Jon Stewart

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jon Stewart nel 2016

Jon Stewart, vero nome Jonathan Stuart Leibowitz (Trenton, 28 novembre 1962), è un conduttore televisivo, attore e comico statunitense.

Presentava lo spettacolo satirico The Daily Show, in cui attirava l'attenzione contro il potere e le manipolazioni dei media ufficiali. È famoso anche per aver condotto due volte la cerimonia della consegna degli Oscar, nel 2006 e nel 2008.

A lui si è ispirato Bassem Youssef per l'omonimo programma egiziano El Bernameg. Nel 2015 ha intrapreso un feud con Seth Rollins, wrestler della WWE, e il 23 agosto dello stesso anno è stato la guest star del pay-per-view SummerSlam, costando il titolo degli Stati Uniti a John Cena in favore dello stesso Rollins, avendo interferito nel suo match. Il giorno seguente a Raw John Cena si è vendicato colpendo Stewart con la Attitude Adjustment di fronte a Ric Flair. Nella puntata di WWE Raw del 15 agosto 2016 è stato annunciato il suo ritorno nella federazione che avrà luogo in quel di SummerSlam nel ruolo di guest star come l'anno precedente. Ha preso parte all'evento alleandosi con i New Day, che sono i campioni di coppia, restando al loro fianco durante l'incontro valido per i titoli Tag Team contro il duo formato da Luke Gallows e Karl Anderson. Il match è terminato con la vittoria di Gallows e Anderson per squalifica causata dal rientrante Big E che ha salvato Stewart dall'assalto degli avversari e in questo modo i New Day hanno mantenuto i titoli. Per finire Stewart e i New Day al completo hanno festeggiato al centro del ring.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Da doppiatore è sostituito da:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Naked Pictures of Famous People (2001) ISBN 0-688-15530-8
  • The Daily Show with Jon Stewart Presents America (The Book): A Citizen's Guide to Democracy Inaction (2004) ISBN 0-446-53268-1

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN71010364 · LCCN: (ENno98079562 · ISNI: (EN0000 0000 5559 3748 · GND: (DE135944783 · BNF: (FRcb14230081h (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie