Antiquarium di Milano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antiquarium di Milano
4050 - Milano - Antiquarium - Ingresso - Foto Giovanni Dall'Orto - 14-July-2007 - 1.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàMilano
IndirizzoVia E. De Amicis, 17
Caratteristiche
TipoMuseo archeologico
Visitatori5 243 (2016)[1]
Sito web

Coordinate: 45°27′28.62″N 9°10′45.7″E / 45.45795°N 9.17936°E45.45795; 9.17936

L'Antiquarium di Milano (adiacente all'anfiteatro romano) fu aperto nel 2004, offrendo ai cittadini milanesi ed ai visitatori anche un parco nel centro della città, in cui sono conservati i resti delle fondazioni dell'anfiteatro romano, unitamente ad un museo che illustra la storia del monumento sulla base delle ultime indagini archeologiche condotte nel quartiere. Il Museo è ospitato in un ex-convento di monache domenicane, fra la chiesa di Santa Maria della Vittoria e l'area archeologica. Antiquarium e parco sono visitabili, con ingresso libero e gratuito, grazie alla collaborazione dei volontari per Il Patrimonio Culturale del Touring Club Italiano.

L'antiquarium è inoltre dedicato all'archeologa Alda Levi che prestò la sua attività a Milano dal 1925 al 1939 quando fu esonerata dal servizio a causa delle leggi razziali del 1938 e la cui opera fu presto dimenticata fino ai nostri giorni. Si articola in due sale e provenivano in parte dalla collezione Sambon, esposta in precedenza presso il Museo teatrale alla Scala.

Immagini significative dell'Antiquarium[modifica | modifica wikitesto]

Materiali esposti nel Museo[modifica | modifica wikitesto]

Prima sala espositiva (epoca romana)[modifica | modifica wikitesto]

Questa sala illustra principalmente, attraverso i materiali rinvenuti da recenti scavi archeologici dell'area sud-occidentale della città romana, la storia, la vita quotidiana e gli oggetti utilizzati dalla popolazione del periodo (compresa una piccola esposizione di epoca medioevale).

Prima sala espositiva (ceramiche medievali)[modifica | modifica wikitesto]

Seconda sala espositiva (epoca romana)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Gladiatore e Categorie di gladiatori romani.

Questa sala illustra principalmente come avvenivano gli spettacoli gladiatorii nel vicino anfiteatro romano con ricostruzioni e materiali rinvenuti da recenti scavi archeologici.

L'arena romana[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Anfiteatro romano di Milano.

Il parco dell'Anfiteatro romano[modifica | modifica wikitesto]

Il parco archeologico si estende nel 2010 a circa 11.000 m², che nei prossimi anni si pensa di estendere fino alle vie Collodi e Conca del Naviglio. Nel parco sono inoltre previsti: il restauro di un edificio lungo la via Conca del Naviglio, una biblioteca e locali destinati alla didattica soprattutto per le scuole ed allo studio di reperti.

L'ex-convento delle monache domenicane[modifica | modifica wikitesto]

Dell'ex-convento di monache domenicane si conservano (restaurati) un piccolo chiostro all'ingresso e due lati del chiostro maggiore.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dati visitatori dei siti museali italiani statali nel 2016 (PDF), su beniculturali.it. URL consultato il 17 gennaio 2017..

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]