Mandy Rose

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mandy Rose
Mandy Rose April 2018.png
Mandy Rose nell'aprile del 2018.
NomeAmanda Rose Saccomanno
Ring nameMandy Rose[1]
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
NascitaContea di Westchester[1][2]
18 luglio 1991 (27 anni)
ResidenzaOrlando[3]
Residenza dichiarataYorktown Heights[4]
Altezza dichiarata163[4] cm
Peso60 kg
Peso dichiarato54[4] kg
AllenatoreBooker T[5]
Billy Gunn[5]
Lita[5]
Sara Del Rey[5]
Debutto25 agosto 2015[3]
FederazioneWWE
Progetto Wrestling

Amanda Rose Saccomanno[6][7], meglio conosciuta come Mandy Rose (Westchester, 18 luglio 1991), è una wrestler, modella ed ex culturista statunitense attualmente sotto contratto con la WWE, dove lotta nel roster di SmackDown.

Nell'estate del 2015 ha partecipato al reality-show della WWE, Tough Enough, classificandosi al 2º posto.[8]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Amanda Saccomanno nacque e crebbe in una famiglia italo-americana nella Contea di Westchester (New York). È la più giovane di quattro figli.[9] Nel 2013 entrò nel mondo del culturismo e prese parte al World Bodybuilding Fitness & Fashion Boston Show. Nel 2014 fu incoronata campionessa del World Beauty Fitness & Fashion Bikini.[10]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

World Wrestling Entertainment (2015–presente)[modifica | modifica wikitesto]

Tough Enough (2015–2016)[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2015 Amanda Saccomanno è stata una delle partecipanti alla sesta stagione del reality-show della WWE, Tough Enough, iniziata il 23 giugno e terminata il 25 agosto;[11][12] si è classificata al 2º posto alle spalle dei vincitori Sara Lee e Josh Bredl.[13]

NXT (2016–2017)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la fine di Tough Enough, Amanda Saccomanno ha adottato il ring-name di Mandy Rose e ha firmato un contratto di cinque anni con la WWE.[14] Il 30 gennaio 2016 ha esordito nel territorio di sviluppo di NXT durante un 6-Women Tag Team match in un live-event tenutosi a Venica (Florida).[15] Nella puntata di NXT del 17 agosto 2016 Mandy Rose ha fatto il suo debutto televisivo in un 6-Women Tag Team match insieme a Daria Berenato e Alexa Bliss, perdendo contro Carmella, Liv Morgan e Nikki Glencross.[16] Il 28 settembre ha lottato il suo primo incontro singolo, ma è stata sconfitta da Ember Moon.[17]

The Absolution (2017–2018)[modifica | modifica wikitesto]

Nella puntata di Raw del 20 novembre 2017 Mandy Rose ha fatto il suo debutto nel roster principale, interrompendo un Fatal 4-Way match tra Alicia Fox, Bayley, Mickie James e Sasha Banks valido per determinare la prima sfidante al WWE Raw Women's Championship di Alexa Bliss; in seguito, insieme a Sonya Deville e la rientrante Paige, ha messo fuori gioco la campionessa. Le tre hanno dato vita ad una stable denominata The Absolution. Nella puntata di Raw dell'11 dicembre la Rose e Paige hanno sconfitto Bayley e Mickie James, mentre la settimana successiva hanno perso per squalifica. Il 22 gennaio 2018, nella puntata dedicata al 25° anniversario di Raw, la Rose, Alicia Fox, Nia Jax e Sonya Deville sono state sconfitte da Asuka, Bayley, Mickie James e Sasha Banks.

Il 28 gennaio, alla Royal Rumble, Mandy Rose ha partecipato al primo Royal Rumble match femminile della storia, entrando con il numero 4 e venendo eliminata per prima da Lita dopo circa quattro minuti di permanenza sul ring. Nella puntata di Raw del 12 febbraio ha sconfitto, in coppia con Sonya Deville, la campionessa femminile Alexa Bliss e Mickie James. Il 25 febbraio, ad Elimination Chamber, la Rose ha partecipato al primo Elimination Chamber match femminile della storia, valido per il WWE Raw Women's Championship, ma è stata eliminata per prima da Sasha Banks. Nella puntata di Raw del 5 marzo è stata sconfitta da Bayley. L'8 aprile, nel kick-off di WrestleMania 34, ha partecipato alla prima edizione della WrestleMania Women's Battle Royal, ma è stata eliminata da Bianca Belair e Dakota Kai. Nella puntata di Raw del 9 aprile ha sconfitto Sasha Banks; al termine dell'incontro Paige ha annunciato il suo ritiro dal wrestling lottato, segnando la fine dell'Absolution.

