Torri di Milano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Milano.

In primo piano a destra la torre facente un tempo parte dell'ampliamento massimianeo delle mura romane di Milano, mentre sullo sfondo a sinistra la torre dei carceres, ovvero dei cancelli delle porte da cui partivano le bighe del circo romano di Milano. Si trovano entrambe nel cortile del Civico museo archeologico di Milano

Le torri di Milano hanno rivestito, nel corso della storia della città, importanti funzioni militari e civili. Costruite a partire dall'epoca romana, sono state per secoli uno dei tratti caratteristici di Milano, soprattutto nel Medioevo, quando erano di riferimento per le contrade della città.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Contrade di Milano e Castello Sforzesco.
Stampa del 1792 che rappresenta la Torre dell'Imperatore e l'edificio ad essa connesso. Si trovavano lungo la Cerchia dei Navigli

La storia delle torri di Milano inizia nell'epoca romana, con la costruzione di torri aventi funzioni militari, come quelle inserite nelle mura romane di Milano, e aventi funzioni civili, come la torre dei carceres, ovvero dei cancelli delle porte da cui partivano le bighe del circo romano di Milano.

Una svolta, soprattutto nella loro funzione militare, si ebbe a partire dal Medioevo. Ogni contrada di Milano, storica suddivisione del centro abitato della città in uso dal Medioevo al XIX secolo, aveva come riferimento una torre di guardia, spesso inserita in un palazzo nobiliare, che era presidiata da un'unità di cavalleria (i cosiddetti milites), che era costituita da nobili[1]. Le torri presenti lungo le mura medievali di Milano erano invece presidiate dalla maggior parte delle guarnigioni della città[1].

Scorcio del Castello Sforzesco e di alcune sue torri

Degne di nota sono le torri del Castello Sforzesco, che è sorto come ampliamento di una preesistente fortificazione, il Castello di Porta Giovia, costruito tra il 1360 e il 1370 nella forma di una fortificazione militare a pianta quadrata con quattro torri agli angoli, con le due rivolte verso la città che erano dotate di particolare imponenza[2]. Fu Francesco Sforza che trasformò, grazie a lavori che iniziarono nel 1450, il Castello di Porta Giovia nel Castello Sforzesco, da cui il nome della fortificazione.

Nel 1452 il Filarete venne ingaggiato dal duca per la costruzione e la decorazione della torre mediana del Castello Sforzesco, che tuttora viene chiamata Torre del Filarete. Nel 1476, sotto la reggenza di Bona di Savoia, fu costruita la torre omonima a cui si aggiunse la Torre del Tesoro, chiamata anche Torre della Castellana, che è situata all'angolo ovest del castello. Nel 1521 la Torre del Filarete crollò perché un soldato francese fece per sbaglio esplodere una bomba dopo che la torre fu adibita ad armeria. La Torre del Filarete fu riedificata durante il restauro del Castello Sforzesco, che è terminato nel 1905, grazie all'uso di disegni risalenti al XVI secolo che hanno permesso di ricostruirne l'aspetto originario.

Altre torri, a Milano, furono costruite in seno alle mura spagnole di Milano, dove rivestivano un'importante ruolo difensivo e militare. Le torri continuarono a essere realizzate anche nei secoli successivi, fino ad arrivare ai tempi moderni, a cui si sono aggiunti i grattaceli della città, che sono stati edificati a partire dai primi decenni del XX secolo.

Elenco torri[modifica | modifica wikitesto]

Le più rilevanti torri di Milano, sia esistenti che demolite, sono le seguenti[3][4].

