiché Cannon, Ambrose e Sandow si dicevano stufi di vedere la faccia di Morrison ovunque.

Il 16 luglio all'FCW Summer SlamaRama, insieme a Bo Rotundo e Hunico, ha sconfitto Dean Ambrose, Husky Harris e Leo Kruger. Rollins ha sconfitto per squalifica Justin Gabriel all'FCW Orlando Show del 27 luglio. Rollins ha difeso con successo l'FCW 15 Championship contro Dean Ambrose nei taping dell'11 agosto, mentre in quelli del 1º settembre ha partecipato al torneo per decretare il nuovo FCW Florida Heavyweight Champion, ma ha perso nelle eliminatorie contro Ambrose e tre settimane dopo ha perso l'FCW 15 Championship contro Damien Sandow. Nei taping del 17 novembre ha un'opportunità per il FCW Florida Heavyweight Championship, ma è stato sconfitto dal campione Leo Kruger.

Il 2012 di Rollins si è aperto con una vittoria contro Briley Pierce, mentre il 2 febbraio ha sconfitto Rick Victor. Nei taping del 23 febbraio 2012, dopo aver vinto uno scramble match, Rollins ha sconfitto Leo Kruger per vincere l'FCW Florida Heavyweight Championship. Durante un house show della WWE a Kalamazoo, in Michigan, Rollins ha sfidato Cody Rhodes per l'Intercontinental Championship, ma ne è uscito sconfitto. Il 24 marzo ha invece sconfitto Antonio Cesaro. Nei taping del 26 aprile ha sconfitto Big E Langston e ha successivamente difeso il titolo contro Bo Rotundo. Rollins ha perso il titolo il 16 giugno a Crystal River contro Rick Victor.

Nel 2012 la WWE ha chiuso la FCW e ha creato NXT Wrestling. Rollins ha fatto il suo debutto nella puntata del 27 giugno di NXT in cui ha sconfitto Jiro. Rollins ha vinto il torneo per l'assegnazione dell'NXT Championship: ha sconfitto Drew McIntyre, poi Michael McGillicutty e in finale Jinder Mahal, diventando il primo NXT Champion. Ha successivamente difeso il titolo contro Rick Victor, Michael McGillicutty e Jinder Mahal.

Nella puntata di NXT del 2 gennaio 2013 ha nuovamente difeso l'NXT Championship contro Corey Graves, per poi perderlo nella puntata di NXT del 9 gennaio contro Big E Langston in un match senza squalifiche. Dopo aver perso il titolo, Rollins ha continuato la sua faida con Graves e lo ha sconfitto in un lumberjack match.

The Shield (2012–2014)[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: The Shield (wrestling).
Rollins fa la sua entrata sul ring con lo Shield

Il 18 novembre 2012, alle Survivor Series, Rollins ha fatto il suo debutto nel roster principale della WWE insieme a Dean Ambrose e Roman Reigns nel main event per il WWE Championship fra CM Punk, John Cena e Ryback, facendo mantenere il titolo a Punk. Nella puntata di Raw del 26 novembre, i tre sono stati intervistati da Michael Cole ed è stato rivelato che il nome del gruppo è "The Shield" e che loro combattono le "ingiustizie". Al pay-per-view TLC, lo Shield ha sconfitto in un Tables, Ladders and Chairs six-man tag team match Daniel Bryan, Kane e Ryback nel loro match di debutto. Dopo numerosi attacchi agli altri membri del roster, tra cui molti degli avversari di CM Punk, è stato poi rivelato che lo Shield era sempre stato sotto gli ordini di Punk e Paul Heyman ed erano pagati per le loro interferenze. Al pay-per-view Elimination Chamber, lo Shield ha sconfitto John Cena, Sheamus e Ryback. A WrestleMania 29, lo Shield ha sconfitto Randy Orton, Sheamus e Big Show. Nella puntata di Raw del 22 aprile, lo Shield ha sconfitto Daniel Bryan, Kane e The Undertaker. Nella puntata di Raw del 13 maggio, la striscia di imbattibilità dello Shield nei six-man tag team match televisivi si è conclusa quando hanno perso per squalifica contro John Cena, Kane e Daniel Bryan.

