Sonya Deville

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sonya Deville
Sonya Deville Total Divas crop.jpg
Sonya Deville nell'aprile del 2018
NomeDaria Berenato
Ring nameDaria Berenato
Sonya Deville
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
NascitaShamon Township, Stati Uniti
24 settembre 1993 (26 anni)
Altezza dichiarata170 cm
Peso dichiarato59 kg
AllenatoreBilly Gunn
Booker T
Lita
WWE Performance Center
Debutto3 dicembre 2015
FederazioneWWESmackDown
Progetto Wrestling

Daria Berenato (Shamong Township, 24 settembre 1993) è una wrestler, ex artista marziale mista ed ex judoka statunitense sotto contratto con la WWE, dove lotta nel roster di SmackDown con il ring name Sonya Deville.

Nel 2015 ha partecipato al reality show della WWE Tough Enough, dove si è classificata al decimo posto.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

WWE[modifica | modifica wikitesto]

Tough Enough (2015)[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2015 Daria è stata una dei tredici finalisti della sesta stagione di Tough Enough, dov'è stata la terza eliminata.

NXT (2015–2017)[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 ottobre 2015 Daria ha firmato con la WWE, venendo mandata nel territorio di sviluppo di NXT. Il suo debutto è avvenuto il 3 dicembre in un live event, dove ha combattuto con il suo nome reale, venendo sconfitta da Nia Jax. Daria ha fatto la sua prima apparizione televisiva nella puntata di NXT del 17 agosto 2016 come heel dove lei, Alexa Bliss e Mandy Rose hanno sconfitto Carmella, Liv Morgan e Nikki Glencross. Nella puntata di NXT del 23 novembre Daria, Billie Kay e Peyton Royce sono state sconfitte da Aliyah, Ember Moon e Liv Morgan. Nella puntata di NXT del 21 dicembre Daria è stata sconfitta da Billie Kay a causa di una distrazione di Peyton Royce.

Le Absolution (Mandy Rose, Paige e Sonya Deville).

Daria è tornata nella puntata di NXT del 3 maggio 2017 con il ringname Sonya Deville e ha partecipato ad una Battle Royal per determinare la contendente n°1 all'NXT Women's Championship di Asuka, dove però è stata eliminata da Billie Kay e Peyton Royce. Nella puntata di NXT del 17 maggio, Sonya ha sconfitto Lacey Evans. Nella puntata di NXT del 21 giugno, Sonya ha sconfitto Rachael Evers. Nella puntata di NXT del 2 agosto, Sonya ha sconfitto Jenna Van Bemel. Nella puntata di NXT del 5 settembre, Sonya ha sconfitto Zeda. Nella puntata di NXT del 18 ottobre, Sonya ha affrontato Ruby Riot e Ember Moon con in palio la possibilità di inserirsi nel Fatal 4-Way match per il vacante NXT Women's Championship di NXT TakeOver: WarGames ma il match è stato vinto dalla Moon. Nella puntata di NXT del 22 novembre, Sonya è stata sconfitta da Ruby Riott. Nella puntata di NXT del 6 dicembre, Sonya ha sconfitto Ruby Riott in un No Holds Barred match. Nella puntata di NXT del 27 dicembre, Sonya ha affrontato Ember Moon per l'NXT Women's Championship, ma è stata sconfitta, in quel che sarà il suo ultimo match ad NXT.

The Absolution (2017–2018)[modifica | modifica wikitesto]

Mandy Rose e Sonya Deville a WrestleMania 34.

Sonya ha fatto il suo debutto nel roster principale nella puntata di Raw del 20 novembre 2017 interrompendo il Fatal 4-Way match tra Alicia Fox, Bayley, Mickie James e Sasha Banks per determinare la contendente n°1 al WWE Raw Women's Championship di Alexa Bliss; in seguito, Sonya ha aiutato Paige insieme a Mandy Rose a mettere fuori gioco le quattro avversarie e, nel backstage, anche Alexa Bliss, stabilendosi come heel. Il 14 dicembre, a Tribute to the Troops Sonya, Mandy Rose e Paige hanno sconfitto Bayley, Mickie James e Sasha Banks. Nella puntata di Raw del 18 dicembre Sonya, Mandy Rose e Paige sono state sconfitte da Bayley, Mickie James e Sasha Banks per squalifica. Nella puntata di Raw del 25 dicembre Sonya, Mandy Rose e Paige hanno sconfitto Bayley, Mickie James e Sasha Banks. Nella puntata di Raw dell'8 gennaio 2018, Sonya e Mandy Rose sono state sconfitte da Bayley e Sasha Banks. Nella puntata di Raw del 15 gennaio, Sonya ha sconfitto Sasha Banks. Nella puntata speciale di Raw 25th Anniversary del 22 gennaio Sonya, Alicia Fox, Mandy Rose e Nia Jax sono state sconfitte da Asuka, Bayley, Mickie James e Sasha Banks. Il 28 gennaio, alla Royal Rumble, Sonya ha partecipato all' omonimo match femminile entrando col numero 10, ma è stata eliminata da Michelle McCool. Nella puntata di Main Event del 31 gennaio, Sonya è stata sconfitta da Bayley. Nella puntata di Raw del 5 febbraio, Sonya è stata sconfitta da Mickie James. Nella puntata di Raw del 12 febbraio, Sonya e Mandy Rose hanno sconfitto la WWE Raw Women's Champion Alexa Bliss e Mickie James. Nella puntata di Raw del 19 febbraio Sonya, Mandy Rose e Alexa Bliss hanno sconfitto Bayley, Mickie James e Sasha Banks. Il 25 febbraio, ad Elimination Chamber, Sonya ha partecipato al primo Elimination Chamber match femminile della storia per il WWE Raw Women's Championship che comprendeva anche la campionessa Alexa Bliss, Bayley, Mandy Rose, Mickie James e Sasha Banks, ma è stata eliminata per seconda dalla James, mentre la Bliss ha mantenuto il titolo nel finale. Nella puntata di Raw del 12 marzo, Sonya è stata sconfitta da Sasha Banks. Nella puntata di Raw del 19 marzo, Sonya e Mandy Rose hanno sconfitto Bayley e Sasha Banks. Nella puntata di Raw del 2 aprile, Sonya è stata sconfitta da Bayley. L'8 aprile, nel Kick-off di WrestleMania 34, Sonya ha partecipato alla prima edizione della WrestleMania Women's Battle Royal, ma è stata eliminata da Dakota Kai, Kairi Sane e Taynara Conti.