SmackDown (2018–presente)[modifica | modifica wikitesto]

Con lo Shake-up del 17 aprile 2018 Mandy Rose e Sonya Deville sono passate nel roster di SmackDown. Nella puntata di SmackDown dell'8 maggio Mandy ha sconfitto Becky Lynch. Nella puntata di SmackDown del 15 maggio Mandy ha partecipato ad un Triple Threat match di qualificazione al Money in the Bank Ladder match che comprendeva anche Becky Lynch e Sonya Deville ma il match è stato vinto dalla prima. Nella puntata di SmackDown del 29 maggio Mandy è stata sconfitta da Asuka. Nella puntata di SmackDown del 5 giugno Mandy e Sonya Deville sono state sconfitte da Asuka in un 2-on-1 Handicap match. Nella puntata di SmackDown del 12 giugno Mandy, Billie Kay, Carmella, Peyton Royce e Sonya Deville sono state sconfitte da Asuka, Becky Lynch, Charlotte Flair, Lana e Naomi. Nella puntata di SmackDown del 17 luglio Mandy è stata sconfitta da Becky Lynch.

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Wrestler di cui è stata manager[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • God's Greatest Creation
  • The Golden Goddess
  • The Total Package

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

  • "A Little Bit of Bad" di Marc Ferrari e Michael McGregor (17 agosto 2016–20 novembre 2017)
  • "Stars in the Night" di CFO$ (20 novembre 2017–17 aprile 2018; usata in team con Paige e Sonya Deville)
  • "Golden Goddess" di CFO$ (8 maggio 2018–presente)

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • World Bodybuilding Fitness & Fashion
    • 2014 WBFF Boston (1º posto)
    • 2014 WBFF Diva Bikini Pro World Championship (1º posto)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Mady Rose, su cagematch.net, Cagematch. URL consultato il 21 novembre 2017.
  2. ^ (EN) Amanda Saccomanno, su profightdb.com, The Internet Wrestling Database. URL consultato il 21 novembre 2017.
  3. ^ a b (EN) Tough Enough competitors join new class of recruits at the WWE Performance Center, su wwe.com, WWE. URL consultato il 21 novembre 2017.
  4. ^ a b c (EN) Mandy Rose, su wwe.com, WWE. URL consultato il 21 novembre 2017.
  5. ^ a b c d MEET THE COMPETITORS AND CAST OF WWE TOUGH ENOUGH, su wwetoughenough.com, WWE Tough Enough. URL consultato il 21 novembre 2017.
  6. ^ (EN) RETURN AND TWO DEBUTS ON RAW - PWInsider.com, su pwinsider.com, Pro Wrestling Insider. URL consultato il 10 maggio 2018.
  7. ^ (ES) Juan Pablo Ernst, Conoce a la #Diosagram del día: Amanda Rose Saccomanno - www.lacuarta.com, su lacuarta.com, La Cuarta. URL consultato il 10 maggio 2018.
  8. ^ (EN) Mike Johnson, NAME OF WWE'S NEWEST DIVA REVEALED, TOTAL DIVAS CAST CHANGES & MORE REVEALED, su pwinsider.com, Pro Wrestling Insider, 6 ottobre 2015. URL consultato il 21 novembre 2017.
  9. ^ (EN) Byron Saxton, Meet Mandy Rose, NXT's "Golden Goddess, su wwe.com, WWE, 14 ottobre 2016. URL consultato il 21 novembre 2017.
  10. ^ (EN) Mike Johnson, WWE OFFICIALLY ANNOUNCES A NUMBER OF SIGNINGS INCLUDING TOUGH ENOUGH COMPETITORS & EVOLVE ALUMNI, su pwinsider.com, Pro Wrestling Insider. URL consultato il 22 novembre 2017.
  11. ^ (EN) Meet WWE Tough Enough's 13 finalists, su wwetoughenough.com, WWE. URL consultato il 26 novembre 2017.
  12. ^ (EN) Yorktown Heights' Amanda Saccomanno Advances to Final Round of Acclaimed WWE Competition, su prweb.com, prweb, 22 giugno 2015. URL consultato il 26 novembre 2017.
  13. ^ (EN) Richard Trionfo, TOUGH ENOUGH FINALE REPORT: WHO ARE THE TWO NEWEST WWE SUPERSTARS?, su pwinsider.com, Pro Wrestling Insider, 25 agosto 2015. URL consultato il 26 novembre 2017.
  14. ^ (EN) The 'Total Divas' meet Mandy Rose: Total Divas Preview Clip, February 2, 2016, su wwe.com, WWE. URL consultato il 26 novembre 2017.
  15. ^ (EN) John Kiger, 1/30 NXT RESULTS FROM VENICE, FL, su pwinsider.com, Pro Wrestling Insider, 30 gennaio 2016. URL consultato il 26 novembre 2017.
  16. ^ (EN) Richard Trionfo, WWE NXT REPORT: WHAT COULD GO WRONG WITH OPPONENTS IN THE SAME ROOM?, ITAMI IN ACTION, SIX WOMAN TAG MATCH WITH SOME DEBUTS, A LOOK AT TAKEOVER, AND MORE, su pwinsider.com, Pro Wrestling Insider, 17 agosto 2016. URL consultato il 26 novembre 2017.
  17. ^ (EN) Richard Trionfo, NXT 28/09/16, su pwinsider.com, Pro Wrestling Insider, 28 settembre 2016. URL consultato il 26 novembre 2017.
  18. ^ a b c d e Amanda locks horns with Alicia Fox: WWE Tough Enough: August 25, 2015 (2:50), su wwe.com, WWE. URL consultato il 21 novembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]