Rollins nel novembre 2013 come membro dello Shield

A Extreme Rules, Rollins e Reigns hanno sconfitto il Team Hell No in un tornado tag team match e hanno vinto il WWE Tag Team Championship. Nella puntata di Raw del 27 maggio, Rollins e Reigns hanno sconfitto il Team Hell No in una rivincita titolata. Nella puntata di SmackDown del 14 giugno, la striscia di imbattibilità dello Shield senza essere mai schienati o sottomessi nei six-man tag team match televisivi si è conclusa contro il Team Hell No e Randy Orton quando Daniel Bryan ha costretto Rollins alla resa per sottomissione. Il 16 giugno a Payback, Rollins e Reigns hanno sconfitto Bryan e Orton in un match titolato. Nel pre-show di Money in the Bank, Rollins e Reigns hanno difeso con successo il WWE Tag Team Championship contro gli Usos (Jimmy e Jey Uso).[2] Nel mese di agosto, lo Shield si è unito all'Authority guidata da Triple H e Stephanie McMahon. A Battleground, Rollins e Reigns hanno perso contro Cody Rhodes e Goldust, che hanno così riconquistato il loro posto di lavoro; il WWE Tag Team Championship non era in palio, ma lo hanno perso poche settimane dopo a Raw a causa di Big Show in un No Disqualification match. A Hell in a Cell, Rollins e Reigns non sono riusciti a riconquistare il titolo in un match che includeva anche gli Usos. Alle Survivor Series, Rollins ha preso parte al tradizionale Survivor Series elimination tag team match insieme ad Ambrose, Reigns e i Real Americans (Antonio Cesaro e Jack Swagger) contro i Cody Rhodes e Goldust, gli Usos (Jimmy e Jey uso) e Rey Mysterio; Rollins è stato il settimo eliminato, ma Reigns ha ottenuto la vittoria finale per il suo team. A TLC, lo Shield ha perso contro CM Punk in un 3-on-1 handicap match.

Rollins ha preso parte al Royal Rumble match dell'omonimo evento, ma è stato eliminato da Reigns. A Elimination Chamber, lo Shield ha perso contro la Wyatt Family (Bray Wyatt, Luke Harper e Erick Rowan). Questa sconfitta ha portato Rollins ad abbandonare i propri compagni a Raw nella rivincita contro la Wyatt Family; Rollins si è giustificato dicendo di essere stanco di fare da "collante". Nella puntata di SmackDown del 7 marzo, tuttavia, lo Shield si è chiarito e ha iniziato a disubbidire a Kane, direttore delle operazioni dell'Authority. Ciò ha portato a un six-man tag team match tra lo Shield e Kane e i New Age Outlaws (Road Dogg e Billy Gunn a WrestleMania XXX, dove lo Shield ha vinto. A causa di ciò, lo Shield ha abbandonato l'Authority e Rollins, come Ambrose e Reigns, è diventato un beniamino del pubblico. Lo Shield ha sconfitto la rinata Evolution (Triple H, Randy Orton e Batista) sia a Extreme Rules[3] che a Payback.[4]

The Authority e infortunio (2014–2016)[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: The Authority (wrestling).
Rollins (come detentore del Money in the Bank) con Stephanie McMahon e Triple H dopo essere stato attaccato da Dean Ambrose a Night of Champions

Nella puntata di Raw del 2 giugno Triple H era deciso a continuare la faida dell'Evolution contro lo Shield, ma Batista, stanco delle promesse non mantenute da Triple H, ha abbandonato l'Evolution e la WWE (kayfabe). Più tardi quella notte, con lo Shield sul ring, Triple H ha dichiarato che stava ricorrendo a un "piano B" per distruggere lo Shield: durante il suo discorso Rollins ha attaccato Ambrose e Reigns con una sedia tornando heel e rialleandosi con l'Authority.[5][6][7] Il 29 giugno a Money in the Bank, grazie all'intervento di Kane, Rollins ha vinto la valigetta contenente un contratto che gli avrebbe garantito la possibilità di avere un match per il WWE World Heavyweight Championship in qualsiasi momento entro un anno. A Battleground il match tra Rollins e Ambrose non ha avuto luogo, in quanto Ambrose è stato cacciato dall'arena da Triple H dopo aver attaccato Rollins prima del match; Rollins ha pertanto ottenuto la vittoria per forfait. Rollins e Ambrose si sono sfidati a SummerSlam in un lumberjack match, che ha visto Rollins vincitore. La notte successiva a Raw la rivincita tra Rollins e Ambrose in un Falls Count Anywhere match è terminata con la vittoria del primo per decisione arbitrale dopo che Rollins ha eseguito un Curb Stomp su dei blocchi di cemento ai danni di Ambrose, infortunandolo e costringendolo a uscire dal ring in barella (kayfabe).[8]