Fire & Desire (2018-presente)[modifica | modifica wikitesto]

Con lo Shake-up del 17 aprile, Sonya è passata a SmackDown, e con lei anche Mandy Rose. Nella puntata di SmackDown del 15 maggio, Sonya ha partecipato ad un Triple Threat match di qualificazione al Money in the Bank Ladder match che comprendeva anche Becky Lynch e Mandy Rose, ma il match è stato vinto dalla prima. Nella puntata di SmackDown del 22 maggio, Sonya è stata sconfitta da Naomi, fallendo nell'opportunità di qualificarsi per il Money in the Bank Ladder match. Nella puntata di SmackDown del 5 giugno, Sonya e Mandy Rose sono state sconfitte da Asuka in un 2-on-1 Handicap match. Nella puntata di SmackDown del 12 giugno Sonya, Billie Kay, Carmella, Mandy Rose e Peyton Royce sono state sconfitte da Asuka, Becky Lynch, Charlotte Flair, Lana e Naomi. Nella puntata di SmackDown del 26 giugno, Sonya è stata sconfitta da Becky Lynch. Nella puntata di SmackDown del 14 agosto, Sonya e Mandy Rose sono state sconfitte da Becky Lynch e Charlotte Flair. Nella puntata di SmackDown dell'11 settembre, Sonya è stata sconfitta dalla WWE SmackDown Women's Champion Charlotte Flair. Nella puntata di SmackDown del 25 settembre, Sonya e Mandy Rose sono state sconfitte da Asuka e Naomi. Il 28 ottobre, ad Evolution, Sonya ha partecipato alla 20-Women Battle Royal match dove la vincitrice avrebbe guadagnato una title-shot dal suo roster di appartenenza, ma è stata eliminata dalla sua amica Mandy Rose. Il 18 novembre, alle Survivor Series, Sonya ha preso parte al 5-on-5 Traditional Survivor Series Women's Elimination match contro il Team SmackDown, ma è stata eliminata insieme a Bayley per count-out; tuttavia, il Team Raw conquista la vittoria. Nella puntata di SmackDown del 20 novembre, Sonya e Mandy Rose sono state sconfitte da Asuka e Naomi. Nella puntata di Smackdown del 27 novembre, Sonya ha preso parte a una Battle Royal match dove la vincitrice sarebbe stata aggiunta nel match tra la WWE Smackdown Women's Champion Becky Lynch e Charlotte Flair a TLC: Tables, Ladders & Chairs per il WWE SmackDown Women's Championship, ma è stata eliminata per ultima da Asuka. Nella puntata di SmackDown del 4 dicembre, Sonya e Mandy Rose hanno sconfitto Asuka e Charlotte Flair. Il 20 dicembre, a Tribute to the Troops, Sonya e Mandy Rose sono state sconfitte da Becky Lynch e Charlotte Flair. Nella puntata di SmackDown del 1º gennaio 2019, Sonya ha sconfitto Naomi, grazie ad una distrazione di Mandy Rose. Il 27 gennaio, alla Royal Rumble, Sonya entra con il numero 25; dopo 4 minuti viene eliminata da Alexa Bliss. Nella puntata di SmackDown del 5 febbraio, Sonya e Mandy hanno sconfitto le IIconics (Billie Kay e Payton Royce) e le GlowMella (Carmella e Naomi) in un Triple-Threat- Tag match. Nella puntata di SmackDown del 12 febbraio, Sonya e Mandy sono state sconfitte da Carmella e Naomi in un Triple-Threat Tag match che includeva anche le IIconics. Il 17 febbraio, a Elimination Chamber, Sonya e Mandy sono state sconfitte da Bayley e Sasha Banks (Raw), The IIconics (Billie Kay e Peyton Royce) (SmackDown), Carmella e Naomi (SmackDown), Nia Jax e Tamina (Raw) e la Riott Squad (Liv Morgan e Sarah Logan) (Raw) nell'Elimination Chamber match, vinto da Bayley e Sasha, le quali diventano le prime detentrici del WWE Women's Tag Team Championship. Nella puntata di SmackDown del 12 marzo, Sonya è stata sconfitta da Asuka. Il 7 aprile, nel Kick-off di WrestleMania 35, Sonya ha partecipato alla seconda edizione della WrestleMania Women's Battle Royal, ma è stata eliminata da Asuka. Nella puntata di SmackDown del 16 aprile, Sonya, Mandy e le IIconics sono state sconfitte da Ember Moon, Bayley, Asuka e Kairi Sane. Nella puntata di SmackDown del 7 maggio, Sonya e