Epoca romana[modifica | modifica wikitesto]

Nome Immagine Costruzione Demolizione Descrizione
Torre romana di Porta Ticinese No immagine disponibile.svg I secolo a.C. esistente Detta anche "Torre dei Malsani" o "Torraccia", è ciò che rimane di Porta Ticinese romana. È situata nel cortile di uno dei palazzi nei pressi del Carrobbio. Si tratta dei resti di una delle due torri della porta che affiancavano il varco di ingresso. È nota come "Torre dei Malsani" perché in seguito, persa la sua funzione difensiva, è stata destinata a lebbrosario.
Torre della mura romane di Massimiano Torre delle mura di Massimiano Milano.jpg III secolo d.C. esistente Torre facente un tempo parte dell'ampliamento massimianeo delle mura romane di Milano. Si trova nel cortile del Civico museo archeologico di Milano
Torre dei carceres del circo Torre del Circo di Massimiano Milano.jpg III secolo d.C. esistente Torre dei carceres, ovvero dei cancelli delle porte da cui partivano le bighe del circo romano di Milano. I resti di questa torre sono diventati in seguito il campanile della chiesa di San Maurizio. Ora si trova nel cortile del Civico museo archeologico di Milano

Epoca medievale[modifica | modifica wikitesto]

Nome Immagine Costruzione Demolizione Descrizione
Torre del Comune 3910 - Milano - Palazzo Giureconsulti - Torre del Comune - Foto Giovanni Dall'Orto 9-July-2007.jpg 1272 esistente Originaria del XIII secolo ma ricostruita nel XVII secolo, scandiva gli orari ufficiali di apertura e chiusura delle attività. Si trova al di sopra del Palazzo dei Giureconsulti, di fronte a piazza Mercanti. Alla sua base è collocata la statua neoclassica di sant'Ambrogio, scolpita da Luigi Scorzini nel 1833, circondata da rilievi manieristi. Sotto l'orologio, è collocata una lapide in latino del prefetto Fabrizio Bossi. È conosciuta anche con il nome di Torre di Napo Torriani.
Torre dei Morigi Torre dei Moriggia di Milano, dopo i restauri del 2016.jpg XIII secolo esistente Fa parte di Palazzo Moriggia, che si trova in via Morigi angolo via Gorani. Un tempo era di riferimento per l'unità di cavalleria che presidiava la Contrada dei Morigi.
Torre dei Gorani Torrei dei Gorani dopo i restauri, tre quarti.jpg XIII secolo esistente Faceva parte della demolita Casa Gorani, che si trovava tra via Brisa e via Gorani. Il palazzo sorgeva lungo la via omonima ed è andato completamente distrutto dai bombardamenti della seconda guerra mondiale nel 1943. Del palazzo sopravvivono il portale barocco, qualche muro perimetrale e la torre.
Torre dei Meravigli 20160816 Casa e torre dei Meravigli.jpg XIII secolo esistente È incorporata nella Casa dei Meravigli, che si trova in via Meravigli. La torre è riconoscibile per la presenza di mattoni a vista. Le sue fondazioni risalgono al III secolo: la torre fu inglobata ed utilizzata come campanile per la chiesa di San Nazaro in Pietrasanta fino alla sua demolizione nei primi anni del XX secolo[5].
Torre di Palazzo Marino Palazzo marino ottocento.jpg XIII secolo 1892 Faceva parte di Palazzo Marino, che si trova in piazza della Scala. È scomparsa con la ristrutturazione del palazzo, che è stata portata a termine nel 1892.
Torre del Sale Torre del Sale.jpg XIII secolo 1943 Era inglobata in un edificio che si trovava lungo il Naviglio Vallone. Fu distrutta in seguito a un bombardamento aereo compiuto nel 1943 su Milano. Prendeva il nome dal fatto che all'interno di essa venisse immagazzinato il sale, fermo restando che questa ipotesi è messa in dubbio da alcuni storici[6].
Torre dell'Imperatore Torre dell'Imperatore.jpg XIV secolo 1777 Si trovava incorporata in un edificio situato in via Molino delle Armi angolo via della Chiusa lungo la Cerchia dei Navigli. Deve il suo nome all'imperatore bizantino Manuele I, che finanziò la ricostruzione delle opere difensive della città distrutte da Federico Barbarossa durante l'assedio di Milano del 1162[7]. Via della Chiusa prende invece il nome da una chiusa che regolava la portata d'acqua della Cerchia dei Navigli: la Torre dell'Imperatore fu costruita proprio per avere un presidio sorvegliato a protezione di questo centro regolatore delle acque cittadine. In origine era presente solo la piccola torre che sovrastava la pusterla della Chiusa poi, al termine della realizzazione della chiusa, alla piccola struttura difensiva venne affiancata una seconda torre, più massiccia della prima, che avrebbe in seguito assunto il nome di Torre dell'Imperatore. Persa la sua funzione difensiva alla fine del XV secolo, la Torre dell'Imperatore fu adibita ad altri usi fino a essere quasi del tutto demolita nel 1777. Sono infatti giunti fino all'inizio del XX secolo i resti della sua base, che è stata in seguito completamente demolita insieme all'edificio adiacente.
Torre del Filarete 1870 - Milano, Castello sforzesco - Torre Filarete da Piazza d'armi - Foto Giovanni Dall'Orto 24-Sept-2007.jpg 1452 esistente È la torre principale del Castello Sforzesco. Nel 1521 la Torre del Filarete crollò perché un soldato francese fece per sbaglio esplodere una bomba dopo che la torre fu adibita ad armeria. La Torre del Filarete fu riedificata durante il restauro del Castello Sforzesco, che è terminata nel 1905, grazie all'uso di disegni risalenti al XVI secolo che hanno permesso di ricostruirne l'aspetto originario.
Torre di Bona di Savoia Bona of Savoy's Tower, Castello Sforzesco, Milan.jpg 1476 esistente È la torre del Castello Sforzesco che è stata realizzata sotto la reggenza di Bona di Savoia, che fu la moglie di Galeazzo Maria Sforza. Quando quest'ultimo morì assassinato, Bona di Savoia si fece costruire una torre, che prese poi il suo nome, nell'area più sicura del castello. Situata all'incrocio tra le ali nord-est e sud-est, venne usata successivamente anche come carcere. Da essa si poteva infatti controllare tutto il castello[8].
Torre del Tesoro Walls and moat - Castelo Sforzesco - Milan 2014 (2).jpg XV secolo esistente Chiamata anche Torre della Castellana, si trova all'angolo ovest del Castello Sforzesco. Era denominata Torre del Tesoro perché, essendo tra le più inespugnabili dell'intera fortificazione, vi era custodito il tesoro del Ducato di Milano[9].