A Night of Champions il match in programma tra Rollins è Roman Reigns non si è disputato dopo che quest'ultimo è stato operato d'urgenza il giorno precedente per un'ernia; Rollins ha pertanto ottenuto la vittoria per countout e ha poi lanciato una sfida a qualunque membro del roster: il rientrante Dean Ambrose ha risposto alla sfida attaccando Rollins, con i due wrestler che sono stati divisi dalla sicurezza. Quella stessa sera Rollins è intervenuto nel main event tra Brock Lesnar e John Cena per incassare la valigetta, ma Cena glielo ha impedito. Nelle settimane successive Rollins è stato attaccato sia da Cena sia da Ambrose, con quest'ultimo che ha sconfitto Cena nella puntata di Raw del 13 ottobre in un Contract on a Pole match e ha ottenuto il diritto di affrontare Rollins in un Hell in a Cell match. A Hell in a Cell Rollins ha sconfitto Ambrose grazie all'intervento di Bray Wyatt. Alle Survivor Series il Team Authority (capitanato da Rollins) è stato sconfitto dal Team Cena grazie all'intervento di Sting e a TLC Rollins è stato sconfitto da Cena in un tables match, perdendo l'opportunità di essere il primo sfidante per il titolo del mondo. Nell'ultima puntata dell'anno di Raw Rollins ha preso in ostaggio Edge (ospite della serata assieme a Christian) e ha costretto Cena a riportare al potere l'Authority. Alla Royal Rumble Rollins non è riuscito a conquistare il titolo del mondo contro Lesnar e Cena.

Rollins, Kane e Big Show hanno sconfitto Dolph Ziggler, Ryback e Erick Rowan in un six man tag team match a Fastlane. Dopo un'assenza di diversi mesi, Randy Orton è tornato attaccando Rollins dopo che questi e l'Authority avevano vinto a Fastlane. Ciò ha portato a un match tra i due a WrestleMania 31, che è stato vinto da Orton. Più tardi, quella stessa notte, Rollins ha incassato il contratto del Money in the Bank durante il match per il WWE World Heavyweight Championship tra Brock Lesnar e Roman Reigns, rendendolo un match a tre che ha visto Rollins ottenere la vittoria dopo aver schienato Reigns; con questa vittoria Rollins è stato il primo wrestler a incassare il Money in the Bank a WrestleMania e il primo ad averlo fatto a match in corso.[9][10] Rollins ha continuato la sua faida con Orton dopo WrestleMania; ciò ha portato a uno steel cage match che prevedeva la RKO di Orton bandita e Kane come "guardiano della gabbia". Per tutto il mese di aprile Rollins e Kane non sono riusciti ad andare d'accordo, con Rollins che ha apertamente criticato il lavoro di Kane. Nonostante ciò, a Extreme Rules, Rollins ha sconfitto Orton riuscendo a scappare dalla gabbia. Nel mese di maggio Rollins e Kane hanno continuato a criticare l'un l'altro dopo che Kane ha annunciato che Rollins avrebbe difeso il titolo contro Orton e Reigns in un triple threat match, che è poi diventato un fatal four-way match dopo che Dean Ambrose lo ha sconfitto; tutto ciò ha portato al ritorno di Triple H nella puntata di Raw del 11 maggio, dove ha annunciato che se Rollins avesse perso il titolo a Payback, Kane sarebbe stato licenziato dal ruolo di direttore delle operazioni. A Payback Kane si è alleato con Rollins, che ha vinto il match dopo aver eseguito il Pedigree (la mossa finale di Triple H) su Orton. A Elimination Chamber Rollins ha affrontato l'ex membro dello Shield e rivale di lunga data, Dean Ambrose, e ha perso il match per squalifica dopo aver spinto l'arbitro, ma ha mantenuto il titolo. Rollins ha difeso nuovamente il titolo con successo contro Ambrose a Money in the Bank in un ladder match. Brock Lesnar è tornato La notte seguente a Raw ed è stato scelto dall'Authority come prossimo avversario di Rollins per il titolo a Battleground: il match si è concluso quando The Undertaker ha attaccato Lesnar, pertanto Rollins ha mantenuto il titolo sebbene abbia perso l'incontro per squalifica.[11]