Mandy hanno sconfitto Carmella e Ember Moon. Nella puntata di SmackDown del 14 maggio, Sonya e Mandy sono state sconfitte dalle Kabuki Warriors (Asuka e Kairi Sane). Nella puntata di SmackDown dell'11 giugno, Sonya ha sconfitto Carmella, grazie alle diverse distrazioni provocate da Mandy Rose. Nella puntata di SmackDown del 18 giugno, dopo varie settimane di screzi nel backstage con Ember Moon, Sonya ha uno scontro fisico proprio contro la Moon, interrotto solo dagli arbitri. Nella puntata di SmackDown del 25 giugno, Sonya ha sconfitto Ember Moon, grazie ad una distrazione di Mandy Rose. Nella puntata di SmackDown del 9 luglio, Sonya e Mandy hanno un diverbio nel backstage con Ember Moon e la sfidano in un tag team match per la settimana successiva, consigliandole di trovare una partner. Nella puntata di SmackDown del 16 luglio, Sonya e Mandy sono state sconfitte da Ember Moon e la WWE SmackDown Women's Champion Bayley. Nella puntata di Raw del 5 agosto, Mandy e Sonya hanno preso parte ad un Fatal 4-Way Tag Team Elimination match per i WWE Women's Tag Team Championship che includeva le campionesse, le IIconics, le Kabuki Warriors (Asuka e Kairi Sane), e le vincitrici del match, nonché nuove campionesse Alexa Bliss e Nikki Cross. Nella puntata di Raw del 19 agosto, Sonya e Mandy sono state sconfitte dalle WWE Tag Team Champions Alexa Bliss e Nikki Cross. Nella puntata di SmackDown del 3 settembre, Sonya e Mandy hanno sconfitto le WWE Tag Team Champions Alexa Bliss e Nikki Cross. Nella puntata di SmackDown del 10 settembre, Nikki ha sconfitto Mandy Rose; viene poi ufficializzato che per Clash of Champions, Nikki e Alexa Bliss difenderanno le cinture contro il team composto da Mandy Rose e Sonya Deville. Nella puntata di SmackDown del 10 settembre, Sonya accompagna Mandy Rose nel suo match perso contro Nikki Cross; viene poi ufficializzato che per Clash of Champions, Sonya e Mandy sfideranno Alexa Bliss e Nikki Cross per i WWE Tag Team Championship. Il 15 settembre, a Clash of Champions, Sonya e Mandy sono state sconfitte da Alexa Bliss e Nikki Cross fallendo l'assalto ai titoli di coppia. Nella puntata di SmackDown del 24 settembre, Mandy e Sonya sono state sconfitte dalle Kabuki Warriors. Nella puntata di SmackDown del 18 ottobre, Sonya ha preso parte ad un Six-pack Challenge match che comprendeva anche Carmella, Dana Brooke, Lacey Evans, Mandy Rose e Nikki Cross per decretare la contendente n°1 allo SmackDown Women's Championship di Bayley, ma la contesa è stata vinta dalla Cross. Nella puntata di SmackDown del 1º novembre, Sonya e Mandy sono state sconfitte da Rhea Ripley e Tegan Nox (appertenenti al roster di NXT). Nella puntata di SmackDown dell'8 novembre, Sonya e Mandy sono state sconfitte da Carmella e Dana Brooke. Nella puntata di SmackDown del 15 novembre, Sonya compare sul ring insieme alle altre superstars dello stesso roster durante una rissa, contro quello di NXT. Nella puntata di NXT del 20 novembre, Sonya fa un'apparizione durante una rissa che vede coinvolte le superstars dei tre roster, terminata con Nikki Cross che fa piazza pulita sul ring. Nella puntata di SmackDown del 29 novembre, Sonya è stata sconfitta da Nikki Cross; a fine match, le Fire & Desire attaccano la Cross, ma arriva Alexa Bliss a salvare l'amica.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Deville durante un match contro Asuka nel 2018

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • "The Jersey Devil"

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

  • "Square Up" di CFO$ (NXT/WWE; 19 novembre 2016–presente)
  • "Stars in the Night" di CFO$ (WWE; 20 novembre 2017–17 aprile 2018; usata in team con Mandy Rose e Paige)

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]