Epoca moderna[modifica | modifica wikitesto]

Nome Immagine Costruzione Demolizione Descrizione
Torre di Palazzo Stampa di Soncino IMG 6689 - Milano - Torre di Palazzo Stampa di Soncino - Foto Giovanni Dall'Orto - 8-Mar-2007.jpg XVI secolo esistente Fa parte di Palazzo Stampa di Soncino, che si trova in via Soncino.
Torre di Palazzo Clerici 6746 - Milano - Palazzo Clerici - Cortile - Foto Giovanni Dall'Orto, 2-Apr-2009.jpg XVIII secolo esistente Fa parte di Palazzo Clerici, che si trova in via Clerici.

Epoca contemporanea[modifica | modifica wikitesto]

Nome Immagine Costruzione Demolizione Descrizione
Torre Branca Milano Torre Branca.JPG 1933 esistente È una costruzione in acciaio realizzata nel 1933 su progetto dell'architetto Giò Ponti. È situata all'interno del Parco Sempione

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Colombo, p. 5.
  2. ^ Guida Milano, Touring Club Italiano, 1985, pp. 438, 440.
  3. ^ Le torri romane di Milano, su storiadimilano.it. URL consultato il 27 luglio 2018.
  4. ^ Le torri medievali di Milano, su storiadimilano.it. URL consultato il 27 luglio 2018.
  5. ^ Casa via Meravigli 4, su lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 19-7-2016.
  6. ^ La Torre del Sale ed il Naviglio Vallone, su naviglireloading.eu. URL consultato il 26 luglio 2018.
  7. ^ Milano Sparita: la Torre dell'Imperatore, su blog.urbanfile.org. URL consultato il 26 luglio 2018.
  8. ^ La Torre di Bona, su milanocastello.it. URL consultato il 27 luglio 2018.
  9. ^ Castello Sforzesco, Sala del Tesoro, su turismo.milano.it. URL consultato il 27 luglio 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]