Rollins ha poi riacceso la sua rivalità con John Cena: dopo aver rifiutato la sfida di Cena per lo United States Championship, l'Authority ha invece forzato Cena a difendere il suo titolo contro Rollins; nonostante abbia sofferto di una reale rottura del setto nasale durante il match, Cena ha sconfitto Rollins.[12][13] Rollins è diventato un "doppio campione" quando ha sconfitto Cena nel Winner Take All match a SummerSlam, con in palio sia il WWE World Heavyweight Championship sia lo United States Championship, dopo che l'ospite speciale dell'evento, Jon Stewart, ha attaccato Cena con una sedia, permettendo a Rollins di eseguire il Pedigree sulla sedia stessa e ottenere lo schienamento vincente;[14] con questa vittoria, inoltre, Rollins è diventato il primo wrestler nella storia della WWE a detenere i due suddetti titoli allo stesso tempo. A Night of Champions Rollins ha perso lo United States Championship contro Cena,[15] ma ha mantenuto il titolo del mondo contro Sting.[16] A Hell in a Cell Rollins ha difeso con successo il titolo contro Kane; come parte della stipulazione del match, con questa vittoria Rollins ha ottenuto il licenziamento di Kane come direttore delle operazioni.[17] Nella puntata di Raw successiva Roman Reigns è diventato il primo sfidante per il titolo dopo aver vinto un fatal four-way match e i due si sarebbero dovuti affrontare alle Survivor Series: tuttavia, il 4 novembre, Rollins ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore, del legamento collaterale e del menisco mediale del ginocchio (un infortunio conosciuto con il termine inglese di unhappy triad) durante un match contro Kane in un house show a Dublino. Essendo i tempi di recupero previsti tra i sei e i nove mesi, il WWE World Heavyweight Championship è stato reso vacante il 5 novembre dopo 221 giorni di regno.[18] Il 21 dicembre è apparso a Raw per ritirare lo Slammy Award come Superstar of the Year, affermando che nel 2016 sarebbe tornato per riconquistare il titolo.

Ritorno (2016–presente)[modifica | modifica wikitesto]

A Extreme Rules, Rollins è tornato dall'infortunio quando ha attaccato Roman Reigns dopo che quest'ultimo aveva difeso il WWE World Heavyweight Championship contro AJ Styles.[19] Nella puntata di Raw successiva al pay-per-view, dopo aver detto ai fan di non aver bisogno di loro, rimanendo heel nel processo, Rollins ha avuto un confronto con Reigns, Shane McMahon ha annunciato un match tra i due per il titolo a Money in the Bank .

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse Finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Avada Kedavra (FCW) (Superkick a volte con l'avversario in posizione seduta o inginocchiata) 2010-2011 usata in seguito come mossa caratteristica
  • Diving high knee (a volte in versione springboard)– 2012–2014; usata in seguito come mossa caratteristica

Pedigree (Double underhook facebuster) – 2015–presente; adottata da Triple H

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Rollins ha vinto il WWE World Heavyweight Championship dopo aver incassato la valigetta del Money in the Bank
  • All-American Wrestling
    • AAW Heavyweight Championship (2)
    • AAW Tag Team Championship (2) – con Marek Brave (1) e Jimmy Jacobs (1)
  • Mr. Chainsaw Productions Wrestling
    • MCPW World Heavyweight Championship (1)
  • NWA Midwest
    • NWA Midwest Tag Team Championship (1) – con Marek Brave
  • Rolling Stone
    • Best Briefly Resuscitated Storyline (2015) vs. Dean Ambrose
    • Most Painful Injury of the Year (2015) con Cesaro e Daniel Bryan
    • Most Puzzling New Finisher (2015) – Pedigree
    • Most Smothered In-Ring Potential (2014)
    • Runner-Up Wrestler of the Year (2015)
  • WWE
    • WWE Tag Team Championship (1) – con Roman Reigns
    • WWE United States Championship (1)
    • WWE World Heavyweight Championship (1)
    • Money in the Bank (2014)
    • Slammy Award (8)
      • Anti-Gravity Moment of the Year (2014) – Il volo dalla cima della scenografia d'entrata a Payback
      • Breakout Star of the Year (2013) – con Dean Ambrose e Roman Reigns come membro dello Shield
      • Double-Cross of the Year (2014) – Il tradimento allo Shield e l'unione con l'Authority
      • Faction of the Year (2013, 2014) – con Dean Ambrose e Roman Reigns come membro dello Shield
      • Fan Partecipation of the Year (2014) – "You Sold Out!"
      • Match of the Year (2014) – Team Cena vs. Team Authority alle Survivor Series
      • Superstar of the Year (2015)
      • Trending Now (Hashtag) of the Year (2013) – #BelieveInTheShield con Dean Ambrose e Roman Reigns come membro dello Shield

Risultati nella Lucha de Apuestas[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: terminologia del wrestling § Lucha de Apuestas.
Vincitore (posta in palio) Sconfitto (posta in palio) Luogo Evento Data Note
Dolph Ziggler, Big Show, Erick Rowan, Ryback (carriere) e John Cena Seth Rollins, Kane, Mark Henry, Rusev e Luke Harper (potere dell'Authority) St. Louis, Stati Uniti Survivor Series 23 novembre 2014
Seth Rollins (titolo) Kane (ruolo nell'Authority)[Nota 1] Los Angeles, Stati Uniti Hell in a Cell 25 ottobre 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Seth Rollins, su wwe.com. URL consultato il 27 agosto 2015.
  2. ^ Matt Bishop, Sandow, Orton big winners at WWE Money in the Bank, su SLAM! Wrestling. URL consultato il 20 luglio 2013.
  3. ^ The Shield def. Evolution, wwe.com, 4 maggio 2014.
  4. ^ The Shield vs. Evolution (No Holds Barred Elimination Match), wwe.com, 1º giugno 2014.
  5. ^ James Caldwell, CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 6/2: Complete "virtual-time" coverage of live Raw - PPV fall-out, huge angle at the end of Raw, post-Raw coverage, MITB hype, more, PWTorch.com. URL consultato il 3 giugno 2014.
  6. ^ SETH ROLLINSBIO, wwe.com. URL consultato il 4 giugno 2014.
  7. ^ Ben Kerin, Seth Rollins Turns Heel On The Shield and Joins Evolution, wrestlingnewssource.com. URL consultato il 4 giugno 2014.
  8. ^ Seth Rollins def. Dean Ambrose in a WWE App Vote Match, wwe.com. URL consultato il 19 agosto 2014.
  9. ^ Marc Middleton, Huge Title Change At WrestleMania 31, First TV Appearance Announced For New Champion, WrestlingInc.com.
  10. ^ Jason Powell, Powell's WrestleMania 31 results and review: Brock Lesnar vs. Roman Reigns for the WWE World Heavyweight Championship, Sting vs. Triple H, Rusev vs. John Cena for the U.S. Championship, Undertaker vs. Bray Wyatt, Intercontinental Title ladder match, ProWrestling.net.
  11. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 7/20: Complete "virtual-time" coverage of live Raw - Battleground fall-out, Taker-Lesnar pullapart, big six-man tag main event, Divas, more, PWTorch.com. URL consultato il 20 luglio 2015.
  12. ^ CALDWELL'S WWE RAW RESULTS 7/27: Complete "virtual-time" coverage of live Raw - Cena vs. Rollins for U.S. Title, SSlam hype, Owens vs. RKO, two Divas matches, more, PWTorch.com. URL consultato il 27 luglio 2015.
  13. ^ John Cena suffers broken nose on Raw, WWE. URL consultato il 27 luglio 2015.
  14. ^ Matthew Artus, WWE World Heavyweight Champion Seth Rollins def. United States Champion John Cena in a Winner Takes All Match, su wwe.com, 23 agosto 2015. URL consultato il 26 agosto 2015.
  15. ^ Melok, Bobby, John Cena def. Seth Rollins to win the United States Championship, WWE. URL consultato il 21 settembre 2015.
  16. ^ Laboon, Jeff, WWE World Heavyweight Champion Seth Rollins def. Sting, WWE. URL consultato il 21 settembre 2015.
  17. ^ Kevin Powers, WWE World Heavyweight Champion Seth Rollins def. Demon Kane, WWE, 25 ottobre 2015. URL consultato il 25 ottobre 2015.
  18. ^ WWE champion Seth Rollins out 6-9 months with torn ACL, MCL, su Sports Illustrated, 4 novembre 2015.
  19. ^ (EN) James Caldwell, 5/22 WWE Extreme Rules PPV Results – CALDWELL’S Ongoing Live Report, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 22 maggio 2016. URL consultato il 25 maggio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Errore nell'uso delle note: Sono presenti dei marcatori <ref> per un gruppo chiamato "Nota" ma non è stato trovato alcun marcatore <references group="Nota"/> corrispondente, o manca la chiusura </ref>